Proverbi inuit e eschimesi

Non esiste un’unica lingua eschimese: il termine “eschimese” comprende generalmente le popolazioni Inuit e Yupik che abitano tra Alaska, Canada, Groenlandia e Siberia. Queste popolazioni parlano molte varietà di lingue diverse.

Presento la più ampia raccolta in lingua italiana di proverbi inuit e eschimesi. Tra i temi correlati si veda Proverbi degli indiani nativi di America.

**

Proverbi inuit e eschimesi

Che tu possa avere calore nel tuo igloo, olio nella tua lampada e pace nel tuo cuore.

Forse non sono stelle, ma piuttosto aperture in cielo dove l amore dei nostri cari perduti riversa attraverso e brilla su di noi per farci sapere che sono felici.

Ieri è cenere, domani è legno.
Solo oggi il fuoco divampa.

Non si conoscono mai amici e nemici finché non si rompe il ghiaccio.

Quando sei andato così lontano da non poter fare un passo in più,
sei solo a metà della distanza che sei in grado di percorrere.

Che tu pensi di poterlo o non poterlo fare, hai ugualmente ragione.

Un eschimese sotto tre coperte muore, due eschimesi sotto una coperta vivono.

La lingua è l’unico strumento che si affila con l’uso.

Fatti amico dei lupi, ma tieni pronta la tua ascia.

Il tempo e il ghiaccio sono grandi maestri.

Non è il freddo a uccidere, ma il vento.

Se non vuoi problemi con l’orso, non mostrare paura né aggressività.

I tuoi cani dovrebbero essere allevati come i tuoi figli.

La vera saggezza si trova lontano dalla gente nella grande solitudine.

Anche l’aquila più forte non può andare più in alto delle stelle

Un sorriso spiega tutto.

Per ogni orso polare che muore di fame c’è una foca che se la ride.

La frusta fa il cane, il dono fa lo schiavo.

Se pensi che un buco nell’acqua sia inutile, aspetta l’inverno e prova ad andare a pescare.

Chi si vanta del proprio sapere mostra la propria ignoranza.

Possa la tua carità aumentare tanto quanto la tua ricchezza.

Prima l’orso e poi la sposa.

Dopo che sei stato morso da un orso, la tua vita non è più così dolce

Il caribù nutre il lupo, ma è il lupo che mantiene forte il caribù.

Per sapere dove stai andando, devi prima sapere da dove vieni.

A forza di amare un fiore, lo si fa nascere.

La Terra su cui viviamo non l’abbiamo ereditata dai nostri padri, l’abbiamo presa in prestito dai nostri figli.