Frasi, citazioni e aforismi sul digiuno

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul digiuno. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla castità, Frasi, citazioni e aforismi sulla preghiera e Frasi, citazioni e aforismi sulla fame e l’appetito.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul digiuno

digiuno

Se vuoi mantenere un corpo sano, digiuna e cammina; se un’anima sana, digiuna e prega; camminare esercita il corpo, pregare esercita l’anima, digiunare pulisce entrambi.
(Francis Quarles)

La luce del mondo si accende dentro di voi quando digiunate e purificate voi stessi.
(Mahatma Gandhi)

Il digiuno è il primo principio della medicina.
(Rumi)

Alla base di una sana alimentazione ci deve essere questa decisione: scegliere un giorno e applicare la regola del digiuno. Una volta alla settimana, il giorno da voi scelto, non introdurrete cibo nell’organismo, che ne avrà così totale beneficio.
(Umberto Veronesi)

Se digiunando ti senti eroico, pensa che i due terzi della popolazione mondiale sono eroici.
(Kalamat)

Il digiuno del corpo è cibo per l’anima.
(Giovanni Crisostomo)

C’è una dolcezza nascosta
in uno stomaco vuoto.
Noi siamo liuti, niente di più, niente di meno.
Se la cassa di risonanza
è piena di qualunque cosa, niente musica.
Se il cervello e la pancia sono purificati
dall’ardere del digiuno, ogni momento
una nuova canzone sale da questo fuoco.
La nebbia si dirada, e una nuova energia
ti fa salire di corsa
i gradini di fronte a te.
(Rumi)

La filosofia del digiuno ci invita a conoscere noi stessi, a dominare noi stessi, e a disciplinare noi stessi per meglio essere liberi. Digiunare è identificare le nostre dipendenze, e liberarci da loro.
(Tariq Ramadan)

Togli qualcosa dal ventre e riservalo allo Spirito.
(San Gregorio di Nazianzo)

Il digiuno non ha valore in se stesso; ciò che conta è l’intenzione di colui che digiuna.
(Giovanni Cassiano)

Quando digiunate, non assumete aria malinconica come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia per far vedere agli uomini che digiunano. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Tu invece, quando digiuni, profumati la testa e lavati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo tuo Padre che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
(Gesù di Nazareth, Vangelo secondo Matteo)

Diversa è la strada del monaco. L’obbedienza, il digiuno e la preghiera sono persino oggetto di scherno, ma la via verso la vera, autentica libertà passa inevitabilmente attraverso di essi: recido io stesso le esigenze superflue e inutili, sottometto la mia volontà fiera e ambiziosa, la umilio con l’ubbidienza e, con l’aiuto di Dio, raggiungo la libertà dello spirito, e con essa la letizia spirituale!
(Fëdor Dostoevskij)

Sii più vuoto e grida come gridano gli strumenti di canna.
Più vuoto, scrivi segreti con la penna di canna.
Quando ti sei rimpinzato di cibo e bevande,
un’orribile statua di metallo siede dove dovrebbe
sedere il tuo spirito. Quando digiuni,
buone abitudini si raccolgono come amici
che vogliono aiutarti.
Il digiuno è l’anello di Salomone.
(Rumi)

Quando le facoltà sono vuote, allora tutto il tuo essere è in ascolto.
(Thomas Merton)

Il digiuno cure le malattie, inaridisce gli umori corporei, mette in fuga i demoni, libera da pensieri impuri, rende la mente più chiara e più puro il cuore, santifica il corpo e solleva l’uomo al trono di Dio.
(Ateneo di Naucratis)

Attraverso la preghiera, il digiuno, e la meditazione, Dio risponderà.
(Monica Johnson)

Il digiuno purifica l’anima, solleva la mente, assogetta la propria carne allo spirito, rende il cuore contrito e umiliato, disperde le nubi della concupiscenza, spegne il fuoco della lussuria, e accende la vera luce della castità. Ti fa tornare nuovamente in te stesso.
(Sant’Agostino)

L’atto di mangiare può essere faticoso; richiede molta energia per digerire il cibo. Quando il corpo si libera da questo compito, ci si sente naturalmente più leggeri e molto più vivaci.
(Allan Cott)

Per allungare la tua vita, diminuire i tuoi pasti.
(Benjamin Franklin)

È più difficile mangiare con moderazione che digiunare completamente. La moderazione richiede la consapevolezza. La rinuncia richiede solo la tirannia della volontà.”
(Sandor McNab)

“Assicuro la gentile collega che può contare sulla mia solidarietà: tra un pasto e l’altro non prenderò cibo”.
Sullo sciopero della fame attuato dalla senatrice Franca Rame contro l’allargamento della base militare di Vicenza.
(Giulio Andreotti)

La cucina è l’arte più antica, perché Adamo è nato a digiuno.
(Anthelme Brillat-Savarin)

Si mangia in compagnia, ma si digiuna in solitudine, perché l’alito col digiuno si fa cattivo.
(Guido Ceronetti)

Poscia, più che ‘l dolor poté ‘l digiuno.
(Inf. XXXIII, Conte Ugolino)

L’ascetismo non è una forma superiore di epicureismo, e il digiuno non è una sublime forma di ghiottoneria?
(Gustave Flaubert)

Chi vive sperando muore digiuno.
(Benjamin Franklin)

L’avarizia è un digiuno che viene mangiando
(Roger Judrin)

Meglio non digiunare, e sentirne umiliazione, che digiunare e sentirsene compiaciuti.
(Blaise Pascal)

Non mangiare abbastanza non è necessariamente la strada per la santità. Quante visioni dell’eternità sono nate dal basso livello di zuccheri nel sangue?
(Robertson Davies)

Digiunare da tutto, ma mai dall’Amore
(Don Dino Pirri)

Da’ a un altro ciò di cui ti privi. Così la tua penitenza corporale contribuirà al benessere di chi è nel bisogno.
(San Gregorio Magno)

Annunci