Frasi, citazioni e aforismi sugli arricchiti

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sugli arricchiti. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sui ricchi e la ricchezza, Frasi, citazioni e aforismi sul cafone e Frasi, citazioni e aforismi sull’arrivista.

**

Frasi, citazioni e aforismi sugli arricchiti

Ci sono persone che hanno denaro e persone che sono ricche.
(Coco Chanel)

Poche cose sono certe quanto l’arroganza degli arricchiti.
(Soldina_, Twitter)

Voglio essere ricca un giorno. Alcune persone diventano così ricche che perdono tutto il rispetto per l’umanità. E’ così ricca che voglio diventare.
(Rita Rudner)

I ricchi fanno cose normali, sono gli arricchiti che fanno cose da ricchi.
(Fabrizio Caramagna)

Che brutta cosa i cafoni arricchiti.
Se c’è una cosa che i soldi non possono comprare è l’educazione.
(Anonimo)

Come le case di certi arricchiti piene di quadri costosi per darsi un tono anche se di quei quadri hanno capito solo il prezzo.
(pellescura, Twitter)

L’attico dell’arricchito.
Si calcola in metri quadrati e in angoli ottusi.
(Fabrizio Caramagna)

Ricchi eleganti su un’utilitaria, arricchiti volgari su un macchinone.
(silvanobattisti, Twitter)

La differenza fra il ricco e l’arricchito non la fa la macchina ma il passeggero.
(diodeglizilla, Twitter)

“Ricco no” – disse – “sono un povero con soldi, che non è la stessa cosa”.
(Gabriel Garcia Marquez)

È l’atteggiamento a rendere poveri per sempre gli arricchiti.
(silvanobattisti, Twitter)

I poveri conoscono il sacrificio, i ricchi la generosità, gli intelligenti l’umiltà, ma poi arrivano gli arricchiti a rovinare tutto.
(silvanobattisti, Twitter)

Un posto esclusivo non è un posto costoso, ma uno dove i cafoni arricchiti non saprebbero arrivare.
(ChiaraBottini, Twitter)

L’oro dell’arricchito non è separabile dal tintinnio della sua insolenza.
(Fabrizio Caramagna)

Uno dei modi più onesti per arricchirsi resta il matrimonio.
(Aurélie Scholl)

Magari si erano arricchiti grazie alla stupidità del pubblico. In genere non avevano talento, non avevano occhi, non avevano anima, erano pezzi di merda ambulanti, ma per il pubblico erano degli dèi, belli e riveriti. Il cattivo gusto crea molti più milionari di quello buono.
(Charles Bukowski)

Da un mantello scarlatto lasciava infatti sbucare la testa rapata, e intorno al collo, rinfagottato dall’abito, si era messo un tovagliolo con liste di porpora e frange spenzolanti qua e là.
Aveva poi nel dito mignolo della mano sinistra un grosso anello placcato d’oro, e nell’ultima, falange del dito seguente un anello più piccolo, d’oro massiccio, avrei detto, ma certo con sopra saldate come delle stelle in ferro E, per non far mostra di quei preziosi soltanto, mise a nudo il braccio destro, che era adorno di un’armilla d’oro e di un cerchio d’avorio con una lamina luccicante all’intorno
(Petronio Arbitrio, descrivendo Trimalcione)

E lui, Trimalcione, ha terreni che ci spaziano i nibbi e soldi che ci crescono i soldi. Vi è più argenteria nel casotto del suo portinaio che un altro non ne ha con tutto un patrimonio
(Petronio Arbitrio, descrivendo Trimalcione)

Tutto il mondo sembrava essersi dato convegno a Brighton. Gli abiti erano meravigliosi e i gioielli – a volte portati più per esibizionismo che con buon gusto – erano stupendi. «È uno spettacolo!» mormorò Poirot. «Qui gli arricchiti sono di casa».
(Agatha Christie)

Addossati al muro sporgevano alcuni mausolei di cafoni arricchiti in America; non si erano arricchiti abbastanza per comprarsi una casa e una terra e per vivere meglio, ma abbastanza per una tomba 13 che dopo morte li eguagliasse ai galantuomini.
(Ignazio Silone)

Sarebbe ardito affermare che don Calogero approfittasse subito di quanto aveva appreso; egli seppe da allora in poi radersi un po’ meglio e spaventarsi meno della quantità di sapone adoperato nel bucato, e null’altro; ma fu da quel momento che si iniziò, per lui ed i suoi, quel costante raffinarsi di una classe che nel corso di tre generazioni trasforma efficienti cafoni in gentiluomini indifesi.
(Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo)

L’Italia è quel paese in cui un tamarro arricchito urla il suo sdegno ad un laureato perché il suo Big Mac non è ancora pronto.
(Anonimo)

L’indistinta massa di parvenu, cafoni arricchiti e svariate declinazioni di “vorrei-ma-non-posso”
(Luca Pautasso)

L’arricchito, categoria macchinone che romba e sciabolate di champagne.
(Anonimo)

Evita i pezzenti arricchiti.
(Proverbio pugliese)

Per arricchire basta voltar le spalle a Cristo.
(Proverbio)

Per arricchire bisogna avere mani lunghe e coscienza corta.
(Proverbio)

Se vedi un uomo arricchirsi, non temere:
quando muore con sé non porta nulla.
(Salmo 48, Antico Testamento)

Tu dici: Sono ricco, mi sono arricchito, non ho bisogno di nulla. Ma non sai di essere un infelice, un miserabile, un povero, cieco e nudo.
(Apocalisse, Nuovo Testamento)

L’arrivista è uno al quale non perdoniamo di essere arrivato dove non siamo arrivati noi.
(Pitigrilli)

Guardati dal cane affamato e dal povero arricchito.
(Proverbio)

I ricchi sono una cosa
Gli arricchiti sono un’altra
I Signori un’altra ancora.
(la_polemica01, Twitter)

Signori si nasce e io, modestamente, lo nacqui!
(Totò)

Occorre rendersi conto che tutti quelli che si sono arricchiti si sono impegnati in via preliminare a sognare, sperare, desiderare, volere e progettare prima di intascare i soldi.
(Napoleon Hill)

Nel mercato azionario si hanno due scelte: arricchirsi lentamente o impoverirsi rapidamente.
(Benjamin Graham)

Impoverirsi trattenendo e donando arricchirsi. Il mistero dell’Amore.
(Don Dino Pirri)

Annunci