Frasi, citazioni e aforismi sull’America

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sull’America. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi su New York e Frasi, citazioni e aforismi sull’Europa e l’Euro.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’America

america

Inizierò a preoccuparmi della reputazione dell’America nel mondo quando le persone da ogni angolo della terra smetteranno di voler venire qui.
(Paul Johnson)

Io credo ancora che l’America sia l’ultima e migliore speranza sulla terra.
(Barack Obama)

L’America è un poema ai nostri occhi; la sua ampia geografia abbaglia l’immaginazione.
(Ralph Waldo Emerson)

Non esiste l’America. È un nome che si dà a un’idea astratta.
(Henry Miller)

Noi siamo il paese più antico del ventesimo secolo.
(Gertrude Stein)

L’America… è un paese favoloso, l’unico paese favoloso, è l’unico posto dove i miracoli non solo avvengono, ma dove accadono ogni momento.
(Thomas Wolfe)

Vi sto parlando per telefono dalla Stanza Ovale della Casa Bianca. Per ogni americano, questo sarà il giorno più fiero delle nostre vite.
(Richard Nixon agli astronauti Armstrong, Aldrin e Collins, dopo lo sbarco sulla Luna del 20 luglio 1969)

Quando un Americano dice che ama il suo paese, egli non vuol solo intendere che ama le colline del New England, le praterie luccicanti sotto il sole, i vasti altopiani, le grandi montagne e il mare. Egli vuol dire che ama un’atmosfera interna, una luce interna nella quale vive la libertà e nella quale un uomo può tirare un sospiro di rispetto per se stesso.
(Adlai Stevenson)

Se vuoi approfittare di tutto ciò che l’America ha da offrire, non c’è niente che non tu non possa realizzare.
(Geraldine Ferraro)

L’America è l’altro nome dell’opportunità.
(Ralph Waldo Emerson)

L’America non sarà mai distrutta dall’esterno. Se vacilleremo e perderemo le nostre libertà, sarà perché noi abbiamo distrutto noi stessi
(Abraham Lincoln)

In America l’unico peccato è porsi dei limiti.
(Ralph Waldo Emerson)

Dove vai, tu, America, la notte, nella tua macchina scintillante?
(Jack Kerouac)

L’America è un paese di gente giovane.
(Ralph Waldo Emerson)

Solo in America può iniziare qualcosa con niente e raggiungere il sogno americano. Questa è la grandezza di questo paese.
(Rafael Cruz)

L’America è ovunque. Non hai nemmeno bisogno di andarci. È lei che viene da te. Indipendentemente da dove viviamo, l’America ti viene pompata in casa attraverso Dallas, Dynasty Hill Street Giorno e Notte. È Hollywood, la Coca-Cola, sono i Levis, Le Harley Davidson.
(Bono Vox, Leader degli U2)

L’università americana è una fucina d’innovazioni perché incoraggia gli studenti a pensare autonomamente, a rimettere in discussione l’autorità accademica e la scienza esistente.
(Federico Rampini)

A volte le direzioni sbagliate portano a meravigliose sorprese. Colombo, sbagliando, ha scoperto l’America.
(Anonimo)

Naturalmente l’America è stata spesso scoperta prima di Colombo, ma è sempre stato tenuto segreto.
(Oscar Wilde)

Chissà che cosa avrebbe incontrato Cristoforo Colombo se non avesse scoperto l’America.
(Stanislaw Jerzy Lec)

Non puoi spargere una goccia di sangue americano senza spargere il sangue del mondo intero… Noi non siamo tanto una nazione, quanto il mondo.
(Herman Melville)

Non vi è nulla di sbagliato in America che non possa essere curato con ciò che c’è di giusto in America.
(William J. Clinton)

L’America è non solo una nazione ma una nazione di nazioni.
(Lyndon B. Johnson)

Non c’è mai stata un’America quintessenziale in cui tutti avessero lo stesso aspetto, parlassero la stessa lingua, adorassero gli stessi dei e credessero nelle stesse cose. Anche prima degli Europei gli americani non facevano che saltarsi alla gola a vicenda.
L’America è una costruzione della mente, non di una razza o di un ceto ereditario o di una terra ancestrale. So bene che queste cose sono già state dette, ma proprio per la loro evidente verità l’America è sempre parsa meravigliosa agli stranieri come me.
(Robert Hughes)

L’America nasce dall’immigrazione, dall’urto di dozzine di tribù che diventano americane nella misura in cui sono capaci di negoziare un reciproco adattamento.
(Robert Hughes)

Leggere l’America è come esaminare un mosaico. Se si guarda solo l’insieme, non se ne scorgono le componenti, le singole tessere, ognuna di colore diverso. Se ci si concentra sulle tessere, si perde di vista il quadro generale.
(Robert Hughes)

L’America non è solo una potenza, è una promessa. Non è sufficiente che sia straordinariamente forte, deve essere anche esemplare.
(Nelson Rockefeller)

Finché gli uomini non saranno liberi – nella loro vita e nelle loro opinioni, nei loro discorsi e nella loro conoscenza – fino ad allora la rivoluzione americana non sarà finita.
(Bobby Kennedy, discorso tenuto al Queens College di New York)

L’America non è stata costruita sulla paura. L’America è stata costruita sul coraggio, sull’immaginazione e sull’imbattibile determinazione nel fare il proprio lavoro.
(Harry Truman)

L’America non è come una coperta – un pezzo di tessuto intero, dello stesso colore, con la stessa trama, la stessa dimensione. L’America è più simile a una trapunta – molte toppe, molti pezzi, molti colori, molte dimensioni, tutti tessuti e tenuti insieme da un filo comune.
(Henry Martin Jackson)

L’America non ha inventato i diritti dell’uomo. In un certo senso è il contrario. I diritti dell’uomo hanno inventato l’America.
(Jimmy Carter)

L’America, il mio paese, è quasi un continente e non ancora una nazione.
(Ezra Pound)

Negli Stati Uniti molti muoiono di troppo o di troppo poco cibo.
(John Kenneth Galbraith)

“Voi yankee esagerate sempre”.
“È il passatempo nazionale americano”.
(Clive Cussler)

L’America è un errore, un gigantesco errore.
(Sigmund Freud)

Un popolo insipido, che manda giù cibi insipidi e poi siede, senza giacca e senza pensieri, nelle poltrone a dondolo irte di assurde decorazioni, ad ascoltare una musica meccanica, a dire cose meccaniche sull’eccellenza delle automobili Ford, e si considera il più grande popolo del mondo.
(Sinclair Lewis)

In America c’è una crudeltà mentale e un’atrocità consenziente sospette. La gente ti fa capire che sei libero in tutto, salvo nel non essere uno di loro.
(Jean Baudrillard)

L’America è una vasta cospirazione per renderti felice.
(John Updike)

La risata è la più importante delle esportazioni degli Stati Uniti.
(Walt Disney)

L’America è un paese che non sa dove sta andando, ma è determinato a stabilire un record di velocità per arrivarci.
(Laurence J. Peter)

Il lieto fine è la nostra fede nazionale.
(Mary McCarthy)

Negli Stati Uniti non c’è forma di intolleranza che possa paragonarsi a quella tipicamente americana verso la mancanza di successo.
(John Irving)

L’America è giovane. Giovane, innocente e crudele.
(Bruce Chatwin)

L’America può essere unica nell’essere un paese che è saltato dalla barbarie alla decadenza senza toccare la civiltà.
(Oscar Wilde)

L’America è la più ricca nazione della Terra, ma i suoi abitanti sono per lo più poveri, e i poveri americani sono spinti a odiare sé stessi. Per dirla con l’umorista americano Kin Hubbard, “Non è una disgrazia essere poveri, ma aiuta”. E in effetti essere poveri è un crimine, per loro; eppure l’America è una nazione di poveri. Ogni altra nazione vanta tradizioni popolari di uomini poveri, ma estremamente saggi e virtuosi, e pertanto più degni di stima dei ricchi e dei potenti. Nessuna fiaba del genere viene mai raccontata dai poveri americani. Essi si disprezzano tra loro, e glorificano chi sta meglio
(Kurt Vonnegut)

Questo paese non sarà un buon posto dove vivere per nessuno di noi a meno che noi non lo si renda un buon posto dove tutti noi si possa vivere.
(Theodore Roosevelt)

L’America è un paese che accoglie chiunque, compreso chi la critica.
(Oriana Fallaci)

L’America è un elefante che può permettersi qualsiasi lusso, anche il lusso della tolleranza. E se la critichi non sente neanche il solletico, se lo sente ne ride come di un pizzicorino sotto l’ascella.
(Oriana Fallaci)

L’America è così vasta che quasi tutto ciò che ne è stato detto è probabilmente vero, e il contrario è probabilmente altrettanto vero.
(James T. Farrell)

L’America, l’America! Siamo noi che abbiamo fatto l’America. Sono tutti napoletani laggiù.
(Cesare Pavese)

Non sono degli uomini, non sono delle donne, sono degli americani.
(Pablo Picasso)

L’America è il solo paese idealista del mondo.
(Thomas Woodrow Wilson, Discorso dell’8 settembre 1919)

Forse, dopotutto, l’America non è mai stata scoperta. Da parte mia direi che è stata semplicemente notata.
(Oscar Wilde)

Mentalità divertente quella degli americani: nessuno ha detto niente quando Nixon ha bombardato illegalmente la Cambogia, ma se lo avessero sorpreso in una camera d’albergo con una minorenne lo avrebbero cacciato in due giorni.
(Woody Allen)

Perché l’Air Force ha bisogno di nuovi costosi bombardieri? Ci sono state lamentele da parte delle persone che abbiamo bombardato negli anni passati?
(George Corley Wallace Jr)

In realtà, la globalizzazione è un altro nome con il quale si esercita il ruolo dominante degli Stati Uniti.
(Henry Kissinger)

Nel corso degli anni, gli Stati Uniti hanno mandato tanti dei loro migliori giovani uomini e donne con gran pericolo a lottare per la libertà oltre i nostri confini. La sola terra che abbiamo mai chiesto in cambio era abbastanza per seppellire quelli che non sono ritornati.
(Colin Powell)

Ormai l’America ha bisogno costante di un nemico di proporzioni hitleriane per tenere la popolazione mobilitata in favore degli interventi militari, e per fare sì che ogni perdita di libertà sia considerata un prezzo giusto da pagare per la propria sicurezza.
(Oliver Stone)

Ogni dieci anni o giù di lì, gli Stati Uniti hanno bisogno di prendere un piccolo paese merdoso e sbatterlo contro il muro giusto per mostrare al mondo che abbiamo intenzioni serie.
(Michael Ledeen)

La definizione di un paese non alleato è che non è alleato degli Stati Uniti.
(Jonathan Lynn)

Dormono nello stesso letto, ma non fanno gli stessi sogni.
(Zhou Enlai, Parlando della prima distensione tra USA e URSS)

Se siamo alleati come mai nei nostri bar si vende Coca Cola e nei bar americani non si vende l’amaretto di Saronno?
(Fabio Fazio)

I clandestini sono sempre stati un problema negli Stati Uniti. Chiedete a qualsiasi indiano.
(Robert Orben)

Spendere è molto più americano di pensare.
(Andy Warhol)

In America la parola rivoluzionario viene usata per vendere collant.
(Rita Mae Brown)

Consumare in America non significa comprare, ma sognare.
(Don DeLillo)

Il problema che abbiamo in America non è che la poesia della vita si sia trasformata in prosa, me che si sia trasformata in slogan pubblicitario.
(Louis Kronenberger)

Ho cominciato a capire gli aspetti tipici delle città americane: somiglianti sempre, per la leggerezza della costruzione, la cura dell’effetto, e il richiamo esercitato sul passante, a esposizioni universali diventate permanenti.
(Claude Lévi-Strauss)

Eisenhower ha dato il via a Nixon che poi ha dato il via a Reagan che poi ha dato il via ai Bush… È sempre la stessa gang.
(Robert Altman)

Il viaggiatore europeo in America – se posso esprimere un mio giudizio – viene colpito da due peculiarità: la prima è l’estrema somiglianza di prospettiva in tutte le parti degli Stati Uniti (ad eccezione del Vecchio Sud), e la seconda, l’appassionato desiderio di ogni località di dimostrare che è peculiare e diversa da ogni altra. La seconda di queste è, naturalmente, causata dalla prima.
(Bertrand Russell)

A proposito di questo continente non dobbiamo mai dimenticare che gli uomini che per primi attraversarono l’Atlantico lo fecero non per trovare terreno per i loro aratri, ma per garantire la libertà alle loro anime.
(Robert J. McCracken)

L’America è grande perché è buona, e se mai l’America dovesse cessare di essere buona, cesserebbe di essere grande.
(Visconte Alexis de Tocqueville)

Ad ogni immigrante che arriva in questo paese dovrebbe essere richiesto d’imparare l’inglese in cinque anni o di lasciare il paese.
(Teddy Roosevelt)

Talvolta la gente mi definisce un idealista. Bene, questo mi fa capire che sono un americano. L’America è il solo paese idealista del mondo.
(Woodrow Wilson)

Ci sono quelli, lo so, che risponderanno che la liberazione dell’umanità, la libertà dell’uomo e della mente, non è altro che un sogno. Essi hanno ragione. Lo è. È il Sogno Americano.
(Archibald MacLeish)

È stato meraviglioso scoprire l’America, ma sarebbe stato ancor più meraviglioso ignorarla.
(Mark Twain)

L’America è il più grandioso esperimento che il mondo abbia visto, ma, temo, non sarà un successo.
(Sigmund Freud)

Molti di noi considerano gli americani dei cacciatori di dollari. Questa è un’offesa ingiusta, anche se è reiterata in modo sconsiderato dagli americani stessi.
(Albert Einstein)

Ci volle un po’ di tempo prima che arrivassi a realizzare completamente che gli Stati Uniti ritengono scarsamente necessaria la diplomazia. Il potere è abbastanza. Solo i deboli confidano nella diplomazia… L’Impero Romano non aveva bisogno della diplomazia. E nemmeno gli Stati Uniti.
(Boutros Boutros-Ghali)

Ci sono tre classi sociali in America: alta classe media, classe media e bassa classe media.
(Miss Manners)

Ecco cosa mi piace di questo paese: qui sì che c’è Dio in tutto. Nell’insegnamento, nella Costituzione, nella discriminazione razziale, nelle forze armate. Gli Stati Uniti sono un paese fondamentalmente religioso.
(Mario Benedetti)

In America non si va. In America si torna, anche la prima volta. Il nostro cervello è tanto pieno di “informazioni americane” che questo paese offre una successione di deja vu.
(Beppe Severgnini)

Ogni straniero quando ha pensa all’America, ha in mente lo stesso posto. Non è Manhattan, non è Hollywood, non è neppure il Gran Canyon. Il luogo in cui pensiamo sta in una strada tranquilla dove i vicini si salutano, i cani si annusano senza abbaiare e le luci, la sera, si accendono tutte insieme. Avete presente la casa che nei telefilm separa una scena dall’altra?
(Beppe Severgnini)

Un critico americano sostiene che i libri degli stranieri sull’Italia rientrano tutti in una di queste due categorie: cronache di un’infatuazione, o diari di una disillusione. I resoconti degli italiani sull’America, sono convinto, corrono lo stesso rischio.
(Beppe Severgnini)

Il fatto è che l’America è un paese speciale, caro mio. Un paese da invidiare, di cui esser gelosi, per cose che non hanno nulla a che fare con la ricchezza, la potenza, la supremazia militare, eccetera. E sai perché? Perché è nata da un bisogno dell’anima, il bisogno d’avere una patria, e dall’idea più sublime che l’Uomo abbia mai concepito: l’idea della Libertà anzi della libertà sposata all’idea di uguaglianza.
(Oriana Fallaci)

In America si lavora bene e si vive male.
In Italia si vive bene e si lavora male.
(Rita Levi-Montalcini)

Se c’è un paese che ha commesso atrocità indicibili nel mondo, sono gli Stati Uniti d’America. Loro non si preoccupano dei diritti umani.
(Nelson Mandela)

L’America fa errori prodigiosi, l’America ha colpe colossali, ma una cosa non si può negare: l’America è sempre in movimento. Lei può andare verso l’inferno, naturalmente, ma almeno non rimane ferma.
(E. E. Cummings)

Gli Stati Uniti fanno sempre la cosa giusta, dopo che hanno esaurito tutte le alternative.
(Sir Winston Churchill)

Preferisco piuttosto avere un cenno di saluto da un Americano, che una tabacchiera da un imperatore.
(Lord Byron)

l nostro sistema Americano, chiamalo Americanismo, chiamalo capitalismo, chiamalo come ti pare, dà ad ognuno di noi una grande opportunità se solo sappiamo coglierla con entrambe le mani e trarre il massimo da essa.
(Al Capone)

Vivere vicino agli Stati Uniti è un po’ come dormire con un elefante. Per quanto cordiale e tranquillo possa essere il pachiderma, ogni suo barrito e ogni suo movimento destano una certa preoccupazione.
(Pierre Trudeau)

In America puoi sempre trovare un partito. In Russia il partito ti trova sempre.
(Yakov Smirnoff)

L’America sopravvive alle ondate del mondo e agli squali di Wall Street, perché la sua parte migliore – c’è anche l’altra – non frustra i ragazzi; li incoraggia. Non li sfrutta; ci investe. Non li subissa di rampogne; ne accompagna il volo nella vita.
(Beppe Severgnini)

Gli americani sono così innamorati dell’uguaglianza, che preferirebbero essere uguali nella schiavitù che disuguali nella libertà.
(Alexis de Tocqueville)

Tutto sommato, l’America è davvero l’unica grande potenza, l’unica comunità che, a differenza di tutte le altre che conosco, si sforza di rendere la terra un filino migliore, un filino più speranzosa di quanto l’abbia trovata. Infatti la speranza è la principale materia prima della nazione e la sua maggior esportazione.
(George Steiner)

Non c’è nulla di sbagliato in America che la fede, l’amore per la libertà, l’intelligenza, e l’energia dei suoi cittadini non possano curare.
(Dwight David Eisenhower)

Il miracolo economico che si è verificato gli Stati Uniti non è stato prodotto da imprese socializzate, da cartelli governo-sindacati o dalla pianificazione economica centralizzata. È stato prodotto da imprese private in un sistema di profitti e perdite.
(Milton Friedman)

L’America non è soltanto una parte del mondo. L’America è uno stato d’animo, una passione. E qualunque europeo può, da un momento all’altro, ammalarsi d’America.
(Mario Soldati)

I venti che soffiano attraverso il vasto cielo in questi monti, i venti che spazzano dal Canada al Messico, dal Pacifico all’Atlantico – hanno sempre soffiato su uomini liberi.
(Franklin D. Roosevelt)

Non c’è un’America progressista e un’America conservatrice – ci sono gli Stati Uniti d’America. Non c’è un’America nera e un’America bianca, un’America latina e un’America asiatica: ci sono gli Stati uniti d’America.
(Barack Obama)