Frasi, citazioni e aforismi sul licenziamento

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul licenziamento. Tra i temi correlati si veda Frasi, aforismi e battute divertenti sulla disoccupazione, Frasi, citazioni e aforismi sul lavoro e Frasi, citazioni e aforismi sulla pensione, il pensionamento e i pensionati.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul licenziamento

licenziamento_layoff

Mio padre aveva lavorato nella stessa azienda per dodici anni. Poi lo licenziarono per sostituirlo con un computer grosso così. Fa tutto ciò che faceva mio padre, ma meglio. La cosa più deprimente è che mia madre ha abbandonato la casa e ne ha comprato uno.
(Woody Allen)

Un impiegato va dal principale per chiedere un aumento di stipendio, dicendogli: “Io qui faccio il lavoro di tre persone”. E il capo replica: “Dammi il nome degli altri due che li licenzio”.
(Milton Berle)

Grazie ai licenziamenti e ai tagli, Sisifo spinge la pietra due volte più velocemente.
(Fabrizio Caramagna)

La globalizzazione ha creato questo fragile incastro. In nessun altro momento della storia la cancellazione di un ordine di Natale a New York ha significato dei licenziamenti in Cina.
(Nassim Nicholas Taleb)

L’ultima persona che se ne è andata o che è stata licenziata sarà ritenuta responsabile di ogni cosa che va male, fino a che un’altra persona non se ne andrà o sarà licenziata.
(Arthur Bloch, Corollario alle Leggi di Gore sulla progettazione, La legge di Murphy)

Riposa, disse il corpo.
Rallenta, disse la mente.
Fregatene, disse il cuore.
Lei è licenziato, disse il capo.
(Comeprincipe, Twitter)

La settimana scorsa ho detto a mia moglie: “Se tu imparassi a cucinare, io potrei licenziare il cuoco”. Lei ha risposto: “E se tu imparassi a far l’amore, io potrei licenziare l’autista”.
(Rodney Dangerfield)

Ho visto un gallo puntare la sveglia per paura di essere licenziato
(Anonimo)

“Verranno tagliati 10.000 posti di lavoro per rendere più profittevole la società informatica” ha dichiarato l’addetto stampa che subito dopo è stato licenziato e sostituito da un algoritmo.
(Fragmentarius)

– Ah, a proposito, sei licenziata.
– Licenziata? Co-co-come sarebbe a dire licenziata?
– Ehm, come posso spiegartelo? Ti sollevo dall’incarico, sei stata dimissionata, rientri nella riduzione del personale, divergenza di intenti, conflitto d’interessi, scegli la tua versione, ne ho altre!
(dal film Le follie dell’imperatore)

Esiste solo un capo supremo: il cliente. Il cliente può licenziare tutti nell’azienda, dal presidente in giù, semplicemente spendendo i suoi soldi da un’altra parte.
(Sam Walton)

La rivista Playboy ha annunciato che stanno licenziando l’8 % della loro forza-lavoro. Sapete chi è questo 8% che sta per essere licenziato? Il ragazzo che scrive gli articoli.
(Jay Leno)

Le aziende offrono meno posti di lavoro ma più qualificati. Come lo strategic planner dei licenziamenti.
(IdeeXscrittori, Twitter)

Da un anno non riceviamo gli stipendi, ma le maestranze non ci ha dimenticati e ieri ci hanno consegnato la lettera di licenziamento.
(Milan Todorov)

La buona notizia è che il suo stipendio rimarrà invariato
[Licenziamenti di stagisti]
(IdeeXscrittori, Twitter)

Oroscopo: Oggi farai risparmiare una piccola fortuna alla tua ditta. Sarai licenziato!
(Anonimo)

“Ora basta. Se il direttore non ritira quello che ha detto, me ne vado all’istante”. “Perché, che ti ha detto?”. “Sei licenziato”.
(Mauroemme)

Zio Paperone: “Ti licenzio!”. Paperino: “Non puoi, non mi hai mai assunto!”. Zio Paperone: “Allora prima ti assumo e poi ti licenzio”.
(Paperon de’ Paperoni)

Nuove lettere di licenziamento: «La informiamo che dal mese prossimo lei uscirà dalla monotonia».
(Lia Celi)

Abbiamo scoperto un sistema per mettere ordine nella sua scrivania. Ma non le piacerà.
[Licenziamenti]
(IdeeXscrittori, Twitter)

Lo hanno licenziato per motivi economici. Pensa che ogni mese voleva lo stipendio.
(Anonimo)

Ci sono solo due tipi di allenatore: chi è stato licenziato e chi aspetta di esserlo.
(Anonimo)

Se si abbassano gli stipendi della gente questa compra di meno, e se compra di meno le aziende stesse vendono di meno, e se vendono di meno non solo non assumeranno nessuno, ma licenziano anche.
(Paolo Barnard)

Assumi gli impiegati con cautela, lanciali con chiarezza ed elimina gli scadenti con grande rapidità!
(Peter Drucker)

Ho una buona e una cattiva notizia: l’Italia ha registrato un +14% nel 2012, ma nei licenziamenti.
(itscetty, Twitter)

Tu puoi fare qualunque cosa tranne licenziare qualcuno per motivo dell’introduzione dei nuovi metodi perché la disoccupazione involontaria è il male più terribile che affligge la classe operaia.
(Adriano Olivetti)

All’allora presidente dell’IBM Tom Watson venne chiesto se stava per licenziare un impiegato che aveva fatto un errore che era costato all’IBM oltre seicentomila dollari. Egli rispose: “No, ho appena speso 600.000 dollari per addestrarlo. Perché dovrei volere che qualcuno assuma la sua esperienza?”.
(Anonimo)

Sul piano sociale e psicologico, l’impatto più profondo della flessibilità consiste nel rendere precaria la posizione delle persone prese di mira e nel mantenerle precarie, con l’adozione di misure quali la sostituzione dei contratti a tempo indeterminato e garantiti dalla legge con assunzioni a termine o collaborazioni temporanee, che permettono il licenziamento immediato; la proroga dei contratti e l’offerta di un tipo di impiego che mina il principio dei diritti acquisiti accumulati con l’arma della valutazione permanente, che fa dipendere la remunerazione dei singoli lavoratori dai risultati conseguiti individualmente; la spinta alla competizione tra settori e rami della stessa impresa, che priva di ogni razionalità la posizione unitaria dei dipendenti. Tutte tecniche di assoggettamento che, nel complesso, producono una situazione di incertezza endemica e permanente.
(Zygmunt Bauman)

Ho dato le dimissioni, ma le ho rifiutate.
(Sir Winston Churchill)

La morte è il mezzo che la vita usa per dirti che sei licenziato.
(Anonimo)

La vita non mi ha licenziato; m’ha solo messo in cassa integrazione.
(Gesualdo Bufalino)

Il suicidio è un modo per dire a Dio: “Non puoi licenziarmi, sono io che me ne vado”.
(Bill Maher)

Nel mondo darwiniano della lotta di tutti contro tutti, la cieca esecuzione dei compiti fissati dalle imprese si radica in questo senso di incertezza annichilente, nella paura, nello stress e nell’ansia generati dall’incertezza. E poi c’è l’arma decisiva: la minaccia costante, a tutti i livelli della gerarchia, del licenziamento, e quindi della perdita dei mezzi di sussistenza, dei diritti acquisiti, di un posto nella società e della dignità umana che esso comporta.
(Zygmunt Bauman)

Davvero i cassaintegrati e i licenziati hanno bisogno di un’assistenza psicologica per evitare drammi familiari, e non invece, più semplicemente, di un nuovo posto di lavoro?
(Umberto Galimberti)

In ogni organizzazione c’è sempre una persona che sa esattamente che cosa succede. Questa persona deve essere licenziata.
(Arthur Bloch, Legge di Conway, La legge di Murphy)

Ho cosparso il capo di cenere e mi ha licenziato
(ilmarziano1, Twitter)

Ho licenziato la fortuna per assenteismo.
(Tremenoventi, Twitter)