Frasi, citazioni e aforismi sull’erba

Presento la più ampia raccolta in lingua italiana di frasi, citazioni e aforismi sull’erba. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulle foglie, Frasi, citazioni e aforismi sul giardino, Frasi, citazioni e aforismi sugli alberi, Frasi, citazioni e aforismi sui fiori e Frasi, citazioni e aforismi sul prato.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’erba

erba_grass

Ogni filo d’erba ha un proprio Angelo che lo incoraggia sussurrandogli: Cresci!
(Talmud)

Ogni filo d’erba sembra contenere una biblioteca dedicata alla meraviglia, al silenzio e alla bontà.
(Fabrizio Caramagna)

Imitare l’erba.
L’erba non è piena di cose,
è un filo,
un filo che conquista il mondo
con la sua semplicità.
(Franco Arminio)

Un filo d’erba una notte ti ha sognato
e tu non lo sai.
(Fabrizio Caramagna)

Io sono un filo d’erba
un filo d’erba che trema.
E la mia Patria è dove l’erba trema.
(Rocco Scotellaro)

Se la vista di cieli azzurri ti riempie di gioia, se un filo d’erba cresciuto in un prato ti commuove, se le cose semplici della natura hanno un messaggio che riesci a capire, rallegrati, perché la tua anima è viva.
(Eleonora Duse)

La felicità è accarezzare un cucciolo caldo caldo, è stare a letto mentre fuori piove, è passeggiare sull’erba a piedi nudi, è il singhiozzo dopo che è passato.
(Charlie Brown)

Ora ogni campo è rivestito d’erba, e ogni albero di foglie. Ora i boschi mostrano i loro fiori, e l’anno assume il suo aspetto più bello.
(Virgilio)

La mia ricetta per la salute è meno burocrazia e più corsa a piedi nudi nell’erba.
(Leslie Grimutter)

Guarda un filo d’erba nel vento e sentiti come lui. Ti passerà la rabbia.
(Tiziano Terzani)

Basta un sottile filo d’erba per intrecciare il prato e il cielo, l’invisibile e le risate.
(Fabrizio Caramagna)

Avvicinatevi all’erba e vedrete una stella.
(Anonimo)

E se ci pieghiamo ad ascoltare un minuscolo filo d’erba,
arriva al cielo la nostra statura.
(Fabrizio Caramagna)

Nel momento in cui finalmente diamo attenzione a ogni cosa, anche un filo d’erba può diventare un misterioso, fantastico, indescrivibile magnifico mondo a sé.
(Henry Miller)

Nelle azzurre sere d’estate, me ne andrò per i sentieri,
punzecchiato dalle spighe, a calpestare l’erba tenera:
trasognato, ne sentirò la frescura ai piedi.
Lascerò che il vento bagni la mia testa nuda.
(Arthur Rimbaud)

Viene la sera. Io catturo un odore
di corpo e d’erba. E il mio giorno è in amore.
(Sandro Penna)

Non darmi il tuo corpo modellato dalla palestra.
Dammi occhi che raccontano una storia, una mente aperta e ribelle e un cuore che sente. E poi portami in un prato e mostrami come ogni filo d’erba si piega in modo diverso a seconda del vento e della luce.
Allora sì, mi potrò innamorare.
(Fabrizio Caramagna)

Io vengo da un posto dove l’erba è travolta dalla meraviglia, dove i girasoli crescono fino alla luna e il mare scrive lettere d’amore al cielo.
E tu da dove vieni?
(Fabrizio Caramagna)

La prossima volta che inizia a piovere… stenditi sulla pancia, affonda il tuo mento nell’erba, e guarda come cade la pioggia dal punto di vista della rana… La visione di centinaia di fili d’erba che si inchinano e si rialzano come tasti di un pianoforte mi colpisce come uno degli spettacoli più belli del mondo.
(Malcolm Margolin)

Mi piace quando un fiore o un piccolo ciuffo di erba crescono attraverso una fessura nel cemento. E’ così dannatamente eroico.
(George Carlin)

Davanti a un filo d’erba piccolo e silenzioso vorrei abbassarmi a costruire una cattedrale per fargli arrivare una mia preghiera.
(Fabrizio Caramagna)

Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall’erba ho imparato ad apprezzare la persistenza.
(Hal Borland)

A ogni singolo filo d’erba è destinata almeno una goccia di rugiada.
(Proverbio cinese)

Tutto dipende dallo scopo; neanche un filo d’erba deve essere tagliata senza uno scopo degno.
(Kulàrnava Tantra)

L’ipocrisia, le banconote e la moda sono una invenzione recente. Ma l’anima, i sogni e il tremolio dell’erba ci sono sempre stati
(Fabrizio Caramagna)

Non essere turbato se non hai grandi virtù. Dio ha creato un milione di fili d’erba dove ha creato un albero. La terra è circondata e tappezzata, non da foreste, ma da fili d’erba. Le loro piccole virtù e comuni fedeltà sono più che sufficienti, e non devi lamentarti, se non sei né un eroe o un santo.
(Henry Ward Beecher)

Finché l’uomo non sarà in grado di riprodurre un solo filo d’erba, la natura potrà ridere della sua cosiddetta conoscenza scientifica.
(Thomas A. Edison)

C’è un giardino chiaro, fra mura basse,
di erba secca e di luce, che cuoce adagio
la sua terra. È una luce che sa di mare.
Tu respiri quell’erba. Tocchi i capelli
e ne scuoti il ricordo.
(Cesare Pavese)

Anche una goccia d’acqua ha la capacità di amare quando cade su di un filo d’erba ingiallito e lo disseta.
(Romano Battaglia)

È il miglior giardiniere colui che sa che l’erba raramente è più verde altrove.
(Umar Timol)

Che cos’è l’erba? mi chiese un bambino,
portandomene a piene mani;
Come potevo rispondergli? Non so meglio di lui che cosa sia.
Suppongo che sia lo stendardo della mia vocazione,
fatto col verde tessuto della speranza.
O forse è il fazzoletto del Signore,
Un ricordo profumato lasciato cadere di proposito,
Con la cifra del proprietario in un angolo sicché
possiamo vederla e domandarci di Chi può essere?
O forse l’erba stessa è un bambino, il bimbo generato
dalla vegetazione.
(Walt Whitman)

La pienezza della divinità abita in ogni filo d’erba.
(Elias Hicks)

Quando di sera il cielo urta la terra, da quel genere di incontri nascono sempre tramonti, sogni, corse sull’erba e frammenti di linguaggio imbevuti di anima e silenzio
(Fabrizio Caramagna)

Sono una visionaria, non conosco il confine tra la realtà e l’immaginazione, per questo potrei raccontarvi di come ieri sera fossi un filo d’erba o la rugiada o entrambi o nessuno
(LilaSchon, Twitter)

Oh non mettetemi
nella terra umida!
Nascondetemi, seppellitemi
nella folta erba!
(Fëdor Tjutčev)

Oggi sarebbe da ginocchia verdi di erba tagliata, da sabbia nel costume e panino col burro e la marmellata
(Mesmeri, Twitter)

E va bene.
L’erba continua a crescere e il vento a soffiare.
Le stelle si abbracciano in cielo ritrovandosi al buio.
E io ancora respiro.
(Followfabrizio, Twitter)

Per me un tappeto lussureggiante di aghi di pino o di soffice erba è più gradito del più lussuoso tappeto persiano.
(Helen Keller)

Io non so se l’erba campa e il cavallo cresce, ma bisogna avere fiducia.
(Totò)

Ho chiesto al cameriere, “Questo latte è fresco?”. E lui ha risposto: “Signore, tre ore fa era erba”.
(Phyllis Diller)

La cosa che mi manca di più è l’odore dell’erba.
(Dino Zoff)

Il fiore si nasconde nell’erba, ma il vento sparge il suo profumo.
(Tagore)

Il più minuscolo germoglio ci dimostra che in realtà
non vi è morte,
E che se mai c’è stata conduceva alla vita, e non
aspetta il termine per arrestarla,
E che cessò nell’istante in cui la vita apparve.
(Walth Wihtiman)

Lasciateci perseguire i nostri olocausti di erba: essa con pazienza, implacabilmente, crescerà su di noi.
(Gregory Norminton)

L’erbaccia è una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù.
(Ralph Waldo Emerson)

Come Gesù risorto, ogni anno il filo d’erba sposta il pietrone, vince la morte dell’inverno e sale col suo peso impercettibile a cucire le ferite del prato e del cielo.
(Fabrizio Caramagna)

Andavo.Andavo
Cercavo dove poter sostare.
Ero ormai sul discrimine.
Dove finisce l’erba
e comincia il mare.
(Giorgio Caproni)

“quasi triste come i fiori e l’erba di scarpata ferroviaria”
(LilaSchon, Twitter)

Lo senti questo sorriso? Profuma di erba bagnata dopo un temporale.
(Art_yuks, Twitter)

(e poi all’improvviso vorresti provare a vedere se sai ancora suonare un filo d’erba)
(mesmeri, Twitter)

Il vicino taglia l’erba ed io sono sempre più verde.
(ilmarziano1, Twitter)

Coltivare erba non è legale? Se è Dio che ce l’ha data allora vuoi dire che anche Dio non è legale?
(Bob Marley)

Ho appena visto una Donna sfilarsi un tacco 12 e rincorrere il figlio sull’erba a piedi nudi e giocare. E niente. Era bellissima.
(albertHofman72, Twitter)

Anno 2200 DC. Il museo aveva un’unica sala e in quella sala c’era l’ultimo filo d’erba rimasto al mondo. I visitatori lo osservavano con stupore e pensavano a quanto dovesse essere verde il mondo centinaia di anni prima.
(Fabrizio Caramagna)