Frasi, citazioni e aforismi sugli incubi

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sugli incubi. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla paura e Frasi, citazioni e aforismi sui sogni.

**

Frasi, citazioni e aforismi sugli incubi

incubi_nightmare

Dio esiste, ma a volte dorme, i suoi incubi sono la nostra esistenza.
(Ernesto Sábato)

La storia è un incubo da cui cerco di destarmi.
(James Joyce)

Ci hanno promesso che i sogni possono diventare realtà, ma hanno dimenticato di dirci che anche gli incubi sono sogni
(Oscar Wilde)

Fece costruire a sua moglie una stanza da letto senza finestre in modo che i pirati dei suoi incubi non avessero da dove entrare.
(Gabriel Garcia Marquez)

– Chi sei tu?
– Il tuo incubo peggiore.
(Sylvester Stallone nel film Rambo III)

La vita è questa, forse, un sogno terrificante.
(Joseph Conrad)

Ci sono molti che non vogliono dormire per paura degli incubi. Purtroppo, ci sono molti che non vogliono svegliarsi per la stessa paura.
(Richelle E. Goodrich)

Da bambini nei nostri incubi vediamo delle mani che ci afferrano.
Da adulti delle mani che ci lasciano andare.
(Fabrizio Caramagna)

Ho osservato una lumaca strisciare lungo il filo di un rasoio, questo è il mio sogno, è il mio incubo: strisciare, scivolare lungo il filo di un rasoio e sopravvivere.
(Dal film Apocalypse Now)

La guerra e la malattia, questi due infiniti dell’incubo.
(Louis-Ferdinand Céline)

Il mondo non è un posto molto comodo se si ha un incubo da affrontare.
(Tommy Lee Jones)

Il prezzo del sogno di pochi è l’incubo di molti
(Hasier Aguirre)

Niente tiene più dell’incubo che certi sogni tradottisi nella realtà.
(Amedeo Ansaldi)

Ho ancora gli incubi. Anzi, li ho così spesso che dovrei essermi abituato a loro, ormai. Ma non lo sono. Nessuno si abitua mai davvero agli incubi.
(Mark Z. Danielewski)

La vita è un sogno? Se fosse un incubo avrebbe una fine felice. Il risveglio.
(Markku Envall)

La Bibbia illustrata da Doré occupa molte delle mie ore, e penso che probabilmente mi ha procurato molti incubi.
(Eleanor Roosevelt)

Un giorno dovrò spiegare i miei incubi. Perché sono venuti. E perché non se ne andranno mai del tutto. Dirò loro come li supero. Dirò loro che, nelle mattine brutte, mi sembra impossibile trarre piacere da qualcosa perché temo che possano portarmelo via. E che in quei momenti faccio mentalmente un elenco di ogni atto di bontà che ho visto fare. È come un gioco. Ripetitivo. Persino un po’ noioso, dopo più di vent’anni. Ma esistono giochi molto peggiori a cui giocare.
(Suzanne Collins)

L’incubo è il sogno che s’è preso uno spavento.
(Roberto Gervaso)

Come fai a svegliarti da un incubo, quando non stai dormendo?
(Dal film L’uomo senza sonno)

Se qualcuno dovesse dirmi che mi restano vent’anni da vivere e mi chiedesse come vorrei passarli, risponderei: “Datemi due ore di attività al giorno, e passerò le restanti ventidue a far sogni […] ammesso che possa ricordarli”. Amo i sogni, anche quando sono incubi, che è poi quello che succede di solito.
(Luis Buñuel)

Io lavoro con i miei sogni o incubi.
(David Paul Cronenberg)

Gli incubi esistono al di fuori della ragione e le spiegazioni divertono ben poco, sono antitetiche alla poesia del terrore
(Stephen King)

E se da morti avessimo l’incubo di essere stati vivi?
(Pino Caruso)

L’amore? Finché lo si desidera, un sogno; finché dura, un’estasi inquieta; quando finisce, nel migliore dei casi un ricordo, nel peggiore un incubo.
(Roberto Gervaso)

L’amore è il più bello dei sogni e il peggiore degli incubi.
(Aman Jassal)

Non ho una buona opinione del mondo creato: un incubo da indigestione, durante una siesta di Dio.
(Gesualdo Bufalino)

Le immagini presenti nelle opere d’arte che appartengono al genere fantastico e che utilizzano il medium visivo come strumento espressivo (quadri, sculture, film) hanno spesso un carattere perturbante. Generate dall’incubo, dalle reminiscenze minacciose che ossessionano la mente, esse consentono di addentrarsi in una dimensione psichica segreta e spesso ignorata. Il regno a cui appartengono è, infatti, quello dell’Ombra, il ricettacolo di tutto ciò che appare inaccettabile all’Io.
(Aldo Carotenuto)

In questo «grande dormitorio» – come l’universo viene chiamato in un testo taoista – l’incubo è la sola forma di lucidità.
(EM Cioran)

Il sogno d’angoscia è spesso lo scoperto appagamento di un desiderio, naturalmente non di un desiderio accettato, ma di un desiderio respinto.
(Sigmund Freud)

Incubo. Reazione di spavento durante il sonno solitamente provocata da un sogno terrificante. Nella demonologia medioevale l’incubo è un demone maschile, di aspetto mostruoso, che seduce le donne durante il sonno. Gli corrisponde succuba, demone femminile responsabile delle polluzioni notturne
degli uomini. In generale il termine ha assunto il significato di sogno spaventoso, angosciante, che si conclude con un risveglio improvviso quanto liberatorio.
(Umberto Galimberti)

Attanagliato tra l’angoscia dell’azione di rigetto del mondo reale e le inquietanti misteriose istanze dell’anima, l’uomo si è sottratto all’incubo inventando l’arte.
(Alessandro Morandotti)

Non si troppo bene a che cosa servono le opere d’arte. si pul solo immaginare questo incubo: come sarebbe il mondo senza di esse.
(Philippe Val)

Uno dei motivi per cui il sogno genera delle ansie e degli incubi non è forse connesso al fatto che quando il cervello è sordo, muto e paralizzato, il sognatore vive per breve tempo al di fuori dei meccanismi di soccorso sociale un confronto diretto e ansiogeno con le grandi istanze naturali che portano a una disgregazione dell’individuo?
(Anna Oliverio Ferraris)

Questa notte ho fatto un incubo: ero intrappolato nel corpo di una donna con la tolleranza al dolore di un uomo. Non dormirò mai più.
(Diodeglizilla, Twitter)

La schizofrenia è come un incubo a occhi aperti.
(Elyn Saks)

Si tutto fosse un sogno, l’incubo sarebbe stare svegli
(Eise Osman)