Frasi, citazioni e aforismi sulle impronte, le tracce e le orme

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulle impronte, le tracce e le orme. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla strada e il cammino, Frasi, citazioni e aforismi sull’immortalità e Frasi, citazioni e aforismi sui ricordi.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulle impronte, le tracce e le orme

Impronte

Penso che è quello che tutti vogliamo, alla fine.
Far sapere che abbiamo lasciato delle impronte quando siamo passati in questa terra, anche se brevemente.
Noi vogliamo essere ricordati.
(Mike A. Lancaster)

Sulla Luna ci sono le impronte del primo uomo che vi pose piede; non ci sono venti a ricoprirle.
Questo vorrei essere alla fine della mia vita; un piccolissimo segno, minuscolo eppure incancellabile. Un’impronta che dice “io sono stato qui” e non ho vissuto invano.
(Fabrizio Caramagna)

L’orizzonte che abbiamo davanti è tecnicamente un cerchio, e quindi infinitamente vasto. Dobbiamo scegliere ogni passo che facciamo con la massima cautela, perché le impronte che ci lasciamo alle spalle sono importanti quanto il percorso che seguiremo. Fanno parte dello stesso viaggio – la nostra storia.
(Lori R. Lopez)

Ognuno lascia la sua impronta nel luogo che sente appartenergli di più.
(Haruki Murakami)

Nella vita non contano i passi che fai, né le scarpe che usi, ma le impronte che lasci
(Anonimo)

Non ricorderai i passi che hai fatto nel cammino
ma le impronte che hai lasciato.
(Anonimo)

Non andare dove il sentiero ti può portare; vai invece dove il sentiero non c’è ancora e lascia dietro di te una traccia.
(Ralph Waldo Emerson)

Molte persone entreranno e usciranno dalla tua vita, ma soltanto i veri amici lasceranno impronte nel tuo cuore.
(Eleanor Roosevelt)

Persone che vedi tutti i giorni ma non lasciano tracce di vita; persone che vedi una volta sola e ti restano dentro una vita
(Ceciliaseppia, Twitter)

Sul cuore ho già le impronte digitali della tua forte mano.
(Maria Luisa Spaziani)

Chi ci vuole veramente bene impara a camminarci dentro, senza calpestarci mai. E di questa premura, farà la sua unica impronta.’
(ReGiaProrsum)

“Che hai da fissarmi?”
“Niente volevo solo vedere se ti restava l’impronta”.
(Mordecai Richler)

Ahimè. Niente cenere di sigarette, niente impronte. Non un guanto da donna, né una vaga scia di profumo… Nessuna di quelle cose che i detective dei romanzi trovano sempre.
(Agatha Christie)

“Prima di amare, impara a camminare sulla neve senza lasciare impronte.” È un proverbio turco. Come è chiara questa immagine, e come si capisce facilmente!
(Marlene Dietrich)

Solo un Dio che si propone con segni, indizi, tracce, impronte e che non si impone, apparendo sfolgorante nella Sua gloria, può instaurare con le Sue creature un rapporto libero e non una dipendenza necessaria.
(Vittorio Messori)

Ogni uomo porta l’intera impronta della condizione umana.
(Michel de Montaigne)

Nella vita, che si cammini sulla neve (o sull’acqua o sulle nuvole!) si lascia sempre qualcosa. E’ vero l’impronta sparisce, ma nessuno può davvero sapere quali sono gli effetti che causa. Basta anche un granello di polvere spostato o un fiocco di neve e le cose cambiano…
(Fabrizio Caramagna)

Tutti i genitori fanno del male ai figli, è inevitabile. I giovani, come vetro puro, conservano le impronte di quanti li toccano. Alcuni genitori li macchiano, altri li incrinano, altri ancora li frantumano in mille pezzi, senza possibilità di recupero.
(Mitch Albom)

Molti graffiti in cima alla Statua della Libertà riportano frasi come “Joe Blow era qui 11 /4 / 1984″. Mentre sul marciapiede fresco di cemento qualcuno ha appena scritto il suo nome. Che cosa non fanno le persone per l’immortalità? Che modo disperato di dire: “Sono esistito almeno una volta! Mediocre e oscuro, anch’io ho lasciato la mia impronta nella storia. Io sono qualcuno”. Non è la stessa cosa che scrivere Guerra e Pace, ma comunque forse è meglio di niente.
(Manfred Weidhorn)

Lasciare una traccia di sé è un’aspirazione molto diffusa. Passare alla storia addirittura, raggiungere una fama durevole oltre il breve arco dell’esistenza, affidare l’anima alla memoria dei posteri come surrogato dell’immortalità. C’è chi vive con questo scopo e ne fa di tutti i colori per raggiungerlo, quasi sempre per superbia ma anche per un bisogno infantile di compagnia, per non volarsene via in solitudine. Se il ricordo che lascia è buono o cattivo fa lo stesso, basta che si continui a parlarne.
(Luigi Pintor)

La lumachella de la Vanagloria
ch’era strisciata sopra un obelisco,
guardò la bava e disse: Già capisco
che lascerò un’impronta ne la Storia.
(Trilussa)

Allora, si accorse di colpo di non essere infelice. La presenza fisica di Sabina era molto meno importante di quanto immaginasse. Importante era l’impronta dorata, l’impronta magica che lei aveva lasciato nella sua vita e della quale nessuno poteva privarlo.
(Milan Kundera)

Passiamo e ripassiamo sulle nostre vecchie orme come pattinatori artistici e proprio mentre leggevo un nuovo manoscritto un fortissimo déjà vu mi è penetrato nelle ossa! Ero già stato qui, un’altra vita fa.
(Dal film Cloud Atlas)

Noi camminiamo, lasciamo tutte quelle orme sulla sabbia, e loro restano lì, precise, ordinate. Ma domani, ti alzerai, guarderai questa grande spiaggia e non ci sarà più nulla, un’orma, un segno qualsiasi, niente. Il mare cancella, di notte. La marea nasconde. È come se non fosse mai passato nessuno. È come se noi non fossimo mai esistiti. Se c’è un luogo, al mondo, in cui puoi pensare di essere nulla, quel luogo è qui.
(Alessandro Baricco)

Il mare, incurante dell’uguaglianza dei diritti, cancella dalla sabbia ogni impronta che non è sua.
(Fabrizio Caramagna)

È bello non lasciare traccia. Se penso che i passi dei primi astronauti sulla luna hanno lasciato orme che stanno ancora lì per mancanza di vento e di pioggia, benedico i miei che si ricoprono. La traccia indelebile dello scarpone di Armstrong è un chiodo fisso per me, vorrei andare lassù con una scopa a cancellarla.
(Erri De Luca)

Un’ora breve di dolore c’impressiona lungamente; un giorno sereno passa e non lascia traccia.
(Luigi Pirandello)

Altro non siamo che argentate tracce
lasciate dalle chiocciole nei luoghi
visitati nei sogni.
E mai nessuno chiederà in che giorno
o in che mese viviamo.
(Francisco Véjar)

Mi svegliai… Uscii. Vidi orme
celesti sul terreno
fiorito
come un cielo capovolto.
(Juan Ramón Jiménez)

Di me non c’è traccia negli anni
se non come raccontano un viaggio
le impronte sulla sabbia d’un deserto
(Mario Luzi)

Ci sono così tante impronte qui in terra – sulle banconote, le tastiere, i vestiti – e quasi nessuna, lassù, nel cielo. Del resto, si sa, solo pochi riescono a toccarlo con un dito.
(Fabrizio Caramagna)

Non prendete nulla solo fotografie,
non lasciate nulla solo impronte,
non uccidete nulla solo il tempo.
(Motto della Grotta di Baltimora)

Chi cammina dietro le tracce di un altro non lascia impronte.
(Proverbio)

Se uno segue le orme di un altro, non trova niente, anzi neppure cerca.
(Lucio Anneo Seneca)

Non sforzarti di seguire le orme dei maestri: cerca ciò che essi cercavano.
(Ma-Tzu)

Lo stile è l’impronta di ciò che si è in ciò che si fa.
(René Daumal)

Non imparerai mai tanto come quando prendi il mondo nelle tue mani. Prendilo con rispetto, perché è un vecchio pezzo di argilla, con milioni di impronte digitali su di esso.
(John Updike)

La decenza di un albergo risplende soprattutto nel rigore che impiega a far sparire tutte le tracce degli ospiti precedenti delle sue camere. Deve dare l’illusione che quella camera è occupata da qualcuno per la prima volta. Non è certo facile, anche perché le tracce che lasciamo non sono tutte visibili. Il pensiero della contaminazione psichica di un luogo può ostacolare seriamente il sonno.
(Guido Ceronetti)

A volte mi sembra di aver conosciuto così tanti uomini che l’Fbi dovrebbe venire da me quando ha bisogno di impronte digitali.
(Mae West)

L’alta marea cancellerà le mie impronte,
e il vento disperderà la mia schiuma.
Ma il mare e la spiaggia dureranno
in eterno.
(Kahlil Gibran)

Scrivere è prendere l’impronta dell’anima.
(Multatuli)

L’uomo dà un’impronta alla propria vita solo dominando il proprio carattere o facendosene uno.
(Honoré de Balzac)

Non lasciare tracce che il vento non possa cancellare, non adagiarti sui passi compiuti, non lasciarti trattenere, divaga per altri sentieri, rimettiti in cammino per cercare ancora.
(Bruce Chatwin)

Chi non vuol far sapere una cosa, in fondo non deve confessarla neanche a se stesso, perché non bisogna mai lasciare tracce.
(Giulio Andreotti nel film Il Divo)

La vita sa confondere le sue tracce, e tutto del passato, può diventare materia di sogno, argomento di leggenda.
(Giorgio Bassani)

La morte non è davanti a noi, ma dietro. Essa cancella le nostre tracce, ci brucia il terreno, ci tallona, poi finisce per spingerci fuori dal mondo e occupare tutto lo spazio.
(Eric Chevillard)

Anche le impronte più piccole lasciano un segno in questo mondo.
(Anonimo)