Frasi, citazioni e aforismi sulla torre

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla torre. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul castello, Frasi, citazioni e aforismi sul grattacielo, Frasi, citazioni e aforismi sulle campane e Frasi, citazioni e aforismi sul panorama e il paesaggio.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla torre

D’in su la vetta della torre antica,
Passero solitario, alla campagna
Cantando vai finché non more il giorno;
Ed erra l’armonia per questa valle.
(Giacomo Leopardi)

Un albero il cui tronco si può a malapena abbracciare nasce da un minuscolo germoglio.
Una torre alta nove piani incomincia con un mucchietto di terra.
Un lungo viaggio di mille miglia comincia con un solo passo.
(Lao Tzu)

E lì il nostro amore fu la torre invisibile che trema
nel fumo.
(Pablo Neruda)

Oggi, se mi cercate, sono nella torre più alta di un castello, a filare le nuvole per farne un maglione.
(AlbertHofman72, Twitter)

Sono una ragazza semplice, alzo muri, costruisco fossati, ci metto i coccodrilli e poi piango nella torre perché non mi trova nessuno.
(OldFashioned487, Twitter)

Certi cieli finisci per guardarli da una torre di pietra, con le gambe ciondolanti, il sole sulla pelle e i sogni che camminano in fila indiana verso il futuro.
(Fabrizio Caramagna)

Nell’aria si accumula qualche cosa di danzante. Ascolto: la grossa torre barocca ora accesa mette nell’ aria un senso di liberazione.
(Dino Campana)

Shrek: La principessa sarà in cima alle scale, nella stanza più remota della torre più alta. Ciuchino: Come fai ad esserne sicuro?
Shrek: L’ho letto in un libro una volta.
(Dal cartone animato Shrek)

Ciascuna torre ha bisogno della sua regina.
(Jacques Pater)

Suona un flauto nel silenzio, una
malinconica bocca innamorata,
e nella torre tinta dal crepuscolo
le colombe ripetono il loro bianco.
(Meira Delmar)

Fra i verdi ulivi della collina
c’è una torre moresca,
colore della tua carne campagnola
che sa di miele e d’aurora.
(Federico García Lorca)

Edifichiamo una torre di minuti,
accatastiamo i momenti in cui abbiamo potuto vederci,
parlare, sorridere, fare l’amore, accarezzarci
fino in fondo all’anima.
Ammucchiamoli con cura infinita,
perché non cadano,
questi secondi di limpida gioia
che ci hanno dato la pace e dolci lacrime
(Amalia Bautista)

Vento contro vento.
Ed io nel mezzo, torre senza comando.
(Rafael Alberti)

Nella Torre il silenzio era già alto.
Sussurravano i pioppi del Rio Salto.
(Giovanni Pascoli, La cavalla storna)

La torre: mi sembra un antico maestro che scrive i segreti del tempo sulle pietre, sugli spalti, sui contrafforti, rinnovando la sua ispirazione a ogni stagione.
(Fabrizio Caramagna)

E ancora la notte d’inverno,
e la torre del borgo cupa con suoi tonfi,
e le nebbie che affondano il fiume,
e le felci e le spine.
(Salvatore Quasimodo)

Annunci

Torre fortissima è il nome del Signore: il giusto vi si rifugia ed è al sicuro.
(Libro dei Proverbi, Antico Testamento)

Ho fatto i castelli in aria e, siccome sono una megalomane, ho aggiunti una torre meravigliosa. E ci sono rimasta chiusa dentro.
(egyzia, Twitter)

Pure Rapunzel, chiusa in una torre, è riuscita a trovare l’amore e io che addirittura esco di casa no.
(Anonimo)

Anche il tempo di Einstein dipendeva dall’orologio della torre cittadina.
(Stanisław Jerzy Lec)

Anche quando uno scrittore vive rinchiuso in una torre di avorio, sta sempre traducendo l’era in cui vive.
(Patrick Modiano)

Il valore di una discussione dipende in gran parte dalla diversità delle opinioni concorrenti. Se non ci fosse stata la torre di Babele avremmo dovuto inventarla.
(Karl Popper)

La maledizione della Torre di Babele ha spezzato la monotonia: dire tutti le stesse idiozie, ma almeno in modo diverso.
(Mario Laganà)

C’era una volta una principessa imprigionata nella torre più alta del castello più oscuro e stava benissimo lì dove stava.
(godzyperplesso, Twitter)

Sono una torre di mattoncini colorati, un’altra incertezza e crollo.
(BarbaMaura, Twitter)

Sono sceso dalla mia torre d’avorio,
E non ho trovato alcun mondo.
(Jack Kerouac)

Lascia dir le genti:
sta come torre ferma, che non crolla
già mai la cima per soffiar di venti.
(Dante Alighieri, Purgatorio)

Tutto il mondo moderno è in guerra con la ragione, e la torre già vacilla.
(GK Chesterton)

Il problema non è scegliere chi buttare giù dalla torre, il problema è CHE MINCHIA CI FAI SU UNA TORRE.
(IlBomma, Twitter)

La casa? È castello e isola, torre e caverna,
miracolo e quotidianità, ordine e calore,
e la voce delle cose che ci aspettano ogni giorno al nostro rientro.
(Fabrizio Caramagna)

In cima alla torre, da cui abbracciavo con lo sguardo, in lontananza, i binari della ferrovia, le strade percorse dal traffico dei veicoli, le piste degli aerei con l’andirivieni dei velivoli che decollavano e atterravano, coglievo l’unità tra quei tempi lontani e il nostro tempo
(Ernst Jünger)

Il castello era immerso nell’ombra.
Mille, immobile sul marciapiede, alzò gli occhi verso le sue torrette svettanti mentre la carrozza ripartiva, risuonando sull’acciottolato. E il castello la fissò a sua volta. Due occhi spalancati e minacciosi che la guardavano dalla torretta più alta.
“Puaf!” borbottò Mille. “Sono soltanto luci.”
(Robert Bloch)

L’orologio della torre del municipio scoccò le sette e mezzo. D’altronde non importava che ora fosse; il tempo gli era completamente indifferente. Non provava interesse per nulla e per nessuno. Sentì una leggera compassione per se stesso.
(Arthur Schnitzler)

Non si può vivere senza comunicare con gli altri, tenendosi tutto dentro, sepolti in una torre d’avorio protettiva e inavvicinabile.
(Mauro Corona)

Gli errori sono necessari, utili come il pane e spesso anche belli: per esempio, la torre di Pisa.
(Gianni Rodari)

E se la torre di Pisa fosse l’unica cosa dritta e tutto il mondo fosse storto? CI AVETE MAI PENSATO???
(blunoneuncolore, Twitter)

Ho visitato la Torre di Pisa. E’ una torre, e pende. Non succede nulla e allora cominci a cercare un posto per mangiare un panino.
(Danny DeVito)

La torre di Pisa… E se avesse ragione lei?
(Walter Valdi)

Si dice che su Parigi è stato scritto tutto, e che con i libri scritti si potrebbe costruire una nuova Tour Eiffel
(Mieczysław Kozłowski)

La Torre Eiffel è un merletto di ferro.
(Roland Barthes)

Sguardo, oggetto, simbolo, la Torre è tutto ciò che l’uomo decide di metterci, e questo tutto è infinito. Spettacolo guardato e guardante, edificio inutile e insostituibile, mondo famigliare e simbolo eroico, testimone di un secolo e monumento sempre nuovo, oggetto inimitabile e costantemente riprodotto, è il simbolo puro, aperto a tutti i tempi, a tutte le immagini e a tutti i sensi: la metafora irrefrenabile
(Roland Barthes sulla Torre Eiffel)

Il fulmine cade piuttosto sulla torre che sulla capanna.
(Proverbio)

Giro attorno a Dio, all’antica torre,
giro da millenni;
e ancora non so se sono un falco, una tempesta
o un grande canto.
(Rainer Maria Rilke)

Annunci