Frasi, citazioni e aforismi sull’ubiquità

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sull’ubiquità e l’onnipresenza. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla globalizzazione, Frasi, citazioni e aforismi sul luogo e Frasi, citazioni e aforismi sul tempo.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’ubiquità

Il paese che ha inventato la locuzione nato stanco è diventato il paese degli instancabili: negli affari, in politica, in televisione. Esseri che all’ubiquità uniscono l’onnipresenza: sono dappertutto.
(Giuseppe Pontiggia)

Non è in nessun luogo chi è dappertutto – Nusquam est qui ubique est.
(Lucio Anneo Seneca)

Oggi vorrei il dono dell’ubiquità, così potrei essere sdraiato su due divani contemporaneamente
(incagliatoh, Twitter)

Se avessi il dono dell’ubiquità lo userei per dormire sia sul divano che sul letto.
(TristeMietitore, Twitter)

Ho il dono dell’ubiquità, mi sento sempre fuori luogo
(Vibes_San, Twitter)

Come quando una persona ti manca e la vedi dappertutto.
I deliri di onnipresenza.
(valemille, Twitter)

L’onnipresenza di Dio è un segno evidente della sua indiscrezione.
(Wilhelm Mühs)

Quando si è onnipotenti, ubiqui, onniscienti è facile montarsi la testa.
(Pino Caruso)

Dio è una sfera infinita, il cui centro è dappertutto e la circonferenza da nessuna parte.
(Blaise Pascal)

Se Dio è dappertutto, è anche in me, agisce con me, sbaglia con me, offende Dio con me, combatte con me l’esistenza di Dio.
(Paul Henri Thiry d’Holbach)

Dio è presente dappertutto in ogni momento in un senso più vero della giustizia umana più solerte di cui si dice ch’essa è dovunque. Benché sempre invisibile a ogni mortale, Egli è onnipresente, dappertutto presente, sia nelle cose più piccole come nelle più grandi, sia in ciò che solo impropriamente si può chiamare un evento come in ciò ch’è l’evento eccezionale, quando muore un passero e quando nasce il Salvatore del genere umano.
(Søren Kierkegaard)

Dio è come lo zucchero nel latte caldo. E’ dappertutto e non Lo si vede… E più lo si cerca, meno lo si trova.
(Coluche)

Dio è ovunque, ma è sempre in riunione.
(Flavio Oreglio)

Dio è onnipresente. Il fatto che lo sia anche la polvere rende la cosa piuttosto sospetta.
(Mixmic76, Twitter)

Non è Dio, è il Dolore a godere dei vantaggi dell’ubiquità.
(EM Cioran)

La cosa che suscita più paura è l’ubiquità delle paure: esse possono venir fuori da qualsiasi angolo o fessura della nostra casa o del nostro pianeta. Da buio delle strade o dai bagliori degli schermi televisivi.
(Zygmunt Bauman)

Hai il dono dell’ubiquità.
Sai essere ovunque, tranne che qua.
(CannovaV, Twitter)

Oggi è la giornata mondiale di chi pur essendoti accanto riesce a vivere lontanissimo. E viceversa. In barba a chi non crede nell’ubiquità.
(CannovaV, Twitter)

Ho il dono dell’ubiquità.
Riesco a stare sulle scatole a tante persone contemporaneamente nello stesso momento.
(manuela_reich, Twitter)

Che cosa, se non la stupidità, ha il massimo dono dell’ubiquità?
(Carl William Brown)

Dio non poteva essere
dappertutto, così ha creato le madri.
(Proverbio ebraico)

Siamo sempre dappertutto e con chiunque. Ma mai dove e con chi vorremmo
(Eloisa_pi, Twitter)

In un’epoca senza Dio la stampa è la provvidenza, ed essa ha persino elevato a convinzione la fede nella onniscienza e nell’onnipresenza.
(Karl Kraus)

Dove non è riuscito il Vangelo con la predicazione della Caritas, sono riusciti i mezzi moderni di comunicazione collettiva, che ci danno il senso, anche visivo, di una nostra ubiquità, e dunque colleganza con tutti i nostri simili, anche se dislocati agli antipodi.
(Guido Morselli)

Lo sviluppo tecnologico tende ad accelerare il tempo e a ridurre lo spazio: ubiquità e immediatezza appaiono come l’ideale promosso dal progresso tecnologico e, addirittura, come valori in sé.
(Marc Augé)

La diffusione delle tecnologie digitali mobili rende i contenuti ubiqui e istantanei.
(Marc Augé)

Con la rete si acquista una sorta di dono dell’ubiquità e con la simultaneità si ha la possibilità di accedere in più luoghi e nello stesso tempo
(Ioshua Meyrowitz)

Ho sete di ubiquità. Avreste mica del là qua?
(Twilla_ria, Twitter)

Uff, a volte vorrei avere il dono dell’ubiquità. Ma non sono nè Dio nè il tipo che legge l’arrivo dei treni in tutte le stazioni.
(Zziagenio78, Twitter)

Se diventassi santo non vorrei mai il dono dell’ubiquità, o non avrei più scuse per declinare gli inviti agli eventi di Facebook.
(m4gny, Twitter)

Definizione di Ubiquità: Io sono qui, il mio cuore è con te.
(david_isayblog, Twitter)

Il genio esercita una specie di ubiquità, nell’universale prima dell’esperienza, nel particolare dopo l’esperienza.
(Johann Wolfgang Goethe)

L’ubiquità è la triste conseguenza della scrittura: un tale che non sa scrivere, sarebbe scemo soltanto a Pechino; invece, per mezzo di una sola lettera, è scemo nello stesso tempo a Pechino e a Parigi.
(Alphonse Karr)

L’anima è onnipresente; perché dovrebbe preoccuparsi di essere confinata nel corpo come in una prigione?
(Mahatma Gandhi)

Onnipresenza di Dio: tu lo vedi, lo senti, lo percepisci ovunque… lui, te, in nessun luogo.
(Arthur Schnitzler)

Mi piacerebbe avere il dono dell’ubiquità, così potrei stare ad Ibiza e a Mykonos contemporaneamente. Ma non ce l’ho. Così sto in divano.
(MaxMangione, Twitter)

Ubiquità. Dono o facoltà di trovarsi in tutti i luoghi nello stesso momento, ma non in ogni luogo in ogni momento: questa è onnipresenza, attributo che appartiene solo a Dio e all’etere luminoso.
(Ambrose Bierce)

– Ho il dono dell’obliquità
– Si dice Ubiquità
– No no, so’ proprio storto
(IlBomma, Twitter)

Ho una mappa esistenziale. C’è scritto “Voi siete qui” dappertutto.
(Steven Wright)

Il dono dell’ubiquità scontata, ovvero essere in due luoghi comuni contemporaneamente
(orporick, Twitter)

Un miracolo, basta guardarsi intorno:
il mondo onnipresente
(Wislawa Szymborska)