Frasi, aforismi e battute divertenti sull’automobile

Automobile - Aforisticamente
Automobile - Aforisticamente

Non è possibile stabilire una data precisa che indichi la nascita dell’automobile, nel senso che al suo “parto” contribuirono diverse persone in un arco di tempo molto lungo. La prima automobile in grado di muoversi autonomamente, senza essere trainata da animali, nasce nel 1769 e si chiama il “Carro di Cugnot”. Questa strana automobile, in grado di portare un carico di oltre 4 tonnellate, procede lentamente solo per una dozzina di minuti, raggiungendo una punta di velocità stimata inferiore ai 10 km/h.

Presento una raccolta di frasi, aforismi e battute divertenti sull’automobile. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sull’automobilismo, i motori e la Formula 1.

**

Frasi, aforismi e battute divertenti sull’automobile

automobile_voiture_car

Ci sono due cose che nessun uomo ammetterà mai di non saper fare bene: guidare e fare l’amore.
(Stirling Moss)

Prendi la maggior parte della gente, hanno il pallino delle macchine. Sudano freddo per un graffio alla carrozzeria, e non la finiscono più di raccontarti quanti chilometri fanno con un litro, e se prendono un nuovo modello già pensano di cambiarlo con un altro ancora più nuovo. A me non mi piacciono nemmeno le macchine vecchie, figurati. Voglio dire, non mi interessano nemmeno. Preferirei avere un maledetto cavallo. Almeno un cavallo è umano.
(J. D. Salinger, Il giovane Holden)

Per attirare gli uomini, io indosso un profumo che si chiama “Interno di macchina nuova”.
(Rita Rudner)

I soldi non possono comprare la felicità, ma preferisco piangere in una Jaguar che su un autobus.
(Françoise Sagan)

Quattro cose dicono alla gente com’è un uomo: la sua casa, la sua macchina, sua moglie e le sue scarpe.
(Danny De Vito, in La guerra dei Roses)

L’automobile è diventata un articolo di abbigliamento senza il quale ci sentiamo nudi, incerti e incompleti nella complessità urbana.
(Marshall McLuhan)

Passiamo 1/3 della nostra vita nel traffico e 1/3 a cercare parcheggio. Il resto, io lo passo tornando a vedere se ho chiuso la macchina.
(m4gnt, Twitter)

Una famiglia non dovrebbe mai fare un viaggio in macchina se ci sono più bambini che finestrini.
(Erma Bombeck)

Un giorno si sarà in grado di costruire carri in grado di muoversi e di conservare il loro movimento senza essere spinti o tirati da alcun animale »
(Ruggero Bacone, XII secolo)

Costruirò un’automobile per le moltitudini. Sarà abbastanza grande da poter essere usata da un’intera famiglia e abbastanza piccola da essere guidata e curata da una sola persona. Sarà costruita con i migliori materiali, dagli operai migliori e con le tecniche più semplici che l’ingegneria moderna possa escogitare… Costerà tanto poco che chiunque abbia un buon salario se la potrà permettere.
(Henry Ford)

Ogni buona automobile dovrebbe durare quanto un buon orologio.
(Henry Ford)

Se l’automobile avesse avuto lo stesso ciclo di sviluppo del computer, una Rolls Royce costerebbe oggi 100 dollari, farebbe un milione di chilometri con un litro, e salterebbe per aria una volta all’anno, uccidendo tutti i suoi occupanti.
(Robert X. Cringely)

L’unica cosa che unisce tutti gli esseri umani, indipendentemente dall’età, dal sesso, dalla religione, dallo status economico o dall’etnia, è che, in fondo in fondo, TUTTI noi crediamo di essere migliori dell’autista medio.
(Dave Barry)

Quello che ha inventato la prima ruota era un idiota. E’ quello che ha inventato le altre tre che era un genio.
(Sid Caesar)

I genitori nel dare le chiavi della macchina agiscono come se stessero dando le chiavi del regno.
(William E. Rothschild)

Gli uomini mettono nella loro automobile non meno amor proprio che benzina.
(Pierre Daninos)

Se un uomo apre la portiera dell’auto alla moglie o è nuova l’auto o è nuova la moglie.
(Principe Filippo di Edimburgo)

È vero amore quando scendendo dalla macchina, Lei apre lo sportello contro il muro e tu non le smadonni in faccia.
(ilfugigibi, Twitter)

Un uomo che non ti aspetta in macchina, ma fuori dalla macchina, ha già vinto.
(samanthifera, Twitter)

Capisci di essere invecchiato quando alla potenza di una automobile prediligli la capienza del suo bagagliaio.
(MaxMangione, Twitter)

Noi donne abbiamo una dote meravigliosa che per loro – gli uomini – è un’onta imperdonabile: non riusciamo mai a distinguere i modelli delle auto. Visto che hanno tutte mediamente quattro ruote, una manciata di fari e un volante, per noi una vale l’altra.
(Luciana Littizzetto)

L’automobile per le donne non è mai una Golf, una Mégane, una Delta, una Marea. Per noi un’auto è: lunga, grossa, piccola, alta, bella, brutta. E volendo anche rossa, nera, bianca, verde o carta stagnola. Stop. Il nostro infinito automobilistico si ferma qui.
(Luciana Littizzetto)

Il motore è sommamente inefficiente. Il design non è di grande brillantezza.
(Rapporto della Humber Motor Company sul Maggiolino Volkswagen)

Quando un uomo ti dice che ha cambiato auto, se voi approfondite meglio, vi accorgerete che avrebbe preferito cambiare compagna, ma davanti alle difficoltà, ha optato per la prima soluzione.
(Francis Blanche)

L’automobile è il terzo testicolo dell’uomo moderno.
(Anonimo)

Non sono un atleta. Ho cattivi riflessi. Una volta sono stato investito da un’automobile con una gomma a terra, spinta da due tizi.
(Woody Allen)

Mentre attraversava la strada s’accorse che un’auto stava per investirlo. Si buttò sulle strisce pedonali. Per morire in regola.
(Gianni Monduzzi)

Mi vendi delle auto che fanno i 200 all’ora e poi ti lamenti se in autostrada supero i 120. Fammi una macchina che non superi i 120 e falla finita. Tra l’altro dove vado a 200 all’ora? In autostrada non posso, sulle statali meno che mai, negli sterrati meno che mai. Che faccio? Giro su me stesso in garage fino a fondermi il motore?
(Luciana Littizzetto)

Un cinghiale si scontrò con un guidatore di Suv che andava a centocinquanta. L’animale ebbe la peggio. Il cinghiale invece se la cavò con una zampa rotta.
(Stefano Benni)

Un albero non colpisce un’automobile se non per autodifesa.
(Proverbio americano)

Ho notato che anche le persone che affermano che tutto è già scritto e che non possiamo far nulla per cambiare il destino, si guardano intorno prima di attraversare la strada.
(Stephen Hawking)

Quando la tua auto accelera improvvisamente da 80 a 120 km all’ora, ti hanno probabilmente rubato la roulotte.
(Wiet van Broeckhoven)

Vi siete mai accorti di una cosa? Chiunque guidi più lentamente di voi e’ un coglione e chiunque vada più velocemente è un pazzo scatenato.
(George Carlin)

Un’autostoppista è spesso una giovane ragazza poco vestita che si trova sul vostro cammino quando siete con vostra moglie.
(Woody Allen)

Gli uomini non la smetteranno mai di trattare la macchina meglio della fidanzata. Anche perché non rompe le palle, la macchina, è muta, se vuol dirti qualcosa accende le lucine, invece la morosa parla, non è dotata di cruscotto, purtroppo.
(Luciana Littizzetto)

Amo le auto con una bella linea e le donne senza freni.
(Mirco Stefanon)

L’automobile ha cambiato il nostro modo di vestire, i costumi, le abitudini, le vacanze, la forma delle nostre città, le modalità d’acquisto dei consumatori, i gusti e le posizioni nei rapporti sessuali.
(John Keats)

Qualcosa non funziona in una società in cui si va in macchina in palestra per fare 2 km correndo sul tapis roulant.
(Bill Nye)

La gente non è che voglia una macchina a poco prezzo. La gente vuole una macchina carissima che costi meno.
(Steven Wright)

Gli uomini guardano le donne così come guardano le macchine… Tutti vogliono la Ferrari. Di tanto in tanto ci piace un furgoncino, e tutti compriamo la station wagon.
(Tim Allen)

Corro in macchina, ho una Ferrari 355, che io chiamo ‘cinque minuti alle quattro’.
(Alessandro Bergonzoni)

Non tutti gli italiani tifano per la Nazionale, mentre tutti gli italiani e il cinquanta per cento dei non italiani tifano Ferrari.
(Gianni Agnelli)

Moltissimi piloti mi avrebbero battuto se mi avessero seguito. Hanno perso perché mi hanno superato.
(Juan Manuel Fangio)

La pista è la mia tela. La mia auto è il mio pennello.
(Graham Hill)

Nessuno oggi può capire quali cambiamenti il possesso di un’automobile provocasse nella vita di una persona. Si era liberi di andare ovunque, raggiungendo luoghi dove le gambe non ci avrebbero mai portato; tutto l’orizzonte della vita si allargava.
(Agatha Christie)

La Smart è l’unica vettura che ti permette di sederti dietro e guidare davanti.
(Anonimo)

Un tempo i produttori di automobili le costruivano per potersi comperare dei quadri; oggigiorno i pittori fanno dei quadri per potersi comperare delle automobili.
(Vladimir Majakovskij)

Quando pensi che a nessuno al mondo importi se sei vivo, prova a non pagare per due mesi la rata della macchina.
(John Belushi)

– Ma chi t’ha dato la patente?!
– E chi ti ha detto che ce l’ho?
(Gabriele Cirilli)

Ama il prossimo tuo come ami la tua macchina ed il tuo cane.
(Kadé Bruin)

Lasciar guidare nel centro della città la propria macchina alla propria donna, è volere sia un’altra macchina, sia un’altra donna.
(Anonimo)

Ho speso gran parte dei miei soldi per donne, alcol e automobili. Il resto l’ho sperperato.
(George Best)

Il primo insetto a spiaccicarsi sul parabrezza pulito lo farà esattamente di fronte agli occhi del guidatore.
(Arthur Bloch, Legge di Drew sulla biologia autostradale)

Non capisco cosa spinga i moscerini a prendere sempre l’autostrada contromano.
(Marco Melloni)

Lavare la macchina per far piovere non funziona.
(Arthur Bloch, Legge dell’inapplicabilità)

Automobilista: uno che ha dimenticato di essere stato pedone.
(Anonimo)

Guidava così piano che l’autovelox invece di scattare la fotografia eseguiva un dipinto ad olio.
(Anonimo)

Le frecce della macchina non sono dardi incantati. Si possono mettere tranquillamente, senza il pericolo di uccidere qualcuno.
(guglielmoscilla, Twitter)

Ogni mattina un anziano col cappello si sveglia e sa che dovrà prendere la sua Panda verdina per andare a creare le code in tangenziale
(robgere, Twitter)

Modestamente, la circolazione ce l’ho nel sangue.
(Totò)

Ogni donna dovrebbe avere quattro animali nella sua vita. Un visone nell’armadio, una Jaguar in garage, una tigre nel letto, e un asino che paghi per ogni cosa.
(Zsa Zsa Gabor)

Ora veniamo all’ultimo punto… e di nuovo mi scuso per il linguaggio del testamento di Mr Kowalski, io mi limito a leggerlo. Così è scritto: “e vorrei lasciare la mia auto del ’72 Gran Torino a… alla persona che più la merita, Thao: a condizione che tu non scoperchi il tetto come uno stronzo messicano, che non ci dipingi quelle ridicole fiamme gialle come qualsiasi coatto bianco e che non metti sul retro uno di quegli spoiler da checca che si vedono sulle auto degli altri musi gialli. Fa veramente schifo. Se riesci a non fare tutte queste cose, è tua”.
(Dal film Gran Torino)

Quando vedo un’Alfa Romeo mi tolgo il cappello.
(Henry Ford)

I SUV americani sono così grossi che, anche se li parcheggi giusti, sembra sempre che siano in seconda fila!
(Luciana Littizzetto)

Un’ottimista è un uomo che guida gioiosamente al volante di una vettura convinto di aver beffato il venditore che gliel’ha venduta.
(Anonimo)

Fuoriserie: ingegnosa invenzione che ti permette d’avere più di 100 cavalli nel cofano motore, ed un somaro nell’abitacolo…
(Anonimo)

Ho visto un tamponamento fra due donne. Dalla constatazione amichevole risulta che hanno ragione entrambe al 100%.
(Zziagenio78, Twitter)

Perché la merda dei piccioni è nera se l’automobile è bianca ed è bianca se l’automobile è nera?
(Anonimo)

Si chiama auto d’occasione un auto dove tutti i pezzi fanno rumore tranne il clacson.
(Pierre Dac)

Se tu vai con la macchina di qualcuno, canti la sua canzone.
(Proverbio polacco)

Noi tutti ci lamentiamo per l’inquinamento e per il disagio dovuti alla privatizzazione del “problema dei trasporti” attuata nella forma del commercio di automobili, ma la maggior parte di noi si opporrebbe decisamente all’abolizione delle auto private, mentre un’alta percentuale si guadagna da vivere, direttamente o indirettamente, con attività legate al prospero mercato automobilistico. Di conseguenza, ogni rallentamento nella produzione di automobili viene per lo più interpretato come una catastrofe nazionale.
(Zygmunt Bauman)

Ci è stato detto che le auto causano inquinamento. Un centinaio d’anni fa nelle strade cittadine erano immersi fino alle ginocchia nello sterco di cavallo. Che tipo di inquinamento desideri? Preferisci morire di cancro a ottant’anni o piuttosto di febbre tifoidea a nove?
(Patrick Jake O’Rourke)

L’automobile del futuro sarà più veloce del suono. Così il guidatore sarà all’ospedale prima di accendere il motore.
(Henry Youngman)

Ritengo che le automobili oggi siano tutt’al più l’equivalente delle grandi cattedrali gotiche: le considero la suprema creazione di un’epoca, concepita con passione da artisti sconosciuti, distrutta nella raffigurazione e nell’uso da un’intera popolazione che se ne impossessò come semplice oggetto magico.
(Roland Barthes)

La magnificenza del mondo si è arricchita di una bellezza nuova; la bellezza della velocità. Un automobile da corsa col suo cofano adorno di grossi tubi simili a serpenti dall’alito esplosivo… un automobile ruggente, che sembra correre sulla mitraglia, è più bello della Vittoria di Samotracia.
(Filippo Tommaso Marinetti)

Se lasci passare una macchina, o a) starete andando nello stesso posto e occuperà l’ultimo parcheggio disponibile; oppure b) procurerà un incidente tale da bloccare tutto il traffico per diverse ore.
(Arthur Bloch, Leggi di Athena sulla cortesia stradale)

Un automobile e un camion che viaggiano in direzioni opposte lungo una strada altrimenti deserta, si incontreranno sul ponticello.
(Arthur Bloch, Legge di Quigley)

Il negato. È l’automobilista unanimemente riconosciuto per una sola essenziale caratteristica: non sa guidare, ma continua a guidare lo stesso. Ha ottenuto la patente per pura combinazione e non è mai migliorato, neanche un po’. In compenso, è convinto di cavarsela più che bene.
(Gioele Dix)

Oggi, le distanze medie che si percorrono in automobile sono: una tonnellata, il peso dell’auto, per portare cento chili, il proprietario, la velocità media è dodici chilometri all’ora, un viaggio medio è cinque chilometri. Portare cento chili a dodici chilometri all’ora per cinque chilometri. Sono le prestazioni del mulo. Identiche.
(Beppe Grillo)

Ecco la sciagurata formazione: i genitori avanti, i due figli sui sedili posteriori, a litigare per l’intera durata del viaggio.
(Valerio Magrelli)

Una macchina è solo uno un duro guscio aggressivo, dentro il quale il morbido mollusco urbano si nasconde. È una forma di travestimento. Lo ricopre interamente.
(Stewart Parker)

L’automobile è divenuta il carapace, il guscio protettivo ed aggressivo, dell’uomo urbano e suburbano.
(Marshall McLuhan)

La conoscenza del cibo è bassissima. Meno del 35% degli italiani sa la differenza fra grano tenero e grano duro, ma più del 60 sa cos’è l’Abs. Perché quelli che vendono auto spiegano cos’è l’Abs, mentre chi vende cibo non spiega nulla.
(Oscar Farinetti)

Con i suoi 10.000 morti l’anno nella sola Francia, l’automobile è diventata il primo predatore dell’uomo. Ciò nonostante la crescita dell’industria automobilistica è considerata un indicatore di prosperità. Nessun altra specie nella storia della creazione ha mai generato il proprio predatore con tanto entusiasmo.
(Didier Tronchet)

Limitiamo pure la velocità. Aumentiamo pure i controlli e i poliziotti che fanno il palloncino. Ma c’è un modo per fare andare ’sti ragazzi più piano in macchina. Una maniera sicura e semplice. Ve la dico? Costruire macchine che vanno più piano. Fine. Punto. Che genialata vero? Peccato che questa sia la prima cosa che viene in mente a una persona normale. Ci sono i limiti di velocità? Che vuole dire che più forte di così non si può andare? Perfetto. E allora fammi delle macchine che non possono superare i 140. Così almeno siamo sicuri che ai 180 o ai 200 all’ora non si schianta più nessuno.
(Luciana Littizzetto)

Non concepisco i mezzi veloci: viaggiare svelti, a che serve? Io ho l’automobile ma tengo un autista pieno di figli: così pensa alla pelle e non corre.
(Totò)

Nessun ciclista morirà per la sua bicicletta. Sospetto invece che l’automobilista ne sia capace per la sua macchina. O quanto meno che sia capace di uccidere. Perché è proprio questa voglia che gli può far venire la vista della sua carrozzeria rigata. Il proprietario di una bicicletta parcheggiata che ritrovi il suo bene rigato sul telaio non se ne accorgerà neppure; oppure alzerà le spalle come a dire che del resto questo è il destino della bici in città e che tutto sommato va ancora, e questo è l’essenziale.
(Didier Tronchet)

Tutto nella vita è altrove, e ci si arriva in auto.
(Elwyn Brooks White)

Dio non è morto. Sta solo cercando un posteggio.
(Woody Allen)

1 commento

Comments are closed.