Frasi, citazioni e aforismi sulle lucciole

Annunci

Perché le lucciole sono luminose? Le lucciole si illuminano per esigenze riproduttive. Gli insetti infatti si attirano nel buio per accoppiarsi nei mesi di giugno e luglio. A rendere possibile la loro luce, di colore verde brillante, è la bioluminescenza: un processo chimico grazie al quale alcune molecole si muovono velocissime e producono un’energia in grado di produrre luce a sua volta. La luce delle lucciole è di tipo freddo: niente incandescenza o processi simili.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulle lucciole. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulle stelle, Frasi, citazioni e aforismi sulla sera, Frasi, citazioni e aforismi sulla luce e Frasi, citazioni e aforismi sugli insetti.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulle lucciole

Un uomo può essere nemico di altri uomini, di altri momenti di altri uomini, ma non d’un paese: non di lucciole, di parole, di giardini, di corsi d’acqua, di tramonti.
(Jorge Luis Borges)

Sere d’estate. Le lucciole brillano di meraviglia, le stelle si appoggiano al mondo come una piuma sul prato e le braccia si distendono e vanno in cerca di altre braccia.
(Fabrizio Caramagna)

Se non fosse per il nostro concetto di pesi e misure, staremmo in riverente ammirazione davanti alla lucciola così come lo siamo davanti al sole.
(Khalil Gibran)

È un impero
quella luce che muore
o una lucciola?
(Jorge Luis Borges)

L’amore è notte che si china su un sacro pergolato, un cielo che si fa prato, con le stelle che si tramutano in lucciole.
(Khalil Gibran)

A differenze delle stelle, le lucciole non hanno tutto l’universo per loro.
Preferiscono brillare nei giardini e curare angoli di piccolissime felicità.
(Fabrizio Caramagna)

Voglio ancora ascoltare chi mi racconta di lucciole, di prati notturni e di capelli accarezzati dopo aver fatto l’amore. Voglio speranza.
(ChiaraBottini, Twitter)

Un tenue lume scintillando nuota.
Lì volteggia la lucciola
Con ali lievi fragili;
Nelle tenebre luccica
Perchè ha paura di restare ignota.
(Yu Che-Nan)

Grazie a una lucciola
che te la illumina
se sposti i riccioli
ti vedo l’anima.
(Toti Scialoja)

Lucciole leggere che sfidano il buio quasi accarezzandolo.
Mentre le ombre del mondo attendono in un angolo.
(Fabrizio Caramagna)

Non si vedono più le lucciole, i bambini non sanno com’è una notte d’estate con le stelle tra i capelli.
(goffredov, Twitter)

Vanno, vanno col loro
lumino mezzo verde,
come in soffio d’oro…
«Lucciola, lucciola, vien da me!».
Oh, non aprire il pugno
per afferrarle… Guai!
Esse, bimbo, non sai?
son le fate di giugno
(Marino Moretti)

I nostri sogni sono lucciole che escono di nascosto la notte e vanno ad ascoltare i racconti delle stelle.
(Fabrizio Caramagna)

Delle lucciole adoro la luce che fanno quando qualcuno me lo racconta.
(Comeprincipe, Twitter)

Questa notte di lucciole,
pei silenzi odorosi
del fieno e del grano,
sanno di fresco di luna
le rugiade sull’erba…
(Elpidio Ienco)

Chi si prenderà cura della luce,
quando le lucciole non ci saranno più?
(Fabrizio Caramagna)

Abbiamo tutti il diritto di sorridere alle lucciole pensando che quella luce sia solo per noi.
(Schivami, Twitter)

L’eleganza delle lucciole, che sanno sempre meravigliare, senza mai esser di troppo.
(Greygoose975, Twitter)

La mia malinconia profuma di vaniglia, notti buie e lucciole ovunque.
(eronelcassetto, Twitter)

A me una notte così piena di lucciole non me l’avevano mai raccontata neanche nelle favole.
(olli_gu, Twitter)

Una folata di lucciole e smetti di chiamare notte, persino il buio.
(LapostrofoAura, Twitter)

Un cielo stellato. I grilli. Il campo invaso dalle lucciole.
Bentrovata campagna.
(Federicacaladea, Twitter)

I nostri sogni sono lucciole che escono di nascosto la notte e, incontrandosi, si raccontano verità a voce bassa…
(Anna Biason)

A intervalli, la luce di una lucciola si alterna a se stessa. Attorno, nell’oscurità, la campagna è una immensa assenza di rumore che quasi odora di buono. La pace di tutto duole e pesa.
(Fernando Pessoa)

Delle sere io solea passar gran parte
mirando il cielo, ed ascoltando il canto
della rana rimota alla campagna!
E la lucciola errava appo le siepi
e in su l’aiuole
(Giacomo Leopardi)

Un puntino, più un puntino,
poi pian piano un altro ancora,
tutti accesi, nel giardino,
finchè il buio si colora:
luccioline, fiammicelle,
in crescendo, poi in calando,
si travestono di stelle
a mezz’aria, palpitando.
(Pierluigi Cappello)

La luna piena minchionò la lucciola:
«Sarà l’effetto dell’economia,
ma quel lume che porti è deboluccio…»
«Sì, disse quella, ma la luce è mia!»
(Trilussa)

LUCCIOLA. Mosca al neon.
(Alvaro de Torres)

È piacevole allora vedere le lucciole in gran numero rischiarare volando l’oscurità, oppure distinguere solo le luci di alcune di loro.
(Sei Shōnagon)

Di una possibile serenità: lasciare perdere il resto e per i miei ultimi anni farmi naturalista. Imparare i costumi delle erbe, degli insetti; studiare la vita e le opere della lucciola, della salamandra, della lucertola.
(Gesualdo Bufalino)

Rifugio di fiori.
La lucciola degli alberi
ne farà la sua luce?
(Haiku di Matsuo Basho)

Giugno.
Oscillo
al canto d’una strada
come una lucciola
Mi morirà
questa notte?
(Giuseppe Ungaretti)

Da soli non ce la potete fare. Una lucciola sola, in aperta campagna, fa pena. Ma un esercito di lucciole di notte fa invidia al sole.
(Diego Cugia)

Come la lucciola: dimessa, minuscola, passiva, e tuttavia carica di mistero per il poeta e di significato erotico per i suoi simili; così, tutte le cose e tutti gli esseri irradiano perennemente un fioco lume per quelli che si curano di cercare.
(Cyril Connolly)

Le cicale cantano sempre
bruciando di amore.
Pure, più bella ancora
la lucciola dalle ali d’oro,
il cui corpo è bruciato d’amore,
è sempre muta.
(Gombei, poeta giapponese)

Che cos’è la vita? Lo sfavillare di una lucciola nella notte. Il respiro sbuffante di un bisonte nell’inverno. La breve ombra che scorre sopra l’erba e si perde dentro il sole.
(Proverbio dei Piedi Neri, indiani nativi d’America)

Siamo qui, nell’oscurità, sospesi tra la poesia delle lucciole e il fuoco divampante delle stelle.
(Susanna Tamaro)

Lucciola, lucciola, quale fortuna
portar nel corpo lume di luna,
che nella tenebra splende e rischiara…
come ti invidio, lucciola cara!”
“Bimbo, bimbetto, l’uomo se vuole
porta nel corpo luce di sole
luce che irradia vita e calore…
prova ad accenderla, tu, nel tuo cuore!
(Lina Schwarz)

“Noi siamo il popolo più importante del Prato! – dicevano invece le Lucciole – Siamo le uniche in tutta la terra a portare una lanterna anche nelle notti più buie!”.
(Cristiana Ruschi Del Punta)

Ieri sera, uscendo per una passeggiata, ho visto nella crepa di un muro una lucciola. Non ne vedevo, in questa campagna, da almeno quarant’anni: e perciò credetti dapprima si trattasse di uno schisto del gesso con cui erano state murate le pietre o di una scaglia di specchio; e che la luce della luna, ricamandosi tra le fronde, ne traesse quei riflessi verdastri. Non potevo subito pensare a un ritorno delle lucciole, dopo tanti anni che erano scomparse.
(Leonardo Sciascia)

Nei primi anni sessanta, a causa dell’inquinamento dell’aria, e, soprattutto, in campagna, a causa dell’inquinamento dell’acqua (gli azzurri fiumi e le rogge trasparenti) sono cominciate a scomparire le lucciole. Il fenomeno è stato fulmineo e folgorante. Dopo pochi anni le lucciole non c’erano più. (Sono ora un ricordo, abbastanza straziante, del passato: e un uomo anziano che abbia un tale ricordo, non può riconoscere nei nuovi giovani se stesso giovane, e dunque non può più avere i bei rimpianti di una volta.)
(Pier Paolo Pasolini)

Ho visto una lucciola, l’altra sera. Una sola, sulla siepe di una cascina nel Monregalese. Vorremmo vederne molte, come nel bel film di Giorgio Diritti “L’uomo che verrà”, ma lei bastava, veleggiava nel buio: è un posto pulito, mi son detto (e illuminato bene, aggiungerebbe Hemingway), ed è sempre una buona notizia rivedere le lucciole, dopo l’era dei pesticidi.
(Carlo Grande)

Ecco dunque la loro stagione, insetti dall’alto valore simbolico: ognuna delle oltre duemila specie ha codice luminoso, frequenza, lunghezza d’onda e colore diversi: la luce (gialla, verde, azzurra o arancione, ad altissima efficienza energetica) è un richiamo sessuale; i maschi volanti lanciano segnali alle femmine, fanno pensare a Lindbergh in volo sull’Atlantico.
(Carlo Grande)

Pasolini, che amava le lucciole – per una di loro avrebbe dato tutta la Montedison.
(Carlo Grande)

Allegri lumini per scacciare gli orchi delle notti d’estate, ecco le lucciole. Fanno pensare alle farfalle per quanto sembrano impalpabili: invece appartengono all’ordine dei coleotteri.
(Caterina Gromis di Trana)

– Le lucciole hanno una vita molto breve.
– Meglio vivere fedeli a se stessi anche solo per un istante.
(Dal film Hannibal)

Lucciole baluginavano, grilli cantavano, un uccello insonne cinguettava tra le chiome degli alberi. La luna si alzò… la testa di uno scheletro. Che cosa c’era lassù? Che cos’era la luna? Chi l’aveva creata? A quale scopo?
(Isaac Bashevis Singer)

Affermano che l’aforisma è una saetta. Meglio paragonarlo a una lucciola: il piccolo chiarore intermittente, il percorso imprevedibile, l’estrema precarietà. Un libro di aforismi è uno sciame di lucciole.
(Dino Basili)

La differenza tra una parola quasi giusta e la parola giusta è davvero una grossa questione – è la differenza tra la lucciola e il lampo
(Mark Twain)

Tutto il cielo è popolato di stelle. Sono le stelle piccolissime e immense. Sono punti d’un ricamo luminoso che scintillano su un velluto cupo, che tramano su un velo diafano, che impallidiscono su una seta cilestrina. Sono lucciole erranti per prati infinitamente vasti, con un palpito continuo, mai stanco.
(Giuseppe Fanciulli)

I nostri occhi sono lucciole che escono di nascosto la notte e,incontrandosi,si raccontano la verità a voce bassa.
(CannovaV, Twitter)

Dentro di te si vede una cosa che è tonda, bella, triste. Mi fa pensare a una lucciola. È una cosa che c’è solo quando stiamo in silenzio.
(Banana Yoshimoto)

Ho mandato il mio uomo a comprare le lampadine ed è tornato con una prostituta. Ha preso lucciole per lanterne
(losca71, Twitter)

L’ipocrita è come la lucciola: splende ma non riscalda.
(Proverbio)

Le lucciole portano il bel tempo
(Proverbio)

La lucciola é un insetto che mi mette allegria……..ora no…..ora sì….ora no…
(ilmarziano1, Twitter)

Gli insetti misurano le grandi distanze in anni-lucciole
(egyzia, Twitter)

Per le formiche le lucciole sono stelle.
(emituitt, Twitter)

La gloria è come le lucciole, che da lontano brillano ma viste da vicino non hanno né testa né luce.
(John Webster)

Le religioni sono come le lucciole: per brillare hanno bisogno del buio.
(Arthur Schopenhauer)

Lascia perdere me.Io sono una persona pericolosa, di quelle che richiedono attenzioni, di quelle che vogliono prati di lucciole e illusioni.
(BarbaMaura, Twitter)

Amo le lucciole perchè appartengono al mondo della notte. Un mondo enigmatico che mi affascina e non temo
(erykaluna, Twitter)

Buonanotte da questo cielo pazzo di stelle. E da questa terra illuminata di lucciole.
(NicolaBrunialti, Twitter)

Chi ha lasciato le lucciole accese?
(NN10mila)

Annunci