Frasi, citazioni e aforismi sull’antico e l’antichità

Annunci

Presento una raccolta di Frasi, citazioni e aforismi sull’antico e l’antichità. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul moderno e la modernità, Frasi, citazioni e aforismi sulla storia e Frasi, citazioni e aforismi sui classici.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’antico e l’antichità

antico_ancient

C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi d’antico
(Giovanni Pascoli)

Torniamo all’antico e sarà un progresso.
(Giuseppe Verdi)

Al rispetto spesso sconsiderato per le antiche leggi, le antiche usanze e l’antica religione dobbiamo tutto il male di questo mondo.
(Georg Christoph Lichtenberg)

Finché non abbiamo letto tutti i libri antichi, non c’è ragione di preferire i moderni.
(Montesquieu)

Il vantaggio che ha su di noi l’antichità è che i libri antichi sono moderni, mentre la maggior parte dei nostri libri moderni non saranno mai antichi.
(Fabrizio Caramagna)

Tutto è stato detto, e si giunge troppo tardi, dopo più di settemila anni che gli uomini esistono e pensano.
(Jean de La Bruyère)

Quando ci poniamo di fronte all’antichità e la contempliamo con serietà nell’intento di formarci su di essa, abbiamo il senso come di essere solo allora diventati veramente uomini.
(Johann Wolfgang Goethe)

L’antichità del tempo è la gioventù del mondo.
(Sir Francis Bacon)

L’antichità è l’aristocrazia della storia.
(Alexandre Dumas padre)

L’antichità forse è stata inventata per dar da mangiare ai professori.
(Edmond de Goncourt)

Il motivo per cui le vere sedie antiche sono spesso scomode sta nel fatto che le sedie comode vengono usate, e si consumano – e vengono sostituite.
(Legge di Luigi XIV, Arthur Bloch, La legge di Murphy)

La scienza moderna si basa su una filosofia del dubbio e si distingue in ciò dalla scienza antica, che si basava invece su una filosofia del thaumadzein, ovvero dello stupore.
(Hannah Arendt)

Progresso significa che cancelliamo i nostri antichi miti? Se dimentichiamo le nostre leggende, temo che dovremo chiudere una porta importante all’immaginazione.
(James Christensen)

L’arte moderna si chiama così perché non ha nessuna probabilità di diventare antica.
(Nikita Chruščëv)

Anticamente migliaia di Dei parevano pochi; oggidì uno è di troppo.
(Carlo Dossi)

I tempi primitivi sono lirici, i tempi antichi sono epici, i tempi moderni sono drammatici.
(Victor Hugo)

Ho bisogno di cose antiche.
Scrivimi una lettera su un foglio di carta,
chiamami da una cabina telefonica,
citofonami sotto casa e sali da me ad ascoltare un disco di vinile,
dimmi “io per te ci sono”,
e quando avrò bisogno di te ci sarai veramente.
(Fabrizio Caramagna)

Sempre pronto a una nuova idea e ad un antico vino.
(Bertold Brecht)

La storia è testimonianza del passato, luce di verità, vita della memoria, maestra di vita, annunciatrice dei tempi antichi.
(Cicerone)

Beato chi scava nel passato: è uno che conquista mille occhi per leggere il presente.
(Maria Venturini)

Quando si tratta di storia antica, non si può fare storia perché manchiamo di documenti. Quando si tratta di storia recente, non si può fare storia perché trabocchiamo di documenti.
(Charles Péguy)

Gli storici antichi ci hanno lasciato una letteratura dilettevole sotto forma di fatti; i romanzieri moderni ci offrono fatti noiosi sotto forma di letteratura.
(Oscar Wilde)

L’antichità classica considerava la pace semplicemente come una tregua tra due guerre, costituendo le guerre una condizione quasi permanente dell’umanità. Oppure si può pensare a una pace imposta con la forza delle armi, con la conquista, come avveniva al tempo dei romani
(Carlo Maria Martini)

Nell’antichità la felicità era una ricompensa per pochi eletti selezionati. In un momento successivo venne concepita come un diritto universale che spettava a ogni membro della specie umana. Successivamente, si trasformò in un dovere: sentirsi infelici provoca senso di colpa. Dunque chi è infelice è costretto, suo malgrado, a trovare una giustificazione alla propria condizione esistenziale.
(Zigmunt Bauman)

Definiamo civiltà greca l’organizzazione sociale nella quale l’omosessualità era un uso comune, la schiavitù una regola, l’esclusione della donna dai diritti civili una norma di legge, la patria un municipio rurale.
(Francesco Burdin)

L’unica valuta dell’antichità ancora oggi in corso – i trenta denari
(Stanislaw Jerzy Lec)

Noi magnifichiamo le cose antiche e poco ci curiamo delle presenti.
(Publio Cornelio Tacito)

Lascio apprezzare agli altri i tempi antichi, io sono felice di essere nato in questi.
(Ovidio)

Quelli che leggono soltanto gli autori dell’antichità sono dei bambini che vogliono parlare soltanto con le proprie nutrici.
(Voltaire)

Parla dei moderni senza disprezzo e degli antichi senza idolatria; giudicali tutti per i loro meriti e non per la loro età.
(Conte di Chesterfield

Annunci