Frasi, citazioni e aforismi sui campioni

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sui campioni. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul successo, Le più belle frasi motivazionali, Frasi, citazioni e aforismi sullo sport e Frasi, citazioni e aforismi sulle Olimpiadi.

**

Frasi, citazioni e aforismi sui campioni

campioni

Allenati come un atleta.
Mangia come un nutrizionista.
Dormi come un bambino.
Vinci come un campione.
(Anonimo)

Io sono il più grande, l’ho detto prima ancora di sapere che lo fossi.
(Muhammad Ali)

We are the champions – my friends
And we’ll keep on fighting
Till the end
We are the champions
We are the champions
No time for losers
‘Cause we are the champions of the World
Siamo i campioni – amici miei,
E continueremo a combattere
fino alla fine
Siamo i campioni
Siamo i campioni
Non è il tempo per i perdenti
Perché siamo i campioni del mondo
(Queen, We are the Champions)

(Parlando di Lionel Messi) È un giocatore unico e completo: è un finalizzatore letale ma è anche capace di tornare a centrocampo per aiutare la squadra. Marcarlo a uomo è impossibile, è tutto il sistema squadra che deve funzionare alla perfezione per ingabbiarlo. Siamo di fronte un vero genio del calcio, è come Maradona. In questo momento nessuno è come lui.
(Arrigo Sacchi)

Messi è come un giocatore della PlayStation. È nettamente il migliore del mondo.
(Arsène Wenger)

All’inizio andai a sinistra e lui fece lo stesso; poi andai a destra e lui fece come me. Poi tornai ancora a sinistra e lui andò a comprarsi un hot dog.
(Ibrahimovic racconta il dribbling al difensore del Liverpool Stephane Henchoz)

Non mi basta essere il migliore del Portogallo. Voglio essere il migliore di sempre e lavoro per esserlo. Poi dipende dall’opinione di ognuno: ma quando mi ritirerò, guarderò le statistiche e voglio vedere se sono tra i più forti di sempre. Ci sarò di sicuro.
(Cristiano Ronaldo)

Per vincere serve grande personalità, altrimenti gli avversari ti mangiano.
(Andrea Pirlo)

Un campione ha una dote particolare, una sorte di divinazione del momento. Se la partita si blocca, i minuti passano e bisogna risolverla, lui trova la giocata geniale.
(Javier Zanetti)

Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9.000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. Per 36 volte i miei compagni si sono affidati a me per il tiro decisivo… e l’ho sbagliato. Ho fallito tante e tante e tante volte nella mia vita. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.
(Michael Jordan)

Vinci una gara, ma la gara successiva è un punto interrogativo. Sei ancora il migliore o no? Questo è divertente, ma è anche interessante. E impegnativo. Devi affermarti ogni volta.
(Michael Schumacher)

Se non sono felice dentro, non riesco ad essere un campione.
(Diego Armando Maradona)

La forza mentale distingue i campioni dai quasi campioni.
(Rafael Nadal)

I campioni sono quelli che vogliono lasciare il loro sport in condizioni migliori rispetto a quando hanno iniziato a praticarlo.
(Arthur Ashe)

Nello sport, non sei considerato un vero campione se prima non hai difeso il titolo con successo. Vincere una volta può essere un colpo di fortuna; ma se vinci due volte mostri che sei il migliore.
(Althea Gibson)

I campioni non si costruiscono in palestra. Si costruiscono dall’interno, partendo da qualcosa che hanno nel profondo: un desiderio, un sogno, una visione. Devono avere resistenza fino all’ultimo minuto, devono essere un po’ più veloci, devono avere l’abilità e la volontà. Ma la volontà deve essere più forte dell’abilità.
(Muhammad Ali)

Un campione ha paura di perdere, tutti gli altri hanno paura di vincere.
(Billie Jean King)

Si dice che campioni si nasce e non si diventa. È vero fino a un certo punto, perché senza l’allenamento quotidiano, senza l’applicazione uno non diventa un asso.
(Ruud Gullit)

Quando scatto cerco di distruggere psicologicamente i miei avversari che non sanno mai fin dove posso arrivare.
(Marco Pantani)

Eddy Merckx è stato certamente più cannibale di quanto il suo carattere e il suo fisico lo rendessero tale, proprio per un approccio mentale tutto particolare. Quando Eddy correva, non lo faceva per se stesso o per la squadra che lo pagava profumatamente, ma per un’intera nazione che regolarmente lo seguiva, trepidava ad ogni sua impresa.
(Adriano De Zan)

Fino a quando salgo sul blocco può esserci l’amicizia, poi esisto solo io.
(Federica PellegriniI)

Cruyff era più bravo, ma il campione del mondo sono stato io.
(Franz Beckenbauer)

Era il 1976, si giocava Irlanda del Nord – Olanda. Giocavo contro Johan Cruyff, uno dei più forti di tutti i tempi. Al 5° minuto prendo la palla, salto un uomo, ne salto un altro, ma non punto la porta, punto il centro del campo: punto Cruyff. Gli arrivo davanti gli faccio una finta di corpo e poi un tunnel, poi calcio via il pallone, lui si gira e io gli dico: ‘Tu sei il più forte di tutti ma solo perché io non ho tempo’.
(George Best)

Ho odiato ogni minuto di allenamento, ma mi sono detto, “Non smettere. Soffri ora e vivi il resto della tua vita come un campione.
(Muhammad Ali)

La sera prima di gara 5 della finale, Michael Jordan mangiò una pizza e si beccò una intossicazione alimentare. Volle scendere ugualmente in campo e segnò 40 punti. È questo il doping del campione vero: la voglia di giocare.
(Spike Lee)

La colazione dei campioni non sono i cereali, sono le sfide.
(Nick Seitz)

Credo di avere capito cosa serve per essere un campione. Bisogna volerlo con tutto il cuore. Bi sogna avere coraggio, sentirsi parte di un gruppo senza temere la solitudine. Bisogna allenarsi, e allenarsi, e allenarsi. I sacrifici non devono far paura: saranno tanti, però tu sarai di più, sarai più forte. E odierai la sconfitta come una malattia, come un posto brutto dove non vuoi stare.
(Alessandro Del Piero)

Pelé, leggenda vivente, nasce in Brasile ma è universale. […] Il suo corpo si muoveva a tempo con un ritmo atavico e negro, che si adattava armoniosamente al movimento capriccioso della sfera. Le sue qualità muscolari gli permettevano di compiere qualsiasi prodezza; non sapremo mai, per esempio, se Pelé saliva dalla terra o scendeva dal cielo per colpire il pallone in piena fronte con il portiere come vittima e la rete come destinazione finale. Un’altra possibilità era che addomesticasse il pallone con il petto, atterrasse con i piedi a terra, e solo dopo aver atteso un paio di secondi, scegliesse un angolo dove segnare il gol. Sappiamo, questo sì, che il pallone era dalla sua parte, che esisteva un patto di mutua lealtà, di obbedienza.
(Jorge Valdano)

Un vero campione in grado di adattarsi a qualsiasi situazione.
(Floyd Mayweather Jr.)

Quando ero un pugile, volevo essere campione del mondo, non l’uomo più ricco del mondo.
(George Foreman)

Vi prego di non chiamarmi arrogante, ma sono campione d’Europa e credo di essere speciale.
(Josè Mourinho)

I campioni non si riconoscono da quante gare vincono, ma da come si rialzano dopo una sconfitta.
(Niccolò Campriani)

Campioni si diventa. Secondi o terzi si nasce.
(Massimo Bucchi)

Durante una gara dipendi da una vettura che è molto complicata, che può sempre darti dei problemi. Non è una semplice racchetta da tennis con cui colpisci una palla. Dipendi da una squadra intera che collabora, da un insieme di forze e di persone che lottano per un obiettivo comune. È molto complesso. Se fosse facile, saremmo tutti campioni.
(Ayrton Senna)

Sampras colpisce la palla con l’economia disinvolta che caratterizza tutti i veri campioni in fase di riscaldamento, la serena nonchalance di un animale in cima alla catena alimentare.
(David Foster Wallace)

La particolarità di Federer è che è Mozart e i Metallica allo stesso tempo.
(David Foster Wallace)

I campioni si assumono le responsabilità. Quando la palla arriva sopra la rete, puoi scommetterci che io voglio la palla.
(Billie Jean King)

Diventa bravo in qualsiasi campo, e ti crei subito dei nemici. i campioni vengono innalzati affinché la folla provi poi maggior gusto a vederli rotolare, battuti, fra la merda, e gode a subissarli di fischi.
(Charles Bukowski)

Se il grande campione pretende di essere la primadonna, a scapito dei suoi compagni, quel collettivo non avrà successo. Il campione deve mettersi a disposizione.
(Marcello Lippi)

Per essere un campione di tennis, devi essere inflessibile. Devi essere testardo. Devi essere arrogante. Devi essere egoista e egocentrico.
(Chris Evert)

Per essere un buon campione bisogna anche saper perdere.
(Michael Schumacher)

Soffri ora e vivrai il resto della tua vita come un campione.
(Muhammad Ali)

Il segreto per arrivare a questi risultati è venire qui ed essere rilassati, tranquilli: io volevo fare qualcosa, ero rilassato e tranquillo e l’ho fatto.
(Usain Bolt)

Tu smetti di essere mediocre il giorno in cui decidi di diventare un Campione, perché la persona mediocre non prenderà quella decisione.
(Tom Hopkins)

Per i campioni sportivi niente fumo, niente vino e niente donne. Ma allora che vincono a fare?
(Dal film Totò al giro d’Italia)

Il modo migliore e più veloce per imparare uno sport è quello di guardare e imitare un campione.
(Jean-Claude Killy)