Frasi, citazioni e aforismi sulla nebbia

Annunci

Presento una selezione di frasi, citazioni e aforismi sulla nebbia. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sull’inverno e Frasi, citazioni e aforismi sul sole.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla nebbia

nebbia

La delicatezza della nebbia che disegna senza stravolgere, che nasconde senza far scomparire.
(Fabrizio Caramagna)

Il punto di vista della strada era così poco chiaro che non si poteva anche vedere oltre il viadotto successivo. Un profilo per un momento apparve nella nebbia e scomparve di nuovo, come se il mondo si fosse creato in quel momento e subito si fosse cancellato.
(Janet Fitch)

La nebbia nasconde il mattino. Il paesaggio non ha contorni. Spalanco le finestre e pare di toccare una nuvola che si è posata in terra.
(Fabrizio Caramagna)

La nebbia sta velando il fiume, lascia un grigio confacente alle ipotesi.
(Chaim Guri)

È l’incertezza che affascina. La nebbia rende le cose meravigliose.
(Oscar Wilde)

La nebbia appare come conforto del solitario. Essa colma l’abisso che lo circonda.
(Walter Benjamin)

Come si espande la nebbia nel mondo.
Forse è acqua delusa di stare sulle nuvole o nei fiumi
e adesso vuole coprire tutto il mondo.
Forse è un grande no alle immagini già viste della realtà,
un velo di vapore ribelle che vuole portarci in un altro universo.
(Fabrizio Caramagna)

Ma il ghiaccio inazzurra i sentieri
la nebbia addormenta i fossati
un lento pallore devasta
i dolori del cielo.
(Antonia Pozzi)

Una nebbia leggera, un cielo pallido
e molti desideri.
(Ivo Andric)

La nebbia. Il mondo si è ritirato nel non essere. Le linee restano isolate. I colori non parlano più. Da qualche parte l’Uomo Invisibile ci osserva in silenzio.
(Fabrizio Caramagna)

La nebbia arriva
su zampine di gatto.
S’accuccia e guarda
la città e il porto
sulle silenziose anche
e poi se ne va via.
(Carl Sandburg)

La nebbia a gl’irti colli
Piovigginando sale,
E sotto il maestrale
Urla e biancheggia il mar.
(Giosuè Carducci)

Cala la nebbia,
ma il cuore sente ciò che
l’occhio non vede.
(haikuitaly, Twitter)

Nella nebbia luminosa del mattino
la casa dolcemente indietreggia e s’appanna…
(Corrado Govoni)

La nebbia, i confini persi, le cose che se le lanci spariscono nel nulla, io e te che quasi non ci vediamo mentre camminiamo. Forse a pochi metri dal nostro naso c’è un’astronave pronta a portarci in un’altra galassia e non ce ne accorgiamo neanche.
(Fabrizio Caramagna)

La nebbia è come una gomma da cancellare. Puoi eliminare tutti le forme e i colori e immaginare quello che vuoi tu.
Puoi persino immaginare dei fiori che si illuminano quando fanno l’amore sotto la brina.
(Fabrizio Caramagna)

Le onde brune della nebbia mi gettano contro
facce contorte dal fondo della strada,
e strappano a una passante con la sottana infangata
un sorriso senza meta che aleggia nell’aria
e svanisce lungo il livello dei tetti.
(Ts Eliot)

Il sole ci aveva sfiancati, resi febbrosi; ora la nebbia ci placa, ci fa rientrare in noi. Le finestre aperte sono come finestre chiuse, non offrono visioni ma solo tende di grigio. E’ tempo di chiuderle e riscoprire la casa
(Adriana Zarri)

C’è, tra me e il mondo, una nebbia che impedisce che io veda le cose come veramente sono – come sono per gli altri.
(Fernando Pessoa)

È strano vagare nella nebbia!
Solo è ogni cespuglio e pietra,
Nessun albero vede l’altro,
Ognuno è solo…
Strano, vagare nella nebbia!
Vivere è essere soli.
Nessuno uomo conosce l’altro,
Ognuno è solo.
(Hermann Hesse)

Nei giorni di nebbia puoi smettere per un attimo di guardare, puoi respirare, ed ascoltare… chiudi gli occhi e concentrati sulle tue sensazioni, perchè anche un giorno di nebbia non è per caso.
(Stephen Littleword)

I pittori di paesaggi vivono sino a tarda età perché la nebbia e le nubi offrono loro nutrimento.
(Georges Salles)

Di notte la nebbia è fitta e piena di luce, e talvolta di voci.
(Erin Bow)

Il vento è amico dei pettegolezzi, la pioggia è amica dei sentimenti, la nebbia è amica dei complotti.
(Ma Changsan)

E a un certo punto dell’autunno arriva la nebbia. Lo fa sempre in silenzio. Forse perché il cielo si vergogna di aver perso la sua luce e non vuole farsi guardare.
(Fabrizio Caramagna)

Ma, dico, se i milanesi, a Milano, quando c’è la nebbia, non vedono, come si fa a vedere che c’è la nebbia a Milano?
(Totò)

Ma la nebbia a Milano
è vita! Direbbe Dostoevskij.
(Luciano Erba)

Dio ha creato la nebbia per nascondervi le belle giornate, così potete andare al lavoro senza rimpianti
(lddio, Twitter)

Perché prendersela con la nebbia, se ormai c’è passata la voglia di guardarci intorno?
(Silvana Baroni)

Perché la foschia estiva è romantica e quella autunnale è semplicemente triste?
(Dodie Smith)

C’è della gente che parla male della nebbia di Milano. Io non conosco quella degli altri paesi, ma questa di Milano è una gran nebbia, simpatica, affettuosa, cordiale. Ti fascia tutto come una carezza. E poi mi pare che la nebbia inviti all’intimità, all’ottimismo, alla confidenza.
(Carlo Campanini)

La nebbia è la civetteria del sole.
(Xavier Forneret)

– Papà, a cosa serve la nebbia?
– A niente, capita ogni tanto che Dio perda le chiavi e per cercarle meglio sposta le nuvole sulla Terra.
(Anonimo)

“Devo andare. La nebbia sta salendo”.
(Emily Dickinson, ultime parole prima di morire, 15 maggio 1886)

Dopo tanta nebbia a una
a una
si svelano
le stelle.
Respiro
il fresco
che mi lascia
il colore del cielo
(Giuseppe Ungaretti)

La nebbia ti dà questo insegnamento: puoi chiudere gli occhi e camminare alla cieca o imparare a vedere meglio.
(Fabrizio Caramagna)

Annunci