Frasi, citazioni e aforismi sulla brina

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla brina. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sull’inverno, Frasi, citazioni e aforismi sul freddo, Frasi, citazioni e aforismi sulla neve, Frasi, citazioni e aforismi sul ghiaccio e Frasi, citazioni e aforismi sulla rugiada.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla brina

Il freddo era un tale sollievo.
La magnifica lucentezza della brina, simile a zucchero, ricopriva ogni cosa.
(Sarah Addison Allen)

Fin da piccolo pensavo che la brina fosse polvere magica che il vento regalava all’inverno per renderlo più bello, dolce e meraviglioso. Quando quella polvere magica compre ogni cosa, so che la natura non lascia nulla al caso.
(Stephen Littleword)

Verso l’alba
il filo d’erba
tremò di bellezza
per ciò che la brina
disegnava sul suo corpo.
(Fabrizio Caramagna)

A settant’anni un uomo è una candela nel vento, a ottanta brina sulle tegole del tetto.
(Proverbio cinese)

Dicembre mi cinge la vita e mi dice: “Vieni, ti mostrerò dei diamanti ben più sorprendenti del sole”. E dalla sua cesta sparge nel mondo ghiaccio e neve e brina.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni mattina il freddo è più forte, si piega il cespuglio in una fiamma bianca di accecanti rose gelate.
(Anna Achmatova)

La brina.
Gli alberi si addomentano nudi,
ma si svegliano vestiti di bianco.
(Fabrizio Caramagna)

La nebbia del mattino
s’impiglia come un velo
tra i rami del giardino,
scintillanti di gelo:
è la brina, la lieve
sorella della neve.
Ella tesse ricami
minuti, di perline
bianche, su tutti i rami,
l’erbe, le foglioline;
fa un candido contorno
ad ogni cosa intorno.
Ieri non c’era niente:
in una notte il vago
lavoro diligente,
fu fatto a punta d’ago.
Come è svelta e felice
questa ricamatrice!
(Puch)

Era l’inverno. Era la sera. Il freddo gelava.
Un ghiaccio nero ricopriva le strade.
L’aria densa di brina grigiastra pizzicava, pungeva.
Dalla nebbia emergevano i volti intirizziti dei passanti.
(Boris Pasternak)

Giorni in cui ti svegli con un velo di malinconia. Come la brina sui campi in un mattino d’inverno.
(istintomaximo, Twitter)

Come queste camminate nei parchi vuoti. Le pozzanghere gelate, la brina. E questo azzurro sulla testa. Che sarebbe bello poterci camminare.
(AlbertHofman72, Twitter)

Solo tetti, neve e tranne
i tetti e la neve, nessuno.
E di nuovo arabeschi intesserà la brina,
e di nuovo mi domineranno
lo sconforto dell’anno passato
e le vicende di un altro inverno
(Boris Pasternak)

La brina ci racconta i mille istanti della notte che si sono cristallizzati.
(Fabrizio Caramagna)

Mattine di cieli azzurri e trasparenti.
La realtà trema appena sotto la brina fredda.
(Fabrizio Caramagna)

In piedi sulla riva
gelata fissavo
l’orizzonte di brina,
(Seamus Heaney)

I lampioni per strada facevano luccicare la brina bianca e dura sui prati e sui marciapiedi, come milioni di minuscoli diamanti. Quando la brina è così, ci restano le orme, e non ce n’erano davanti a me. Da quando ero bambino ho sempre provato una strana eccitazione a camminare sulla neve o sulla brina nuova, intatta. È come essere primo in un mondo nuovo, un senso profondo, appagante, di scoperta di una cosa pulita e nuova, mai usata, mai insozzata.
(John Steinbeck)

Gli alberi, cosparsi di brina, sudano freddo.
(Roberto Gervaso)

Io vidi una mattina
l’autunno camminare.
Aveva nella mano
tre gocciole di brina
(Jules Renard)

E se andassimo a vivere in un vigneto, d’inverno, con la brina che gela l’erba e le gazze che scambiano i grappoli ghiacciati per gioielli?
(ChiNonMuore1, Twitter)

Come fili d’erba in una mattina di Dicembre, aspettando il primo raggio di sole per scrollarsi la brina di dosso.
(nicodeipensieri, Twitter)

Non è polvere. È che quando lasci questa stanza un velo di brina congela ogni cosa. Anche il mio respiro
(Matteo Grandi)

È l’alba, presto sorgerà il sole. È già maggio, i ciliegi sono in fiore, ma nel giardino fa ancora freddo, c’è la brina.
(Anton Čechov)

Sopra i binari coperti di brina
passava col suo fragile fragore
vuoto di vetri un tram: era la prima
corsa dell’alba, e nessuno-scendeva
dove, nei timidi denti un tremore,
stava solo il mio amore
(Giorgio Caproni)

Nel mio ufficio fa così freddo che ho dovuto sbrinare il monitor del pc.
(Darioloc81, Twitter)

Dio riversa sulla terra la brina come il sale, che gelandosi forma come tante punte di spine.
(Siracide, Antico Testamento)

Mio figlio mi bacia. Lascia lo zucchero della sua bocca sul gelo della mia narice. Fumiga la pagnotta sotto una brina di neve.
(Anna Kullick Lackner)

O crisantemo, perché hai aspettato fino a che il vento primaverile del terzo mese fosse passato per fiorire tutto solo quando le foglie cadono e il tempo volge al freddo? Forse tu sei l’unico la cui integrità fiorisce fieramente senza soccombere alla brina.
(Yi Chŏng-bo)

Un’immagine della mia esistenza sarebbe una pertica inutile, incrostata di brina e neve, infilata obliquamente nel terreno, in un campo profondamente sconvolto, al margine di una grande pianura, in una buia notte invernale
(Franz Kafka)

Annunci