Frasi, citazioni e aforismi sulla teologia

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla teologia. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi su Dio, Frasi, citazioni e aforismi sulla religione, Frasi, citazioni e aforismi sulla fede e Frasi, citazioni e aforismi sulla filosofia.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla teologia

Un filosofo è un uomo cieco, in una stanza buia, che cerca un gatto nero che non c’è. Un teologo è l’uomo che riesce a trovare quel gatto.
(Bertrand Russell)

La teologia è una scienza della mente applicata a Dio.
(Henry Ward Beecher)

La teologia èun ramo della letteratura fantastica.
(Jorge Luis Borges)

La teologia è una collezione di risposte incomprensibili a domande senza senso.
(Voltaire)

La teologia è la scienza che è insegnata da Dio, insegna Dio e conduce a Dio -Theologia est scientia quae a Deo docetur, Deum docet, ad Deum ducet.
(Sant’Alberto magno)

La Teologia è la disciplina che parla di Dio – Theologia est sermo vel ratio de Deo.
(Duns Scoto)

Di tutte le scienze, la teologia è la più bella, quella che dà un maggiore slancio alla testa e al cuore; che più si approssima alla realtà umana, che dà lo sguardo più chiaro sulla verità, obiettivo di ogni scienza,
(Karl Barth)

La teologia è il frutto della riflessione sulla fede, quando l’intelletto indaga il mistero, in se stesso inesauribile, nell’intento di esprimerlo attraverso i concetti. La teologia può essere allora paragonabile a una cattedrale: una cattedrale di idee
(Inos Biffi)

La teologia è intelligenza della fede.
(Inos Biffi)

La miglior teologia non avrebbe bisogno di avvocati. Si proverebbe da sola.
(Karl Barth)

Molte lunghe dispute fra teologi si possono riassumere in questo modo: è così. Non è così. É così. Non è così.
(Benjamin Franklin)

È dovere e obbligo del teologo dire le verità opportune importune – anche se per questo dovesse essere punito.
(Hans Küng)

Il più grande sforzo della teologia è stato sempre quello di scagionare Dio.
(Carlo Gragnani)

La teologia è spesso noiosa e astratta, ma la storia di Dio è stata appassionante e intensa.
(Karen Armstrong)

La teologia è una scienza magnifica, sono i teologi che sono noiosi.
(Marta Robin)

In realtà, Dio è senza barba; sono i teologi che gliela fanno venire.
(Paolo Del Vaglio)

La teologia è logorroica. Mosè diede tutte le risposte necessarie tremila anni fa, e non era un teologo.
(Herman Wouk)

Tutto è peccato, ammesso che esso esista. È peccato soprattutto la teologia, perché usa il nome di Dio invano.
(Joan Fuster)

Il punto è: Dio potrebbe superare un esame di teologia?
(Malcolm Muggeridge)

Dio è morto soffocato dalla teologia.
(Friedrich Nietzsche)

Chi ancora oggi si cura dei teologi – all’infuori dei teologi?
(Friedrich Nietzsche)

La filosofia e la teologia ci hanno raccontato Dio, ma oggi la gente vuole sperimentare Dio. C’è una grande differenza tra mangiare cena e leggerne semplicemente il menu.
(Dada Vaswani)

La teologia è la logica del diavolo.
(José Bergamin)

La funzione della teologia? Il racconto dell’incomprensibile attraverso l’indicibile per riempire i cassetti dell’immaginazione.
(Robert Anton Wilson)

Una funzione importante della teologia è mantenere la religione legata alla ragione e alla ragione alla religione. Entrambi i ruoli sono di importanza fondamentale per l’umanità.
(Papa Benedetto XVI)

I teologi? Per l’opinione pubblica, oggi, sembra che servano solo a preparare i giovani preti, le religiose e i docenti di religione. Ma anche Papa Francesco nella Evangelii Gaudium non sembra riporre grande fiducia in buona parte del loro lavoro raccomandando che non si accontentino di ‘una teologia da tavolino’ ma abbiano a cuore la finalità evangelizzatrice. Insomma, oggi la teologia sembra in crisi e incapace di superare i propri limiti che sono l’autoreferenzialità, il fare accademia, un linguaggio distante dalla gente. Tutto questo si traduce in una sostanziale incapacità di tradurre il Vangelo in modo che possa parlare alla generazione presente.
(Armando Matteo)

Il teologo è un costruttore di ponti fra il Vangelo e la storia. È chiamato a ripensare costantemente alla Parola per metterla a disposizione della generazione alla quale appartiene
(Armando Matteo)

La teologia è solo materia per accademici, preti e studiosi? Oppure può informare la vita, plasmare un impegno professionale, smuovere una scelta esistenziale? La domanda non è oziosa. Di risposte ve ne possono essere diverse, e per lo più positive
(Lorenzo Fazzini, L’Avvenire, 2015)

La teologia è questo desiderio e tentativo di “dire” Dio, a motivo dell’amore che si ha per lui, come risposta al dono della sua Rivelazione, di “dirlo” con la povertà, ma anche con la ricchezza del linguaggio e della forma umana.
(Inos Biffi)

La teologia è teorica, cerca di conoscere Dio sempre di più, ed è pratica: cerca di orientare la nostra vita al bene
(San Tommaso)

La teologia è la negazione di Dio. Che idea bizzarra, mettersi in cerca di argomenti per provare la sua esistenza! Tutti quei Trattati non valgono un’esclamazione di santa Teresa. Da quando la teologia esiste, non una sola coscienza ne ha ricavato una certezza in più, perché essa non è altro che la versione atea della fede. Il più modesto balbettio mistico è più vicino a Dio che la Summa theologica. Tutto ciò che è istituzione e teoria cessa di essere vivo. La Chiesa e la teologia hanno assicurato a Dio un’agonia duratura. Soltanto la mistica, di tanto in tanto, lo ha rianimato.
(EM Cioran)

Quel giorno parlavamo a tavola di «teologia». La cameriera, una contadina analfabeta, ascoltava in piedi. «Credo in Dio soltanto quando ho mal di denti» disse. Dopo un’intera vita, il suo intervento è il solo che io ricordi.
(EM Cioran)

La metafisica e, a maggior ragione, la teologia sono di un antropomorfismo scandaloso. Entrambe si riducono a una suprema civetteria dell’uomo, in estasi di fronte al proprio genio. Appena si dà uno sguardo ai suoi vaneggiamenti non ce n’è uno che sfugga al ridicolo.
(EM Cioran)

Si incontra la Sottigliezza nei teologi. Non potendo provare quello che affermano, sono obbligati a operare tante distinzioni da sviare la mente: ed è proprio ciò che vogliono. Quale virtuosismo occorre per classificare gli angeli in decine di specie! Lasciamo perdere Dio: la sua « infinità», logorandoli, ha fatto cadere in deliquio molti cervelli.
(EM Cioran)

Seppi ciò che dovevo e volevo: non teologia, ma filosofia! Non vaneggiare e fantasticare, ma imparare! Non credere, ma pensare!
(Ludwig Feuerbach)

A forza di sottilizzare, il teologo moderno diventa altrettanto incomprensibile a se stesso quanto agli altri.
(Paul Henri Thiry d’Holbach)

Gesù non ha insegnato teologia dogmatica.
Sono altri ad aver costruito dogmi su di lui.
(Vito Mancuso)

Nessuno è spudorato quanto un teologo.
(Karlheinz Deschner)

Alcuni nuovi teologi contestano il peccato originale, che è l’unica parte della teologia cristiana che si può veramente dimostrare.
(GK Chesterton)

I teologi, non potendo spiegare Dio con la ragione, lo rendono incomprensibile con i dogmi.
(Roberto Gervaso)

Non credo nel Dio della teologia che ricompensa il bene e punisce il male.
(Albert Einstein)

In Occidente, la teologia della parola di Dio ha quasi ucciso la parola di Dio.
(Matthew Fox)

Uno dei compiti principali della teologia è quello di trovare parole che non dividono ma uniscono, che non creano conflitti ma unità, che non fanno male ma guariscono.
(Henri Nouwen)

“Dramatis personae”. Il filosofo, tollerante; il teologo, tollerato.
(Manlio Sgalambro)

La teologia è spesso vissuta come obbedienza invece che come stimolo alla riflessione ed alla ricerca.
(Vito Mancuso)

Perché i teologi continuano a parlare di Dio? Perché la teologia in questo consiste. Consiste proprio nell’esercitare il logos, cioè la ragione, sul grande problema dell’assoluto.
(Vito Mancuso)

La teologia non può essere incompatibile con la scienza perché il mondo è uno.
(Vito Mancuso)

La teologia è un servizio alla verità
(Papa Giovanni Paolo II)

La teologia ha come scopo di scoprirne e di esprimere, fin dove è possibile, tutti gli aspetti, l’armonia, l’unità, la bellezza della verità rivelata.
(Papa Giovanni Paolo II)

La teologia è la dottrina del senso divino e rivelato che hanno gli stessi eventi della storia salvifica.
(Hans Urs von Balthasar)

Nella teologia la forza conoscitiva viene richiesta per un’impresa che la supera.
(Hans Urs von Balthasar)

La teologia: è una questione umana. E ci sono tempi che hanno un bisogno così impellente di teologia, da autorizzarci a dire: per quanto a molti non piaccia ammetterlo, la teologia è la questione umana.
(Karl Barth)

il territorio che il pensiero laico ha sottratto ai teologi cade in mano ai negromanti.
(Italo Calvino)

Il teologo è uno che fa il professore perché un Altro è morto in croce per lui.
(Sören Kierkegaard)

In letteratura è come in teologia: è l’intelligenza delle domande che costringe a elaborare risposte alla loro altezza.
(Hans Tuzzi)

L’economia è una scusa, la filosofia è utile, ma per capire questi tempi ci vuole la teologia.
(Anonimo)

La medicina crea persone malate, la matematica persone tristi e la teologia peccatori.
(Martin Lutero)

Il problema della teologia dopo Auschwitz non è solo: dov’era Dio ad Auschwitz?
È anche: dov’era l’uomo ad Auschwitz?.
(Johann Baptist Metz)

C’è una scienza che ha per oggetto solamente cose incomprensibili. Al contrario di tutte le altre scienze, essa non si occupa che di ciò che non può essere percepito dai sensi. Hobbes la chiama «il regno delle tenebre». È un regno in cui tutto dipende da leggi opposte a quelle che gli uomini sono in grado di conoscere nel mondo che abitano. In questa strana regione, la luce non è altro che buio; l’evidente diviene dubbio o falso; l’impossibile diviene credibile; la ragione è una guida infedele, e il buon senso si trasforma in delirio. Questa scienza si chiama teologia, e questa teologia è un insulto continuo alla ragione umana.
(Paul Henri Thiry d’Holbach)

Con il dogma trinitario delle tre persone in un’unica sostanza, formulato per la prima volta nel III secolo da Tertulliano596 (al quale, non a caso, è attribuito il motto credo quia absurdum, “credo perché è assurdo”), la teologia cristiana abbandona così definitivamente il terreno della logica e del buon senso, incamminandosi su un percorso che la porterà nel corso dei secoli a impelagarsi in un crescendo pirotecnico di associazioni libere sempre più surreali e imbarazzanti, per non diventare altro, come dirà Jorge Luis Borges, che «un ramo della letteratura fantastica».
(Piergiorgio Odifreddi)

Dal contrasto delle opinioni più stravaganti su delle questioni insolubili, su dei testi che non si capiscono, nacque la teologia, scienza che possiamo definire scienza dell’infinitamente assurdo.
(Pierre-Joseph Proudhon)

I selvaggi che abitano il Paraguay si considerano discendenti dalla Luna, e li consideriamo degli imbecilli. I teologi europei si considerano discendenti da un puro spirito. Questa pretesa è molto più ragionevole?
(Paul Henri Thiry d’Holbach)

Strani ragionatori sono i teologi! Dal momento che non possono indovinare le cause naturali delle cose, inventano delle cause che essi chiamano «soprannaturali»; immaginano spiriti, cause occulte, agenti inesplicabili, o piuttosto parole molto più oscure delle cose che tentano di spiegare.
(Paul Henri Thiry d’Holbach)

Se ci viene alle mani qualche volume, per esempio di teologia o di metafisica scolastica, domandiamoci: Contiene qualche ragionamento astratto sulla quantità o sui numeri? No. Contiene qualche ragionamento sperimentale su questioni di fatto e di esistenza? No. E allora, gettiamolo nel fuoco, perché non contiene che sofisticherie ed inganni.”
(David Hume)

Quella che per uno è teologia, per un altro è una grassa risata.
(Robert Anson Heinlein)

L’arte, come la teologia, è una frode ben confezionata.
(Philip K. Dick)

La teologia cristiana – come ogni altra teologia – non è soltanto contraria allo spirito scientifico, lo è anche ad ogni altro tentativo di pensiero razionale.
(Henry Louis Mencken)

Teologia. Il tentativo di spiegare l’inconoscibile nei termini di ciò che non vale la pena conoscere.
(Henry Louis Mencken)

Oggi la nostra teologia è l’Economia.
(James Hillman)

L’amante sa di più riguardo al bene assoluto e alla bellezza universale che qualsiasi logico o teologo, a meno che questi siano, anch’essi, amanti nascosti.”
(George Santayana)

La teologia non è ancella della ragione, né la ragione della teologia.
(Baruch Spinoza)

La teologia è lo studio, e non la scienza di Dio e delle cose divine.
(Voltaire)

Puoi conoscere tutta la Bibbia, tutte le regole liturgiche, tutta la teologia, ma dal conoscere non è automatico l’amare.
(Papa Francesco)

Di per sé Dio non ha bisogno di alcuna teologia.
(Martin Heidegger)

O Signore, tu non solo sei ciò di cui non si può pensare nulla di più grande, ma sei più grande di tutto ciò che si possa pensare. Se tu non fossi tale, si potrebbe pensare qualcosa più grande di te, ma questo è impossibile.
(Sant’Anselmo d’Aosta)

Non è possibile essere teologi senza essere santi.
(Hans Urs von Balthasar)