Frasi, aforismi e battute divertenti sui coetanei

Intorno ai quarant’anni c’è chi sembra ancora un ventenne, e chi ha un’aria quasi anziana. Nascere nello stesso anno non si significa che si invecchierà nello stesso modo. E’ la conclusione di una ricerca della Duke University condotta nel 2015 su 954 persone, nate tutte tra il 1972 e 1973 e residenti nella stessa città in Nuova Zelanda.

Presento una raccolta di frasi, aforismi e battute divertenti sui coetanei e le persone della stessa età. Tra i temi correlati si veda Frasi, aforismi e battute divertenti sull’età e gli anni della vita, Frasi, citazioni e aforismi sull’adolescenza, Frasi, citazioni, aforismi e battute divertenti sul compleanno e Frasi, citazioni e aforismi sulle generazioni.

**

Frasi, aforismi e battute divertenti sui coetanei

La gente della mia età sceglie i nomi da dare ai figli e io sono indecisa sulle forme da attribuire alle nuvole.
(valemille, Twitter)

I miei coetanei si stanno laureando per la seconda volta, scrivono tesi su fusioni nucleari, ed io rispondo ancora “Pronto” al citofono.
(Masse78, Twitter)

Sono in ritardo di almeno otto anni sui miei coetanei. Solitamente essi a ventidue sono già convinti di ciò che a trenta non mi convince ancora.
(Cesare Pavese)

Incontrare coetanei è sempre tragico.
-“Mi son sposato,ho due bimbi, una casa e lavoro alla Nasa, tu?”
-“Io pensavo di dar tutto sul finale”.
(Zziagenio78, Twitter)

Un sentito ringraziamento va ai nostri coetanei che invecchiano male e ci fanno sentire giovanissimi, grazie amici lo apprezziamo.
(Tremenoventi, Twitter)

Curioso che ogni nostro coetaneo ci sembri, quando lo incontriamo, molto più vecchio di noi.
(Gesualdo Bufalino)

Un cliente:
– Posso darti del tu, mi sa che siamo coetanei, quanti anni hai?
– 27.
– Ah… io 43.
– Ah…
(Anonimo)

In che senso i ventenni non sono più miei coetanei?
(dudek_kvar, Twitter)

Quando avevo 20 anni, i 40enni erano vecchi. Adesso che ho 40 anni, i 20enni sono coetanei.
(Emilia974, Twitter)

Genitori e figli sembrano coetanei, l’autorevolezza è stata soppiantata dalla complicità e così sparisce la distanza necessaria a rendere efficace il processo educativo.
(Mauro Covacich)

Nonni giovanotti, nonne eterne ragazze, genitori di cinquantenni con la tartaruga, a loro volta padri di mocciose sciantose, eccetera eccetera: insomma, diverse generazioni fuse in una plaga di coetanei. Il che ha migliorato solo in apparenza la qualità della vita, diffondendo uno stato perenne di ansia riguardo al proprio aspetto, ovvero al rischio, sempre dietro l’angolo, di un’improvvisa inadeguatezza alle richieste del mondo.
(Mauro Covacich)

In una plaga di coetanei come si fa a essere autorevoli? L’autorevolezza nasce dal carisma, e il carisma dal ruolo, dalla distanza, dalla differenza costitutiva della figura dell’adulto
(Mauro Covacich)

Come d’autunno si levano le foglie, di coetanei ne hai visti troppi volteggiare prima di posarsi. Era quel loro planare, più del cadere, che ti faceva paura
(Franco Fortini)

Molti coetanei sono divenuti adiposi
e non volenti stempiati e rugosi.
Il tempo ne ha logorato le difese
e non resta loro che la ginnica dimora
la palestra già alla prima aurora.
(Valentino Zeichen)

Ho appena sentito dei miei coetanei parlarsi con “Bella, zio”. Ora mi avvicino e dico che se hanno bisogno di parole gliele posso prestare.
(Useppe00, Twitter)

Che fai nella vita?
Guardo i miei coetanei metter su famiglia.
(fra_Pamuk, Twitter)

La gente della mia età si sposa solo per mettermi ansia. Non c’entra nè l’amore nè la famiglia, vogliono mettere ansia a me.
(Tremenoventi, Twitter)

Gente che si laurea, si sposa, fa figli e io che ho ancora molte difficoltà a passare da una stanza all’altra senza sbattere tra le porte
(TristramS, Twitter)

Chissà cosa stavo facendo mentre tutti i miei coetanei si costruivano un solido futuro.
(Soldina_, Twitter)

Madre: “I tuoi coetanei sono diventati genitori. Quando farai anche tu un figlio?”
Io: “I gattini non ti bastano?”
(Anonimo)

Per carità a me non mettono ansia i coetanei che fanno figli. A me mettono ansia i coetanei che hanno figli che già hanno tipo 12 anni
(Tremenoventi, Twitter)

I miei coetanei si sono sposati e hanno avuto dei figli che adesso hanno la mia età.
(Terza_nota, Twitter)

Le mie amiche fanno figli, accendono mutui e io ancora tutte le volte cerco la parte asciutta dell’asciugamano per asciugarmi le mani.
(NoeBasta, Twitter)

I miei coetanei si sposano, fanno figli e io non riesco a mettere dal lato giusto la tessera sanitaria al distributore di sigarette.
(Totonno1980, Twitter)

I miei coetanei hanno una posizione ed io cerco ancora di posizionare bene i piedi all’interno delle mattonelle per non calpestarne i bordi.
(Vibes_San, Twitter)

I calciatori della mia età iniziano a ritirarsi. Loro vanno in pensione e io sto ancora a consegnà il curriculum
(_golgota, Twitter)

Miei coetanei che accompagnano i figli al parco mentre io ho bisogno di qualcuno che mi accompagni dalla cucina al divano.
(RubinoMauro, Twitter)

I miei coetanei si laureano e io per ricordarmi dove parcheggio la macchina mi mando la posizione su Whatsapp.
(Martola_, Twitter)

I mie coetanei si sposano, fanno figli e io stavo quasi per strozzarmi con il cavo degli auricolari
(felice_chi, Twitter)

Ho 22 anni,dovrei vivere e pensare come i miei coetanei ma purtroppo non ci riesco, sono fin troppo seria, tutto ciò che diverte loro annoia me, preferisco leggere anziché uscire, la tranquillità al caos, l’antichità alla modernità… persino nel modo di vestire sono troppo seria.
(divianadyeus, Twitter)

Ero una bambina timida, circondata da coetanei irrequieti e sfacciati.
Li invidiavo, ma non volevo essere come loro.
Non è cambiato niente.
(GinevraCardinal, Twitter)

Mio padre ha 80 anni, ogni volta che viene a trovarmi deve farmi l’elenco di tutti i suoi coetanei, o quasi, che sono morti dall’ultima volta in cui ci siamo visti e sempre con una sorta di soddisfazione, come se fosse una sorta di Highlander.
(alecerio, Twitter)

Sono nella fase in cui vedo gente che mi sembra mia nonna e poi scopro che sono miei coetanei. E ciò mi conferma la gravità della situazione
(dr_a23, Twitter)

Mi accorgo delle rughe sul viso dei miei coetanei che non vedevo da tempo. E penso che le mie forse non voglio vederle
(ilfreddo1974, Twitter)

Gruppo di coetanei che parlano di discoteca e gruppo di anziani che parlano di malattie e maltempo.
“posso sedermi qui?”
*io agli anziani*
(Tremenoventi, Twitter)

Non è male avere quasi 40 anni.
Finalmente mi sento a disagio sia coi 20-30enni che coi 55-70enni.
Coi coetanei, poi, non ne parliamo.
(ChiaraBottini, Twitter)

Un mio coetaneo dice: “Ho ancora il cervello di quando avevo trent’anni”. In realtà a trent’anni aveva già il cervello che ha ora.
(Carlo Gragnani)

Prima dicevo: “Bene, grazie”. Ora ho cambiato tattica. Ai coetanei che me lo domandano racconto dettagliatamente i miei mali.
Ho l’impressione che più io sto male, più loro si sentono meglio, sopportano più facilmente le loro disgrazie. Quando con poco sforzo si può fare del bene, perché astenersi?
(Carlo Gragnani)

L’inspiegabile vecchiaia dei miei coetanei.
(ChrisAnagnos, Twitter)