Frasi, aforismi e battute divertenti sui diciotto e i vent’anni

Annunci

Presento una selezione di frasi, aforismi e battute divertenti sui diciotto e i vent’anni d’anni. Per la selezione completa di aforismi su ogni classe di età (dai 18 ai 100 anni) si veda Frasi, aforismi e battute divertenti sull’età e gli anni della vita.

**

Frasi, citazioni, aforismi e battute sui diciotto e vent’anni

20_anni

La vita sarebbe infinitamente più felice se potessimo nascere all’età di ottant’anni e gradualmente avvicinarci ai diciotto.
(Mark Twain)

A diciotto anni le convinzioni sono le colline da cui ci affacciamo alla vita. A quaranta sono le caverne in cui ci nascondiamo.
(Francis Scott Fitzgerald)

Ho il corpo di una diciottenne. Lo tengo in frigo.
(Spike Milligan)

A 19 anni, tutto è possibile e il domani ha un aspetto amichevole.
(Jim Bishop)

Si hanno vent’anni dai quindici ai trent’anni.
(Jules Renard)

I vent’anni sono più belli a quaranta che a venti.
(Roberto Gervaso)

Esterina, i vent’anni ti minacciano,
grigiorosea nube
che a poco a poco in sé ti chiude.
Ciò intendi e non paventi.
(Eugenio Montale)

Avevo vent’anni… Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita.
(Paul Nizan)

Perché a vent’anni è tutto ancora intero, perché a vent’anni è tutto “chi lo sa”, ma a vent’anni si è stupidi davvero, quante balle si ha in testa a quell’età.
(Francesco Guccini)

Avere vent’anni non sarà mica semplice, ci sono troppi minuti da non sprecare, ci sono certezze di burro che resistono ai secoli e tanti dubbi di marmo da sgretolare.
(Fiorella Mannoia)

La giovinezza non è un’età felice, mi dice una ragazza di 20 anni. Certo, è così. Ma dopo è peggio
(Carlo Gragnani)

“Aver vent’anni”, più che una bella età è una figura retorica.
(Carlo Gragnani)

Se non si è di sinistra a vent’anni e di destra a cinquanta,
non si è capito niente della vita…
(Ennio Flaiano)

I ventenni s’innamorano e si disinnamorano più spesso di quanto si cambiano le mutande… Cosa che dovrebbero fare più spesso!
(Gregory House)

Quando si è brutti, non si hanno mai vent’anni.
(Jean Anouilh)

Vecchio è chi più non desidera che, comunque, vivere. Di questi vecchi alcuni hanno solo vent’anni.
(Ugo Ojetti, Sessanta)

Chi smette di imparare è vecchio, sia a venti o ottant’anni.
(Henry Ford)

A ventun anni tante cose sembrano solide, permanenti, insostenibili.
(Orson Welles)

Il periodo più prolifico del pessimismo si verifica a ventun anni o giù di lì, quando si fa il primo tentativo per trasformare in realtà i sogni.
(Heywood Campbell Broun)

L’ultimo compleanno in cui fui giovane fu a 23 anni.
(Andy Rooney)

Per i giovani, tutto ciò che ha più di venticinque anni è vecchiaia; trenta, cinquanta, queste sono variazioni infime e prive d’interesse.
(Jean Ethier-Blais)

Venticinqu’anni!… sono vecchio, sono vecchio!
Passò la giovinezza prima,
il dono mi lasciò dell’abbandono!
Ed ecco la trentina inquietante
torbida di istinti moribondi…
e poi la quarantina spaventosa,
l’età cupa dei vinti.
(Guido Gozzano)

Si invecchia soltanto dai 25 ai 30 anni. Ciò che si ottiene fino a quel momento, lo si è ottenuto per sempre.
(Christian Friedrich Hebbel)

Alcune persone muoiono a 25 anni e non sono sepolte fino ai 75.
(Benjamin Franklin)

I 27 anni sono una età pericolosa. A quell’età sono morti Janis Joplin, Kurt Cobain, Jimi Hendrix e Amy Winehouse
(Anonimo)

Hai vent’anni, scherzi un po’, e quando ti risvegli ne hai trenta. È finita, la tua età non comincerà mai più con un due.
(Frédéric Beigbeder)

Tra i venti e i trent’anni, l’uomo, con grande pena, strangola il proprio ideale; dopo di che egli vive tranquillamente; ma è la tranquillità di una ragazza madre che ha ucciso il suo primogenito.
(Hippolyte Taine)

C’è una grande differenza tra i ventinove e i trenta anni. Ventinove può essere l’inizio di tutto. Trenta può essere la fine di tutto.
(Gertrude Stein)

Ho 29 anni. Per i 18enni sono un vecchio. Per i 40enni sono un giovane. Per i 60enni sono un ragazzo. Per me, una birra. Fredda. Grazie.
(albertosorge, Twitter)

Trasognato lasciò cadere l’altro come un oggetto in disuso. Un pensiero più doloroso della gelosia, più doloroso quasi della morte e di essa parente lo aveva distratto. Si era ricordato che tra un giorno avrebbe compiuto trent’anni.
(Vladimir Majakovskij, mentre stava picchiando un rivale in amore)

Annunci