Frasi sul colloquio di lavoro

Colloquio di lavoro - Aforisticamente
Colloquio di lavoro - Aforisticamente

Affrontare un colloquio di lavoro non è mai semplice, l’obiettivo è quello di emergere rispetto agli altri: ecco un elenco di 12 frasi da dire a un colloquio di lavoro, più una raccolta di 8 frasi da non dire mai a un colloquio di lavoro e infine una raccolta di frasi divertenti e simpatiche sul colloquio di lavoro.

Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul lavoro, Frasi, citazioni e aforismi sul lavoro di squadra, Frasi, citazioni e aforismi sul curriculum vitae e Frasi, aforismi e battute divertenti sulla disoccupazione.

**

Frasi sul colloquio di lavoro

Le 12 frasi da dire a un colloquio di lavoro

1) Buongiorno, sono X, piacere di conoscerla. Grazie per avermi preso in considerazione per questa posizione.

2) Sono felice di sapere che si è aperta questa posizione e sono altamente motivato.

3) Ho lavorato in questo settore per tanto tempo e posso dire che io sono esattamente quello che state cercando.

4) Conosco bene la vostra azienda e apprezzo davvero tanto il modo in cui si è affermata sul mercato

5) Desideravo questo lavoro, è ciò che ho sempre cercato e voluto e non ho nessuna intenzione di farmi sfuggire questa opportunità!

6) Questo lavoro sembra fatto apposta per me perché sono diversi anni che lavoro in questo ambito e ho sviluppato diverse competenze

7) Questo ruolo si allinea perfettamente con i miei obiettivi professionali, dato che il mio intento è quello di continuare a sviluppare le mie competenze e di crescere in questo settore.

8) Sono attivo, energico, flessibile, lavoro in team ed ho un atteggiamento positivo

9) Ho letto l’annuncio di lavoro e ho notato che il ruolo prevede sia competenze tecniche che la capacità di lavorare in squadra. Ho avuto modo di diventare un buon giocatore di squadra durante la mia carriera. Nel ruolo precedente ho condotto un progetto che mi ha permesso di interfacciarmi con diversi elementi del gruppo aziendale.

10) Ho cercato attentamente l’azienda e sono riuscito a farmi una chiara idea di come lavora, vorrei sapere di più sull’aspetto che riguarda (domanda da fare al selezionatore verso la fine del colloquio)

11) Sono molto convinto della posizione e sono pronto per i prossimi step, mi faccia sapere se ha bisogno di qualcos’altro o maggiori chiarimenti da parte mia (frase da dire alla fine del colloquio di lavoro)

12) La ringrazio nuovamente per avermi dato quest’opportunità, spero di avere presto sue notizie (frase di ringraziamento dopo il colloquio di lavoro)

**

Le 8 frasi da non dire a un colloquio di lavoro

1) Quanto verrò pagato?

2) Non ho esperienza

3) Il mio capo era incapace

4) Odiavo il mio lavoro precedente

5) Com’è vestito bene!

6) “Posso lavorare da casa?” e/o “Quanti giorni di vacanza mi spettano?”

7) Ho visto che la sua azienda ha delle difficoltà.

8) Non ho domande da fare

**

Frasi divertenti e simpatiche sul colloquio di lavoro

– Buongiorno, sono venuto per il colloquio di lavoro.
– Ha esperienza?
– Sì, questo è il mio 75esimo colloquio
(Anonimo)

Colloquio di lavoro.
Ti offrono uno stage gratis.
Pensi: “È solo l’inizio, farò carriera”.
Un anno dopo sei dirigente gratis.
(IdeeXscrittori, Twitter)

Fossi un selezionatore del personale il colloquio di lavoro si svolgerebbe così: “Mi dia il link al suo profilo Facebook. Grazie, le faremo sapere”.
(robgere, Twitter)

– Mi sa dire tre suoi difetti?
– No. Lei mi sa dire tre domande da colloquio di lavoro che abbiano senso?
(diodeglizilla, Twitter)

Colloquio di lavoro:
– I suoi punti di forza?
– Sono ottimista.
– Mi farebbe un esempio?
– Quando comincio?
(Anonimo)

Ad un colloquio di lavoro mi hanno chiesto dove mi sono formato.
Ho risposto: “come tutti, nell’utero”
(Dbitterscocks, Twitter)

Ad un colloquio di lavoro parlare di soldi mi sembra il minimo, visto che è lavoro e non siamo al the delle cinque con i biscottini al burro davanti.
(Martola, Twitter)

– Quando e dove si terrà quel colloquio di lavoro?
– Le faremo sapere
– Ah, cominciamo bene
(dbric511, Twitter)

Durante il colloquio di lavoro:
-Cosa ti piacerebbe fare nella vita?
-Ma ho la faccia di uno a cui piacerebbe fare qualcosa io?!
(Anonimo)

Uno studio scientifico dimostra che se stai stai in posa da supereroe per cinque minuti prima di un colloquio di lavoro o una prestazione importante o un compito difficile, non solo ti sentirai più sicuro ma la tua prestazione sarà decisamente migliore.
(Dal film Grey’s Anatomy)

Prima di presentarsi al colloquio di lavoro, cercate d’ottenere quante più informazioni possibili sull’azienda che vi dovrà intervistare. Andate su Internet, consultate i manuali, chiedete in giro. Non lasciate niente di intentato! Queste informazioni, vi saranno utilissime durante il colloquio per capire meglio quanto vi viene detto, per distendere l’atmosfera con delle riflessioni mirate e per dare l’impressione, sempre bene considerata, che voi di quest’azienda, siete già follemente innamorati.
(Laurence Kolczok e ‎Marcello Tonani)

Anche se un celebre proverbio afferma che l’abito non fa il monaco, ricordate sempre che nel mondo del lavoro l’abito viene notato subito, contribuendo sensibilmente a definire l’immagine della persona. Tutto questo non significa che ci si debba presentare in doppiopetto o con lo smoking, ma sicuramente giacca e cravatta sono consigliabili per gli uomini, mentre per le donne si può parlare di abbigliamento moderno e sobrio al tempo stesso. Il vestire classico è sempre attuale, non risentendo delle mode, e, soprattutto, è sempre apprezzato.
(Laurence Kolczok e ‎Marcello Tonani)

Noi siamo un colloquio.
(Friedrich Hölderlin)

In un colloquio un po’ lungo anche il più saggio diventa una volta pazzo e tre volte minchione.
(Friedrich Nietzsche)

In un colloquio a tre, una persona è superflua e impedisce cosi la profondità del discorso.
(Friedrich Nietzsche)

Il colloquio di lavoro è un momento particolare dove due personalità si studiano a vicenda per uno scopo professionale. Per quanto ciò sia difficile a causa dell’imperfezione umana, entrambe cercano di afferrare quante più informazioni possibile per poter valutare serenamente se il connubio azienda-persona funzionerà. Come già detto in fondo il rapporto professionale per alcuni versi somiglia ad una specie di rapporto coniugale. È il matrimonio di due modi di pensare, di agire, di due mondi, dove tanto più le aspettative (sociali, professionali, economiche, ambientali) di entrambi non saranno disattese, tanto più il rapporto sarà duraturo fruttuoso e soddisfacente.
(Achille Angolini)

Qual è il segreto, il mistero, per uscire vittoriosi da un colloquio di affari? Secondo Charles W. Eliot, ex rettore di Harvard, “non c’è niente di più facile. Basta prestare la massima attenzione alla persona che parla. Nient’altro è più adulatorio.”
(Dale Carnegie)

Una ricerca in cui venivano simulati dei colloqui di assunzione ha dimostrato che il bell’aspetto dei candidati contava di più, ai fini di un esito favorevole, dei titoli di studio o dell’esperienza lavorativa acquisita, anche se i responsabili della selezione dichiaravano di non lasciarsi molto influenzare da quel fattore.
(Robert B. Cialdini)

Durante i colloqui di assunzione, i direttori del personale più accorti cercano per prima cosa di capire se i candidati al posto di venditore hanno magnetismo personale. Chi non ha grande energia sessuale non avrà mai entusiasmo, né sarà capace di ispirarlo ad altri. Per un venditore, l’entusiasmo è uno dei requisiti maggiori, a prescindere da ciò che deve vendere.
(Napoleon Hill)

A un colloquio di lavoro.
“Poiché lei ha intenzione di lavorare con noi, ma noi non la conosciamo, lei come si definirebbe?”
“Come la nebbia del mare.”
“Capisco. Perché lei è un tipo misterioso?”
“No, perché prima delle dieci e mezzo, undici non mi alzo mai.”
(Luca Klobas)

L’Italia è una Repubblica fondata sui colloqui di lavoro.
(Graziella Natale)

Ho fatto colloqui e assunto centinaia di persone, la maggior parte delle quali ebbe un discreto successo. Ovviamente, cercavo sempre le solite qualità: integrità, lealtà, spirito di corpo, considerazione per gli altri, intelligenza e onestà. A dire il vero, non mi preoccupavo tanto delle effettive capacità: la mia esperienza m’insegna che la mente umana è così potente che in un tempo relativamente breve è possibile insegnare a chiunque a svolgere qualsiasi tipo di lavoro esistente al mondo, mentre servono anni per sradicare alcune pessime abitudini e caratteristiche personali, come mentire o mancare di rispetto agli altri, che guastano un lavoratore molto più della mancanza di capacità tecniche.
(Michael Roach)

Sono stato seduto là fuori per mezz’ora cercando di trovare una storia per giustificare il fatto di essere venuto qui vestito in questo stato. E ho cercato di pensare a una storia in grado di dimostrare delle qualità che sono sicuro voi apprezziate qui, come l’essere volenterosi, essere precisi, avere un obiettivo, fare gioco di squadra, ma non m’è venuto niente in mente.
(Will Smith nel film La ricerca della felicità, 2006, presentandosi a un colloquio di lavoro mal vestito)

“Ha degli hobby?”.
“Ho una collezione di 150 figure di merda”.
“Le sembrano cose da dire ad un colloquio di lavoro?”.
“151”.
(Zziagenio78, Twitter)

L’altro giorno sono andato a un colloquio di lavoro: il tizio mi ha chiesto se avevo domande; io ho detto: “Sì, solo una: se lei è in una macchina che viaggia alla velocità della luce e accende i fari anteriori, succede qualcosa?”. Lui mi ha detto che non sapeva rispondere; io mi sono scusato, e gli ho detto che allora non potevo lavorare per lui.
(Steven Wright)

Non metterti mai un cappellino da baseball per andare a un colloquio, a meno che non sia per un posto da lanciatore.
(Dan Zevin)

Al mio primo colloquio di lavoro sono andato in giacca e cravatta.
Ma pare non abbiano apprezzato che indossavo solo quelle.
(robgere, Twitter)

È facile passare un colloquio di lavoro, basta essere per 20 minuti tutto il contrario di quello che sei veramente.
(p_episcopo, Twitter)

La parte più difficile di un colloquio di lavoro è ricordare tutti i talenti che ti sei inventato.
(BarbyeTurica, Twitter)

Al prossimo colloquio di lavoro, per dimostrare le mie doti di leadership, darò un ordine perentorio: “Assumetemi!”
(IdeeXscrittori, Twitter)

– E il colloquio di lavoro?
– L’ho superato.
– Davvero? Grande!
– Intendevo il trauma. L’ho superato.
(IdeeXscrittori, Twitter)

– Le sembra di arrivare in ritardo a un colloquio di lavoro?
– Mi scusi, è che papà non trovava da parcheggiare l’auto blu.
– Assunto.
(Chinonmuore1, Twitter)

Sottopongo alla vostra attenzione la mia candidatura per la fornitura di idee di cui i capi si prenderanno il merito [Colloquio di lavoro]
(IdeeXscrittori, Twitter)

Per incuriosire eventuali datori di lavoro ho aggiunto queste righe al mio CV: “La soluzione dell’enigma durante il colloquio di lavoro”
(IdeeXscrittori, Twitter)