Frasi, citazioni e aforismi sul veleno

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul veleno. Tra i temi correlati si veda Frasi, aforismi e battute divertenti sui farmaci e Frasi, citazioni e aforismi sull’odio.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul veleno

Veleno

Nella bocca della serpe e nel pungiglione della vespa non troverai veleno altrettanto micidiale di quello che può celarsi nel cuore dell’uomo
(Proverbio cinese)

Ci sono persone per le quali la verità pura è veleno.
(André Maurois)

Se tu sapessi ciò che la tua rabbia ti sta facendo, fuggiresti da lei come dal peggior veleno
(Buddha)

Il risentimento è come bere veleno e sperare che uccida i tuoi nemici.
(Nelson Mandela)

L’assenza dell’essere amato lascia dietro di sé un lento veleno che si chiama oblio.
(Claude Aveline)

Sai essere presente. E allo stesso tempo sai come non esserci mai. È la tua arte, il tuo talento. Essere presenza e mancanza. Farmaco o veleno. Secondo la dose.
(Fabrizio Caramagna)

Un po’ di te è entrato nel mio cuore e mi ha colorato come un fiore,
e un po’ di te è entrato nella mia mente e mi ha contaminato come un veleno.
(Fabrizio Caramagna)

Il rimorso è il veleno della vita.
(Charlotte Brontë)

Sapessi come salvarmi dai tuoi occhi, avrei l’antidoto per ogni veleno.
(Fabrizio Caramagna)

Avvelenami pure. Ma, dopo, dammi l’antidoto: basta un bacio.
(Fabrizio Caramagna)

Il tabacco, il caffè, l’alcol, la droga, l’acido prussico, la stricnina, sono soluzioni deboli: il veleno più sicuro è il tempo.
(Ralph Waldo Emerson)

O speziale veritiero! Il tuo veleno è rapido. E così con un bacio io muoio.
(William Shakespeare, Romeo e Giulietta)

In un mondo di serpi, non vince chi ha il veleno più potente, ma chi ha l’antidoto.
(68kikka, Twitter)

Ci sono giorni in cui la solitudine è un vino inebriante che ti ispira libertà, altri in cui è un tonico amaro, e altri ancora in cui è un veleno che ti fa sbattere la testa contro il muro.
(Colette)

Guardò il veleno da prendere ma era ottimista: il bicchiere era mezzo vuoto.
(Fabrizio Caramagna)

Il veleno ha un certo fascino, non ha la crudezza del revolver né quella del coltello.
(Agatha Christie)

Belladonna. In italiano è una bella signora; in inglese un veleno mortale. Esempio particolarmente calzante della fondamentale identità di queste due lingue.
(Ambrose Bierce)

Il matrimonio è un esperimento chimico nel quale due corpi innocui possono, combinandosi, dare origine a un veleno.
(Édouard Pailleron)

Eterna risorge sempre la speranza, come un fungo velenoso.
(Charles Bukowski)

La gloria è un veleno che bisogna prendere a piccole dosi.
(Honoré de Balzac)

L’amore è come il veleno del serpente: o guarisce o uccide.
(Valeriu Butulescu)

Nel serpente il veleno è nei denti, nel tafano è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.
(Vrddhacanakya)

Guardali bene. Guardali negli occhi. Hanno bei vestiti, belle etichette, begli incarti, ma sono velenosi.
(Stefano Benni)

La paura crede ogni cibo avvelenato.
(Proverbio)

Ho la sensazione che qualcosa nella mia mente stia avvelenando tutto il resto.
(Vladimir Nabokov)

Ciò che oggi è antidoto, domani è veleno.
(LesFleurduMars, Twitter)

Ora bevo in ogni piacere la sofferenza e veleno in ogni vino;
mai avrei immaginato che fosse tanto amaro
esser solo esser solo e senza di te
(Hermann Hesse)

Tutto è veleno, e nulla è veleno. E’ la dose che fa il veleno.
(Paracelso)

Il termine veleno si presta a varie dissertazioni; presso i Romani si faceva una distinzione tra venenum bonum, quello che serviva a curare e venenum malum quello che era letifero. La dualità semantica del vocabolo anglosassone «gift» che nella lingua tedesca designa il «veleno» e nella lingua inglese il «dono» è stata discussa ampiamente da etimologisti e sociologi.
(Francesco Mari)

Ci sono veleni che accecano e veleni che aprono gli occhi.
(August Strindberg)

Veleni e medicine sono spesso fatti con le stesse sostanze, sono solo dati con intenti diversi.
(Peter Mere Lathan)

Ci sono solo due stupende medicine per aiutarci a sopportare il veleno della realtà ed impedire che ci uccida prematuramente e questi sono l’intelligenza e l’indifferenza.
(Sándor Márai)

La risata è veleno per la paura.
(George RR Martin)

C’è un solo micidiale veleno contro cui non esisterà mai difesa né rimedio: la calunnia. È il capolavoro del genio del male.
(Alessandro Morandotti)

Aboliamo gli egoismi veleno della Terra, per lo meno cerchiamo di ridurli a modeste dimensioni e si potrà essere tutti felici, se non proprio felici, che, è una parola troppo difficile, essere tranquilli, liberi, con l’animo in pace
(Dino Buzzati)

La cattiva politica è come il veleno: assunta in modiche quantità, col tempo, inizia ad essere tollerata.
(Dlavolo, Twitter)

Dicono che la filosofia è la medicina dell’anima. Ammettiamolo. Ma insieme, ammettendone anche le sue conseguenze, diremo che la filosofia come la medicina è per i malati e non per i sani. Come la medicina poi è un veleno e ogni veleno, se in breve quantità, giova, in grande uccide.
(Carlo Dossi)

I veleni del corpo hanno effetti più deleteri sugli organismi cagionevoli; quelli dell’anima, sugli intelletti forti.
(Amedeo Ansaldi)

Non ricordo più l’odore dei fiori
i sapori di un piatto pieno
e nemmeno i colori di un arcobaleno
ma non scorderò mai il veleno che bevo ogni giorno
non aspettarmi tesoro stavolta non torno.
(Emis Killa)

L’odio è un liquore prezioso, un veleno più caro di quello dei Borgia; perché è fatto con il nostro sangue, la nostra salute, il nostro sonno e due terzi del nostro amore. Bisogna esserne avari.
(Charles Baudelaire)

La vendetta è come un veleno che ti invade tutto, senza che tu te ne accorga ti trasforma in un essere spregevole.
(Dal film Spiderman 3)

Il puro pensiero è altrettanto potente di una batteria elettrica, e può essere salutare come la luce del sole oppure nocivo come un veleno.
(Frances Hodgson Burnett)

L’essenza di un romanzo giallo è basata sulla possibilità di avere un veleno rarissimo, magari proveniente dall’America del Sud, che nessuno conosce; una sostanza venefica con cui una tribù ignota di selvaggi avvelena di solito le proprie frecce. La morte è istantanea, e tutta la nostra scienza europea è impotente a scoprire il mistero
(Agatha Christie)

È pericoloso fare il bagno prima che siano trascorse tre ore dall’aver mangiato dei funghi velenosi.
(François Cavanna)

[Parlando del serpente africano black mamba] La quantità di veleno che può essere iniettata da un solo morso a volte è gargantuesca. Mi è sempre piaciuto l’aggettivo “gargantuesco”, succede raramente di poterlo usare in una frase.
(dal film Kill Bill vol. 2)

l’impiego del veleno per uccidere un proprio simile è uno dei crimini più odiosi e condannato da sempre in tutte le civiltà e in tutte le epoche con il massimo della pena. Una legge romana, risalente all’imperatore Antonino Pio, lo dice in termini precisi: «Plus est hominem extinguere veneno, quam occidere gladio» (È più grave uccidere un uomo con il veleno che con la spada).
(Francesco Mari)

L’arsenico: principe dei veleni, veleno dei principi.
(Francesco Mari)

Come disse lo scorpione alla fanciulla morente: “Sapevi che sono velenoso quando mi hai raccolto”.
(Stephen King)

Quelli che per dir male fanno prefazioni onorate, e che dicono certe piccole gentilezze e burle, sono i più fini e più velenosi maldicenti di tutti.
(San Francesco di Sales)

La poca prudenza degli uomini comincia una cosa che, per sapere allora di buono, non si accorge del veleno che vi è sotto.
(Niccolò Machiavelli)

I nostri istinti sono come i topi che mangiano voraci i loro veleni sempre inseguendo il male che li asseta e, se bevono, muoiono.
(William Shakespeare)

L’unico argomento decisivo che in tutti i tempi ha trattenuto gli uomini dal bere un veleno, non è stato che esso uccideva, bensì che esso aveva cattivo sapore.
(Friedrich Nietzsche)

Il cristianesimo dette da bere a Eros del veleno − costui in verità non ne morì, ma degenerò in vizio.
(Friedrich Nietzsche)

Spruzza del veleno su un pidocchio, e quello muore; spruzzalo su un uomo, sul suo cervello, e costui diventerà un insetto.
(Philip K. Dick)

Di tutti i veleni l’anima è il più forte.
(Novalis)

La nostalgia è un veleno.
(Gao Xingjian)

L’egoismo è il veleno dell’amicizia.
(Honoré de Balzac)

L’amore è il veleno della vita, l’amicizia il suo rimedio.
(Anonimo)

C’è nella malinconia abbastanza veleno per uccidere un uomo.
(Maurice Toesca)

La retorica è un veleno micidiale.
(Giovanni Giolitti)

La fretta è di per sé un atteggiamento velenoso da ventesimo secolo, che tradisce indifferenza e impazienza.
(Robert Maynard Pirsig)

Noi italiani abbiamo nella coda il veleno dell’avverbio dubitativo.
(Gianfranco Funari)

Le lodi sono delle frecce la cui piccola punta d’oro è bagnata nel veleno.
(Christian Bobin)

Il miele di alcune parole, può avere a volte un retrogusto velenoso.
(guidofruscoloni, Twitter)

Sport. E’ l’alimento principe del corpo. Quando viene impiegato per nutrire anche la mente si rivela il peggior veleno dell’anima.
(Riccardo Urbani)

L’avidità non ama che il denaro, cosa non certo tipica dei saggi; questa forma di avidità è simile ad un veleno mortale; illanguidisce il corpo e l’animo dell’uomo; è sempre inesauribile e insaziabile, né l’abbondanza, né la penuria di mezzi riescono a placarla.
(Gaio Sallustio Crispo)

La scienza è il grande antidoto al veleno dell’entusiasmo e della superstizione.
(Adam Smith)

Prima l’antidoto del veleno.
(Detto latino)

Ciò che succhia l’ape diventa miele e ciò che succhia il ragno, veleno.
(Proverbio portoghese)

Chi di rancore è pieno mastica sempre veleno.
(Proverbio)

Dal veleno più potente si estraggono le migliori medicine.
(Proverbio)

Chi ha sempre lo zucchero in bocca ha sempre il veleno nel cuore.
(Proverbio)

Non amo il veleno di quegli aforismi che portano alla paralisi delle emozioni.
(Fabrizio Caramagna)

La scienza è il grande antidoto al veleno dell’entusiasmo e della superstizione.
(Adam Smith)

La verità è il contrario del veleno. Essa è pericolosa solo a piccole dosi.
(José Artur)

Il prato è velenoso ma bello in autunno
Le mucche pascolandovi
Lente vi s’avvelenano
(Guillame Apollinaire)

Con la piena forza
della carne e del cuore, fuggiremo:
lungi da questo velenoso mondo
che mi attira e mi respinge
(Antonia Pozzi)

Chissà che succede se una vipera mangia un fungo velenoso.
(tragi_com78, Twitter)

Oggi sto così avvelenato che potrei fare le ricariche ai crotali
(ma4gny, Twitter)

Quando avranno avvelenato l’ultimo fiume, abbattuto l’ultimo albero, preso l’ultimo bisonte, pescato l’ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche.
(Toro seduto)

Annunci