Proverbi messicani

Presento la più ampia raccolta in lingua italiana di proverbi messicani. Tra i temi correlati si veda Proverbi spagnoli.

**

Proverbi messicani

Pensavano di averci seppellito. Ma non sapevano che noi eravamo semi.
[Quisieron enterrarnos, pero no sabían que éramos semillas]

Poiché Dio non poteva essere ovunque, ha fatto le madri
[Como Dios no podía estar en todas partes, hizo a las madres]

Con i soldi in tasca sei intelligente, attraente e canti anche bene.
[Con dinero en el bolsillo se es inteligente, atractivo y además se canta bien]

Chi dà non dovrebbe ricordare e chi riceve non dovrebbe dimenticare.
[Quien da no debe acordarse y quien recibe no debe olvidar]

Tutti i ladri alla fine vengono perdonati, ma nessuno ti perdonerà mai, se sei un imbecille.
[A todos se le perdona ser ladron, lo que no te pueden perdonar es que sea un pendejo]

Non è bello ciò che costa molto, ma costa molto quello che è bello.
[No es bello lo que cuesta mucho pero cuesta mucho lo que es bello]

Chi salva una persona, salva il mondo intero.
[Quien salva a una persona, salva al mundo entero]

Anche se la gabbia è fatta d’oro, non smette di essere una prigione.
[Aunque la jaula sea de oro, no deja de ser prisión]

Inciampando impari a camminare e perdendo impari a vincere.
[Tropezando se aprende a andar, y perdiendo a ganar]

L’ignorante si lamenta, l’intelligente pensa, e il saggio sta zitto.
[El ignorante grita, el inteligente opina, y el sabio calla]

E’ meglio sapere dove andare e non sapere come, che sapere come andare e non sapere dove.

Non è sufficiente che un uomo sappia cavalcare; egli deve saper cadere.

Dobbiamo guardarci bene da un’acqua silenziosa, un cane silenzioso e un nemico silenzioso.

Quello che succede una volta probabilmente non succederà più, ma quello che succede due volte, probabilmente succederà una terza volta.

Con una bugia, vai spesso lontano ma non hai speranza di tornare.

Quando un uomo con la pistola, incontra un uomo col fucile, quello con la pistola è un uomo morto.

L’unico lavoro che comincia dall’alto è quello che si fa con la zappa.

Le pistole sono caricate dal diavolo, ma sono gli imbecilli che le utilizzano.

Una persona nata per essere un vaso di fiori non andrà oltre il portico.

Tutti gli uomini sono fatti della stessa argilla, ma non dentro lo stesso stampo.

L’uomo intelligente si riprende presto da un fallimento. L’imbecille non si riprende più da un successo.

Il sorriso è lo stesso in tutte le lingue.

Per due cose impara a non agitarti: per quelle che si possono cambiare e per quelle che non si possono cambiare.

Chi ha la più saliva, inghiotte più pinole (pinole è un alimento base della popolazione messicana, in altre parole, chi ha più abilità per un particolare lavoro ne porterà a compimento la maggior parte)

La casa non poggia le fondamenta sul terreno, ma su una donna.

L’ acqua che non devi bere, lasciala correre.

Il diavolo ne sa di più essendo vecchio che non essendo diavolo.

Alleva dei corvi e ti strapperanno gli occhi.

Lontano da Dio, vicino all’America.

Chi vuole tutto perde ogni cosa.

Nei sapori e negli amori ognuno trova i suoi fiori.

Tutti gli amici sono falsi, tutti i nemici sono veri.

Il cactus viene toccato solo quando ha i fichi di india (si riferisce a coloro che vanno dagli altri solo quando ne hanno bisogno)

Dimmi di cosa ti vanti e di dirò cosa ti manca.

La malattia d’amore fa male ma non uccide.

Se dico che il mulo è marrone, è perché ho i suoi peli in mano.

È meglio morire in piedi che vivere in ginocchio

Prima ci sono i miei denti che i miei parenti.

La verità non pecca, ma infastidisce

Il migliore amico è il denaro dentro la tasca

Del veleno, basta una sola goccia.

Goditi il ​​tuo aprile, maggio arriverà.

Quando Dio dice di spazzare, dal cielo cadono le scope

Chi si alza presto, Dio lo aiuta.