Frasi, citazioni e aforismi sul Molise

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul Molise. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sull’Abruzzo e Frasi, citazioni e aforismi sulla Puglia.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul Molise

Il Molise è tra le plaghe più segrete, profonde e meno conosciute del nostro paese.
(Guido Piovene)

Il Molise, la più piccola regione italiana dopo la Val d’Aosta, una molecola incandescente nell’universo.
(Francesco Jovine)

Il Molise è per me un sogno. È un mito tramandatomi dai padri e rimasto nel mio sangue e
nella mia fantasia.
(Francesco Jovine)

Il Molise è romantico, stregato, e mi ricorda stranamente alcune zone dell’Europa del Nord, per esempio in Scozia e Irlanda.
(Guido Piovene)

La valle del Biferno mi apparve al crepuscolo ed in luce temporalesca. Era deserta, scura, vasta come un altopiano, chiusa da montagne lontane, sparsa di querce solitarie.
(Guido Piovene)

In Molise sento che dolcemente mi ritorna nel sangue il senso profondo del luogo, che la memoria si riapparenta egualmente ad odori, suoni, rumori.
(Francesco Jovine)

Qui tutto è vivido, sonoro, ardente. Alberi e cose non parlano un linguaggio intellegibile, ma hanno voce. La terra narra la difficile gestazione delle sue vite e gli uomini la sentono vibrare sotto i piedi come una creatura viva.
(Francesco Jovine)

Anche questo gruppo di contadini che, seduto sul marciapiedi mangia lentamente, solleva lo sguardo, non si indugia sulla piana verdissima del Volturno. Gli occhi vanno oltre le nuvole buie e si caricano delle tinte del cielo invisibile che splende al di là dei monti.
(Francesco Jovine)

La varietà del paesaggio molisano è singolare; è terra senza riposo che talvolta, massime nella parte più alta, nel circondario di Isernia, ha qualcosa di convulso: una specia di tormento geologico raggelato in tempo immemorabile.
(Francesco Iovine)

Il contadino molisano è ordinariamente taciturno; non dice che l’indispensabile; abitante di una terra difficile, aspra, scoscesa, rotta, a pendii rocciosi, a sassaie aride, ha nelle vene l’asprezza della lotta per vivere.
(Francesco Iovine)

Venafro ha la riposata gaiezza delle città campane; ai suoi orci affluisce ancora, come duemila anni fa, l’olio giallo e denso come miele che piaceva a Cicerone.
(Francesco Jovine)

A Termoli, che possiede con la cattedrale il più bello tra i monumenti molisani, si accentua una fantasia dell’oriente che abbiamo già colto a Vasto.
(Guido Piovene)

Campobasso ha un aspetto di eccezione; è ricca, animata, moderna e, in confronto alla provincia in cui sorge, quasi sfarzosa.
(Guido Piovene)

La moderna semplicità di Campobasso ha un suo incanto. Le vie larghe che sboccano nella prossima campagna sono vibranti di luce montana di aria profumata di erbe.
(Francesco Iovine)

Isernia, distrutta non so quante volte da terremoti, saccheggi, incendi ha ritrovato sempre quella stessa fisionomia che ha ora; ha riavute le stesse strade strette, gli stessi archi di passaggio, gli stessi monumentali portoni.
(Francesco Jovine)

A Isernia ho trovato un’aria di medioevo contadino, domestico e livellato; probo, tenace, fortemente attaccato alle tradizioni, fedele alle leggi antiche dell’obbedienza, ribelle ai soprusi personali.
(Francesco Jovine)

Annunci

Il fondo sordo e spiritato che avvertii entrando nel Molise, ci viene incontro con la massima forza tra gli scavi di Altilia e nei loro dintorni, tra Campobasso e i confini della Campania. E’ questo uno dei luoghi più belli e meno conosciuti d’Italia.
(Guido Piovene)

Il fatto che nessuno ricordi la capitale del Molise, il piatto tipico del Molise, una canzone popolare del Molise o perfino il dialetto di questa regione, si può spiegare così: il Molise non esiste.
(Dottor Gregory Donald Johnson)

L’Amore vero non esiste.
Il Molise non esiste.
Il Molise è il vero Amore.
(Carlo_Takki, Twitter)

Che vi piaccia o no il Molise invece esiste eccome, però è afflitto da un problema non da poco: l’incapacità atavica di associare a se stesso qualcosa che lo renda riconoscibile non solo ai turisti stranieri ma anche agli italiani. Agli occhi dei suoi detrattori questa regione è un po’ come quelle formule matematiche che si insegnano a scuola, nessuno le tiene a mente più di mezz’ora perché sono troppo astratte per riuscire a collegarci un’immagine che aiuti il cervello a ricordarle.
(Antonio Leggieri, Il Fatto quotidiano)

Il Molise è bello ma invisibile, spesso ancora associato all’Abruzzo. Tutte le guide parlano d’Abruzzo e Molise. Ancora è difficile trovare una guida che tratti solo del Molise.
(Antonio Pascale)

Il Molise è talmente piccolo che quando piove si bagna la Puglia.
(Anonimo)

Il Molise è bello. Per chi riesce a trovarlo.
(Anonimo)

Il Molise è sempre stato staccato da ogni altra Regione, compreso l’Abruzzo: staccato storicamente, logisticamente e geograficamente. Il Molise, in sostanza, è una Regione a sé.
(Emilio Lussu)

Il Molise ha una produttività e un tecnicismo di lavoro in agricoltura, come pochissime Regioni in Italia. Eppure il suo è un terreno montano montano dove è estremamente difficile il lavoro.
(Emilio Lussu)

Il Molise è terra di contadini. Nell’ordinamento fatto da Re Giuseppe nel 1806, la provincia ebbe, per la prima volta, una sua autonomia e si chiamò “Provincia di Molise”. Ma si era sempre chiamata “Contado di Molise”.
(Francesco Jovine)

La regione attuale del Molise fu individuata nel 1806 sotto l’occupazione francese, ma affonda le sue radici nel Medioevo, quando nacque la contea del Molise, che le dà il nome e soprattutto si configurò l’assetto insediativo che ancora la caratterizza.
(Carlo Ebanista, Alessio Monciatti)

Annunci