Frasi, citazioni e aforismi sui partiti politici

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sui partiti politici. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla politica, Frasi, citazioni e aforismi sull’opposizione, Frasi, citazioni e aforismi sul governo e Frasi, citazioni e aforismi sulle elezioni, gli elettori e il voto.

**

Frasi, citazioni e aforismi sui partiti politici

Il partito è un gruppo di uomini che, concordando pienamente su alcune idee precise, uniscono i loro sforzi a vantaggio dell’interesse nazionale.
(Edmund Burke)

Meno partiti ci sono, e meglio si cammina. Beati i paesi dove non ve ne sono che due: uno del presente, il Governo; l’altro dell’avvenire, l’Opposizione. Un tale stato di cose è segno della robusta salute di una nazione; è segno che in essa le questioni di utilità pubblica soffocano le questioni d’utilità private.
(Massimo d’Azeglio)

Quel che più spaventa nei partiti non è quello che dicono, è quello che trascurano o si rifiutano di dire.
(Louis Blanc)

Il partito è opinione organizzata.
(Benjamin Disraeli)

Ogni partito vive della sua mistica e muore della sua politica.
[Tout parti vit de sa mystique et meurt de sa politique.]
(Charles Péguy)

Il singolo ha due occhi,
il partito ha mille occhi.
(Bertolt Brecht)

Alcuni uomini cambiano partito per amore delle proprie idee, altri cambiano le proprie idee per amore del loro partito.
(Winston Churchill)

Tutti i governanti e tutti i politici di tutti i partiti e di tutte le tendenze non si trovano d’accordo che su un solo punto: senza di essi, sarebbe peggio!
(Laurent Gouze)

Tutto il mondo ha bisogno di un partito politico il cui programma sia quello di opporsi alla stupidità degli altri partiti.
(Joan Fuster)

Si ha bisogno dei partiti: nessuno ha finora inventato un sistema democratico che possa fare a meno dei partiti. Ma i partiti politici non sono affatto fenomeni pienamente soddisfacenti. Dall’altro lato, senza partiti la faccenda non va. Tutte le nostre democrazie non sono governi del popolo bensì governi di partiti.
(Karl Popper)

Se i partiti non rappresentano più gli elettori, cambiamoli questi benedetti elettori.
(Corrado Guzzanti)

I partiti sono la democrazia che si organizza.
(Palmiro Togliatti)

I partiti di oggi sono soprattutto macchine di potere e di clientela.
(Enrico Berlinguer)

I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le istituzioni a partire dal governo, gli enti locali, gli enti di previdenza, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai tv, alcuni grandi giornali.
(Enrico Berlinguer)

Un partito non ha bisogno di individui con personalità, creatività, fantasia, dignità: ha bisogno di burocrati, di funzionari, di servi.
(Oriana Fallaci)

Un tale, accortosi che i cretini erano la maggioranza, pensò di fondare il Partito dei Cretini. Ma nessuno lo seguì. Allora cambiò nome al partito e lo chiamò Partito degli Intelligenti. E tutti i cretini lo seguirono.
(Dino Risi)

Ogni partito è ingrato con i suoi militanti.
(André Malraux)

L’onestà di partito è un vantaggio per il partito.
(Grover Cleveland)

Racconto la storia di un uomo che non prende posizione: è attraversato da tutte le posizioni. Alla mattina, quando si sveglia per andare a lavorare, è comunista perché ha nel sangue il padre partigiano; è fascista in mezzo al traffico, perché per arrivare prima vorrebbe farsi strada con un missile; per fare carriera di fronte al capufficio diventa un leccapiedi socialista, se per strada incontra un africano è subito cattolico, peccato che se quel nero si permette di toccare sua figlia si trasforma in leghista arrabbiato.
(Dado)

Sebbene in forma ovviamente diversa, i partiti sono presenti in tutta l’esperienza politica occidentale etichettabile con l’aggettivo “democratica”, dalle polis greche a Roma, con la distinzione fondamentale tra oligarchici e popolari.
(Giorgio Galli)

Per restare sempre dello stesso partito bisogna cambiare spesso opinione.
(Cardinale di Retz)

In ogni partito c’è qualcuno che, con l’esprimere un’eccessiva devozione alle idee del partito, spinge gli altri alla defezione.
(Friedrich Nietzsche)

Non c’è nessun atto di slealtà o meschinità di cui un partito politico non sia capace; perché in politica non esiste l’onore.
(Benjamin Disraeli)

Adoro i partiti politici: sono gli unici luoghi rimasti dove la gente non parla di politica.
(Oscar Wilde)

Quando anche imponessimo, con tanto di carabinieri e di tribunali, che la lotta politica fosse circoscritta a due soli partiti, o coalizioni di partiti, dentro ognuno di essi si riformerebbero – sia pure col nome di ‘correnti’, o ‘cespugli’ o di questa o quella specie animale o vegetale – i quaranta o cinquanta partiti di oggi, con le facce di oggi e il linguaggio di oggi.
(Indro Montatelli)

Potevamo scegliere tra due mali. Fin quando non si presentarono diciannove partiti di governo.
(Aleksandar Cotric)

Un italiano è un latin lover, due italiani sono un casino, tre italiani fanno quattro partiti.
(Beppe Grillo)

Se introduciamo la democrazia diretta non abbiamo più bisogno di partiti: su base egualitaria decidi qualunque cosa, sia a livello locale sia a livello nazionale.
(Gianroberto Casaleggio)

Una politica senza soldi è possibile e questo terrorizza i partiti, che esistono solo grazie ai soldi pubblici. La politica è l’unico settore improduttivo in continua crescita di fatturato.
(Gianroberto Casaleggio)

I partiti devono diventare associazioni benefiche, culturali, affrontare i problemi sociali e politici, ma restare totalmente fuori dalla gestione della cosa pubblica
(Giorgio Gaber)

Io non prevedo che i partiti spariranno. Ma certo la video-politica riduce il peso e l’essenzialità dei partiti e, per ciò stesso, li costringe a trasformarsi. Il cosiddetto «partito pesante» non è più indispensabile; il «partito leggero» è sufficiente.
(Giovanni Sartori)

Antipolitica è stare seduti in Parlamento 30-40 anni, pensando che rinnovamento sia cambiare continuamente nome al proprio partito.
(Marco Travaglio)

Il non voto, anche se massiccio, non viene tenuto in minimo conto dalla partitocrazia: anche se gli elettori fossero tre in tutto, i partiti se li spartirebbero in percentuale per stabilire vincitori e vinti.
(Marco Travaglio)

Perché si chiama Democrazia Cristiana? Perché vogliono fare i furbi. Democrazia va bene, ma cristiana. Perché Come se io, per prendere i voti degli elettricisti, mi chiamassi democrazia elettrica.
(Roberto Benigni)

Quelli a destra dicono che le sinistre porteranno miseria e morte. Quelli a sinistra dicono che la destra porterà la dittatura. Pensa se avessero ragione tutti e due.
(Luciana Littizzetto)

Il fine primo e, in ultima analisi, l’unico fine di qualunque partito politico è la sua propria crescita, e questo senza alcun limite.
(Simone Weil, Manifesto per la soppressione dei partiti politici, 1943)

I partiti sono organismi pubblicamente, ufficialmente costituiti in maniera tale da uccidere nelle anime il senso della verità e della giustizia.
(Simone Weil, Manifesto per la soppressione dei partiti politici, 1943)

L’istituzione dei partiti sembra proprio costituire un male senza mezze misure. Sono nocivi nel principio, e dal punto di vista pratico lo sono i loro effetti. La soppressione dei partiti costituirebbe un bene quasi allo stato puro.
(Simone Weil, Manifesto per la soppressione dei partiti politici, 1943)

Considero come una sfortuna partiti troppo numerosi; e perciò anche il sistema elettorale proporzionale. E ciò per la ragione che un numero elevato di partiti porta a governi di coalizione in cui nessuno è responsabile davanti al popolo come tribunale, dato che tutto è un compromesso inevitabile. Inoltre, sarà proprio molto difficile poter licenziare un governo, dato che il partito al governo, che non ha più la maggioranza assoluta, ha bisogno solo di trovare un nuovo piccolo partner di coalizione per poter continuare a governare. Se ci sono pochi partiti, allora i governi saranno piuttosto governi di maggioranza e la loro responsabilità sarà chiara e precisa.
(Karl Popper)

I messaggi lanciati dagli uomini politici di oggi sono contraddittori e confondono l’uomo della strada. Anche in quest’ambito c’è un avvicendarsi eccessivo di sollecitazioni. Non si arriva a una politica duratura perché c’è l’immediata ricerca di una politica nuova. Tutto questo è reso possibile dai nuovi mezzi di comunicazione di massa che spingono i partiti a scavalcarsi a vicenda con una rapidità impensabile fino a poco tempo fa.
(Gillo Dorfles)

La follia è qualcosa di raro nei singoli, ma nei gruppi, partiti, popoli, epoche è la regola.
(Friedrich Nietzsche)

Le leggi sono prodotte dall’egoismo, dall’inganno e dalla lotta di partito; esse non possono servire una vera giustizia.
(Lev Tolstoj)

Il leader andra all’inferno. Il partito ritiene che sia bene avere un uomo anche li.
(Zoran Stanojevic)

Ha tutte le caratteristiche di un politico moderno. È passato attraverso tutti i partiti.
(Goran Mrakic)

Serve il suo partito al meglio colui che serve il suo paese al meglio.
(Rutherford Hayes)

Ogni partito esiste per il popolo e non per se stesso.
(Konrad Adenauer)

Un partito che non si rinnovi con le cose che cambiano, che non sappia collocare ed amalgamare nella sua esperienza il nuovo che si annuncia, il compito ogni giorno diverso, viene prima o poi travolto dagli avvenimenti, viene tagliato fuori dal ritmo veloce delle cose che non ha saputo capire ed alle quali non ha saputo corrispondere
(Aldo Moro)

Se fonderò un partito? Ho sempre dichiarato il contrario, sarà la ventesima volta che lo ripeto. Lo scrive chi ha interesse a mettermi contro gli attuali protagonisti della politica. E perciò farà finta anche stavolta di non leggere la mia smentita, per cui mi toccherà di ripeterla per la ventunesima volta e per chissà quante altre volte ancora.”
(Silvio Berlusconi, in un’intervista il 23 ottobre 1993. Nel Novembre 1993 viene annunciata la nascita di Forza Italia)

Il partito deve avere più di una voce, ma poi deve cantare lo stesso inno.
(Pietro Nenni)

In ogni partito, più un uomo è intelligente, meno è del suo partito.
(Stendhal)

Chi non si occupa di politica, ha già preso quella decisione politica che voleva risparmiarsi: serve il partito al potere.
(Max Frisch)

Più leggi ed osservi questa cosa che è la politica, più devi ammettere che ciascun partito è peggio dell’altro. Quello che non è al potere sembra sempre il migliore.
(Will Rogers)

Talvolta è più facile fondare un nuovo partito che pervenire gradatamente a capo di un partito già esistente.
(Vauvenargues)

Vota per quello che promette di meno, sarà quello che ti deluderà di meno.
(Bernard Baruch)

I grandi partiti rovesciano la società, i piccoli l’agitano; gli uni la ravvivano, gli altri la depravano; i primi talvolta la salvano scuotendola fortemente, mentre i secondi la turbano sempre senza profitto.
(Alexis de Tocqueville)

Un grande stato non può essere governato in base alle opinioni di partito.
(Otto von Bismarck)

Il miglior partito non è altro che una sorta di cospirazione contro il resto della nazione… L’ignoranza spinge gli uomini a entrare in un partito, e la vergogna impedisce loro di uscirne.
(Lord Halifax)

Nella politica dei partiti, la giustizia penetra solo quando non v’è più posto per il favore o per l’arbitrio.
(Joseph Delaroa)

Ci sono molti uomini di sani principi in entrambi i partiti in America, ma non c’è nessun partito di sani principi.
(Alexis de Tocqueville)

Un repubblicano si alza nel Congresso e dice ‘Ho un’idea davvero cattiva!!’ e il democratico si alza dopo di lui e dice ‘E io posso renderla pessima!!’
(Lewis Black)

Il compito dei Progressisti è di continuare a fare errori. Il compito dei Conservatori è di impedire che gli errori vengano corretti.
(GK Chesterton)

In democrazia, un partito dedica sempre il grosso delle proprie energie a cercare di dimostrare che l’altro partito è inadatto a governare; e in genere tutti e due ci riescono, e hanno ragione.
(Henry Louis Mencken)

In questo secolo bisogna augurarsi non che vinca un partito − qualunque esso sia − ma che non vinca il partito contrario.
(Nicolás Gómez Dávila)

I due partiti che dividono lo stato, il partito della Conservazione e quello dell’Innovazione, sono molto vecchi, e hanno disputato il possesso del mondo sin da quando è stato creato.
(Ralph Waldo Emerson)

Quando due partiti sono d’accordo su qualcosa, in genere è sbagliato.
(GK Chesterton)

Ogni partito cerca di presentare come non importante ciò che di importante è cresciuto fuori di sé; ma se non gli riesce, lo avversa con tanta più asprezza, quanto più è eccellente.
(Friedrich Nietzsche)

In America puoi sempre trovare un partito. In Russia il partito ti trova sempre.
(Yakov Smirnoff)

Uno scrittore che appartiene a un partito, pensa meno bene. Anzi: pensa meno.
(Oriana Fallaci)

Lo scrittore che accetta, in tutto o in parte, di seguire la disciplina di un partito politico è posto prima o dopo davanti all’alternativa: sottomettersi o tacere.
(George Orwell)

Un passo avanti, due passi indietro… È ciò che accade alla vita dei singoli, ed accade anche nella storia delle nazioni e nello sviluppo dei partiti.
(Vladimir Lenin)

Il partito è la mente, l’onore e la coscienza della nostra epoca.
(Vladimir Lenin)

Il Partito è la spina dorsale della classe operaia.
il Partito è l’immortalità della nostra opera.
Il Partito è l’unica cosa che non tradisce.
(Vladimir Majakowskij)

Una setta o un partito è un elegante anonimato creato per risparmiare all’uomo la tremenda fatica di pensare.
(Ralph Waldo Emerson)

Quando per diventare direttore di una banca, o preside di una scuola, o socio di un’accademia scientifica, o componente di una commissione di concorso universitario è necessario aver la tessera del partito che è al governo, allora quel partito sta diventando regime: allora la politica, che è necessaria e benefica finché scorre fisiologicamente negli uffici fatti per essa diventa, fuori di li, un pretesto per infeudare la società a una classe di politicanti parassiti;
(Piero Calamandrei)

I partiti sono sempre più asfittici e lontani dal loro retroterra sociale. I quadri selezionati spesso risultano mediocri. O riusciamo a rompere il sistema, inserendo nei partiti energie nuove, raccolte dalla società, oppure i partiti moriranno.
(Presidente Sergio Mattarella)

Un partito non è fine a se stesso; un partito è l’organizzazione di una buona volontà che ha un certo programma con un certo spirito, che viene da concetti superiori a quelli che possono muovere la vita quotidiana ed è al servizio di una causa.
(Alcide De Gasperi)

Chiamare i deputati e i senatori i «rappresentanti del popolo» non vuol più dire oggi quello che con questa frase si voleva dire in altri tempi: si dovrebbero piuttosto chiamare impiegati del loro partito.
(Piero Calamandrei)

Il popolo non è organizzato; perciò l’espressione della sua volontà è una mistificazione, perché i suoi organizzatori, i suoi mediatori – i partiti – hanno perso il contatto con il popolo.
(Adriano Olivetti)

Anche il rifiuto dei partiti è un partito preso.
(Alessandro Morandotti)

Un partito politico nuovo è il nostro governo interiore, il Parlamento interiore! Io decido tutti i giorni! Io ho capito che io voto tutti i giorni! Quando vedo un handicappato, in quel momento voto, sto votando! Non posso aspettare che facciano una legge su questo!
(Alessandro Bergonzoni)

Gli italiani quando sono in due si confidano segreti, tre fanno considerazioni filosofiche, quattro giocano a scopa, cinque a poker, sei parlano di calcio, sette fondano un partito del quale aspirano tutti segretamente alla presidenza, otto formano un coro di montagna.
(Paolo Villaggio nel film Fantozzi)

Io non sono un MARXISTA!!
(Karl Marx, al primo congresso del partito socialista tedesco)

È molto importante che il compito dell’opposizione venga esercitato da un grande partito che si muova su basi democratiche… Ritengo che in un parlamento una buona opposizione sia una assoluta necessità; senza una opposizione realmente buona c’è aria stantia e sterilità.
(Konrad Adenauer)

Per me i partiti sono come i taxi: li utilizzo, pago il dovuto, e scendo.
(Enrico Mattei)

Ognuno tiene per il suo partito.
(Proverbio)

Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale.
(Costituzione della Repubblica Italiana, Art. 49)

I partiti sono percepiti da moltissimi cittadini come lo strumento più efficace e più vicino per far pesare le proprie opinioni e per far valere le proprie esigenze.
(Giovanni Sabbatucci)

Rappresento un partito che non esiste ancora, il partito Rivoluzione-Civilizzazione. Questo partito farà il ventesimo secolo. Nasceranno prima gli Stati Uniti d’Europa, poi gli Stati Uniti del Mondo.
(Victor Hugo)

Quando una verità è chiara, è impossibile che ne nascano partiti e fazioni.
(Voltaire)