Frasi, citazioni e aforismi sul canto degli uccelli

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul canto degli uccelli. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sugli uccelli, Frasi, citazioni e aforismi sull’alba e Frasi, citazioni e aforismi sul cantare e il canto.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul canto degli uccelli

Un uccello non canta perché ha una risposta. Canta perché ha una canzone.
(Maya Angelou)

Io dipingo come un uccello canta.
(Claude Monet)

Così un canto d’uccello
addolcisce l’immensità del cielo.
(Margherita Guidacci)

Nella tempesta più forte, c’ è sempre un uccello per rassicurarci.
E’ l’ uccello sconosciuto.
Canta prima di volare.
( René Char)

Vi auguro il canto degli uccelli al risveglio e risate di bambini.
Vi auguro di resistere all’affondamento, all’indifferenza,
alle virtù negative della nostra epoca.
(Jacques Brel)

Gli uccelli sono responsabili di almeno tre grandi maledizioni che colpiscono gli esseri umani. Ci hanno dato la voglia di arrampicarci sugli alberi, di volare e di cantare…
(Boris Vian)

Ti amerei nel vento
Nel cielo terso in primavera
Tra la dolcezza delle rose..
Ti amerei nel canto degli uccelli
All’ombra della vegetazione.
(Percy Bysshe Shelley)

Io contemplo gli uccelli che cantano
ma la mia anima è triste come il soldato in guerra.
(Amelia Rosselli)

Gli uccelli cantano per rammentarci che abbiamo un’anima.
(Charles Simic)

Al mattino gli uccelli inventano mille canti, uno per ogni riflesso della loro gola illuminata dall’alba.
(Fabrizio Caramagna)

Lieve, breve, soave,
un canto d’uccello
sale nell’aria con cui principia
il giorno.
Ascolto ed è svanito…
(Fernando Pessoa)

È un giorno azzurro come gli altri, che fa paura vederlo così azzurro, un giorno con canto di uccelli, che fa paura sentirli cantare.
(Italo Calvino)

Di quelle albe che sembrano quadri,
di quei canti degli uccelli che non si possono fotografare.
(parallelo90, Twitter)

Quel cinguettio instancabile che immancabile si alza a quest’ora.
I brividi lungo la schiena e i respiri perfetti alla mia sinistra.
Basta poco?
(TheDebEmpire, Twitter)

Io voglio cantare come cantano gli uccelli senza preoccuparmi di chi ascolta o di cosa pensi.
(Rumi)

La compagnia seduttiva di un timido cinguettio tenace, incurante di tutto questo grigio sconsolato.
(Letorpuntodue, Twitter)

Alle cinque di mattina gli uccelli cantano con tale vigore, convinzione e prepotenza che qualunque cosa stiano dicendo per me hanno ragione.
(olli_gu, Twitter)

Il mare di silenzio del mattino
si ruppe in un mormorìo
di canti di uccelli…
(Rabindranath Tagore)

Il canto d’un uccello,
Delizia senza causa,
Incessante e invisibile,
Un’essenza dei cieli.
(Emily Dickinson)

Brughiera:
dirigo il mio cavallo
dove cantano gli uccelli.
(Haiku di Matsuo Basho)

Alzo una rosa e, sì, sento la vita
in questo canto di uccelli sulle mie spalle.
(José Saramago)

Ma dopo tutto che cos’è una sola notte? Uno spazio breve, soprattutto quando l’oscurità impallidisce tanto presto, così un uccello canta, un lieve verde si accende, come una foglia che si rovescia, nella cavità di un’onda.
(Virginia Woolf)

Siate come l’uccello posato per un attimo su rami troppo fragili, che sente la fronda piegarsi e canta, tuttavia, sapendo di avere le ali.
(Victor Hugo)

Quando canta il merlo, siamo fuori dall’inverno.
(Proverbio)

L’uccello in gabbia
canta per invidia o per rabbia.
(Proverbio)

Un uccello canta sul ramo: racconta al fiume come era prima di essere fiume.
(Fabrizio Caramagna)

Il lago era immerso nel silenzio, come se avesse inghiottito tutti i rumori.
La superficie sembrava uno specchio, s’increspava a ogni soffio di vento.
Si sentiva soltanto, ora alto, ora basso, il canto degli uccelli.
(Banana Yoshimoto)

È gioia solitaria
eppure eleva l’anima
con stupendi richiami
remoto sopra il vento
il canto d’un uccello.
(Emily Dickinson)

Usa il talento di cui sei in possesso: i boschi sarebbero molto silenziosi se nessun uccello cantasse ad eccezione di quelli più intonati.
(Henry van Dyke)

Io preferirei imparare il canto
da un uccello piuttosto che insegnare
a diecimila stelle a non danzare.
(E. E. Cummings)

Vuoi già partire? L’ Alba è ancor lontana. Era dell’ usignolo, non dell’ allodola il cinguettio. (William Shakespeare, Romeo e Giulietta)

I suoi sorrisi parevano ancora appesi nel giorno come il canto di un uccello, che resta nell’aria anche quando è finito, e continua a vibrare, e ci mette qualche tempo a spegnersi.
(Fabrizio Caramagna)

L’uccello canta ogni mattina. Allegria o disciplina?
(Hasier Aguirre)

Alcuni uccelli si scambiano segni e suoni complicati, ma è impossibile studiarli perché nessuno può stabilire quali sono importanti e quali no, quale informazione viene effettivamente trasmessa. Ve ne sono alcuni che cantano duetti, uno dà una nota e l’altro risponde, ma non sappiamo cosa veramente si dicono. Forse: “Io sono il tuo consorte, faccio parte della tua tribù”, ma non si capisce perché un discorso così elaborato per una dichiarazione tanto semplice.
(Donald Griffin)

La fede è l’uccello che sente la luce e canta quando l’alba è ancora buia.
(Rabindranath Tagore)

Nell’aria i canti degli uccelli sembrano
cesti di frutta matura sospesi.
(Edith Sitwell)

Che sussurro di vento, che dorato canto d’uccello su in alto posato può dire, a voce, quello che, tacendo, nel silenzio degli occhi confessiamo?
(José Saramago)

Tornare là dove son nato,
ascoltare gli uccelli cantare ancora,
vagare intorno alla casa e al granaio e sui campi ancora,
e tra gli orti e gli antichi sentieri ancora.
(Walt Whitman)

Il sonno in primavera ignora l’alba
dovunque s’ode cinguettio d’uccelli.
Questa notte ho sentito vento e pioggia
fiori sono caduti: chi sa quanti?
(Meng Haoran)

Un corteo attraversava un funebre cancello,
Un uccello venne improvviso e cantò,
E trillò, e vibrò, e si agitò la sua gola
Finché tutto il camposanto ne risuonò;
E poi aggiustò le sue piccole note,
E s’inchinò e cantò ancora.
Senza dubbio, riteneva suo dovere
Dire addio agli uomini.
(Emily Dickinson)

Il pesce
è muto nel mare,
la bestia
è turbolenta sulla terra,
l’uccello
canta per l’aria.
Ma l’uomo
ha dentro di sé
e il silenzio del mare
e lo strepito della terra
e la musica dell’aria.
(Rabindranath Tagore)