Frasi, citazioni e aforismi sulle onde

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulle onde. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul mare, Frasi, citazioni e aforismi sul mare mosso, Frasi, citazioni e aforismi sulla spiaggia e Frasi, citazioni e aforismi sulle conchiglie.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulle onde

onde

L’amore, mentre la vita ci incalza,
è semplicemente un’onda alta sopra le onde.
(Pablo Neruda)

Poche persone sono capaci di venirti a cercare dove sei veramente. Per questo amo il suono delle onde. Loro sanno sempre dove sei.
(Fabrizio Caramagna)

Basterebbe spegnere il proprio telefono, guidare fino alla spiaggia, dimenticare tutto e ascoltare semplicemente il rumore delle onde che si infrangono a riva.
(Anonimo)

Ho cercato di scoprire, fra i rumori delle foreste e delle onde, parole che gli altri uomini non potevano sentire, ed ho drizzato le orecchie per ascoltare la rivelazione della loro armonia.
(Gustave Flaubert)

Non ho mai visto le onde arrendersi, anche per questo amo il mare.
(Anonimo)

Chissà chissà domani
Su che cosa metteremo le mani
Se si potrà contare ancora le onde del mare
E alzare la testa..
(Lucio Dalla)

Le onde sono spume di meringa, bianchi cavalli prigionieri di un incantesimo, sono fiabe che raccontano storie di orizzonti e pirati.
(Fabrizio Caramagna)

Le onde sono le voci delle maree. Le maree sono la vita. Portano nuovo nutrimento per le creature in terra, e portano le navi in mare. Esse sono il polso del mare, e il nostro battito cardiaco.
(Tamora Pierce)

L’onda chiese al mare: “Mi vuoi bene?”
E il mare rispose: “Il mio bene è così forte che ogni volta che t’allontani verso la terra io ti tiro indietro per riprenderti tra le mie braccia. Senza te la mia vita sarebbe insignificante. Sarei un mare piatto, senza emozione. Tu sei l’essenza del mio esistere”.
L’onda fu felice. Tra le braccia del mare.
(Tony Kospan)

Si frangerà l’onda color rubino
sui miei piedi spargendo mille stelle.
(Kostas Kariotakis)

La riva è più sicura,
ma a me piace combattere
con le onde.
(Emily Dickinson)

Delle onde mi piace il loro fragore. Quel sovrastare la voce dell’universo quando prova a ricordarmi tutti i miei errori.
(Fabrizio Caramagna)

Arriva sempre quell’onda che ti travolge, stravolge e capovolge, anche quella ti insegna tanto del mare.
(bolla_bo, Twitter)

La prima idea del movimento e della danza mi è venuta di sicuro dal ritmo delle onde.
(Isadora Duncan)

Le onde si alzeranno in punta di piedi
per baciarti il collo e mormorare ai tuoi orecchi.
(Rabindranath Tagore)

Gli scogli fanno gli sberleffi all’insistenza delle onde: sanno di avere un domani, senza stanchezza o rimpianto.
(Mario Postizzi)

Le onde fanno scorribande e capriole ininterrotte. Mai si fermano le loro creste e anche quando è notte si rincorrono sempre. Nessuna madre è mai riuscita a metterle a dormire.
(Fabrizio Caramagna)

Per il mio compleanno mi compri l’estate. Un abbonamento ai fulmini. Una collezione di onde che facciamo rumore quando non riesco a dormire.
(NinaEin, Twitter)

La strada che conoscevo io sfociava nelle onde dell’oceano da un lato e nella baia dall’altro; e la casa, a mezza via, guardava a est, piena di sole rosso e di luci del mare.
(Sylvia Plath)

E ancora mi azzardo a sbandare con le onde, infilare le mani nel pulsare delle meduse, bucare il cielo con i morsi, scavare la terra fino a toccare la lava al suo centro e poi battermi con il buio perché non sorprenda il mondo.
Ancora mi azzardo a sentire la vita.
(Fabrizio Caramagna)

L’infrangersi monotono delle onde sulla spiaggia — che per la maggior parte del tempo accompagnava i suoi pensieri con un ritmo misurato e tranquillizzante e quando lei era con i bambini sembrava ripetere più volte consolatorio le parole di una vecchia ninnananna mormorata dalla natura «Vi proteggo e sono il vostro sostegno», ma altre volte improvvisamente e inaspettatamente, soprattutto quando la sua mente si distoglieva per un attimo dal lavoro intrapreso, non aveva quel significato gentile, ma come un rullio spettrale di tamburi batteva spietatamente la misura della vita, faceva pensare alla distruzione dell‟isola e al suo inabissarsi in mare, e ricordava a lei, che aveva trascorso la giornata sbrigando in fretta una commissione dopo l’altra, che tutto era effimero come l’arcobaleno
(Virginia Woolf)

D’estate le mani del vento muovono invisibili fili nell’aria, che uniscono le onde, i capelli, i pensieri.
(Fabrizio Caramagna)

L’uomo sta camminando sulla spiaggia da solo.
È ancora commosso dal sussurro melodioso delle onde,
dal modo in cui l’acqua canta la ninna nanna alla roccia.
La natura intorno a lui
(cedri, marce barche da pesca, ciottoli)
ha una malinconica, semplice luminosità.
Se dovesse morire in questo momento,
vorrebbe essere qui,
in questo luogo, dove è già stato.
(Haris Vlavianos)

Dall’altro lato dell’antica pagoda
molte minuscole onde del mare
si arrampicano sulla sabbia silenziose
raccogliendo suoni tremolanti…
(Gu Cheng)

In una vita precedente sono stata un’onda del mare, di quelle che portano a riva sassolini colorati e li custodiscono come fossero smeraldi.
(Iparchia, twitter)

Delle onde adoro la femminilità della loro ostinazione
(LesFleursDuMar, Twitter)

Ci sono cavalloni e cavalloni.
Alcuni vogliono portarti al largo e mostrarti antichi tesori e sirene. Sono i più pericolosi
Altri vogliono solo mostrarti quanto sono irripetibili e perfetti. Sono i più vanitosi.
Altri vogliono giocare con te a toglierti il costume. Sono i più bambini.
(Fabrizio Caramagna)

Inesauribile fragore di onde
si dà che giunga allora nella stanza
e alla freschezza inquieta d’una linea
azzurra, ogni parete si dilegua…
(Giuseppe Ungaretti)

Quante volte ho nuotato dentro gli occhi del mare e ho visto i suoi sogni. Una volta un’onda ha attaccato un carro a una nuvola e si è fatta portare oltre l’universo. Quando torno a riva, so di aver lasciato qualcosa di indicibile.
(Fabrizio Caramagna)

Le onde le puoi ascoltare, non disegnare… Se solo cominci vanno già via
(arli3, Twitter)

Ascolterò il linguaggio della tua anima come la spiaggia ascolta la storia delle onde.
(Khalil Gibran)

Sono le onde a impedire che i mari siano semplicemente delle enormi pozzanghere.
(David Foster Wallace)

I pensieri sono come le onde del mare, vanno, vengono, si increspano, spumeggiano si infrangono, svaniscono.
(Romano Battaglia)

Dove inizia la fine del mare? O addirittura: cosa diciamo quando diciamo: mare? Diciamo l’immenso mostro capace di divorarsi qualsiasi cosa, o quell’onda che ci schiuma intorno ai piedi? L’acqua che puoi tenere nel cavo della mano o l’abisso che nessuno può vedere? Diciamo tutto in una parola sola o in un sola parola tutto nascondiamo?
(Alessandro Baricco)

Uomo libero, amerai sempre il mare!
Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola.
(Charles Baudelaire)

Vedere le onde e avere la certezza che sono state offerte da qualcosa di eterno che tende la mano fino a noi per dirci: “Ho bucato il muro del nulla per venire fino da te”
(Fabrizio Caramagna)

La vita. Un capolavoro della sabbia tra due onde.
(Valeriu Butulescu)

Venti e onde sono sempre dalla parte dei navigatori più abili.
(Edward Gibbon)

Se non stai facendo delle onde, non stai navigando.
(Chester Nimitz)

Il mare spesso parla con parole lontane, dice cose che nessuno sa. Soltanto quelli che conoscono l’amore possono apprendere la lezione dalle onde, che hanno il movimento del cuore.
(Romano Battaglia)

Già si è ritirato il mare
Ma nei tuoi occhi socchiusi
Due piccole onde son rimaste.
(Jacques Prévert)

Io ho bisogno di tempo per imparare a conoscere le persone. Sono diffidente. Sempre. Poi mi lascio andare. Come le onde. Morbidamente.
(kanguchic, Twitter)

Onde che si frangono sulla riva del mare, si sciolgono e scompaiono per sempre. Eppure per me questo è il punto di massima distanza dalla morte
(Fabrizio Caramagna)

La vita è un onda, la quale non è mai composta dalle stesse particelle in due momenti consecutivi della sua esistenza.
(John Tyndall)

L’amore è come un onda del mare che può infrangersi prima del tempo, ma anche se il vento disperderà la sua schiuma non sarà perduta perché dentro di sé avrà una nuova onda che raggiungerà la riva.
(Romano Battaglia)

Gli uomini vanno e vengono come le onde del mare. Anche l’uomo bianco, il cui Dio cammina e parla con lui da amico a amico, non può sfuggire al destino comune.
(Proverbio dei Nativi americani)

Se le onde si mettessero a riflettere, crederebbero di avanzare, di avere uno scopo, di progredire, di lavorare per il bene del Mare, e finirebbero coll’elaborare una filosofia sciocca quanto il loro zelo.
(E.M. Cioran)

La vita si ascolta così come le onde del mare… Le onde montano… crescono… cambiano le cose… Poi, tutto torna come prima… ma non è più la stessa cosa…
(Alessandro Baricco)

Caratteristica tipica dei veri ambiziosi: farsi portare dalle onde senza curarsi della schiuma.
(Charles de Gaulle)

Divieto di balneazione: “onde evitare”.
(frandiben, Twitter)

Come si avvicina bramosa quest’onda, quasi che ci fosse qualcosa da raggiungere! Con che furia terribile si insinua nei più intimi interstizi degli anfratti rocciosi! Si direbbe che voglia prevenire qualcuno; sembra che là sia nascosto qualcosa che ha valore, grande valore. – E ora se ne torna indietro, alquanto più lentamente, ancora tutta bianca dall’eccitazione, – è delusa? Ha trovato quello che cercava? Fa finta di essere delusa? – Ma già un’altra onda si avvicina, ancora più bramosa e selvaggia della prima, e anche la sua anima sembra essere piena di segreti e della voglia di scavare tesori. Così vivono le onde, – così viviamo noi, i volenti!
(Friedrich Nietzsche)

L’amore, pensò un attimo prima di addormentarsi, è un porto dove si sa di essere al sicuro mentre onde alte come montagne si frangono sui moli e raffiche violente scuotono le manovre. O un aliseo, una corrente forte e costante. O un sonnifero… senza effetti collaterali”
(Björn Larsson)

L’onda non riesce a prendere
il fiore che galleggia:
quando cerca di raggiungerlo lo allontana.
(Rabindranath Tagore)

Davanti al mare – lontano dal mondo – aprirsi alla delicata urgenza delle onde.
(Fabrizio Caramagna)

Prendetevi cura delle onde: il mare un giorno scomparirà.
(Fabrizio Caramagna)