Frasi, citazioni e aforismi sull’oleandro

Annunci

L’oleandro insegna caparbietà e resistenza all’avversità. Però attenzione: le sue foglie e i suoi rami sono altamente velenosi.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sull’oleandro. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla ginestra e Frasi, citazioni e aforismi sui fiori.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’oleandro

Diremo più tardi quello che dev’essere detto.
Per ora guardate la bella curva dell’oleandro,
i lampi della magnolia
(Franco Fortini)

Sotto fremono al vento ampi mirteti
selvaggi e gli oleandri fluttuanti.
(Gabriele D’Annunzio)

L’estate è il profumo vischioso dell’oleandro, le persiane pudiche, la corteccia odorosa dei pini, il canto delle cicale. Albicocche e nespole.
(Fabrizio Caramagna)

Dai viali, a fiotti, corre sullo spiazzo
una fragranza amara d’oleandri.
(Antonia Pozzi)

Nel biancore perlaceo delle prime luci il roseo dischiudersi di un oleandro accende piccoli punti di luce più viva.
(Neera)

Nuvole di oleandri che conducono al mare.
Percorsi e direzioni a passo leggero e occhi grandi.
(aeliss_, Twitter)

Cresciuta a suon di “Non toccare gli oleandri”, ne ho trascurato per anni la bellezza. È giunto il tempo di rimediare.
(Marcella Onnis)

Qui è pieno di Bougainville colorate, oleandri rossi e rosa, acqua blu e smeraldo, cielo azzurro.
Profumo di sale e frutta matura.
(CasualMe00, Twitter)

Questo oleandro già pronto a sfiorire mi svela
che il mondo si sbriciola a guardarlo troppo.
(Angelo Maria Ripellino)

Il passato non cessa di passare
e l’odore che sparve è l’aria calda
che ferma gli oleandri lungo il mare
in un soffio di mandorla e di cialda.
(Alfonso Gatto)

Alloro, ginestre, oleandri, in lontananza il mare e il vulcano.
(Cees Nooteboom)

Oggi nei tuoi occhi si è adagiata l’estate,
un languore d’azzurro e oleandri.
(Letizia Del Zompo)

Sono fioriti gli oleandri. Sono pallidi, ma stanno bene (tremano al vento, ma credo sia una sorta gioco: quello di fidarsi e di lasciarsi andare).
(Seal_veah, Twitter)

E frondeggiano lungo il tortuoso
corso cespugli avvelenati, e in cima
portano un fiore di fiamma, il fiore amaro
che sembra rosa e non odora, e sembra
alloro, ma non cinge alcuna fronte
in premio della sua dura vigilia,
l’oleandro silvestre, il fiore ch’amo,
il rosso fiore dell’aridità.
(Luigi Siciliani)

Gli oleandri abbandonati a se stessi tra le due corsie autostradali, senza un goccio d’acqua per mesi, hanno anche il coraggio di fiorire.
(PhiLost, Twitter)

Per me comincia ad essere Sud quando nello spartitraffico in autostrada ci sono gli oleandri.
(RobertaEsseci, Twitter)

E questi oleandri fiammeggianti di vento, che allungano le braccia oltre il guard rail. Chiedono carezze che nessuno gli dà.
(carola_mariani, Twitter)

Il vento dà ai rami degli oleandri lente movenze di alga.
(Stefano Benni)

Cerco un po’ d’Africa in giardino,
tra l’oleandro e il baobab,
come facevo da bambino.
(Adriano Celentano)

“Sol d’oleandro voglio laurearmi”
io dissi. Ed Aretusa era contenta;
e recise per me altri due rami
e fè l’atto di cingermi le tempie
dicendomi: “Pè tuoi novelli carmi!”
(Gabriele D’Annunzio)

Di te amore m’attrista,
mia terra, se oscuri profumi
perde la sera d’aranci,
o d’oleandri sereno,
cammina con rose il torrente
che quasi n’è tocca la foce.
(Salvatore Quasimodo)

L’oleandro è l’uomo nero delle piante. Da ragazzina tutti a dire ‘non toccare! è velenoso’. (solaconuncane, Twitter)

Nei giardini, l’uso dell’oleandro è da molto tempo frutto di lunghe e appassionanti discussioni sul dove, sul come e addirittura sul perché. I detrattori parlano di veleni (effettivamente sono piante con principi velenosi nelle foglie, nei rami ecc.), ma a chi verrebbe in mente di mangiarsi le foglie dell’oleandro. Altri detrattori parlano di volgare abuso di queste piante: le autostrade ne sono la sede. Ma come sono belli anche lì! I nostri oleandri reagiscono con una tale forza da far tacere i nemici più arrabbiati.
(Paolo Pejrone)

La pioggia è l’unico grande nemico dei fiori dell’oleandro. I petali si rovinano subito, non sopportano le docce. Perché quindi non coltivarli contro i muri delle case, in pieno sole, in modo da approfittare del riparo del tetto?
(Paolo Pejrone)

Se trovate arbusti di oleandro non mangiateli perché sono velenosi; se invece vi imbattete in acqua nelle vicinanze, fate molta cautela poiché la linfa dell’oleandro potrebbe averle avvelenate.
(Roberto Lorenzani)

Mi chiesi perché l’oleandro dovesse essere così velenoso. Gli oleandri resistavano a tutto, potevano sopportare il caldo, la siccità, l’incuria, e buttavano fuori migliaia di fiori cerei. Dunque che cosa se ne facevano del veleno? Non era sufficiente che fossero amari?
(Janet Fitch)

Annunci