Frasi, citazioni e aforismi sul capitalismo

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul capitalismo. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul consumismo, Frasi, citazioni e aforismi sui ricchi e la ricchezza, Frasi, citazioni e aforismi sul comunismo, Frasi, citazioni e aforismi sulla globalizzazione e la sezione del sito Frasi e aforismi finanziari.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul capitalismo

Capitalismo

Il vizio tipico del capitalismo è l’ineguale distribuzione della ricchezza.
La virtù intrinseca del socialismo è l’equa ripartizione della miseria.
(Winston Churchill)

Il capitalismo corre sempre il rischio di ispirare gli uomini ad essere più interessati a guadagnarsi da vivere che a vivere.
(Martin Luther King)

La questione è se preferiamo essere oppressi dal comunismo o sfruttati dal capitalismo.
(Georges Wolinski)

Il capitalismo non è intelligente, non è bello, non è giusto, non è virtuoso e non produce i beni necessari. In breve, non ci piace e stiamo cominciando a disprezzarlo. Ma quando ci chiediamo cosa mettere al suo posto, restiamo estremamente perplessi.
(John Maynard Keynes)

Il problema dell’organizzazione sociale è come stabilire un contratto sociale in base al quale l’avidità farà il minor danno, il capitalismo è quel genere di sistema.
(Milton Friedman)

Il capitalismo è lo sfruttamento dell’uomo da parte dell’uomo; il comunismo è l’esatto contrario.
(John Kenneth Galbraith)

Il capitalismo senza bancarotta è come il cristianesimo senza l’inferno
(Frank Borman)

Il capitalismo è sopravvissuto al comunismo. Bene, ora si divora da solo.
(Charles Bukowski)

Il nemico più implacabile e più pericoloso del capitalismo è il capitalismo stesso.
(Emanuele Severino)

Il capitalismo ha avuto vari collassi e crisi, perché è così: è ingordo, avido, mangia troppo e poi sta male.
(Paolo Volponi)

Se il denaro, secondo Augier, viene al mondo con una macchia di sangue sulla guancia, il capitale nasce grondante sangue e fango dalla testa ai piedi.
(Karl Marx)

I vizi specifici dell’economia che viviamo sono due: il lavoro non è assicurato a tutti e i profitti sono divisi in modo arbitrario e iniquo.
(John Maynard Keynes)

Per come è fatto il capitalismo, un comunista nasce sempre.
(Fausto Bertinotti)

Il capitalismo? Libera volpe in libero pollaio.
(Che Guevara)

Dobbiamo recuperare tutti il senso del dono, della gratuità, della solidarietà. Un capitalismo selvaggio ha insegnato la logica del profitto ad ogni costo, del dare per ottenere, dello sfruttamento senza guardare alle persone… e i risultati li vediamo nella crisi che stiamo vivendo!
(Papa Francesco)

La civiltà capitalistica ci ha indotto a pensare esclusivamente ai “fatti nostri”: l’altro non è più né fratello, né amico e neppure prossimo simile a me, piuttosto è un estraneo da evitare e, possibilmente, da schiacciare e sfruttare.
(Don Andrea Gallo)

La legge fondamentale del capitalismo è “tu o io”, non “tu e io”.
(Karl Liebknecht)

Mi oppongo a un ordine sociale in cui è possibile, per un uomo che non fa assolutamente nulla di ciò che è utile, accumulare una fortuna di centinaia di milioni di dollari, mentre milioni di uomini e donne che lavorano tutti i giorni della loro vita hanno qualcosa appena sufficiente per una vita misera.
(Eugene V. Debs)

La libertà di una democrazia non è sicura se la gente tollera la crescita del potere privato a un punto in cui diventa più forte dello Stato democratico stesso
(Franklin D. Roosevelt)

Quando la morale si scontra con il profitto, è raro che il profitto perda.
(Shirley Chisholm)

E un giorno dobbiamo porci la domanda: “Perché ci sono quaranta milioni di poveri in America?” E quando si inizia a porre la domanda, si sollevano dubbi sul sistema economico, su una più ampia distribuzione della ricchezza. Quando si pone questa domanda, si inizia a mettere in discussione l’economia capitalistica.
(Marthin Luther King)

Viviamo un’epoca nella quale l’etica sembra aver invaso tutto. La finanza è etica, le imprese adottano codici etici, il commercio è etico. Eppure il capitalismo sembra finito nel pallone. Mai «l’amore per il denaro», come avrebbe detto Keynes, lo avrebbe condotto agli eccessi che conosciamo: retribuzioni stravaganti, rendimenti da sogno, esplosione dell’ineguaglianza e della miseria, degrado dell’ambiente.
(Jean-Paul Fitoussi)

Dopo il crollo del socialismo, il capitalismo è rimasto senza rivali. Questa situazione insolita ha scatenato la sua avidità e – soprattutto – la sua potenza suicida. La convinzione è ora che ogni cosa è un gioco equo.
(Günter Grass)

E’ impossibile che capitalisti ed operai abbiano interessi comuni.
(Samuel Gompers)

Noi vi seppelliremo.
(Il premier Sovietico Nikita Krusciov, predicendo che il comunismo avrebbe prevalso sul capitalismo americano)

Il capitalismo continua ad essere il miglior sistema se lo paragoniamo con quelli ispirati alle ideologie totalitarie che hanno condannato interi popoli alla miseria e all’assenza di libertà.
(Silvio Berlusconi)

Credo nel capitalismo umanitario, e ci sono anche persone buone a Wall Street.
(Andrew Young)

Il capitalismo fa molto bene un certo numero di cose: esso contribuisce a creare uno spirito imprenditoriale; crea persone motivate e con nuove idee, e questa è una buona cosa.
(Bernie Sanders)

Sotto il capitalismo, le persone hanno abbastanza automobili. Sotto il comunismo, hanno abbastanza parcheggi.
(Winston Churchill)

Se il capitalismo continua ad esistere a dispetto delle sue imperfezioni e delle sue ingiustizie, è perché non ha ancora trovato un sostituto migliore.
(Alfred Sauvy)

La globalizzazione è stata per il capitalismo una tappa decisiva sulla strada della scomparsa di ogni limite. Infatti permette di investire e disinvestire dove si vuole e quando si vuole, in spregio degli uomini e della biosfera.
(Serge Latouche)

Può un vero cristiano amare il capitalismo? Perché se è vero che da un lato è stato possibile quantificare le vittime del comunismo, le vittime del capitalismo, invece non vengono quantificate da nessuno.
(Andrea Camilleri)

È tutto un capitalismo perfetto: più domande ti fai, più risposte ti vendono
(LauraMarziali, Twitter)

C’è solo un modo per uccidere il capitalismo – con tasse, tasse, e ancora più tasse.
(Karl Marx)

Se Karl, invece di scrivere così tanto sul capitale, ne avesse accumulato un po’, sarebbe stato molto meglio.
(La madre di Karl Marx)

Il destino d’interi strati della popolazione, e a volte di Paesi interi, può essere deciso dalla danza speculativa “solipsistica” del capitale, che insegue il suo obiettivo di profitto con beata indifferenza rispetto a come questo movimento inciderà sulla realtà sociale.
(Slavoj Žižek)

Il capitalismo finanziario non è il capitalismo produttivo; questo è parassita del primo togliendo i capitali dal settore produttivo a vantaggio della speculazione.
(Edgar Morin)

Tutti i governi, che lo vogliano o no, sono «funzionari» del capitale e strumenti della piccola internazionale dei nuovi padroni del mondo.
(Serge Latouche)

Il capitale, ormai, vince sulla democrazia che sembra essere solo un intralcio, una perdita di tempo. Il capitale ha altri tempi, più veloci, e non vuole regole, mette i suoi rappresentanti nelle istituzioni.
(Gianroberto Casaleggio)

Di fronte al rischio di una crisi della crescita il capitalismo ha operato una riconversione: si è messo a produrre bisogni ancora prima di produrre beni.
(Federico Rampini)

Capitalismo è convertire lussi in necessità.
(Andrew Carnegie)

Il capitalismo moderno è la combinazione di questi due elementi: l’invenzione di bisogni e l’infantilizzazione della società adulta.
(Federico Rampini)

Se nel mondo antico i debitori insolventi finivano schiavi, nel mondo del capitalismo globale interi Stati vengono costretti a lavorare per conto delle grandi finanziarie e delle grandi imprese.
(Umberto Galimberti)

Il capitalismo non può essere “persuaso” a porre un freno al suo sviluppo, così come non si può “persuadere” un essere umano a smettere di respirare. I tentativi di realizzare un capitalismo “verde”, o “ecologico”, sono condannati all’insuccesso a causa della natura stessa del sistema, che è un sistema di crescita continua.
(Murray Bookchin)

Quale che possa essere il destino del capitalismo come sistema con i suoi specifici “limiti interni” sul piano economico, possiamo comunque affermare che esso ha dei limiti esterni sul piano ecologico.
(Murray Bookchin)

La parola d’ordine della decrescita ha soprattutto lo scopo di sottolineare con forza la necessità dell’abbandono dell’obiettivo della crescita illimitata, obiettivo il cui motore è essenzialmente la ricerca del profitto da parte dei detentori del capitale, con conseguenze disastrose per l’ambiente e dunque per l’umanità.
(Serge Latouche)

Il capitalismo dovrà rendersi conto che distruggendo la Terra distrugge se stesso. E sarà questa coscienza, non la coscienza morale o religiosa, a spingere il capitalismo al tramonto.
(Emanuele Severino)

Nel capitalismo l’attività economica, il successo, i guadagni materiali diventano fini in sé stessi. Diventa destino dell’uomo contribuire allo sviluppo del sistema economico, accumulare il capitale non per la propria felicità o salvezza, ma come fine in sé. L’uomo diventa un semplice ingranaggio dell’immensa macchina economica
(Erich Fromm)

Non biasimiamo il capitalismo perché produce disuguaglianze, ma perché favorisce l’ascesa di tipi umani inferiori.
(Nicolás Gómez Dávila)

La storpiatura dei singoli individui è, secondo me, la tara peggiore del capitalismo. Tutto il nostro sistema educativo soffre di questo male. Un atteggiamento esageratamente concorrenziale viene inculcato nello studente e per prepararlo alla futura carriera, lo si abitua a venerare il successo.
(Albert Einstein)

Il principio che anima la società capitalistica e il principio dell’amore sono incompatibili.
(Erich Fromm)

Non tutti i problemi che qualcuno ha con la propria ragazza sono necessariamente dovuti ai meccanismi della produzione capitalistica.
(Herbert Marcuse)

Il problema umano del capitalismo moderno può essere formulato nel modo seguente. Il capitalismo moderno necessita di uomini che cooperino in vasto numero; che vogliano consumare sempre di più; i cui gusti siano standardizzati e possano essere facilmente previsti e influenzati.
(Erich Fromm)

Nella moderna società capitalistica gli uomini sono liberi. Il capitalista è libero. Il lavoratore è libero. Ognuno va per la propria strada e sviluppa quella che viene definita iniziativa individuale o personale. Eppure, malgrado l’iniziativa personale sia stata fortemente incentivata […], oggi ci troviamo a vivere in una cultura in cui gli uomini agiscono sempre meno di propria iniziativa.
(Erich Fromm)

A dissolvere la famiglia non è stato il comunismo come un tempo si diceva, ma il capitalismo, sottraendo ai padri e alle madri quell’unica cosa necessaria alla cura e alla crescita emotiva che è il tempo.
(Umberto Galimberti)

C’è stata una mutazione capitalistica e tecnologica di effetto obbligato: ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri.
(Giorgio Bocca)

Il capitale non paga alcuna tassa, solo le persone pagano le tasse. Quello che accade è che si impongono tasse sulle organizzazioni le quali poi le deflettono da qualche altra parte. Ma alla fine della giornata, tutte le tasse sono pagate dalle persone.
(Alan Greenspan)

Il processo di produzione capitalistico, considerato nel suo nesso complessivo, cioè considerato come processo di riproduzione, non produce solo merce, non produce solo plusvalore, ma produce e riproduce il rapporto capitalistico stesso: da una parte il capitalista, dall’altra l’operaio salariato.
(Karl Marx)

Pensiamo che il tipo di sviluppo economico e sociale capitalistico sia causa di gravi distorsioni, di immensi costi e disparità sociali, di enormi sprechi di ricchezza.”
(Enrico Berlinguer)

In tutto il mondo, ovunque ci siano i capitalisti, libertà di stampa significa libertà di comprare i giornali, di comprare gli scrittori, di corrompere, comprare e falsificare “l’opinione pubblica” per il bene della borghesia.
(Vladimir Lenin)

Mostratemi un capitalista, vi mostrerò una sanguisuga.
(Malcolm X)

Si crede di morire per la Patria, e si muore per i capitalisti.
(Anonimo)

Il capitalismo maturo, al pari di quello originario, poggia su sofferenze umane non contabilizzate, ma non per questo meno frustranti e degradanti.
(Federico Caffè)

Eppure, tutta la storia dell’industria moderna mostra che il capitale, se non gli vengono posti dei freni, lavora senza scrupoli e senza misericordia per precipitare tutta la classe operaia a questo livello della più profonda degradazione.
(Karl Marx)

L’educazione nel capitalismo: L’istruzione a scopo di bonifico.
(Jurgen Wilbert)

Se il capitale è una forza, lo è anche il lavoro. Entrambi possono essere usati per distruggere o creare. Entrambi dipendono l’uno dall’altro. Non appena il lavoratore si rende conto della propria forza, è in condizione di diventare compartecipe del capitalista, anziché restarne lo schiavo. Se mira a diventare l’unico proprietario, molto probabilmente finirà con l’uccidere la gallina che fa le uova d’oro.
(Mahatma Gandhi)

Una nazione può fare a meno dei propri milionari e dei propri capitalisti, ma mai del lavoro.
(Mahatma Gandhi)

Il “capitalismo”, nel senso in cui ne parla Marx, non c’è più. La società, conosciuta da Marx, ha subìto grandi, anzi, meglio, colossali rivoluzioni. Quel lavoro manuale, un tempo insopportabilmente duro ed estenuante, che doveva venir fatto da milioni di uomini, e da un numero ancor più grande di donne, quel lavoro, dunque, nelle nostre società occidentali è scomparso
(Karl Popper)

Bisogna pensare a modelli diversi di società rispetto al capitalismo. Non è accettabile che nel XXI secolo alcuni paesi e multinazionali continuino a provocare l’umanità e cerchino di conquistare l’egemonia sul pianeta.
(Evo Morales)

Il capitalismo è un sistema in cui gli uomini si rapportano gli uni agli altri non come vittime e carnefici, non come padroni e schiavi, ma come mercanti, attraverso lo scambio volontario per il mutuo beneficio. È un sistema in cui nessun uomo può ottenere qualcosa ricorrendo alla forza fisica e nessuno può dare inizio alla forza fisica contro gli altri.
(Ayn Rand)

Il viaggio capitalista che ebbe inizio con la mercificazione dello spazio e della materia, si sta ora concludendo con la mercificazione del tempo umano.
(Jeremy Rifkin)

Benché il capitalismo sia, in linea di principio, fortemente individualista, esso ha contribuito in pratica a rafforzare la tendenza all’integrazione, proprio perché ha reso le no­stre vite sempre più interdipendenti.
(Amartya Sen)

L’“istinto del profitto”, la “sete di guadagno”, di guadagno monetario, anzi del massimo guadagno monetario possibile: tutto ciò non ha niente a che vedere con il capitalismo. Tale aspirazione è presente, e lo è sempre stata, presso camerieri, medici, cocchieri, artisti, prostitute, impiegati venali, soldati, banditi, crociati, giocatori d’azzardo, mendicanti; è presente, si può dire, presso all sorts and conditions of men, in tutte le epoche e in tutti i paesi del mondo dove vi sia stata o vi sia in qualche modo la possibilità obiettiva di raggiungere tale scopo. Questa ingenua definizione del capitalismo dovrebbe essere abbandonata una volta per tutte allo stadio primitivo della storia della cultura.
(Max Weber)

I capitalisti sono il cervello della civiltà perché rinnovano continuamente il tessuto da cui sono formati l’istruzione, il progresso e il miglioramento umano.
(Napoleon Hill)

Gli orologi hanno accelerato l’ascesa del capitalismo. La gente ha smesso di pensare all’eternità. Ha cominciato a concentrarsi sulle ore, ore misurabili, ore lavorative, e a usare il lavoro in modo più efficiente.
(Don DeLillo)

La storia ha dimostrato che i capitalisti vanno carichi di ottimismo anche al loro funerale.
(Paul Samuelson)

Comunista. Un uomo che ha perduto la speranza di diventare capitalista.
(Anonimo)

Il socialismo non è altro che il capitalismo delle classi inferiori.
(Oswald Spengler)

Il capitalismo liberale non è perfetto, ma rispetto agli altri ‘ismi’, è di gran lunga superiore.
(Ayaan Hirsi Ali)

Alcuni vedono l’iniziativa privata come un obiettivo venatorio a cui sparare, altri la vedono come una mucca da mungere, ma pochi sono quelli che la vedono come un cavallo robusto che tira il carro.
(Winston Churchill)

Di tutti i sistemi sociali, di tutte le istituzioni umane, il capitalismo è il meno imperfetto, quello che è suscettibile di assicurare – con il massimo di efficacia e il minimo di vincoli – il coordinamento di una una molteplicità di fini individuali.
(David Friedman)