Scrittori di aforismi su Twitter, Fibia

Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @Fibia (Infingardo). Nella breve nota biografica che mi ha inviato, l’autore scrive di sé: “Milanese, cinquant….nne, ed essendo medico anatomopatologo tutti si sentono in dovere mi fare battute sul mio mestiere, tipo che alla sera sono a pezzi, che ho del fegato, che sento musica dal vivo, che parlo a braccio e che so mantenere il sangue freddo… e potrei continuare fino alla morte 🙂 . Personalmente io dico che parlo sempre con il cuore in mano, ma non il mio.”

@Fibia si è iscritto a Twitter nel aprile 2008, “inizialmente solo per condividere fotografie, uno dei miei hobby, oltre all’enigmistica (sono collaboratore della nota rivista che vanta innumerevoli tentativi di imitazione), agli scacchi, al pianoforte… e tanti altri! Poi un giorno ho scoperto il lato demenziale di questo social, ed è stata la fine! Da innocente qual ero, ho scelto il nome utente prendendo le prime lettere di nome e cognome; vabbe’ ormai è andata così, ma qualcuno pensa ancora che io sia una femminuccia!”

@Fibia si diverte a giocare con le parole e con il significato che esse possono assumere, per inventare tweet surreali ed allenare la nostra mente al cambiamento di prospettiva. E’ un po’ come se le parole fossero dei dadi con molteplici facce e l’autore lanciasse ogni volta i dadi sul tavolo della scrittura, mostrando combinazioni e forme impreviste: “-Provi qualcosa per me? -Ma non abbiamo la stessa taglia!”, “-Ma cosa fai con un crocefisso davanti al PC? -Sto cercando di convertire un file”, -Cosa fai nella vita? -Campo di patate -Ah, sei contadino! -No, ginecologo”.

Lavorando sull’ambiguità semantica delle parole, @Fibia reinterpreta in modo iperbolico e surreale la realtà in ogni suo aspetto, sempre col fine di illuminare qualcosa che ci sfuggiva. Nel cortocircuito delle parole, nello slittamento del senso, nel gioco dei significati capovolti si nasconde una verità imprevista e inaspettata. Sempre divertente, spesso illuminante.

Presento una raccolta dei migliori tweet di @Fibia:

**

@Fibia, Tweet scelti

-Provi qualcosa per me?
-Ma non abbiamo la stessa taglia!

-Ma cosa fai con un crocefisso davanti al PC?
-Sto cercando di convertire un file

-Ti presento Irina, la mia nuova fidanzata
-Russa?
-No, ma digrigna i denti

-Cosa fai nella vita?
-Campo di patate
-Ah, sei contadino!
-No, ginecologo

-Buongiorno, vorrei andare a Riga
-Bene, da dove vuole partire?
-Rirenze

-Dove lavori
-In una fabbrica di indumenti
-Il tuo principale parla molto?
-No, è un capo sintetico

-Cosa fai nella vita?
-Il matematico
-Dove vivi, a Milano?
-No, in una frazione

Ho conosciuto due tipe, una di Colonia e una di Marsiglia, molto semplici, proprio due ragazze acqua e sapone

Niente mi toglie dalla testa che si chiami “campagna elettorale” perché dovrebbero andare tutti a zappare la terra.

-Sono caduto in un burrone…
-E cosa ti sei fatto?
-Niente, però adesso ho 500 di colesterolo

-Come si chiama un panno istoriato con motivi araldici fatto a telaio?
-Arazzo
-Comesichiamaunpannoistoriatoconmotiviaraldicifattoatelaio?

Vorrei spezzare un’arancia in favore di coloro che sbagliano a pronunciare le frasi fatte.

-Livello d’inglese?
-Super!
-Mi traduca “più o meno, vuole frutti di bosco o carne bollita?”
-More or less.
-Le faremo sapere.

S cpsc cs h scrtt n qst twt nch s nn h mss l vcl?
S s, rt!

-Vernicio i capelli a quelli che me lo chiedono
-Meglio dire coloro
Hai ragione: vernicio i capelli a coloro che me lo chiedono

-Ciao, sono stato in Croazia
-Spalato?
-Ma no, mica nevicava.

-Sono andato a fare la spesa
-Hai preso l’acqua?
-No, per fortuna ha smesso di piovere.

-Io vengo dalla Sicilia, sud
-Io dall’Alto Adige, e ho fred.

-Guarda, in quella macchina c’è Ludovico, il pianista, non ricordo il cognome…
-Einaudi
-A parte che è una BMW, non mi hai risposto

-Ecco la mia oca canadese
-Quebec?
-Mangim, come le altr!

-Ciao bambino, come ti chiami?
-Tarlo.
-Tarlo? Ma sei sicuro?
-Tazzo!

-Osservo dei corpi celesti…
-Astronomo?
-No, c’è in TV un film dei puffi

-Cosa fai nella vita?
-Sono esperto di diritto
-Avvocato?
-No, tennista.

-Sai con certezza come si svolge una visita psichiatrica?
-Si cura mente.

-Scusa, conosci un ipnotista per animali?
-No, ma perché?
-Guarda qua, la ricetta dice “procuratevi un pesce spada in trance”.

-Quali sono i tuoi animali preferiti?
-Arieti
-No, intendo in tutto il mondo

Ho accarezzato il capo di mia figlia.
E’ stato molto contento.

-Arrivo tra una mangiata di secondi
-Vorrai dire manciata…
-No no;finisco brasato, polpette, pollo, formaggio, pesce e frittata e sono lì

-Mettete le lenti da sole?
-No ci facciamo aiutare

Meglio bastardi che basmai.

-Ieri ho fatto un’immersione, con una ragazza
-Con la muta?
-Che ne so, mica si parla sott’acqua.

-Segui una dieta?
-Si, ma non mi ha ricambiato il follow.

-Tua moglie ha tante borsette da sera?
-No, pochette.

-Sei poi riuscito a scaricare la tua ragazza?
-No, al 90% si è interrotto il download.

Il mio fruttivendolo si è messo a dieta. Ha già perso 5 kiwi.

Storia triste.
Indeciso tra un’iniezione di fiducia e una boccata d’ossigeno, mi faccio un’iniezione d’ossigeno.
Embolia. Muoio.
Fine.

-Lei quanti anni mi darebbe?
-Non più di 30, direi!
-Grazie, avvocato

-Ciao, cosa fai nella vita?
-Lascio tutti a bocca aperta
-Ah, sei un prestigiatore?
-No, faccio il dentista.

I detenuti che si sposano in carcere di scambiano le fedine penali.

Forse non lo sappiamo, ma siamo stati tutti il “perché quel coglione non si sposta!” di ogni fotografo

Ti accorgi di invecchiare quando inizi a preferire i negozi di alimentari a quelli di abbigliamento.

-Stasera vado al circo
-Bello… sai se c’è il wifi?
-Non credo, c’è scritto che i trapezisti si esibiscono senza rete.

-Livello di inglese?
-Padrelingua
-Mi traduca “recipiente di cucina con i manici, a forma rotonda, per fare sughi”
-The game
-Assunto!

-Ottennette la custodia del figlio di otto anni
-Si dice ottenne
-Ah scusa: ottenette la custodia del figlio ottenne

-Ho uno strano disturbo, pronuncio i nomi dei negozi al contrario
-Secondo me bevi troppo
-Ma se sono mesi che non vado in acetone!

-Ho comperato uno di quei libri per potenziare la memoria.
-Quanto lo hai pagato?
-Non mi ricordo.

-Livello di spagnolo?
-Optimo
-Mi traduca “la notte dell’asino”
-Una noce di burro
-Assunto!

-Guarda, su quel pullmann stanno salendo tanti vignettisti
-Caricaturisti?
-No, è solo per loro

Parlano due globuli rossi: “io quell’arteria me la trombo”

-Papà, le balene sono dei pesci?
-Ehm…credo che dipenda dal mese in cui sono nate.

Stasera mi hanno invitato a giocare a Monopoli, ma per me sinceramente è troppo fuori mano.

Un amico è quella persona con la quale, se la rivedi dopo un anno, riprendi a parlare dall’ultima cosa che vi siete detti.

Non mi è chiaro come si possa aggrottare la fronte e non si possa invece fronteggiare una grotta.

-Ho messo una lastra di rame nello stagno…
-…e hai ottenuto il bronzo!
-No, però si è bagnato tutto.

Se vi hanno regalato una bici a 3 ruote senza la scatola originale, è certamente un regalo triciclato.

-Prendette lezioni per superare i test preliminari
-Si dice prese, prese lezioni
-Ah si… Prendette lezioni per superare le preselezion

-Hai chiesto lo sconto al dentista?
-No…
-Forse dovevi essere più incisivo.

A casa mia sono io quello che porta I pantaloni.
In tintoria.
E vado pure a riprenderli.

Mi dicono che sono un freddo calcolatore. Forse perché parlo sempre del più e del meno.

Da oggi sono a dieta. Per prima cosa inizio a non mettere più il burro di cacao.

Chi non si è mai cullato nell’idea che due mezzi biscotti ingrassino meno di un biscotto intero?

-Che fanno i pubblicitari quando mettono giù male il piede?
-Slogan

La frase che si dice più spesso a Natale non è “Tanti auguri” ma “Se non va bene si può cambiare, ho lo scontrino”

Quando mi fanno i complimenti per il mio fisico scolpito in genere si riferiscono al busto di Einstein che ho in salotto.

-Cosa fai nella vita?
-Studio i libri di Tolkien
-Lo fai per lavoro?
-No, é solo un hobbit.

C’è una bella promozione in quella impresa di Pompe Funebri, dice “sconto alla cassa”

-Livello di inglese?
-Fluently
-Mi traduca “Mi piacciono le donne così magre che si vedono le ossa”
-A bone!
-Le faremo sapere

-Ho visto l’ultimo film di Rocco Siffredi
-Dura molto?
-Beh, è il suo mestiere.

Ve lo giuro, sono sempre stato convinto che quella sua maglietta fina gliela avessero regalata in un distributore di benzina

-Cosa fate dopo avere lavorato al tornio?
-Torniamo a casa.

Non capisco perchè si possa comperare un panetto di burro e non invece un burretto di pane.

Se un pesce ha il mare dentro, è un pesce morto

Mi hanno consigliato di vestirmi a cipolla, solo che adesso sono in un bagno di lacrime.

-Come va la tua fabbrica di uova?
-Beh, lavoro sodo.

-Sono indeciso se fare l’antinfluenzale…
-Vacci, no?

In un’impresa di Pompe Funebri tutti gli articoli hanno il “codice a bare”

Ma chi stabilisce in pizzeria che le porzioni abbondanti sono abbondanti?

Ho una cara amica che fa la mondina. Ogni tanto ci facciamo 4 risaie assieme.

Volevo iscrivermi a un corso di disintossicazione dalla droga, ma non c’era un buco libero.

-Sto preparando la polenta…
-Saracena?
-No, pensavo di farla per pranzo

Mi sono iscritto all’università di Bolzano. Al primo esame ho preso 30 e loden.

-Quelle spighe sono troppo alte…
-Segale!

Vi auguro solo che non vi venga mai da starnutire all’improvviso mentre state usando il collutorio.

-Perché i calciatori si stringono la mano prima di iniziare a giocare?
-Perché far dello sport è salutare!

La massima punizione per un cadavere è il rigor mortis

-Buono questo vino, è doc?
-No, pdf.

-Ho preso i tiinvoltini primavera, i tiravioli al vapore e il tirisotto alla cantonese.
-Buono, dove?
-Era un ristorante ticinese.

-Buongiorno vorrei delle viti
-Bricolage?
-No, guardi, ho deciso di provare a farmi il vino in casa

-Cosa fai quest’estate?
-Mar Rosso.
-Ah, Sharm El Sheik?
-No, appena sto al sole m’arrosso…

-Scusi, ma la pasta è fatta in casa?
-No, questa settimana l’abbiamo fatta in trasferta.

-Ce l’hai la morosa?
-Si
-Che parole le dici?
-“Mi devi 3 mensilità arretrate!”

Ho visto sul tavolo delle lettere che andavano spedite. Mica sono riuscito a raggiungerle.

Mi sono iscritto al campionato del mondo di benzinai. Mi sono fermato agli ottani.

Finalmente sto imparando a mantenere il sangue freddo. Mi hanno assunto in una emoteca.

Il dramma dei meteorologi che, quando sono a corto di argomenti, non possono nemmeno parlare del tempo.

Auguri a tutte le nonne!
Maledetto corruttore automatico.
#FestaDellaDonna #8marzo

-Mi ha chiesto se ci potevamo vedere…
-E tu?
-Ho acceso la luce.

Se non vi sentite bene, potrebbe essere semplicemente un tappo di cerume.

-Buongiorno, mi consiglia un profumo conturbante?
-Questo è fantastico, viene 145 €.
-Quanto viene senza turbante?

-Ciao, cosa fai nella vita?
-Mi occupo di reti.
-Ah, sei informatico?
-No, materassaio.

-Cosa farai da grande?
-L’hostess
-Dai, avrai pure qualche idea!

Tweet muto.
Anzi, quasi quasi non lo muto e lo lascio così.

-Mi sfugge, come si chiamava la moglie di Zeus… ?
-Era Era
-Ho capito! È inutile che me lo ripeti due volte!

Se pensi di essere stato corretto, evidentemente prima eri difettoso.

È difficile intervistate un portiere, non si sa mai dove andrà a parare.

-In una scala da 1 a 10, quanto sei superstizioso?
-No, no, sotto alla scala non ci passo!

-Buondì, vorrei un vino doc…
-Ma certo, abbiamo Barolo, Barbaresco, Brunello delle migliori case!
-…casione, non ha del Tavernello?

-Da quanto tempo ti occupi di cosmesi?
-Saranno 2 o 3 cosanni.

Ho un numero di telefono riservato. Parla pochissimo.

-Mi consigli un posto in Francia dove andare per le vacanze?
-Colmar?
-No, preferisc la montagn

Se state usando un miorilassante, vi pregherei di ridarmelo appena possibile.

-Bella quella spirale di fumo, ti è venuta per caso?
-No, è proprio voluta.

Ho fatto la lavanda gastrica, e adesso emetto dei rutti profumatissimi.

-Come è venuta la crema?
-Male, ho messo troppo limone ed ora è tutta a grumi.

Al bar per sbaglio mi hanno dato un latte macchiato e niente, adesso lo dovrò portare in tintoria.

Se un vampiro non è in vena, digiuna.

-In una scala da 1 a 10,quanto sei sordo?
-Io all’Inter,e tu?

-Sai se in quel teatro di balla?
-No, per fortuna è un teatro stabile.

A Roma ho comperato una maglietta, ho chiesto la XL e niente, mi hanno dato la 40.

-Ma tu prima di una gara ti dopi?
-No, mi dopo dopo.

– Ho ricevuto una lettera circolare
– Cosa dice?
– O

Nel quartier generale della CIA mancano i gabinetti, ci sono i servizi segreti.

Se mi fossi voluto applicare sarei nato lente a contatto.

-Ma perchè continui a grattarti mentre guidi?
-Sai com’è, mi dicono tutti di essere prudente…

Ho fatto un tiro nello specchio della porta. Si è rotto.

-Sto studiando la resistenza…
-Esame di storia?
-No, di elettronica