Dino Basili, Stelle e stelline

Pubblico qui di seguito una breve raccolta di aforismi inediti di Dino Basili, giornalista parlamentare e noto scrittore di forme brevi. La raccolta si intitola Stelle e stelline.

**

Dino Basili, Stelle e stelline

Si può straparlare dicendo mezze parole.

Cinici e “cimici” raccontano che il nemico esiste per venirci a patti.

Muoia Sansone con tutti i piagnistei.

Se l’elogio della “direzione di marcia” si fa insistente, è probabile che il convoglio sia prossimo a fermarsi. O sia già fermo.

Gli ultimatum crescono di ora in ora? Commovente manifestazione di solidarietà.

E’ veramente instancabile. Come uno scansafatiche.

Ritocchino di trasparenza. Le fondazioni che alimentano partiti, correnti e cordate personali saranno chiamate “food dazioni”.

Per difendersi, nega di avere la bacchetta magica. Possiede almeno una bacchetta?

In tempo di spending review, risparmiare le doppie. Esempio. Il piccolo commis e e la debole lobby diventano comis e loby.

La coalizione fibrilla quando al suo interno c’è chi pretende di brillare in eccesso.

“Le due debolezze si sommano…”. Mavà, si sottraggono alle scelte.

Passi il tramestio mesto, passino le malie dell’anomalia, perfino gli algoritmi senza ritmo; ma l’occupy cupa, no.

1 commento

Comments are closed.