Frasi, citazioni e aforismi sul perdono del tradimento

Perdono del tradimento - Aforisticamente
Perdono del tradimento - Aforisticamente

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul perdono del tradimento. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul perdono, Frasi per dire Perdonami amore mio e Frasi, aforismi e battute divertenti sul tradimento, l’adulterio e l’infedeltà.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul perdono del tradimento

Il tradimento non va mai perdonato. Tradire non è un errore, è una scelta.
(Anonimo)

Una donna che perdona è una gran donna.
Ma è una donna che non ama più.
(Anonimo)

Non è tanto perdonare chi ti ha ferito, è non riuscire a perdonare te stesso per tutte le volte in cui sei stato tu a procurargli l’arma.
(Grazyetta, Twitter)

Una relazione non è un gioco, il tradimento non è amore, un sorriso non è essere felici e perdonare non è dimenticare.
(Anonimo)

Non sono turbato perché mi hai tradito, ma perché non potrò più fidarmi di te!
(Jim Morrison)

Si perdona finché si ama.
(François de La Rochefoucauld)

Il perdono è l’essenza dell’amore. Amare è perdonare, perdonare è amare.
(Andrew Greeley)

Non esiste il tradito, il traditore, il giusto e l’empio, esiste l’amore finché dura e la città finché non crolla.
(Erri de Luca)

Te lo leggo negli occhi stai soffrendo per me
E nei tuoi occhi che piangono
Mille ricordi non muoiono
Perdonami se puoi
E resta insieme a me.
(Franco Battiato)

Il problema che mi pongo è se quando chi ha tradito e ha rotto il patto chiede di essere perdonato diventa possibile rilanciare il rapporto o il rapporto che si è rotto non può più aggiustarsi… Il tradimento è un trauma che solleva braci antiche, altri traumi, più primari.
(Massimo Recalcati)

Cosa accade poi se chi tradisce chiede perdono e, dopo aver decretato che non era più come prima, vuole che tutto torni come prima?
(Massimo Recalcati)

Nel tradimento o nell’abbandono non c’è solo esperienza della perdita di chi amiamo ma della perdita di un intero mondo.
(Massimo Recalcati)

La vita amorosa attraversa di continuo il continente impervio del perdono. Non c’è coppia che non sia passata da questa strettoia. Perdonare e non perdonare? Soprattutto quando c’è in gioco il trauma del tradimento. Ecco, il perdono nella vita amorosa è un modo per ridare vita a qualcosa che il trauma del tradimento e dell’abbandono ha reso morto… In un mondo come il nostro fatto di odio e di invidie feroci l’accesso al perdono appare come un percorso faticosissimo ma capace di dare una gioia misteriosa.
(Massimo Recalcati)

Io credo che il perdono sia la sola esperienza che noi possiamo fare della risurrezione: di fronte ad un amore che si è rivelato morto, finito, distrutto, intaccato dallo spergiuro e dal tradimento, il perdono offre la possibilità inaudita del ricominciamento, riporta in vita ciò che ci sembrava morto, permette a questo amore di esistere ancora.
(Massimo Recalcati)

Il perdono non può mai essere una risposta immediata al tradimento. Esige tempo, come ogni lavoro del lutto. Non esiste lutto rapido o lutto facile, come non esiste perdono reattivo. In questo consiste l’atrocità del suo lavoro: ci vuole tempo.
(Massimo Recalcati)

Perdonare non significa, infatti, dimenticare; non si perdona perché si dimentica, ma si può dimenticare solo se si perdona. Esiste una sola condizione affinché il lavoro del perdono possa giungere a compimento: si tratta di accogliere l’imperfezione dell’Altro come una figura della mia stessa imperfezione.
(Massimo Recalcati)

Chi tradisce, molto spesso, ama colui che tradisce. Per questa ragione il dramma del tradimento può coinvolgere anche chi ha tradito se egli è ancora nell’amore. E perdonare se stessi è forse ancora più difficile che perdonare l’Altro.
(Massimo Recalcati)

Così come la fiducia contiene il seme del tradimento, il tradimento contiene in sé il seme del perdono.
(Jacques Hillman)

Il tradimento è la porta attraverso la quale gli esseri umani possono arrivare alle più alte esperienze religiose del perdono e della riconciliazione con quel muto labirinto che è il creato.
(Jacques Hillman)

Il perdono è così difficile da dare che c’è bisogno della collaborazione dell’altro, di colui che ha tradito.
(Jacques Hillman)

Perdonare un tradimento non significa giustificare, ma capire se le responsabilità inconsce sono anche dell’altro.
(Liza McKinsley)

Davanti a un tradimento c’è la passione divorante, irriducibile che impone di perdonare in ogni caso. C’è la paura di dover riconoscere un proprio fallimento.
(Anonimo)

Decenni di tradimenti e devo esser comprensivo?
Non è tradimento occasionale ma continuo, ogni volta arriva la confessione, la richiesta perdono e la promessa “stavolta sarà diverso, gli altri sono peggio”.
No, nulla è peggio di chi tradisce sempre.
(Gavino Sanna)

Perdonare e dimenticare il tradimento?
Non sono Gesù Cristo e non ho l’alzheimer.
(Anonimo)

Ebbene sì
credo ancora nelle favole
credo ancora che gli occhi siano lo specchio dell’anima
credo ancora che non ci possa essere peggior tradimento dell’essere tradito.
Non credo nel perdono.
Si
voglio credere ancora nelle favole
Dove il cattivo
è costretto a pagare.
(complicata31, Twitter)

Il perdono del tradimento non cancellerà l’ombra che il tradimento stesso lascia.
(Edoardo Albinati)

Uno dei paradossi del tradimento è la fedeltà che traditore e tradito mantengono, dopo l’evento, alla sua amarezza.
(Jacques Hillman)

Perdonare un tradimento è un metodo infallibile per far sì che si ripeta.
(SilvanoBattisti, Twitter)

Ci sono persone che pur di non perdere mezzi uomini e mezze donne perdono la propria dignità accettando il tradimento.
(Anonimo)

Il tradimento non è un incidente. Cadere dalla bicicletta è un incidente. Non puoi inciampare e cadere in una vagina.
(Anonimo)

Tutti abbiamo qualcosa da farci perdonare: un tradimento, una scorrettezza, un ballo di gruppo in un villaggio vacanze.
(federicacaladea, Twitter)

Esiste un tradimento che non può essere perdonato. E che è «imprescrittibile», come direbbe il filosofo francese Vladimir Jankélévitch, senza che per questo si sia schiavi del nuovo. Ossia quel tradimento profondo e radicale che consiste a far credere all’altra persona che niente sia cambiato mentre, in realtà, tutto è diverso. Quello che porta a ripetere gli stessi gesti o a pronunciare le stesse frasi. Anche se vuote di senso.
(Michela Marzano)

Tradire significa smettere di essere dalla stessa parte, smettere di volere che l’altra persona stia bene, smettere di prendersi cura di lei.
(Michela Marzano)

Il tradimento appartiene all’amore come il giorno alla notte.
(Umberto Galimberti)

Vorrei una clessidra, piena di fine sabbia dorata che mi permetta di tornare indietro nel tempo, che mi permetta di non ricommettere più gli stessi errori. Perdonami.
(Anonimo)

Non è facile perdonare un tradimento. Bisogna essere molto cornaggiosi
(arcobalengo, Twitter)

Il primo a chiedere scusa è il più coraggioso. Il primo a perdonare è il più forte. Il primo a dimenticare è il più felice.
(Anonimo)

Perdi davvero una persona quando comprendi che non sei più disposto a perdonarla
(Anonimo)

Il cuore perdona spesso, la ragione qualche volta, l’amor proprio mai.
(Louis Dumur)

Quando le donne ci amano, ci perdonano tutto, persino i nostri crimini.
Quando non ci amano, non danno credito a nulla, nemmeno alle nostre virtù.
(Honorè De Balzac)

L’amore non muore mai di morte naturale. Muore perché noi non sappiamo come rifornire la sua sorgente. Muore di cecità e di errori e tradimenti. Muore di malattia e di ferite, muore di stanchezza, per logorio o per opacità.
(Anaïs Nin)