Skip to main content
Frasi Belle

Frasi, citazioni e aforismi sulla furia e il furore

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla furia e il furore. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla rabbia e l’essere arrabbiati e Frasi, citazioni e aforismi sulla collera e l’ira.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla furia e il furore

Furia

Ho capito la furia delle tue parole,
Ma non le tue parole.
(William Shakespeare, Otello)

Come il vortice nella sua furia sradica gli alberi, e deforma il volto della natura, o come il terremoto nelle sue scosse stravolge intere città; così la furia di un uomo arrabbiato getta rancore attorno a lui.
(Faraone Akhenaton)

E se avessimo scelto la religione sbagliata? Ogni settimana faremmo solo diventare Dio più furioso.
(Homer Simpson)

I venti del destino soffiano quando meno ce l’aspettiamo. A volte hanno la furia di un uragano, a volte sono lievi come brezze. Ma non si possono negare, perché spesso portano un futuro impossibile da ignorare. Sei il vento che non mi aspettavo, il vento che ha soffiato più forte di quanto potessi immaginare.
(Dal film Le parole che non ti ho detto)

Le sfuriate degli amanti sono come i temporali estivi, che non fanno che rendere la campagna più bella e più verde.
(Madame Necker)

Sono una piccola ape furibonda. Mi piace cambiare di colore. Mi piace cambiare di misura.
(Alda Merini)

Sono state giornate furibonde
senza atti d’amore
senza calma di vento
solo passaggi e passaggi
passaggi di tempo.
(Fabrizio De André)

La vitalità di un nuovo movimento nell’arte deve essere valutata dalla furia che suscita.
(Logan Pearsall Smith)

Scrivi con furia, correggi con flemma.
(Wentworth Dillon)

Oggi cerco un’ora di furibonda anarchia e, per quell’ora darei tutti i miei sogni, tutti i miei amori, tutta la mia vita.
(Renzo Novatore)

L’insurrezione è lo scoppio di furore della verità.
(Victor Hugo)

È che sarò strano io, ma alla quiete della tempesta ho sempre preferito la furia del temporale.
(alberthofman72, Twitter)

Livelli di rabbia:
– Nervoso
– Arrabbiato
– Furioso
– Urlante
– Achille che trascina il corpo di Ettore
– Ostentante calma
(bermat, Twitter)

Quando è respinto, l’amore diventa furore.
(Pierre-Laurent De Belloy)

La guerra e il furore sembrano aver stabilito tra gli uomini una dimora eterna.
(Jean-Baptiste Massillon)

La sola vista d’uno degli York
è una furia che mi tormenta l’anima,
e fino a quando non avrò divelto
dalle radici tutta la lor razza
senza lasciarne vivo neppur uno,
vivrò come all’inferno.
(William Shakespeare, Enrico VI)

La maggior parte degli uomini sono in preda al torpore mentre si riposano, al furore mentre agiscono.
(Epicuro)

Il furore è il summum dell’ira, e dee ritenersi la più impetuosa ed eccentrica di tutte le reazioni dell’anima che hanno per oggetto di incalzarci contro il male per respingerlo. La violenza può calcolare il pericolo e la resistenza da superare; il furore, interamente cieco, non sa che precipitarsi sul nemico, qualunque sia la sua superiorità, o ritorcersi contro sé stesso allorché non gli è dato raggiungerlo: la pazzia condusse Aiace al suicidio, il furore lo avea tratto alla pazzia.
(Jean Baptiste Félix Descuret)

Qualunque azione motivata dal furore è un’azione condannata al fallimento.
(Paulo Coelho)

Quel furore in piena notte, quel bisogno di un’ultima spiegazione con se stessi, con gli elementi. Il sangue, di colpo, si anima. Si trema, ci si alza, si va fuori, ci si ripete che non c’è più ragione di tergiversare, differire: questa sarà la volta buona.
(EM Cioran)

Questi accessi di furore, questo bisogno di esplodere, di spaccare il muso a tutti, di fustigare universi – come vincerli? Ci vorrebbe immediatamente un piccolo giro in un cimitero o, molto meglio, un giro definitivo…
(EM Cioran)

Attraversa tranquillamente il rumore e il furore e non dimenticare la pace che ti può apportare il silenzio.
(Helen Fielding)

In principio era il vuoto. Poi il vuoto si è contratto, è diventato più piccolo di una capocchia di spillo. È stata una sua volontà o qualcosa l’ha costretto? Nessuno può saperlo, ciò che è troppo compresso alla fine esplode, con rabbia, con furore
(Susanna Tamaro)

Per cercare un’altra strada
al desiderio che ti inaridisce
ci vuole furore.
(Livia Candiani)

Era una furia silenzioso che nessun tormento poteva domare.
(Jack London)

Non c’è sesso migliore di quello che segue un litigio furibondo.
(MarcoSalvati, Twitter)

Chi può essere mai saggio e sconvolto, controllato e furioso, leale e indifferente allo stesso tempo? Non un uomo.
(William Shakespeare, Macbeth)

Sprofonderà l’odore acre dei tigli
Nella notte di pioggia. Sarà vano
Il tempo della gioia, la sua furia,
quel suo morso di fulmine che schianta.
Rimane appena aperta l’indolenza,
il ricordo di un gesto, d’una sillaba
(Salvatore Quasimodo)

Guardati dalla furia di un uomo paziente.
(John Dryden)

Non c’è peggior furia di una donna in cerca d’un nuovo amante
(Cyril Vernon Connolly)

Servi e temi la furia del mostro dalle molte teste, la vertiginosa moltitudine.
(Philip Massinger)

Non si passa la vita a letto, in una camera vibrante di sole, abbandonandosi al furore di due corpi nudi.
(Georges Simenon)

Per amore venne in furore e matto, d’uom che sì saggio era stimato prima.
(Ludovico Ariosto, Orlando Furioso)

La vita è un’ombra che cammina, un povero attore che si agita e pavoneggia la sua ora sul palco e poi non se ne sa più niente. È un racconto narrato da un idiota, pieno di strepiti e furore, significante niente.
(William Shakespeare, Macbeth)

Non si passa la vita a letto, in una camera vibrante di sole, abbandonandosi al furore di due corpi nudi.
(Michel Foucault)

Può la disciplina nella guerra più che il furore.
(Niccolò Machiavelli)

Da uno che si infuria contro di noi, dobbiamo guardarci come da uno che abbia una volta attentato alla nostra vita : perché, che noi siamo ancora vivi, ciò dipende dall’assenza del potere di uccidere; se bastassero gli sguardi, per noi sarebbe finita già da un pezzo.
(Friedrich Nietzsche)

Quando dopo una lite furibonda ti dicono “scusami, non volevo dirti quelle cose” ti stanno dicendo “scusami, non volevo dirti la verità”
(Serafinobandini, Twitter)

Ch’io piangessi?
Eccoti soddisfatta! Ché la rabbia,
come nell’aria il vento impetuoso,
accumula incessanti scrosci d’acqua,
e quando la sua furia s’allontana,
comincia a piovere…
(William Shakespeare, Enrico VI)

La pazienza, troppo spesso messa alla prova, diventa furore.
(Publilio Siro)

La gelosia si nutre di dubbi, e diviene furore, o cessa non appena si passa dal dubbio alla certezza.
(François de La Rochefoucauld)

Quando lei muore, lí per lí non sei sorpreso. Parte dell’amore consiste nel prepararsi alla morte. Trovi conferma al tuo amore, con la sua morte. Avevi ragione. Fa parte del tutto. Poi viene la furia. E poi, il senso di solitudine: non nella forma grandiosa che avevi immaginato, non il singolare martirio della vedovanza, no, giusto il senso di solitudine
(Julian Barnes)

Nell’Iliade all’inizio Achille è furioso e alla fine la sua rabbia si placa: è la storia di un’emozione risolta.
(Salvatore Scibona)

Moltissima gente ha il furioso prurito di parlare di se stessa, e viene frenata solo dalla scarsa inclinazione degli altri ad ascoltare.
(William Somerset Maugham)

Anche la formica a volte è furibonda.
(Proverbio)

La furia arde anche nell’acqua.
(Proverbio)

Non si può essere sempre scortesi. Talvolta bisogna essere furiosi.
(Stanisław Jerzy Lec)

Ci sono uomini per i quali il furore della noia è la prima sollecitazione alla filosofia.
(August Wilhelm von Schlegel)

Lo stato della danza: una sorta d’ebbrezza che va dal languore al delirio, da una sorta d’abbandono ipnotico a una sorta di furore.
(Paul Valery)

Ogni furia passa, ogni male tiempe firnisce. Ogni furia passa, ogni maltempo finisce.
(Proverbio pugliese)