Frasi, citazioni e aforismi sugli zombie

Zombie - Aforisticamente
Zombie - Aforisticamente

Il termine “zombi” (anche “zombie”) deriva dalla voce creola delle Antille, che significa “fantasma; morto richiamato in vita”.

Gli zombie sono non-morti, esseri cui è negato il riposo dell oltretomba, costretti a una parvenza di vita la cui molla principale è solo lo spasmodico desiderio di cibarsi delle carni delle loro vittime per propagare il virus della loro condizione.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sugli zombie. Tra i temi correlati Frasi, aforismi e battute divertenti su Halloween, Frasi, citazioni e aforismi sulle streghe e Frasi, citazioni e aforismi sulla resurrezione.

**

Frasi, citazioni e aforismi sugli zombie

Quando non ci sarà più posto all’inferno, i morti cammineranno sulla terra.
(Dal film L’alba dei morti viventi)

Se li sottovaluti finisce che quelli ti mangiano a colazione. Loro hanno un grosso vantaggio su di noi: non pensano. E quel branco là fuori sono solo una parte. Ogni giorno che passa ce ne saranno di più.
(Dal film L’alba dei morti viventi)

Il sangue è davvero caldo, è come bere cioccolata calda ma con più urla.
(Anonimo)

Nel cervello e non nel petto. I colpi alla testa sono i migliori per uccidere gli zombie.
(Dal film La notte dei morti viventi)

E in quei giorni le persone cercheranno la morte e non la troveranno. Brameranno morire, ma la morte fuggirà da loro.
(Apocalisse, Nuovo Testamento)

Vedo tanti uomini e donne indaffarati e intenti a correre qui e lì da mani a sera, a torto ritengono di vivere. Sono solo degli zombi infelici.
(Anonimo)

Se una persona è da considerarsi morta quando il cervello smette di funzionare, ho appena parlato con uno zombie.
(alexa1163, Twitter)

Nei film gente che affronta zombie a mani nude e io che se devo salutare uno col raffreddore uso il bastone per i selfie.
(MaxMangione, Twitter)

In caso di invasione zombie, tu non corri alcun pericolo, mi risulta che si nutrano di cervelli.
(Anonimo)

Halloween:
Festa degli zombie e dei morti viventi.
Praticamente è la festa di noi, quando c’alziamo dal letto ogni mattina.
(Masse78, Twitter)

Ad Halloween mi travesto da zombie perché è il travestimento più facile: devo solo mettere la sveglia alle 6:00
(p_episcopo, Twitter)

Nei film tutti si svegliano attivi, pronti, perfetti, freschi, truccati, tu ti svegli già pronto per fare lo zombie ad Halloween.
(dbric511, Twitter)

Lo zombi resta in quella zona nebulosa che separa la vita dalla morte. Si muove, mangia, capisce e perfino parla, ma non ha ricordi e non ha coscienza del suo stato. Lo zombi è un animale da soma che il padrone sfrutta senza pietà.
(Alfred Métraux)

Gli zombi altro non sono che morti viventi, cadaveri estratti dalla tomba da un mago…
(Alfred Métraux)

Mio nonno era una specie di stregone a Trinidad, ci diceva: “Quando non ci sarà più posto all’inferno, i morti cammineranno sulla terra”.
(Dal film Zombi)

Sono tornati…sono affamati…e NON sono vegetariani.
(Slogan del film Il ritorno dei morti viventi)

Vampiri e zombie sono pressoché ovunque. Non voltarti, potrebber essercene uno dietro di te.
(Richard Greene)

Gli zombie sono peculiarmente spaventosi, perché pensiamo che potrebbero trasformarci in uno di loro e sono anche figure peculiarmente tragiche, perché vi riconosciamo le persone innocenti che questi mostri una volta erano.
(Richard Greene)

La mancanza di vita degli zombie è indubbiamente un tratto chiave del loro fascino. Rappresentano la nostra paura più profonda, la nostra stessa mortalità, resa nel peggior modo possibile. Non sono solamente morti, sono oltremorti.
(Richard Greene)

Gli zombie sono la faccia allo specchio che non restituisce lo sguardo.
(Richard Greene)

Gli zombie sono morti ma non se ne sono accorti e si ostinano a vivere, ciondolando, portando in giro la propria parvenza di vita.
(Anonimo)

Lo zombie è terrificante perché è irrazionale, perché ci ricorda la morte, un pensiero da eludere, e forse perché sembra uscito , malconcio e bruciacchiato , da un possibile day after.
(Anonimo)

Glenn: Sei circondato dagli zombie, questa è la cattiva notizia.
Rick: Ce n’è una buona?
Glenn: No!
(dalla serie tv The Walking Dead)

La morte è la morte. C’è sempre stata. Che sia per un attacco di cuore, cancro o uno zombie. Che differenza c’è?
(dalla serie tv The Walking Dead)

[Parlando di una zombie] Wayne Dullop, patente della Georgia, nato nel 1979. Aveva 28 dollari in tasca quand’è morto e una foto di una bella ragazza: “Con amore, dalla tua Rachel”. Un tempo era come noi: si preoccupava delle bollette, dell’affitto, del SuperBowl.
(dalla serie tv The Walking Dead)

Cristo ha promesso una risurrezione dei morti, pensavo solo che avesse in mente qualcosa di un po’ diverso.
(dalla serie tv The Walking Dead)

Tra morti viventi e vivi morenti, siamo tutti uguali.
(Anonimo)

L’incapacità di riconoscere ed evitare il dolore è ciò che rende i morti ambulanti tanto formidabili. Le ferite non vengono neppure notate e, quindi, non possono fermare un attacco. Anche con il corpo gravemente danneggiato, uno zombi continuerà ad attaccare finché di lui non rimarrà più nulla.
(Max Broks)

Ho sempre simpatizzato per gli zombie, hanno un che di rivoluzionario. Rappresentano il popolo solitamente senza idee autonome che a un certo punto, stanco dei soprusi, si ribella.
(George Andrew Romero)

– Zombie!
– Per favore Lisa, preferiscono essere chiamati “viventi svantaggiati”!
(I Simpson)

I morti sanno, ma non possono fare nulla. I vivi potrebbero, ma non sanno. Provate con gli zombi.
(iddio, Twitter)

Che lavoro fai?
Uccido zombie.
Ma non esistono gli zombie.
Ne hai mai visto uno?
No.
E allora ringraziami.
(Anonimo)

Le persone mi hanno deluso.
Proverò con gli zombie.
(ChiaraBottini, Twitter)

Alla fine avevano ragione i film sugli zombie. Il mondo è pieno di malati che vanno in giro a contagiare il prossimo. Al momento non c’è un vaccino ed una cosa è certa: non è un momento buono per chi ha un cervello.
(dlavolo, Twitter)

Zombie
Cadavere di persona rianimato secondo particolari rituali magici, come ad esempio far sentire il suono di unasveglia ad una persona e non dargli un caffè nei successivi dieci minuti.
(postofisso2012, Twitter)

È più facile svegliare gli zombie dal sonno eterno piuttosto che i figli la mattina.
(MaxMangione, Twitter)

Il singolare di zombi è zombo, e il femminile è zumba.
(blunoneuncolore, Twitter)

Il tratto più caratteristico degli zombi è, comunque, la radicale disgiunzione della vita dall’intelligenza, e da qualsiasi valore morale, anche perverso. Queste creature non sono neppure giudicabili, tanto mancano non si dice di libero arbitrio…, ma pure della possibilità di scegliere tra diversi comportamenti: sono animali da branco. Il principio che li guida è riducibile a un puro impulso cerebrale.
(Peppino Ortoleva)

Gli zombi sono privi di qualunque organizzazione sociale di sorta. Non c’è gerarchia, né catena di comando, né alcuna spinta verso un qualsiasi tipo di collettivizzazione. Un’orda di nonmorti, a prescindere da forma e dimensioni, altro non è che una massa di individui. Se diverse centinaia di zombi convergono su una vittima è perché ognuno di loro è guidato dal proprio istinto.
(Max Brooks)

Non è questo che siamo? Semplicemente un cervello tenuto in vita dalla macchina complessa e vulnerabile che chiamiamo corpo? Il cervello non può sopravvivere se anche una sola parte di questa macchina viene distrutta o privata di sostanze necessarie come il cibo o l’ossigeno. Questa è la sola differenza scientifica tra noi e i “non morti”. Il loro cervello non ha bisogno di un sistema di supporto per sopravvivere, così è necessario attaccare l’organo stesso.
(Max Brooks)

È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno zombie in possesso di un cervello debba essere in cerca di altro cervello.
(Seth Grahame-Smith)

Ci sono mille modi per uccidere un umano, ma un solo modo per uccidere uno zombi. Il cervello va eliminato, con ogni mezzo possibile.
(Max Brooks)

Mai uno zombie che venga a mangiarmi il cervello quando ne ho bisogno, mai.
(Chasingthestar, Twitter)

Per fermare uno zombie ci sono solo due modi efficaci:
1. Colpo in testa per distruggere il cervello.
2. Offrirgli un caffè.
(TristeMietitore, Twitter)

Il lunedì mattina, tutti esseri mitologici: metà zombie e metà Lazzaro.
(Terza_nota, Twitter)

Quando la tecnologia fallisce, quando i sistemi religiosi tradizionali falliscono, la gente deve pur avere qualcosa. Anche uno zombi che spunta dalla notte può sembrare una cosa allegra rispetto all’orrore da commedia esistenziale dello strato di ozono che si dissolve sotto l’assalto combinato di un milione di bombolette spray dì deodorante.
(Stephen King)

Mi piace quel tuo filtro zombie da far resuscitare i morti.
(Anonimo)

Con lo smartphone ci sentiamo liberi.
Ma hanno creato un esercito di zombie con la testa bassa che si nutre del consenso di sconosciuti.
(mr_takki, Twitter)

Al mattino gli altri come zombie sino al primo caffè, io come zombie finché non torno a letto la sera.
(RubinoMauro, Twitter)

Credo che i tempi siano maturi per un’apocalisse zombie.
(manuela_reich, Twitter)

Questo è il modo in cui finisce il mondo; non con un’esplosione o un piagnucolio, ma con gli zombi che sfondano la porta sul retro.
(Amanda Hocking)