Frasi, citazioni e aforismi sul concerto

Annunci

Presento un’ampia raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul concerto. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla musica, Frasi, citazioni e aforismi sulla canzone e i cantanti, Frasi, citazioni e aforismi sul pubblico e Frasi, citazioni e aforismi sulle emozioni.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul concerto

Concerto

Un concerto funziona quando quando i musicisti e il pubblico raggiungono una sorta di esperienza unificante. È commovente e appagante sapere che i confini che separano una persona dall’altra si annullano nell’arco di un’ora.
(Jim Morrison)

Ogni concerto dev’essere un’avventura intellettuale, deve intrattenere, confermare ma soprattutto sfidare.
(Michael Tilson Thomas)

I concerti sono qualcosa che ti fanno sentire viva, secondo me.
Quando l’artista sale sul palco l’adrenalina sale, le luci si accendo, la musica inizia e il tuo cuore inizia a battere a tempo con essa.
(Francy200508, Twitter)

Mi mancano i concerti, l’attesa, l’adrenalina, cantare insieme a squarciagola, sotto il sole, sotto la pioggia, a raccontarci le cose a vicenda.
Gli instore, l’ansia e l’emozione, le lacrime.
(Anonimo)

Durante un concerto, devo conquistare il pubblico, altrimenti non sono soddisfatto.
(Freddie Mercury)

Suonare in uno stadio è puro godimento. È una festa bellissima in cui tanta gente balla, salta, tiene il tempo, piange, urla, si diverte, si abbraccia cantando assieme a me. È per questo che faccio questo mestiere, per salire su un palco, che sia uno stadio o il palazzetto di una piccola città.
(Ligabue)

Dio quanto amo suonare dal vivo, è la forma più primordiale possibile di scambio di energia con altri.
(Kurt Cobain)

Io distruggo una chitarra ad ogni concerto per rispetto del mio pubblico, se non lo facessi resterebbe deluso.
(Keith Moon, batterista del gruppo Who)

E’ bello costruire dal vivo un’emozione, condividere il sacro, lo spirituale e il carnale.
(Alain Bashung)

I miei concerti iniziano il giorno prima e non finiscono nemmeno il giorno dopo,
(Vasco Rossi)

Se il Papa vuole vedermi, può acquistare un biglietto come tutto il mondo.
(Madonna)

La gente va ai concerti rock perché le piace sentirsi una folla. Dà una strana sensazione di potenza e sicurezza. C’è il piacere di sfregarsi contro centinaia di propri simili. Rafforza il loro trip… Come esecutore, io sono soltanto un centro focale per l’attenzione di ognuno, perché bisogna avere un pretesto per accalcarsi.
(Jim Morrison)

Quando suoniamo stiamo partecipando alla creazione di un mondo e celebriamo questa creazione con il pubblico. Diventa una scultura di corpi in movimento.
(Jim Morrison)

In un concerto rock, come nella vita, non dovrebbero esserci regole o limitazioni. Dovrebbe essere possibile tutto.
(Jim Morrison)

In un grande concerto la teatralità è necessaria perché trasforma la performance in qualcosa di più di un mero evento musicale: fa sì che diventi spettacolo.
(Jim Morrison)

Un concerto di due ore richiede tre mesi di preparazione.
(Jessye Norman)

Nel 1985 e 1986 ho fatto così tanti concerti in giro per il mondo che ho davvero dimenticato cosa significasse avere una casa. Quando sono finalmente rientrato a casa, ho acquistato le stesse lampade che avevo trovato negli hotel Holiday Inn e le ho messe in ogni stanza per non sentirmi spaesato!
(Bryan Adams, 1987)

Ora i miei fan portano i figli ai miei concerti. Ecco quanto sono cresciuto.
(Prince)

Fare un concerto è come fare l’amore
(Zucchero, da un intervista alla TV Ticino, maggio 2009)

Venire a vederci in uno stadio è uno sforzo economico. Non solo per il prezzo del biglietto: devi arrivare con un mezzo, ti porti la famiglia, e poi passi tre ore qui dentro. Devi bere, devi mangiare. Per noi è un dovere dare il massimo.
(Ligabue)

Lo studente è quella persona che arriva a scuola sempre in ritardo e va a un concerto con 8 ore di anticipo.
(Fragmentarius)

– Basta! Ti lascio per sempre.
– Peccato, avevo due biglietti per il concerto.
– Ma in fondo la miglior vendetta è il perdono. Andiamo?
(MaxMangione, Twitter)

[A Franz Liszt] Non sono fatto per i concerti. La folla mi fa paura, mi sento paralizzato da quegli sguardi curiosi, ammutolito da quei visi estranei.
(Frédéric Chopin)

Durante un concerto cerco sempre di far alzare il pubblico in piedi, di farlo sentire libero di muoversi e andarsene in giro dove gli pare. Voglio che la gente sia libera, non incatenata.
(Jim Morrison)

La vita è un pubblico concerto di violino nel quale voi dovete imparare a suonare lo strumento man mano che suonate.
(Samuel Butler)

La vita è un concerto in do di matto.
(LiviaFanfulli, Twitter)

Hai presente quando il chitarrista sfascia la chitarra dopo un concerto rock? Ecco, io sono la chitarra.
(l’incompiuto, Twitter)

Non c’è niente di più divertente che suonare per un pubblico. C’è una fantastica tensione. Si è liberi, e al tempo stesso si ha l’obbligo di suonare bene. Amo questa sensazione, allo stesso modo in cui un atleta ama correre, tenersi in forma. Diversi dei migliori trip musicali che abbiamo avuto sono avvenuti nei locali. Nei concerti live non puoi permetterti di fare stronzate. Se non va, se ne accorgono tutti.
(Jim Morrison)

Chiunque nella sala da concerto sia in grado di vedere la tastiera di un pianoforte si accorge che l’esibizione aggiunge all’arte puramente sonora della musica un’altra dimensione estetica, quella visiva: una serie di movimenti agili, ritmici e perfettamente controllati che formano una coreografia della mano.
(Alfred Corn)

A un concerto le mie orecchie sono due farfalle che svolazzano su un prato stracolmo di note musicali. E ogni nota è un fiore su cui sostare.
(Fabrizio Caramagna)

Oggi i concerti sono più sfrenati, più forti, più disperati di quanto siano mai stati prima. A quei tempi ogni manifestazione di isteria era organizzata… oggi la follia è una cosa naturale.
(Steven Patrick Morrissey)

Quando la gente si reca a un evento musicale, ad un concerto, ad uno spettacolo teatrale o a qualsiasi show, vuole essere entusiasmata, vuole sentirsi come in un viaggio fuori dalla realtà e vedere qualcosa fuori dall’ordinario. Ma se invece di farli sentire tutti accomunati in un volo fuori dal mondo li poni di fronte a uno specchio e gli mostri come sono in realtà, se insomma gli fai capire che sono soli anziché uniti, restano confusi e ti si rivoltano contro.“
(Jim Morrison)

Se devo scegliere tra un concerto dal vivo o l’ascolto di un cd preferisco il concerto, è ovvio, ma il cd permette di riascoltare un’ esecuzione tutte le volte che si vuole e quando si vuole comprendere a fondo una musica che abbia un certo grado di complessità, non se ne può fare a meno.
(Daniel Barenboim)

Le prove d’orchestra di Toscanini erano sempre condotte con il massimo impegno e concentrazione. «Ogni prova è come un concerto» diceva «e ogni concerto è come un debutto».
(Howard Taubman)

I cantanti pretendono che tu decida con 9 mesi d’anticipo se sarai al loro concerto mentre io non so manco se domattina mi parte la macchina
(diegoilamaestro, Twitter)

Ci sono concerti che si fanno per motivi commerciali e altri perché toccano il cuore.
(Renzo Arbore)

Il concerto dell’8 dicembre all’Havana è dedicato al popolo cubano. È gratuito ed è vietato l’ingresso ai ricchi.
(Zucchero)

I miei concerti sono feste senza tempo.
(Cesare Cremonini)

Non voglio che gli Oasis divengano prigionieri del gigantismo degli stadi. Ho l’impressione che gli U2 lavorino più nella logistica che nella musica.
(Noel Gallagher, Oasis, 1997)

Sento un sentimento strano sulla scena. Sento molta energia che viene dal pubblico. Sento anche talvolta della violenza, come se mi venisse voglia di spaccare il mio microfono o cose simili. Io non mi considero del tutto “normale” in un concerto.
(Mick Jagger, The Rolling Stones)

A volte essere sul palco è più forte che un orgasmo.
(Mick Jagger, The Rolling Stones)

Quando sono in scena, il selvaggio che è in me torna in libertà. Amo tornare a essere un uomo delle caverne. Ci vogliono sei ore per calmarmi dopo un concerto.
(Angus Young)

Noi suoniamo a volume molto alto perché il pubblico possa sentire anche fisicamente la musica.
(Jimi Hendrix)

Se non capite le parole, non preoccupatevi, non siete i soli.
(Joe Strummer, al pubblico durante un concerto)

Justin Bieber interrompe un concerto perché gli tirano dell’acqua.
Ad Ozzy Osbourne tirano un pipistrello e lo decapita a morsi.
Per dire.
(TristeMietitore, Twitter)

L’orgoglio del rospo è atroce, perché dedica il suo concerto alle stelle.
(Ramon Gomez de la Serna).

Arturo Benedetti Michelangeli è uno dei miei modelli. Il fatto che suonasse un repertorio limitato e annullasse anche all’ultimo i concerti non era capriccio, ma totale dedizione alla musica: suonava solo ciò che sapeva di conoscere e di poter trasmettere al pubblico alla perfezione. Tutto ciò che non era perfetto non gli interessava: questo è anche il mio ideale, anche se non voglio disdire all’ultimo i concerti!
(Evgenij Igorevič Kissin)

Siamo così civilizzati che evitiamo quelle osterie che sono delle «mangiatoie». Ma l’idea di essere rapito nelle sfere celesti in compagnia di cinquecento altri non disturba nessun civilizzato frequentatore di concerti. Io non ho nulla in contrario a fare i bisogni della vita insieme ai miei concittadini, ma non vorrei a nessun costo incontrarne anche uno solo nell’Isola dei Beati.
(Karl Kraus)

Ancora prima che cominci la musica c’è quell’aria annoiata sulle facce della gente. Una forma educata di autotortura, il concerto.
(Henry Miller)

Cieco chi guarda il cielo senza comprenderlo: è un viaggiatore che attraversa il mondo senza vederlo; è un sordo in mezzo a un concerto.
(Camille Flammarion)

Siamo normalmente portati a dire “concerto dal vivo”. È una frase, in sé, assurda, perché non si dà concerto se non da un’esibizione viva. Ma è l’arrivo del disco, quindi del concerto “da morto”, a rendere necessaria la differenziazione.
(Ernesto Assante)

Per far vivere un concerto è necessario innovare, rompere i ritmi e i tempi, cambiare costantemente.
(Prince)

Annunci