Frasi, citazioni e aforismi sull’isolamento

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sull’isolamento. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla solitudine, Frasi, citazioni e aforismi sui misantropi e gli asociali e Frasi, citazioni e aforismi sull’eremita.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’isolamento

C’è un piacere nei boschi senza sentieri,
C’è un’estasi sulla spiaggia desolata,
C’è vita, laddove nessuno s’intromette,
Accanto al mar profondo, e alla musica del suo sciabordare:
Non è ch’io ami di meno l’uomo, ma la Natura di più.
(Dal film Into The Wild)

Di quando in quando, ora mi ritiro per qualche settimana nella casa d’una tenuta di campagna, tutto solo, cucinandomi quel che mi occorre, come gli eremiti dell’antichità. Così noto con sorpresa quanto è lungo un giorno e quanto vano, perlopiù, l’affaccendarsi alacre e odioso che riempie il nostro tempo.
(Albert Einstein)

Vivere tra la gente è sentirsi foglia sbattuta. Viene il bisogno d’isolarsi, di sfuggire al determinismo di tutte quelle palle da biliardo.
(Cesare Pavese)

Ho desiderato l’isolamento per tutta la vita.
(Albert Einstein)

Ogni uomo che si eleva si isola.
(Antoine Rivarol)

All’anima bella, come pure, al genio, parrà talvolta di stare al mondo come un nobile prigioniero politico in una galera di volgari malfattori, perciò tutti e due, come quest’ultimo, cercheranno di isolarsi.
(Arthur Schopenhauer)

Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella d’isolamento.
(Karl Kraus)

A volte vuoi solo metterti da una parte, guardare il mondo di sbieco e ascoltare il soffio di un altro sistema solare.
(Fabrizio Caramagna)

Sono sempre stato un uomo solitario. Adesso sono un uomo solo. Non pensavo che col tempo sarei arrivato a sentire la differenza.
(Giorgio Faletti)

Esco. Vuoi venire? L’isolamento sarebbe troppo pesante; disperata e folle per le strade deserte. A pretendere un destino.
(Sylvia Plath)

Trovavasi isolato, stanco, senza scopo, senza emozioni che non fossero malsane, senza entusiasmo, senza domani.
(Giovanni Verga)

Siamo tutti isole che gridano bugie in un mare di incomprensione.
(Rudyard Kipling)

La solitudine vivifica, l’isolamento uccide.
(Joseph Roux)

L’isolamento è l’esperienza di una perdita, mentre la solitudine è l’esperienza di una rinuncia. L’isolamento si subisce, nella solitudine si cerca qualcosa
(Hans George Gadamer)

L’isolamento è uno stato negativo: essere isolato significa desiderare l’altro; essere isolato significa sentirsi avvolto dall’oscurità, dal dolore, dalla disperazione. L’isolamento ti fa sentire abbandonato, nell’isolamento senti che nessuno ha bisogno di te, e questo fa male.
(Osho)

L’isolamento è una ferita. La solitudine è come un fiore. So che per i vostri dizionari isolamento e solitudine sono sinonimi, in realtà non lo sono affatto.
(Osho)

Il mondo è pieno di gente che si sente isolata; a causa di questo isolamento fa le cose più sciocche nel tentativo di riempire quella ferita, quel buco, quel vuoto, quella negatività.
(Osho)

La solitudine è un’esigenza, una scelta, una conquista, perfino una beatitudine (Beata solitudo, sola beatitudo); l’isolamento è invece una perdita del mondo e una sconfitta, un impoverimento e un’emarginazione, un’inadeguatezza, una condanna e una sofferenza.
(Marcello Veneziani)

L’isolamento è qualcosa di disgustoso, è una situazione che deprime, è qualcosa di triste: è l’assenza dell’altro. L’isolamento è mancanza dell’altro: vorresti che ci fosse, ma non c’è e tu ne senti la mancanza.
(Osho)

L’isolamento è un’imposizione, la solitudine una scelta.
(Brian Hatton)

Io non mi isolo.
Mi arcipelago
(sonopazzaio, Twitter)

La gioia contagia, il dolore isola.
(Alessandro Morandotti)

Profondo bisogno dell’uomo, è il bisogno di superare l’isolamento, di evadere dalla prigione della propria solitudine.
(Erich Fromm)

La peggior solitudine al mondo è l’isolamento che deriva dall’essere fraintesi.
(Dan Brown)

A che serve isolarsi? I motivi delle preoccupazioni ci seguono anche attraverso i mari.
(Lucio Anneo Seneca)

Tu sei un individuo socialmente isolato che vuole disperatamente comunicare con un essenziale mondo immaginario.
(Jonathan Franzen)

Non fa paura l’isolamento causato da una malattia ma quello causato dal deserto delle emozioni.
(Eugenio Borgna)

Le mura che ci costruiamo attorno tengono fuori la tristezza ma tengono fuori anche la gioia.
(Jim Rohn)

Sono poche le persone che io amo veramente, e ancora meno quelle che stimo. Più conosco il mondo, più ne sono delusa, ed ogni giorno di più viene confermata la mia opinione sulla incoerenza del carattere umano, e sul poco affidamento che si può fare sulle apparenze, siano esse di merito o di intelligenza.
(Jane Austen)

Nulla è più pericoloso né più paralizzante per un uomo dell’isolarsi sprofondandosi in sé stesso. Allora la storia del mondo, la vita degli uomini, la società, tutto svanisce e si finisce in un circolo egoistico e a non vedere che il proprio ombelico.
(Søren Kierkegaard)

Io mi sento lontano dagli uomini e dalle donne, la loro unione mi sembra piuttosto ridicola e preferisco la solitudine al matrimonio e il nulla alla paternità.
(Albert Caraco)

Tutte le intelligenze superiori, tutte le nature superiori sono isolate – l’aquila vive sola, il leone solo.
(Iginio Ugo Tarchetti)

Non puoi ribellarti del tutto, altrimenti dovresti andare a vivere per conto tuo su un’isola deserta.
(Patrick McGoohan)

Dovevo ripercorrere la strada del fratello maggiore di mio nonno, e cioè andare a vivere da solo nei boschi, in mezzo alla natura, perché ero troppo umano per vivere in mezzo agli uomini.
(Nicolai Lilin)

Il mondo è pieno di pazzi; e colui che non vuole vederne nessuno, non solo deve rinchiudersi da solo, ma deve anche rompere il proprio specchio.
(Nicolas Boileau)

Un bravo artista dovrebbe essere isolato: se non lo è, c’è qualcosa che non va.
(Orson Welles)

Per avere delle idee originali, straordinarie e forse immortali, non si deve far altro che isolarsi dal mondo per pochi momenti, in modo così completo che gli avvenimenti più comuni sembrino essere nuovi ed insoliti e si rivelino in tal modo nella loro vera essenza.
(Arthur Schopenhauer)

Per nascere scrittore, bisogna imparare ad amare la rinuncia, la sofferenza, le umiliazioni. Soprattutto, bisogna imparare a vivere appartato.
(Henry Miller)

Il mio studio è l’unico luogo in cui quando sono solo sono del tutto me stesso, che per questa ragione è una stanza sacra nella quale porto pochissime persone.
(Aidan Chambers)

L’isolamento fa grandi.
(Victor Hugo)

L’amore è un potere attivo dell’uomo; un potere che annulla le pareti che lo separano dai suoi simili, che gli fa superare il senso d’isolamento e di separazione, e tuttavia gli permette di essere sé stesso e di conservare la propria integrità.
(Erich Fromm)

Quello di cui adesso ho bisogno è un posto tranquillo, isolato dal mondo, in cui possa far riposare i miei nervi.
(Haruki Murakami)

Con Internet puoi comunicare al volo con qualcuno che si trova dall’altra parte del Mondo, ed isolarti dalla tua famiglia e dai tuoi vicini.
(Anonimo)

Noi viviamo in una società numerica sempre più “comunicante” e sempre meno “incontrante”.
(Philippe Breton)

Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto.
(John Donne)

Un uomo che non parla a nessuno e a cui nessuno parla è come un pozzo che nessuna sorgente alimenta: a poco a poco l’acqua che vi stagna imputridisce ed evapora.
(Oriana Fallaci)

L’isolamento è per un uomo la somma totale della miseria.
(Thomas Carlyle)

Isolato, il pezzo di un puzzle non significa niente; è semplicemente domanda impossibile, sfida opaca; ma se appena riesci, dopo molti minuti di errori e tentativi, o in un mezzo secondo prodigiosamente ispirato, a connetterlo con uno dei pezzi vicini, ecco che quello sparisce, cessa di esistere in quanto pezzo.
(Georges Perec)

Come il baco da seta, tu hai tessuto un bozzolo intorno a te. Chi ti può salvare? Rompi il tuo bozzolo e fai uscire da te la bella farfalla, come un’anima libera.
(Swami Vivekananda)

La lotta non si può condurre efficacemente nell’isolamento.
(Nelson Mandela)

La povertà non è privazione, è isolamento.
(Malcolm Gladwell)

L’abitante delle grandi metropoli ricade allo stato selvaggio, e cioè in uno stato d’isolamento.
(Paul Valéry)

In nome della velocità, rischiamo l’illusione. In nome della visibilità, l’isolamento
(Don Dino Pirri)

Mi isolo dai famosi.
(alfocolella, Twitter)

Il vero amore è trasformare l’isolamento in solitudine, aiutare l’altro, se lo ami, a essere solo. Tu non ne sei il completamento; non cerchi, in un modo o nell’altro, di completare l’amato con la tua presenza. Niente affatto: lo aiuti a essere solo, a essere così pieno del proprio essere da non trasformare te in un bisogno.
(Osho)

Non c’è un solo frammento isolato in tutta la natura, ogni frammento fa parte di un’unità armoniosa e completa.
(John Muir)

Questa è fra le cose più belle della letteratura: scopri che i tuoi desideri sono universali, che non sei solo, che non sei isolato da nessuno. Sei parte di.
(Francis Scott Fitzgerald)

Quando si cerca di isolare qualcosa, si scopre che aveva addentellati in tutto l’universo.
(Arthur Bloch, Legge di Muir, La legge di Murphy)

Sono campione del mondo in “ricerca continua di isolamento da altri esseri umani”.
(swanito75, Twitter)

Ogni uomo deve a se stesso (ed ai suoi amici) un periodo di totale isolamento in una baracca di quando in quando, se non altro per scoprire quale cattiva compagnia egli possa essere.
(Robert Benchley)

Il nevrotico si isola dalla realtà perché la trova − nel suo insieme o in una sua parte − insopportabile.
(Sigmund Freud)

La compagnia incessante è nociva quanto l’isolamento solitario.
(Virginia Woolf)

Sono rimasto isolato: lei che ha il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli?
(Totò nel film Totò Le Moko)

Avevo bisogno di silenzio. Avevo bisogno di camminare da solo. Avevo bisogno di non trovare nuovi amici. Avevo bisogno di non cercare a tutti i costi una ragazza, solo per avere qualcosa da raccontare a Niko dopo le vacanze
(Alessandro D’Avenia)

Certe ore-intervallo che ho vissuto, ore di fronte alla Natura, scolpite nella tenerezza dell’isolamento, mi rimarranno per sempre come medaglie. In quei momenti ho dimenticato tutti i miei propositi di vita, tutti i miei obiettivi desiderati. Ho assaporato il non essere niente, con una pienezza di bonaccia spirituale, cadendo nel grembo azzurro delle mie aspirazioni.
(Fernando Pessoa)

Ho abbandonato la gente perché la loro natura contrastava con la mia, e i loro sogni non corrispondevano ai miei… Ho lasciato gli uomini perché ho scoperto che la ruota della mia anima girava in una direzione e strideva aspramente contro le ruote di altre anime che giravano in direzione opposta.
(Khalil Gibran)

Io non volevo sentire la vita, né toccare le cose, sapendo, da come reagiva il mio temperamento al contagio del mondo, che la sensazione della vita era sempre dolorosa per me. Ma per evitare questo contatto, mi sono isolato e, isolandomi, ho esasperato la mia già eccessiva sensibilità. Se fosse possibile troncare di netto ogni contatto con le cose, sarebbe un bene per la mia sensibilità. Ma l’isolamento totale è irrealizzabile.
(Fernando Pessoa)

Nella civiltà occidentale contemporanea, l’unione col gruppo è la maniera più frequente per superare l’isolamento. È un’unione in cui l’individuo si annulla in una vasta comunità, e il suo scopo è quello di far parte del gregge. Se io sono uguale agli altri, sia nelle idee che nei costumi, non posso avere la sensazione di essere diverso. Sono salvo: salvo dal terrore della solitudine.
(Erich Fromm)

La vita, la sventura, l’isolamento, l’abbandono, la povertà, sono campi di battaglia che hanno i loro eroi, eroi oscuri a volte più grandi degli eroi illustri.
(Victor Hugo)

Solo chi si isola da se stesso e dal prossimo è veramente solo.
(Nicola Abbagnano)

Attenti all’utopia dell’isolamento!
(Philip Roth)

Citando un verso isolato se ne moltiplica la forza attrattiva.
(Marcel Proust)

Abito in un posto talmente isolato che per telefonarmi basta che fai il prefisso
(arcobalengo, Twitter)

Annunci