Frasi, citazioni e aforismi sulla stella alpina

Annunci

Stella alpina, Edelweiss o Leontopodium alpinum, comunque la si chiami, è la regina dei fiori delle Alpi. Fiorisce normalmente fra luglio e settembre a quote comprese fra i mille e i tremila metri. La stella alpina deve il suo candore vellutato allo speciale adattamento che le consente di sopportare i raggi ultravioletti delle alte quote.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla stella alpina. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sui fiori, Frasi, citazioni e aforismi sulla montagna e l’alpinismo e Frasi, citazioni e aforismi sulle stelle e le stelle cadenti.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla stella alpina

La stella alpina è un fiore minuscolo e fragile. Ma è cresciuto dove nessuno avrebbe immaginato. Guardalo pure come fosse un gigante.
(Fabrizio Caramagna)

Sull’ultima corda del tuo violino
avevo già appeso il mio amore,
pieno di robe vecchie.
Però in cima aveva una stella alpina.
Ti giuro, ho valicato mille montagne:
le stelle alpine Dio le pianta così in alto,
ma è così bello il rischio.
(Alda Merini)

Vorrei essere una stella alpina,
nascosta a tanti, visibile a pochi.
(Anonimo)

Come una stella alpina in un mondo che venera la notorietà, fregarsene e fiorire dove nessuno ti vede.
(Fabrizio Caramagna)

E’ l’Edelweiss dalla stellata chioma bianca
fior di silenzio e di mistero.
(Giovanni Bertacchi)

Cogli l’edelweiss e donalo a colui che amerai per tutta la vita
(Proverbio tedesco e ladino)

La stella alpina ci insegna che le cose più belle nascono sul bordo degli abissi.
(Fabrizio Caramagna)

La stella alpina è resistente e tenace; alcune varietà che crescono sull’Himalaya raggiungono anche i 6000 metri di quota.
(Pierina Furlan)

Non vi pare che le stelle alpine e le stelle marine ed anche i cavallucci marini siano tutti fatti con la stessa materia?
(Paolo Volponi)

La stella alpina è uno dei fiori più famosi dei mondo. Deve la celebrità, alla sua soave bellezza che è simile ad un tenue, delicato sorriso sul volto d’un bimbo. La meravigliosa grazia dei suoi fiori è una nota di gentilezza.
(Renzo Baccino)

Bisogna sapere che in tutte le cose della terra vi è sempre un esemplare che sovrasta i suoi simili per dimensioni e bellezza. Le stelle alpine non fanno eccezione. Esiste infatti quella che viene chiamata, non senza una certa pompa, la regina.
(Mauro Corona)

Ti vorrei dare questa stella alpina.
Guardala: è grande e morbida. Sul foglio,
pare un’esangue mano abbandonata.
Sbucata dalle crepe di una roccia,
o sui ghiaioni, o al ciglio di una gola,
là si sbiancava alla più pura luce.
Prendila: è monda e intatta. Questo dono
non può farti del male, perché il cuore
oggi ha il colore delle genzianelle.
(Antonia Pozzi)

Fiocco magico di neve
che non si scioglie,
magico e perenne.
(Filippo Crudeli)

La stella alpina, che cresce sul bordo dei precipizi, dove l’ossigeno è più rarefatto, indica forza e tenerezza insieme.
(Fabrizio Caramagna)

Le stelle alpine se ne fregano del paesaggio ostile.
Vengono su belle e delicate.
Piene di coraggio.
Così alcune persone.
(effe_a, Twitter)

Ti appare lungo il sentiero
come fosse caduta dal cielo
la stella alpina.
(Nadia Gandini)

L’arte ha bisogno di solitudine, o di miseria, o di passione.
È un fiore di roccia…
(Alexandre Dumas)

Sempre così tutta la vita?
No, vi prego.
Spostiamo almeno i petali delle margherite,
mettiamoli in un campo di papaveri.
Prendiamo un corallo e facciamolo crescere
vicino a una stella alpina.
(Fabrizio Caramagna)

Un tempo viveva una fanciulla così bella, pura e nobile di animo che, sebbene desiderata da molti cavalieri, non incontrò mai nessuno degno di diventare suo sposo. Quando morì, fu trasportata sulle vette più eccelse delle montagne e trasformata in un fiore che fu chiamato Edelweiss (che significa nobile bianco) e che nasce in luoghi inavvicinabili per gli esseri umani.
(Leggenda svizzera)

Lassù tra le bianche cime
Di nevi eterne immacolate al sol
Cogliemmo le stelle alpine
Per farne dono ad un lontano amor.
(Vecchio scarpone, canto alpino)

Se verrai tra l’aspre cime
dove fui sepolto un dì
troverai le stelle alpine:
il mio sangue le nutrì.
Una croce piccoletta
per ricordo mi scolpir:
sotto i fiori, sotto l’erbetta
trova pace il mio dormir.
Cogli tu una stella alpina
che ti parli del mio amor
alle labbra l’avvicina,
tienla sempre sul tuo cuor.
Quando a casa, sola e in pianto,
con fervor preghi per me,
l’alma mia ti aleggia accanto
come il fior sarò con te.
(Arturo Zardini, dedicandola a tutti gli alpini che non erano tornati dalla Grande Guerra)

Se tu fossi un edelweiss
io scalerei la montagna azzurra
per coglierti.
Se tu fossi un fiore acquatico
io mi tufferei nelle verdi profondità
sottomarine
per prenderti.
Se tu fossi un uccello
io andrei
nelle immense foreste
per ascoltarti
Se tu fossi una stella
io veglierei
tutte le le mie notti
per vederti
Libertà.
(Zehor Zerari)

Le piante di montagna sono spesso pelose (si pensi, ad esempio, alle stelle alpine, ricoperte da un folto feltro); i peli non servono a preservare il calore interno, che i vegetali non hanno, ma a trattenere nel loro intrico un’aria ferma, leggermente umida, che impedisce o riduce l’evaporazione.
(Rocco Morandi)

Lasciami stare,
come lasci stare il serpente velenoso,
l’orso nel bosco,
la stella alpina sulla cima del monte,
e tutto ciò che non conosci.
(katak1979, Twitter)

Da grande voglio fare il guardiano di stelle alpine su un altipiano delle dolomiti.
(andreamoro_, Twitter)

Annunci