Frasi, citazioni e aforismi sulla prugna e la susina

Prugna - Aforisticamente
Prugna - Aforisticamente
Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla prugna e la susina. Tra i temi correlati Frasi, citazioni e aforismi sul frutto e Frasi, citazioni e aforismi sull’albicocca.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla prugna e la susina

Dove vai, stagione d’amore,
luce alta e profumo di prugna,
felicità che mi vuoti il cuore?
(Diego Valeri)

Oh estate
abbondante,
carro
di mele
mature,
bocca
di fragola
in mezzo al verde,
labbra
di susina selvatica
(Pablo Neruda)

Calda estate tutta d’oro,
che cos’hai nel tuo tesoro?
Pesche, fragole, susine,
spighe e spighe senza fine;
prati verdi e biondi fieni.
(Gianni Rodari)

L’estate è un prendersi cura della felicità, una susina alla volta.
(Fabrizio Caramagna)

Ho mangiato io
le prugne
che erano
in frigorifero
e che tu
probabilmente
avevi tenuto da parte
per colazione
Scusami
ma erano deliziose
così dolci
e così fredde.
(William Carlos Williams, citato nel film Paterson)

Io ti amo,
e la mia gioia
morde
la tua bocca di susina.
(Pablo Neruda

Mattine azzurre tra pesche e susine e battiti di ciglia.
(Fabrizio Caramagna)

Notte di luglio, le conversazioni delle susine appena nate e la luna che spia un grillo che sta imparando a cantare.
(Fabrizio Caramagna)

Quando la casa dorme, la giovinetta scalza,
fresca come una prugna al gelo mattutino,
giunge nella sua stanza, lo bacia in bocca, balza
su lui che la possiede, beato e resupino…
(Guido Gozzano)

Quante vivande ci offri
Mentre maturano le susine;
occhi miei che divorate rose,
berrete presto la luna!
(Rainer Maria Rilke)

L’estate ha detto addio.
Gli ho chiesto di tornare
con le susine di allora.
(Fabrizio Caramagna)

Il nome susina è già attestato nel Medioevo, ben prima che si diffondano in Europa le specie cinesi o giapponesi. Susina – la cui etimologia rimanda alla città persiana di Susa, cioè all’origine mediorientale di molte specie di prugne – è un nome nuovo che semplicemente si affianca all’antico prugna, il “prunum” dei latini.
(Massimo Montanari)

Popolare e vilipeso. “Quella è una prugna secca” dicono, per catalogare un corpicino striminzito, senza forme né grazia. Errore! Mai accostamento fu più sbagliato, visto che la susina pur disidratata riesce morbida e appetitosa.
(Licia Granello)

Mi piace indossare il rossetto secondo il mio stato d’animo. Per tirarmi su il morale applico una tonalità audace e vibrante. Se mi sento civettuola opto per le nuance rosa o fucsia, colori che esprimono gioia e vivacità. Se invece devo andare a una serata importante la mia scelta cade su un prugna profondo, con toni di viola e rosso, che esalta la pienezza delle mie labbra.
(Monica Bellucci)

Al tramonto, sembra che il cielo si incendi, fiammeggiando di arancione, cremisi e oro, sfumando a poco a poco in un color prugna violaceo.
(Alan Coren)

Odio la puzza degli ospedali. Non quella della malattia e nemmeno l’odore alcolico dei medicinali. Quella del cibo, invece, che mi prende alla gola. Sa di purè, minestrina, tè con le fette biscottate, mela cotta e prugna cotta. Ristagna, aleggia, penetra le coperte e la pelle.
(Sandrone Dazieri)

Sto provando una nuova dieta, Viagra e succo di prugna. Lasciate che vi dica, non so più se vado o vengo.
(Rodney Dangerfield)

Contro la stipsi il medico mi consigliò di mangiare le prugne. E così feci
(arcobalengo, Twitter)

Contro la costipazione sto mangiando chili di prugne californiane. La volta che andrò in bagno la cacca uscirà su tavole da surf.
(MaxMangione, Twitter)

C’è chi la fa facile e chi invece deve mangiare tante prugne.
(pellescura, Twitter)

Ma per tirare sempre fuori il meglio di te,
ci vogliono le prugne cotte?
(michelecogni, Twitter)

Ci sono mattine in cui mi sento come bloccata. Con un potenziale dentro che non riesco a tirar fuori.
Altre mattine invece prendo le prugne.
(utenteinstabile, Twitter)

Metodi naturali per combattere la stitichezza:
– prugne
– cereali e fibre
– legumi
– ascoltare più volte la propria voce registrata.
(Dbric511, Twitter)

Alcune poesie sono come le prugne.
(Anonimo)

– Nonna, il tuo regalo fa cagare.
– Lo sapevo che avresti apprezzato la mia marmellata di prugne.
(postofisso2012, Twitter)

Vorrei avere l’autocontrollo di quelli che alle colazioni continentali negli alberghi prendono solo un kiwi e due prugne secche.
(reowyn_, Twitter)

Le nonne si preoccupavano sempre di mettere sul tavolo della sala bevande calde e fredde, e un piatto pieno di uva, pere, mele e prugne.
Erano gli ultimi giorni d’estate.
(Amos Oz)

Nella nostra scuola il rosa era per la primavera e l’estate, il prugna per l’autunno e l’inverno, il bianco per i giorni speciali: domeniche e festività.
(Margaret Atwood)

La pelle di lei era così raggrinzita che sembrava una prugna secca.
(Fragmentarius)

Nel cortile c’è un susino.
Quant’è piccolo, non crederesti.
Gli hanno messo intorno una grata
perché la gente non lo pesti.
Se potesse, crescerebbe:
diventar grande gli piacerebbe.
Ma non servono parole:
quel che gli manca è il sole.
Che è un susino, appena lo credi
perché susine non ne fa.
Eppure è un susino e lo vedi
dalla foglia che ha.
(Bertolt Brecht)

Non c’è modo di trasformare una prugna in una mela.
(Proverbio tedesco)

Nonno, l’argento della tua canizie
rifulge nella luce dei sentieri
passi tra i fichi, i susini e i peri
con nelle mani un cesto di primizie.
(Guido Gozzano)

Le piogge di Settembre già propizie
gonfian sul ramo i fichi bianchi e neri,
susine claudie.
(Guido Gozzano)

Chi può volere una susina a cui qualcuno ha già dato un morso?
(Dal film Memorie di una geisha)

Mangi una susina e pensi “ammazza bòna” e allora ne prendi un’altra. Ma l’altra sa di niente. Ecco. La vita.
(Focaninja, Twitter)

Di prugne mangiane solo una, di ciliegie quanto ce ne stanno nella pancia.
(Proverbio, anche nella variante “Delle prugne mangiane una – Delle pere mangiane a crepapancia”)

Annunci