Frasi, citazioni e aforismi sul pallore e il pallido

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul pallore e il pallido. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul colore bianco, Frasi, citazioni e aforismi sul viso e il volto, Frasi, citazioni e aforismi sull’abbronzatura e Frasi, citazioni e aforismi sull’arrossire.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul pallore e il pallido

Il pallore ci mostra fino a che punto il corpo può capire l’anima.
(EM Cioran)

È il nostro pallore che dimostra quanto poco apparteniamo a questo mondo.
(EM Cioran)

Nel guardarsi allo specchio ebbe paura del proprio pallore
(Lev Tolstoj, Anna Karenina)

Ma io l’amavo, questa Lolita pallida e contaminata, gravida del figlio di un altro. Poteva anche sbiadire e avvizzire, non mi importava. Anche così sarei impazzito di tenerezza alla sola vista del suo caro viso.
(Vladimir Nabokov)

Ti ho vista delusa,
sempre più lontana,
una stella pallida
che non brilla più.
(Francesco Renga)

II pallore del pensiero infetta il colore acceso della risolutezza»
(William Shakespeare)

Da questo momento vivrò senza amore.
Libera dal telefono e dal caso.
Non soffrirò. Non avrò dolore né desiderio.
Sarò vento imbrigliato, ruscello di ghiaccio.
Non pallida per la notte insonne –
ma non più ardente il mio volto.
(Blaga Dimitrova)

Cerco il principe azzurro.
Ma anche celeste pallido può andar bene.
(sonopazzaio, Twitter)

Ogni giorno è una versione diversa di se stessa. A volte tenue e pallida, altre intensa e luminosa. La luna sa cosa significa essere umani.
Insicuri. Soli. Butterati dalle imperfezioni
(Tahereh Mafi)

Guardavo nel cielo morbido
e la luna stava sorgendo pallida e cullata nel blu della terra.
(Jack Kerouac)

Come varia il colore
delle stagioni,
così gli umori e i pensieri degli uomini.
Tutto nel mondo è mutevole tempo.
Ed ecco, è già il pallido,
sepolcrale autunno,
quando pur ieri imperava
la rigogliosa quasi eterna estate.
(Vincenzo Cardarelli)

Era alta, magra, aveva soltanto un seno fermo e vigoroso da bruna – e pure non era più giovane – era pallida come se avesse sempre addosso la malaria, e su quel pallore due occhi grandi così, e delle labbra fresche e rosse, che vi mangiavano.
(Giovanni Verga, La Lupa)

Come è bella la principessa Salomé questa sera! … Non l’ho mai vista così pallida. Assomiglia al riflesso di una rosa bianca in uno specchio d’argento
(Oscar Wilde)

La pallida morte batte ugualmente al tugurio del povero come al castello dei re – Pallida mors aequo pulsat pede pauperum tabernas Regumque turres.
(Quinto Orazio Flacco)

È meglio diventar rosso una volta che pallido tante.
(Proverbio)

Un giorno di settembre, il mese azzurro,
tranquillo sotto un giovane susino
io tenni l’amor mio pallido e quieto
tra le mie braccia come un dolce sogno.
(Bertolt Brecht)

Strinsi le mani sotto la scura veletta…
“Perché sei pallida quest’oggi?”
(Anna Achmatova)

Luna bianca, tempo bello; luna rossa, vento; luna pallida, pioggia.
(Proverbio)

Pallore in volto e sorriso rosso al centro: tuorlo d’uomo
(Lorenzo Morandotti)

Situazione sentimentale: pallida come una cava di marmo di Carrara.
(ChiaraBottini, Twitter)

La collega che dice di essere “un po’ pallida perché ha dormito poco” e io che mi chiedevo che ci facesse Marilyn Manson nel mio ufficio.
(Diodeglizilla, Twitter)

E’ talmente pallido che quando una zanzara lo punge, per pietà gli inietta il sangue.
(Anonimo)

Livello di pallore: intervista col vampiro.
(ChiaraBottini, Twitter)

Era di nuovo gennaio; di nuovo il mondo s’era fatto sottile e pallido e freddo;
di nuovo ricominciavo da capo.
(Jamaica Kincaid)

Ci potremmo sedere qui, alla luce del sole. Raccontarci storie già sentite e far impallidire le margherite e arrossire i papaveri.
(AlbertHofman72, Twitter)

Inutile prendere il sole, se poi certe persone ti fanno impallidire
(BarbaMaura, Twitter)

Ciò che colpisce immediatamente chi la guarda sono i suoi capelli straordinariamente biondi, d’un colore oro pallido, caratteristico delle bellezze scandinave; i suoi occhi sono azzurri come le acque di un fiordo norvegese, e la carnagione sembra di latte e di rose; le spalle sono bellissime, le anche sottili.
(Agatha Christie)

Meriggiare pallido e assorto
presso un rovente muro d’orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
schiocchi di merli, frusci di serpi.
(Eugenio Montale)

Una nebbia leggera, un cielo pallido
e molti desideri.
(Ivo Andric)

Ho un cuore fragile, pallido come il corpo che lo accoglie. E, se lo tocchi, risuona quasi fosse cavo, privo di sostanza, vuoto di me
(ilsuonovisibile, Twitter)

L’assenza dell’oggetto amato fece sì che l’amore si estinguesse, un po’ alla volta. Il rimpianto fu soffocato dall’abitudine e quella luce d’incendio che imporporava il suo pallido cielo si coprì sempre più d’ombra e gradatamente scomparve
(Gustave Flaubert)

L’invidia è così magra e pallida perché morde e non mangia
(Francisco de Quevedo)

La luna è pallida perché non prende mai sole.
(Roberto Gervaso)

La luna è un pallore gonfiato.
(Texxmat, Twitter)

Sono così pallido che lo specchio appena mi ha visto è sbiancato.
(Art_yuks, Twitter)

Il suo amore è una rosa pallida e morente
Che perde i suoi petali…
(Jeff Buckley)

Era più alto di quando se n’era andato, più pallido e ossuto, e manifestava i primi sintomi di resistenza alla nostalgia.
(Gabriel Garcia Marquez)

Tutte le cose sono talvolta presenti due volte, nette e chiare come si conoscono e poi ancora, pallide, crepuscolari e spaventate, come se l’altro le scorgesse furtive e già estranee.
(Robert Musil)

Non so se tra rocce il tuo pallido
Viso m’apparve, o sorriso
Di lontananze ignote.
(Dino Campana)

Piccola anima, dolce e vagabonda,
ospite e compagna del corpo,
dove andrai ora
pallida gelida e nuda,
non giocherai più come facevi
(Imperatore Adriano)

Quando sono senza soldi impallidisco.
(Alda Merini)

Un’opera d’arte si spegne, impallidisce nella stanze dove ha un prezzo ma non un valore.
(Ernst Jünger)

Ho la pelle d’oliva, quindi se sono pallida, sembro verde. Devo abbronzarmi.
(Nicole Richie)

Ma il ghiaccio inazzurra i sentieri
la nebbia addormenta i fossati
un lento pallore devasta
i dolori del cielo.
(Antonia Pozzi)

Il cielo pallido si va colorando di rosa, finché ciò che scorgiamo a oriente quasi ci strappa un grido, e il cuore sembra arrestarsi dinanzi alla strana e immutabile maestà del sole che sorge: qualcosa che accade ogni mattino da migliaia e migliaia di anni.
(Frances Hodgson Burnett)

Albeggia. Sul cielo azzurro cinereo d’una dolcezza triste e profonda, curvato sull’immenso paesaggio silenzioso, passano sfiorando larghi meandri di un rosa pallidissimo, via via sfumanti nell’orizzonte ancora oscuro
(Grazia Deledda)

Il mare s’increspa di risa
e pallido splende il sorriso della spiaggia.
(Rabindranath Tagore)

Bastasse una giornata di mare, per abbronzare un pallido ricordo.
(GMartelloni, Twitter)

No, nessun pallore in lei, assolutamente tutto in lei era del pallore l’opposto
(Marina Cvetaeva)

Annunci