Frasi, citazioni e aforismi sulla monarchia

Monarchia - Aforisticamente
Monarchia - Aforisticamente

Il 2 giugno 1946 i cittadini furono chiamati a votare contemporaneamente per il referendum tra monarchia e repubblica e per l’Assemblea Costituente. Queste furono le prime elezioni della storia dell’Italia svolte a suffragio universale.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla monarchia. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul re e il sovrano, Frasi, citazioni e aforismi sulla regina, Frasi, citazioni e aforismi sul 2 giugno, Festa della Repubblica e Frasi, citazioni e aforismi sul governo.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla monarchia

A volte mi sembra che il sistema divino somigli alla monarchia inglese: Dio regna, ma non governa.
(Stanislaw Jerzy Lec)

Futurista? impressionista? realista? Veramente io sono socialdemocratico monarchico napoletano.
(Totò nel film Totò cerca casa)

La Monarchia me la immagino come una vecchia signora dai capelli argentati che guarda con un occhialino un album di foto in bianco e nero e che pensa ai bei tempi andati. In pratica, come mia nonna.
(Luciano De Crescenzo)

Penso che le Monarchie siano destinate tutte a scomparire non perché siano superate o perché i popoli non le vogliano, ma perché nessuno vuole più fare il re.
(Giovannino Guareschi)

La repubblica è il solo rimedio ai mali della monarchia e la monarchia è il solo rimedio ai mali della repubblica.
(Joseph Joubert)

Una monarchia che regna con infinita saggezza e infinita benevolenza è il migliore di di tutti i governi possibili.
(Ezra Stiles)

Il mistero della monarchia è la sua linfa vitale. Non dobbiamo permettere che venga infranto dalla luce volgare della quotidianità.
(Walter Bagehot)

La ragione principale per cui la monarchia è una forma di governo solida sta nel fatto che si tratta di un sistema comprensibile. La maggior parte delle persone lo comprendono ed è raro trovare in tutto il mondo qualcos’altro che si capisca altrettanto bene.
(Walter Bagehot)

L’Inghilterra è una una repubblica mascherata, nella quale il sovrano, in una monarchia costituzionale come la nostra, ha il diritto di essere consultato, il diritto di incoraggiare, il diritto di mettere in guardia.
(Walter Bagehot)

La caratteristica della monarchia inglese è che conserva i sentimenti con cui i re eroici governavano la loro epoca primitiva, aggiungendovi i sentimenti con cui le costituzioni guidarono la Grecia nelle epoche più raffinate. La monarchia è un tipo di governo che permette alla nazione di concentrarsi su un’unica persona.
(Walter Bagehot)

Per ogni monarchia rovesciata il cielo diventa meno brillante, perché perde una stella: una repubblica è la bruttezza liberata.
(Anatole France)

L’anarchia è l’abuso della repubblica, come il dispotismo è l’abuso del potere monarchico.
(Voltaire)

I fiumi corrono a mescolarsi nel mare: le monarchie vanno a perdersi nel dispotismo.
(Montesquieu)

La monarchia degenera in tirannia, l’aristocrazia in oligarchia e la democrazia in violenza selvaggia e caos.
(Polibio)

Tracciate una bella linea diritta fra il potere monarchico e quello dispotico: risulterà così sottile che tanti occhi non riusciranno a distinguerla.
(Voltaire)

Pensa che bello con la monarchia, quando dicevi “è colpa del governo precedente” davi dell’idiota a tuo padre.
(_golgota, Twitter)

Solo un regime monarchico può essere costituzionale. Dove la società si governa da sé, o dove governa un autocrate, la costituzione manca di un custode che la difenda da capricci elettorali o da capricci cesaristi.
(Nicolás Gómez Dávila)

La Repubblica si può reggere col 51%, la Monarchia no. La Monarchia non è un partito. È un istituto mistico, irrazionale, capace di suscitare negli uomini incredibile volontà di sacrificio. Deve essere un simbolo caro o non è nulla.
(Umberto II di Savoia)

il monarchico, è quello in cui governa uno solo, ma per mezzo di leggi fisse e stabilite; mentre nel dispotico uno solo, senza legge e senza regola, trascina tutto con la sua volontà e i suoi capricci.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Il popolo nella democrazia è, sotto certi aspetti, il monarca. Sotto certi altri è il suddito. Non può essere monarca se non per i suoi suffragi che sono la sua volontà.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Una monarchia corrotta non è uno Stato, è una corte.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Il potere intermedio subordinato più naturale è quello della nobiltà. Essa entra in qualche modo nell’essenza della monarchia, la cui massima fondamentale è: dove non c’è monarca, non c’è nobiltà: dove non c’è nobiltà non c’è monarca. Ma c’è un despota.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Il governo monarchico ha un grande vantaggio sul repubblicano: gli affari essendovi diretti da uno solo, vi è maggior speditezza nell’esecuzione. Ma siccome questa speditezza potrebbe degenerare in precipitazione, le leggi vi metteranno una certa lentezza.
(Charles-Louis de Montesquieu)

La monarchia va in rovina quando un principe crede di mostrare meglio il proprio potere mutando l’ordine delle cose piuttosto che seguendolo; quando toglie le funzioni che spettano naturalmente agli uni per darle arbitrariamente ad altri, e quando è più innamorato delle sue fantasie che delle sue volontà. La monarchia va in rovina quando il principe, avocando tutto unicamente a se stesso, restringe lo Stato alla sua capitale, la capitale della corte, e la sua corte alla sua sola persona
(Charles-Louis de Montesquieu)

Le monarchie muoiono di favoritismo. Le democrazie hanno il loro. Si chiama demagogia. E pure esse ne muoiono.
(Jacques de Lacretelle)

Come in una repubblica ci vuole la virtù, in una monarchia l’onore, così in uno Stato dispotico ci vuole la PAURA: quanto alla virtù, non vi è necessaria, e l’onore vi sarebbe pericoloso.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Il peggio che possa accadere sotto la monarchia è il governo di un singolo imbecille, ma la democrazia spesso significa il governo di un’assemblea di tre o quattrocento imbecilli.
(Robert Anton Wilson)

Io vorrei una monarchia che abbia maggiore contatto con la gente. Non intendo andare in giro in bicicletta o cose del genere (cioè il modello scandinavo, così spesso additato ad esempio di reali democratici), quanto piuttosto avere una più profonda sensibilità per i bisogni e i sentimenti della gente
(Lady Diana)

Quidquid delirant reges, plectuntur Achivi – Ogni volta che i monarchi sbagliano, il popolo viene punito.
(Orazio)

Il passaggio da una monarchia assoluta a una costituzionale, da una monarchia costituzionale a una democrazia, è un progresso verso un vero rispetto per l’individuo.
(Henry David Thoreau)

La monarchia ci unisce, la repubblica ci dividerebbe.
(Francesco Crispi, discorso alla Camera dei deputati, 1864)

Nella cabina di votazione avevo il cuore in gola e avevo paura di sbagliarmi fra il segno della Repubblica e quello della Monarchia. Era un giorno bellissimo. Quando i presentimenti neri mi opprimono penso a quel giorno e spero.
(Anna Banti)

La piaga del genere umano è la paura e il rifiuto della diversità: il monoteismo, la monarchia, la monogamia e, nella nostra epoca, la monomedicina. La convinzione che ci sia un solo modo giusto per vivere, un solo modo giusto per regolare le questioni religiose, politiche, sessuali, mediche è la causa principale della più grande minaccia per l’uomo
(Thomas Szasz)

Quando la conoscenza si trova in un solo uomo, s’impone la monarchia, se si trova in un gruppo di uomini, deve far posto all’aristocrazia. Ma quando tutti hanno accesso ai lumi del sapere, è venuto il tempo della democrazia.
(Victor Hugo)

La Chiesa è l’ultima monarchia assoluta oggi esistente.
Ma quel che più mi preoccupa è che esercita un gravissimo potere moralistico sulle anime..
La Chiesa continua ad assumere l’atteggiamento di giudice addirittura in nome di Dio.
(Don Andrea Gallo)

C’è qualcosa dietro al trono più grande del Re stesso.
(William Pitt)

Assoluta. Dicesi della monarchia, in cui il sovrano può fare tutto quello che gli aggrada, almeno finché ciò gli viene consentito dagli attentatori
(Ambrose Bierce)

Con un referendum le api hanno abolito la monarchia. Che fine farà l’ape regina?
(Anonimo)

Le monarchie fanno sempre tenerezza.
– Se posso, maestro, perché le monarchie fanno tenerezza?
– Perché è vulnerabile. Basta eliminare una sola persona e all’improvviso ecco che il mondo cambia… Come nei matrimoni.
(Dal film Youth – La giovinezza)

Il saggio appartiene allo stesso repertorio obsoleto come la casalinga virtuosa e il monarca illuminato.
(Mason Coeley)

La Repubblica può essere soffocante da morire per una nostalgica della monarchia.
“Mi manca il re, spiro”.
(egyzia, Twitter)

Nel folto della giungla possono essere celate splendide orchidee, sotto un tetto di paglia un futuro monarca.
(Proverbio cinese)