Frasi, aforismi e battute divertenti sull’ufficio

Presento una raccolta di frasi, aforismi e battute divertenti sull’ufficio. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul capoufficio, Frasi, citazioni e aforismi sugli impiegati, Frasi, aforismi e battute divertenti sulla segretaria, Frasi, citazioni e aforismi sulla burocrazia e Frasi di auguri per il collega.

**

Frasi, aforismi e battute divertenti sull’ufficio

Il cervello è un organo straordinario; comincia a lavorare dal momento in cui ti svegli la mattina e non smette fino a quando entri in ufficio.
(Robert Frost)

Arrivo in ufficio sempre in ritardo, ma compenso uscendo in anticipo.
(Charles Lamb)

− Non sapevi nemmeno che avessi un’amante!
− Lo sospettavo: restavi in ufficio tre sere alla settimana e non diventavamo più ricchi!
(Dal film Appartamento al Plaza)

Un mediocre nello svolgimento del proprio ufficio: spettacolo che rasenta la perfezione.
(Amedeo Ansaldi)

Si chiama ufficio perchè deriva da ‘uff’ cioè il verso che emetti appena entri la mattina.
(sil_assenzio, Twitter)

Gli uffici pubblici sono quei luoghi dove gli impiegati che arrivano in ritardo incontrano gli impiegati che escono in anticipo.
(Georges Courteline)

[Descrivendo il Senato degli USA] Le ore d’ufficio sono dalle 12 alle 13, con un ora di pausa per il pranzo.
(George Kaufman)

Il mio ufficio? La mia mente è il mio ufficio.
(Albert Einstein)

Tutta la società diventerà un unico ufficio e un’unica fabbrica con uguale lavoro e paga uguale.
(Vladimir Lenin)

Il mio corpo è in ufficio e la mia mente è seduta su un prato a far collane di margherite.
(mesmeri, Twitter)

L’opulenza dell’ufficio di rappresentanza è inversamente proporzionale alla solvenza della ditta.
(Arthur Bloch, Legge delle istituzioni, La legge di Murphy)

La cosa più importante, riguardo all’universo, è che esso si espande sempre più e, un giorno o l’altro, si sfascerà e scomparirà. Ecco perché se la ragazza dell’ufficio di fianco ha qualche numero ma non tutte le qualità che tu vorresti, beh, conviene che t’adatti.
(Woody Allen)

Scuse buone per l’ufficio:
1. L’abbiamo sempre fatto così.
2. Non sapevo che fosse urgente.
3. Non è di mia competenza.
4. Nessuno mi ha dato l’o.k. 5. Sto aspettando l’ok.
6. Come facevo a saperlo, secondo voi?
7. Lavoro suo, non mio.
8. Aspettiamo che torni il capo e sentiamo lui.
9. Non ci capita spesso di fare errori.
10. Non sapevo che fosse importante.
11. Ho tanta di quella roba da fare che non riesco proprio a fare anche questo.
12. Pensavo di averlo detto. 13.
Non sono stato assunto per questo.
(Arthur Bloch, Morfologia dell’ufficio, La legge di Murphy)

Se lo archivi, saprai dov’è ma non ne avrai bisogno. Se non lo archivi, ne avrai bisogno, ma non saprai dov’è.
(Arthur Bloch, Principio di Tilli sull’organizzazione dell’ufficio, La legge di Murphy)

I computer possono fare più lavoro in minor tempo dato che non devono rispondere al telefono.
(Joey Adams)

Hanno inventato il perfetto computer per ufficio. Se fa un errore, dà la colpa a un altro computer
(Milton Berle)

ARITMETICA DELL’UFFICIO
Capo intelligente + Impiegato intelligente = Lucro
Capo intelligente + Impiegato stupido = Produzione
Capo stupido + Impiegato intelligente = Promozioni
Capo stupido + Impiegato stupido = Straordinario
(Anonimo)

Casa è dove hai il cuore. Ufficio, dove hai il fegato.
(NicolaBrunialti, Twitter)

Ho passato la mattina con addosso la sensazione di essermi dimenticato qualcosa. Poi hanno chiamato per sapere perché non ero in ufficio.
(MixMic76, Twitter)

La gente che mi chiama in ufficio dicendo: “sono in ritardo, non puoi capire che traffico oggi”, crede che io abbia dormito quì?
(Barby_S_L, Twitter)

Stamattina dopo il quinto giro di palazzo dell’ufficio, per trovare parcheggio, sono usciti i tecnici al muretto per darmi i tempi parziali.
(Darioloc81, Twitter)

Il capoufficio rimprovera un impiegato che arriva in ufficio col solito ritardo. “Che vuole – si giustifica l’impiegato – il mio bambino piange continuamente e non mi lascia dormire…” “Non la lascia dormire?!? – replica il capoufficio – Allora perché non ha pensato di portarlo con sé qui in ufficio?”
(Anonimo)

Questa mattina in ufficio un mio collega mi ha detto: “Uh, guarda come dorme Nicola!” E io gli ho risposto: “E tu mi svegli per dirmi una minchiata del genere?”
(Bruce Ketta)

Il capufficio all’impiegato che sta andando in pensione: “Sono certo che in pensione avra’ un sacco di cose da fare. Di certo molte piu’ di quelle che faceva in ufficio”.
(Anonimo)

Se il boss ti permette di portarti il lavoro a casa, chiedigli se ti fa portare anche il letto in ufficio.
(David_IsayBlog, Twitter)

Nulla si crea.
Nulla si distrugge.
Tutto si trasforma in ansia per il rientro in ufficio.
(masse78, Twitter)

Ufficio raccomandazioni. Vietato l’ingresso ai non addetti ai favori.
(Guido Clericetti)

Il Natale è come un giorno in ufficio. Tu fai tutto il lavoro di cercare i regali e il tipo grasso con la tuta rossa si prende tutti i meriti.
(Anonimo)

Chi entra nell’ufficio del Capo con idee proprie deve uscire con quelle del Capo.
(Anonimo)

Di quante ore sono fatti gli ultimi 20 minuti prima di uscire dall’ufficio?
(Laradiceno, Twitter)

Non tutti lavorano in un ufficio, compresi quelli che lavorano in un ufficio.
(Jim Davidson)

C’e’ un motivo se uffa e ufficio hanno la stessa radice.
(Anonimo)

6 agosto. Disagi per chi parte oggi per le vacanze. Immaginate per chi deve restare in ufficio un’altra settimana.
(FranAltomare, Twitter)

Ripetete con me: il treno non è un ufficio e non parlerò tutto il viaggio al telefono di lavoro, rompendo le gonadi a tutti.
(TristeMietitore, Twitter)

Le pause caffè in ufficio iniziano a starmi strette. Dopo vedo cosa ne pensa l’Ufficio Risorse Umane della mia proposta di pausa barbecue.
(diodeglizilla, Twitter)

L’ufficio non è un’istituzione stupida; si direbbe che appartenga più al campo del fantastico che a quello dello stupido.
(Franz Kafka)

Che sorprendente mattina di leggerezza: tutti i compiti e i doveri e i registri e le lavagne sono volati via. E se guardi in una scuola o ufficio a caso non vedi più nessuno a capo chino sulla scrivania. Una corda tesa di luce ha portato tutti sulle cime dei sogni.
(Fabrizio Caramagna)

Tutte le più grosse bestialità avvengono di mattina: l’uomo si dovrebbe svegliare solo quando è terminato l’orario di ufficio.
(Karl Kraus)

Una mezza giornata spesa in un ufficio pubblico per scoprire che c’è ancora selezionatissimo personale pagato per dire “in fondo a destra”.
(MarcoSalvati, Twitter)

Breviario del linguaggio d’ufficio:
facciamo = fai
ricordamelo = scordatelo
mandami 1 mail = fattelo tu
quando hai 1 minuto = stasera a casa
(Comeprincipe, Twitter)

Il divano-letto è un importante passo di civiltà, ma io attendo ancora il letto-ufficio.
(Diodeglizilla, Twitter)

Parlo con Miss Bailey? Può venire per favore nel mio ufficio? Come dice? È a letto? Allora vengo io.
(Groucho Marx)

Maledite la neve che vi fa arrivare in ufficio con un quarto d’ora di ritardo, poi state due ore su Facebook.
(mixmic76, Twitter)

Boss: “E’ la quinta volta che ti presenti tardi in ufficio questa settimana, sai questo cosa significa?”
Io: “Che finalmente è Venerdì!”.
(Anonimo)

Benchley e io avevamo un ufficio così minuscolo che se fosse stato un centimetro più piccolo sarebbe stato adulterio.
(Dorothy Parker)

Suona la sveglia, la ritardi, e un attimo dopo sei in ufficio e non ricordi come ci sei arrivato. Poi dice che il teletrasporto non esiste.
(m4gny, Twitter)

Oggi, l’unica domanda lavorativa che ti fanno in ufficio è: «Sono già le cinque?»
(Jeff Rovin)

Alcuni uffici pubblici sono come i cimiteri, su ogni porta si potrebbe scrivere: “Qui giace il signor tal dei tali”.
(Moritz Gottlieb Saphir)

Propongo che in ufficio il buongiorno del lunedì mattina valga per tutta la settimana, mese, anno, lustro, millennio.
(TristeMietitore, Twitter)

Se non credete nella resurrezione dei morti date un’occhiata a un qualunque ufficio nell’ora d’uscita.
(Robert Townsend)

Il signor Better mi sorprese che guardavo incantato il soffitto e gridò: Sia l’ultima volta che vi trovo a pensare alla morte in ufficio.
(Cesare Zavattini)

Durante un colloquio di lavoro mi hanno chiesta quale sia il mio difetto peggiore e io risposi ‘la flatulenza’. Ecco perché ho un ufficio tutto mio.
(Dan Thompson)

In ufficio tutti avevano l’alito pesante, così ebbi qualche difficoltà ad affiatarmi coi colleghi. (Mauroemme, Twitter)

Lavoravo all’ufficio di collocamento. Quando mi licenziarono dovetti ripresentarmi il giorno dopo: arrivai a odiare quel lavoro.
(Wally Wang)

Le farfalle le fanno gli angeli nelle ore d’ufficio.
(Ramón Gómez de la Serna)

Sono andato all’Ufficio Persone Scomparse, ma non c’era nessuno.
(Mauroemme)

Dov’è l’Ufficio Progetti Smarriti?
(losca71, Twitter)

Apritemi un ufficio anni smarriti.
(Rattodisabina, Twitter)

Non perse mai un treno, non arrivò mai in ritardo in ufficio, non conobbe l’onta di sbagliare un numero di telefono o di mettere su una lettera la data del giorno prima: sarà salvo costui nel Giorno del Giudizio?
(Carlo Ferrario)