Frasi, citazioni e aforismi sul buffone

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul buffone. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sull’apparenza e l’apparire, Frasi, citazioni e aforismi sul pagliaccio e il clown, Frasi, citazioni sul re e il sovrano e Frasi, citazioni e aforismi sulla follia e la pazzia.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul buffone

Antonio: Per me il mondo è il mondo, Graziano, un palcoscenico dove ognuno deve recitare una parte, e la mia è quella del malinconico.
Graziano: io mi prendo quella del buffone. Voglio che siano le smorfie di allegria e le risate a farmi venire le rughe di vecchiaia.
(William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

Quando un pazzo è al potere, i buffoni di corte soffrono la concorrenza.
(Vesna Dencic)

Chi si attende che nel mondo i diavoli vadano in giro con le corna e i buffoni con i campanelli, ne diventerà sempre preda e lo zimbello.
(Arthur Schopenhauer)

Quanti eterni e incurabili dolori nella gaiezza di un buffone! Che lugubre mestiere il ridere.
(Victor Hugo)

Chi si vanta senza ragione,
è un gran buffone.
(Proverbio)

Chi non sa ridere non è una persona seria. Buffone è chi non ride mai.
(Frédéric Chopin)

Se proprio vuoi fingere, cerca almeno di farlo bene, perché è meglio un abile bugiardo di un patetico buffone.
(Rudy Zerbi)

Chi non ama vino, donna e canzone
per tutta la vita rimane un buffone.
(Martin Lutero)

– A chi assomiglia un ubriaco, buffone?
– A un annegato, un buffone e un pazzo. Un sorso con più calore del necessario ne fa un buffone, il secondo lo fa impazzire e il terzo lo annega.
(William Shakespeare, La dodicesima notte)

Proprio questo teschio, messere, era il teschio di Yorick, il buffone del re.
(William Shakespeare, Amleto)

Se il buffone del re diventa re, assume un altro buffone?
(Fabrizio Caramagna)

– E’ vero che mio padre vi ha picchiato per aver redarguito il suo Buffone?
– Sì, signora.
– Non passa giorno o notte ch’egli non mi combini qualche guaio; non passa ora, direi, che non prorompa in uno di quei suoi eccessi d’ira
(William Shakespeare, Re Lear)

[Il buffone] Io vorrei sapere che parentela c’è tra te e le tue figliole. Esse mi vogliono far frustare perché dico la verità, tu vuoi farmi frustare perché mento, e qualche volta sono frustato perché sto zitto. Io vorrei essere qualunque cosa piuttosto che un buffone.
(William Shakespeare, Re Lear)

[Il buffone] Se dovessi far io della pazzia un monopolio mio, tutti costoro ne vorrebbero anch’essi la lor parte; anche le dame… non mi lascerebbero avere la pazzia tutta per me; verrebbero a strapparmela coi denti per avere ciascuna la sua parte.
(William Shakespeare, Re Lear)

La filosofia dei buffoni è quella che in ogni epoca mette in dubbio ciò che è considerato intoccabile, che rivela le contraddizioni di ciò che sembra ovvio e incontrastato, che mette in ridicolo le evidenze del buon senso e scorge la ragione nell’assurdità.
(Leszek Kolakowski)

Ho avuto una quarantina di processi, sono stato mandato via dalla televisione pubblica, ho rischiato di perdere un occhio in una manifestazione… E’ il prezzo che paga il buffone, colui che dice la verità.
(Dario Fo)

E io Vi porto il più festoso dei ringraziamenti da parte di una caterva di guitti, di giullari, di clown, di saltimbanchi, di contastorie. Siamo arrivati qui.
(Dario Fo, Discorso in occasione del ricevimento del Premio Nobel)

Il buffone è un uomo senza maschera, un critico della società, uno specchio della società. Quando la gente ride del buffone, ride di se stessa; quando piange il buffone, piange se stessa; e quando odia il buffone, odia se stessa.
(Roger W. Oliver)

Il buffone è là per parlare, rappresenta l’istituzionalizzazione della parola folle.
(Michel Foucault)

La questione è la seguente: il buffone, è matto anche sul serio o no? Cioè o è savio e «fa il matto» per mestiere, o è un «matto» che fa anche il buffone.
(Giorgio Strehler)

Il buffone è una delle figure più antiche della letteratura, e il discorso buffonesco, determinato dallo specifico statuto sociale del buffone (dai privilegi del buffone), è una delle più antiche forme della parola umana nell’arte.
(Michail Bachtin)

Sta facendo il buffone. È il suo inguaribile modo di esibirsi. Fingere sempre, con l’aria di voler fingere.
(Ennio Flaiano)

“Ma non vedi,” mormorò lui “non vedi che la felicità, nel migliore dei casi, non è che il buffone della propria mortalità?”
(Vladimir Nabokov)

Siamo buffoni pieni di lividi.
(GinevraCardinal, Twitter)

Non agitarti più di tanto, disse il ladro sornione
Tra noi molti già lo sanno, la vita è il tiro di un buffone.
(Bob Dylan)

C’è qualche dannato buffone
che
un giorno
prenderà
il mio posto.
intanto, guarda qua, m’è rimasto
un ultimo sorso di birra
e un mondo
alla rovescia.
(Charles Bukowski)

La buffoneria, signore, gira per l’orbe come il sole, risplende dappertutto.
(William Shakespeare, La dodicesima notte)

Sono un principe che regna su un paese di piogge.
Ricco e impotente, giovane e vecchissimo,
disprezzo dei precettori le moine serviti
e m’annoio dei cani, di tutte le mie bestie…
Né selvaggina né falco mi rallieta,
né il popolo che muore sotto le mie finestre.
Non distrae la mia fronte di malato crudele ;
la grottesca ballata del mio buffone preferito
(Charles Baudelaire – Spleen)

Meglio ridere insieme a un malizioso buffone che ballare con un galantuomo noioso.
(George Sand)

Tu non hai trovato niente. Tu sei solo chiacchiere e distintivo! Tu in mano non hai niente! Non hai niente per il tribunale, non hai preso il contabile, tu non hai niente! Non hai niente, sei solo un povero stronzo, con me non ce la fai! Non hai un bel niente, buffone!
(Dal film Gli Intoccabili)

Un vero ironico non ha mai avuto dalla sua la maggioranza, il buffone sì.
(Søren Kierkegaard)

Domani capirete che non stavo scherzando e penserete: “Quello è matto!”. Ma vedete, io la penso così: meglio re per una notte che buffone per sempre!
(Robert De Niro nel film Re per una notte)

Se voglio trastullarmi con qualche buffone, non devo cercarlo lontano: rido di me.
(Lucio Anneo Seneca)

Un vero buffone non può farsi beffe di un vero buffone. Uno dei due deve essere falso
(Stanislaw Jerzy Lec)

Un giorno stavo facendo il buffone in palcoscenico e così per gioco cominciai a camminare in modo bizzarro. La cosa divertì il pubblico e così mantenni quell’andatura.
(Groucho Marx)

Se le mie buffonate servono ad alleviare le loro pene, rendi pure questa mia faccia ancora più ridicola, ma aiutami a portarla in giro con disinvoltura. C’è tanta gente che si diverte a far piangere l’umanità, noi dobbiamo soffrire per divertirla; manda, se puoi, qualcuno su questo mondo capace di far ridere me come io faccio ridere gli altri.
(Totò, la preghiera del clown nel film “Il più comico spettacolo del mondo”)

Dio ha creato il mondo per paura della solitudine; è questa l’unica spiegazione possibile della Creazione. La sola ragion d’essere di noi creature è di distrarre il Creatore. Poveri buffoni, dimentichiamo che stiamo vivendo i nostri drammi per divertire uno spettatore di cui finora nessuno al mondo ha sentito gli applausi.
(EM Cioran)

La mia ombra è come un buffone
dietro la regina. Quando lei si alza,
il buffone sulla parete balza
e sbatte nel soffitto col testone
(Wislawa Szymborska)

Mi hanno accusato di essere un buffone, ma secondo me l’arte di qualità implica l’umorismo
(Man Ray)

Ricordate:
sotto il peso della croce,
Cristo,
per un secondo, stanco,
si fermò.
La folla urlava:
«Buffone!
Buff-o-ne!»
(Vladimir Majakovskij

Trasformarmi in un buffone
Nella vile speranza di vedere, sulle labbra d’un ministro,
infine nascere un sorriso che non sia sinistro?
No, grazie.
(Edmond Rostand)

Il tempo stringe. È questione di pochi anni. L’umanità sarà avvertita da suoni di trombe o da epiche lotte? Kierkegaard avanza un’ipotesi. “Accadde in un teatro che le quinte prendessero fuoco. Il buffone venne a darne notizia al pubblico. Si credette che fosse una battuta di spirito e si applaudì. Egli ripeté l’avviso e il divertimento aumentò ancora. Ecco, penso che il mondo perirà tra il divertimento universale della gente di spirito che crederà che sia un Witz”. Sarebbe proprio un bel morir dal ridere.
(Carlo Gragnani)

Annunci