Frasi, citazioni e aforismi sul ritiro

Ritiro - Aforisticamente
Ritiro - Aforisticamente

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul ritiro e il ritirarsi. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla rinuncia, Frasi, citazioni e aforismi sul silenzio, Frasi, citazioni e aforismi sulla solitudine e Frasi, citazioni e aforismi sull’isolamento.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul ritiro

Ritiro e silenzio sono vie d’ingresso all’interiorità.
(Susanna Tamaro)

In nessun altro luogo un uomo si può ritirare trovando più quiete o libertà che nella propria anima.
(Marco Aurelio)

Anche se attorno non abbiamo nessuno che sappia, osi o tenti di mostrarci i nostri limiti, c’è però una voce sottile che non si può sempre tacitare ed è quella dell’anima. Solo che, per sentirla, è necessario ritirarsi in silenzio e riflettere sulle nostre azioni e parole.
(Gianfranco Ravasi)

Ricchezza e onori e in più arroganza si lasciano dietro rovina. A opera compiuta, ritirarsi: questa è la via del cielo.
(Lao Tzu)

Il ritiro è un dimensione in cui il corpo impara una nuova scansione del tempo, una diversa percezione dei colori, una selezione dei suoni che porta all’ascolto del silenzio.
(Fabrizio Caramagna)

Il ritiro è tutt’altro che un ritirarsi dal mondo. E’ piuttosto il ricollocare il mondo in una nuova dimensione.
(Fabrizio Caramagna)

Vivi nascosto.
(Epicuro)

Il talento si sviluppa nel ritiro; il carattere si forma nel tumulto del mondo.
(Johann Wolfgang Goethe)

Non v’è nulla di più salutare per l’uomo di un ritiro spirituale tra la calma di un luogo solitario, nella serenità della preghiera e della meditazione. Allora l’anima acquista la capacità di assorbire nuove energie, di ricercarne ed elaborarne con lena rinnovata.
(Amadeus Voldben)

Se la sicurezza nei riguardi degli altri uomini deriva fino a un certo punto da una ben fondata situazione di potenza e ricchezza, la sicurezza più pura proviene dalla vita serena e dall’appartarsi dalla folla.
(Epicuro)

C’è un momento per ritirarsi prima che lo spettacolo diventi grottesco. Quando uno è sulla pista lo capisce. Magari il pubblico applaude come impazzito ma uno, se è un vero artista, lo sa.
(Osvaldo Soriano)

La difficoltà vera è quella di capire che a volte è meglio ritirarsi. E poi riprovarci, magari. Là sì, che serve coraggio.
(NicolaBrunialti)

Nel deserto si recano profeti ed eremiti; viandanti ed esuli lo attraversano. I leader delle grandi religioni vi hanno cercato i valori spirituali e terapeutici del ritiro, non per fuggire ma per trovare la realtà.
(Jon Krakauer)

Quando io smetto di scrivere, un po’ vuoto, perduto, io mi ritiro da cosa?
(Roger Munier)

Costruisci al tuo avversario un ponte d’oro per consentirgli di ritirarsi.
(Sun Tzu)

Ci piacerebbe ritirarci dal mondo senza che il mondo si ritiri da noi.
(Jacques Deval)

C’è più eleganza, quando ci si ritira dal mondo, a ritirarsi senza biasimarlo.
(Henry de Montherlant)

Colui che non si sente l’animo di sopportare i suoi simili dovrà per forza ritirarsi in sé stesso, ammesso sempre che riesca a sopportarsi.
(Baltasar Gracián)

Rimanere soli equivale a un ritiro spirituale con il peggior nemico che ci sia dato di incontrare: noi stessi.
(Aldo Carotenuto)

In tempi bui è difficile ritirarsi nell’ombra.
(Stanisław Jerzy Lec)

Allora io – compiuto il mio timido servizio –
Sebbene un servizio sia, d’Amore –
Prendo il mio piccolo Violino –
E più a Nord – mi ritiro –
(Emily Dickinson)

Tra i mortali che cosa mai si fa che non trabocchi di follia, e che non sia opera di folli in un mondo di folli? Perciò, se qualcuno volesse opporsi da solo a tutti, io gli consiglierei di ritirarsi, come Timone, in un deserto, per godervi, da solo, la propria saggezza.
(Erasmo da Rotterdam)

Di quando in quando, mi ritiro per qualche settimana nella casa d’una tenuta di campagna, tutto solo, cucinandomi quel che mi occorre, come gli eremiti dell’antichità. Così noto con sorpresa quanto è lungo un giorno e quanto vano, perlopiù, l’affaccendarsi alacre e odioso che riempie il nostro tempo.
(Albert Einstein)

Se alla fine della sua carriera un uomo può guardarsi indietro e dire “io ho fatto bene il mio lavoro”, allora può ritirarsi gloriosamente e godersi una ricchezza che va ben oltre quella monetaria.
(Dal film A proposito di Schmidt)

Quando non si riconoscono più amici e nemici allora è giunta l’ora di ritirarsi.
(Dal film 007 – Quantum of Solace)

È il cuore spezzato che costringe Dio a non ritirarsi nei suoi cieli perfetti e lontani.
(Ermes Ronchi)

Solo nel ritiro, solo davanti alla morte; Dio deve essere fronteggiato centro a Centro, persona a Persona.
(Pierre Teilhard de Chardin)

È vero che alcuni amano starsene appartati e inosservati: allo scopo di essere, per questo, finalmente notati.
(Mario Andrea Rigoni)

Convento: luogo di ritiro per donne che desiderano meditare a loro agio sugli effetti letali dell’ozio.
(Ambrose Bierce)

“Io mi ritiro”, come disse il maglione di lana mentre mi guardava dall’oblò della lavatrice programmata sui 95°
(serafinobandini, Twitter)

Io mi ritiro spesso dalla finestra quando passa un conoscente, non tanto per risparmiare a lui la fatica di un saluto, quando per evitare a me stesso l’imbarazzo di vedere che lui non mi fa un saluto.
(Georg Lichtenberg)

Mi ritiro a vita privata di tutto.
(AlexSetolosi, Twitter)

Per stasera è tutto.
Mi ritiro a vita provata.
(mauro_jfp, Twitter)

Mi ritiro in me stesso per non vedermi da fuori.
(Maurizio Manco)

Mi ritiro nelle mie distanze
(Anonimo)

Sfidare gli ostacoli e le difficoltà è più nobile che ritirarsi nella quiete.
(Khalil Gibran)

Perché non ti ritiri dalla vita come un commensale ormai sazio, né serenamente ti prendi, o sciocco, un tranquillo riposo?
(Tito Lucrezio Caro)

Si ritirò accigliato dentro le trincee della propria dignità.
(Antonio Fogazzaro)

E’ tutto un lasciarsi andare e ritirarsi, come per mettersi alla prova, come per sondare il terreno, come le maree.
(robuovo, Twitter)

L’amore è come la marea: quando si ritira lascia solo detriti.
(Claudio Baglioni)

Se Dio è onnipotente e onnisciente, perché non ha fatto funzionare l’universo fin da principio così sarebbe venuto fuori come voleva lui? Perché sta continuamente aggiustando le cose e lamentandosi? No, c’è una sola cosa che la Bibbia chiarisce: il suo Dio è un artefice maldestro. Non ci sa fare nella fase progettuale e non ci sa fare nella fase esecutiva. Dovrebbe ritirarsi dagli affari, se ci fosse della concorrenza.
(Carl Sagan)

[Durante la conferenza stampa del primo ritiro] Ho raggiunto l’apice della carriera. Non ho più nulla da raggiungere, non posso più superare me stesso, ho perso ogni entusiasmo, mi sento demotivato. Ed è giusto, a questo punto, andarmene in pensione, senza aspettare l’inevitabile declino.
(Michael Jordan)

[Annunciando il ritiro] Posso dire senza esitazione di aver fatto tutto ciò che volevo. Il successo che ho raggiunto, credo possa bastarmi anche per un paio di vite e sono grato per questo.
(Kareem Abdul-Jabbar)

[Spiegando il precoce ritiro] La mia vita è stata tennis, tennis e poi tennis. A un certo punto non sono stato più in grado di sopportare la cosa. Non so se ero stanco di giocare o se mi avesse stancato tutto quello che ruotava attorno al tennis, quel che è certo è che volevo una vita mia.
(Björn Borg)

[Annunciando il suo secondo ed ultimo ritiro] Anche se sono ancora in grado di competere con i migliori piloti, a un certo punto è giusto fermarsi e dire addio. Durante il mese scorso ho riflettuto molto, non ero sicuro di avere le giuste motivazioni e l’energia necessaria per correre ancora. Non è nel mio stile andare avanti se non sono al 100%, ora che ho deciso mi sento più sollevato.
(Michael Schumacher)

[Riferito a Marco Van Basten] Il lutto in me per il suo precoce ritiro non si estingue ancora e mai si estinguerà.
(Carmelo Bene)

Io, per principio, non mi ritiro. Io, sulla bici, piuttosto ci muoio. Non è proprio così, è solo un modo di dire, ma è la passione della mia vita. Se parto, voglio sempre arrivare. Meglio primo. Ma piuttosto ultimo.
(Cadel Evans)

Cari amici, ho avuto la fortuna di disegnare Charlie Brown e i suoi amici per quasi 50 anni. È stata la realizzazione del sogno che avevo fin da bambino. Purtroppo, però, ora non sono più in grado di mantenere il ritmo di lavoro richiesto da una striscia quotidiana. La mia famiglia non vuole che i Peanuts siano continuati da altri: per questo motivo annuncio il mio ritiro dall’attività. Sono grato per la lealtà dei miei collaboratori e per la meravigliosa amicizia e l’affetto espressi dai lettori della mia “striscia” in tutti questi anni. Charlie Brown, Snoopy, Linus, Lucy… non potrò mai dimenticarli…
(Charles M. Schulz, il messaggio di addio pubblicato il giorno dopo la sua morte, in cui lasciava a Snoopy il compito di congedarsi)

Ho pensato alla scelta radicale di Girolamo. Era un conferenziere acclamato a Roma, coccolato e temuto dalla nobiltà e dal papa, dedito a studi amati, dotato di intelligenza e di autorevolezza, libero di far emergere anche un temperamento tutt’altro che bonario. Ed eccolo, invece, lasciare tutto e ritirarsi per 33 anni nell’aspra solitudine di quelle grotte, con una vita ascetica rigorosa, accompagnata solo dallo studio delle Scritture.
(Gianfranco Ravasi)

Ai nostri giorni parlare di distacco, di abbandono, di ascesi, di austerità, si corre il rischio di essere sbeffeggiati, tanto è forte il richiamo del consumismo e del benessere. Certo, la società oggi è molto più complessa e le relazioni più articolate. Ma avere il coraggio di tagliare qualche legame con le cose, di tradire qualche idolatria, di ritrovare un po’ di più lo «spirito de libertate», di donare e rinunciare è così necessario da non poter essere dilazionato.
(Gianfranco Ravasi)