100 frasi fatte, le frasi banali e ovvie più utilizzate

Annunci

Tutti noi, chi più chi meno, utilizziamo abitualmente frasi fatte e banali, espressioni trite e ritrite, luoghi comuni e e modi di dire stereotipati.

Le frasi fatte le capiscono tutti, ma dopo un po’ stufano, appiattendo il discorso e dando la fastidiosa sensazione di non star dicendo (e ascoltando) niente. Come se fosse una “minestra riscaldata” (e ci scusiamo se anche noi usiamo una frase fatta!)

Presento una raccolta di 100 frasi fatte e banali. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla banalità e l’ovvio, Frasi, citazioni e aforismi sui luoghi comuni e Frasi, citazioni e aforismi sul generalizzare.

**

100 frasi fatte e banali

Non ci esistono più le mezze stagioni.

Quando c’è la salute, c’è tutto.

Nella vita non si può mai sapere.

Non è per i soldi, ma per una questione di principio.

Se non ti ama non ti merita.

L’eccezione che conferma la regola

Non c’è due senza tre.

La matematica non è un’opinione.

Più uno dorme e più ha sonno.

Mi dispiace ma ti vedo più come un amico.

Come si mangia a casa propria non si mangia da nessuna parte.

Questa casa non è un albergo.

Ti accorgerai quando avrai dei figli.

Se non ti sta bene quella è la porta.

La mia vuole essere semplicemente una critica costruttiva.

I politici pensano solo alla poltrona.

Oggi ci sei, domani chissà.

Il tempo vola.

E’ una domanda da un milione di dollari.

Non si finisce mai di imparare.

I giovani di oggi non hanno più rispetto per niente.

Ai tempi nostri ci si divertiva con poco.

I soldi non sono tutto nella vita.

I doppiatori italiani sono i migliori ma i film in lingua originale sono tutta un’altra cosa.

Il nuoto è lo sport più completo.

Ma lo Stato Italiano, dov’è? Cosa fa?

Pertini è stato il miglior presidente.

Il maschio moderno è in crisi, però non lo vuole ammettere.

Cascasse il mondo, da lunedì mi metto a dieta.

Non cantare vittoria troppo presto.

Si stava meglio quando si stava peggio.

I cibi di una volta avevano tutto un altro sapore.

Sono sempre i migliori che se ne vanno.

Patti chiari e amicizia lunga.

Quest’anno è proprio volato.

Non c’è più rispetto per gli anziani.

Di questo passo chissà dove andremo a finire.

Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani

Le donne maturano prima degli uomini.

A tutto c’è rimedio, tranne che alla morte.

Le nevicate di adesso non sono come quelle di una volta.

Non si finisce mai di imparare.

Oggi come oggi, non ti regala niente nessuno.

Se vai col treno, poi non hai il problema della macchina.

La macchina nera d’estate diventa un forno.

Non esistono solo il bianco e il nero, ma ci sono tante sfumature di grigio.

Qui una volta era tutta campagna.

Al cuor non si comanda.

L’importante è essere belli dentro

È la vita.

Anche l’occhio vuole la sua parte.

Sean Connery è più bello adesso che da giovane.

Gli immigrati ci rubano il lavoro.

Ti arrampichi sugli specchi.

Se ne vedono e se ne sentono di tutti i colori.

Con la salute non si scherza.

Un figlio ti cambia la vita.

Le femminucce sono più giudiziose.

Gli occhi sono lo specchio dell’anima.

Non è bello ciò che è bello è bello ciò che piace.

Con questo tempo non si sa più come vestirsi.

Non è il caldo, è l’umidità.

Siamo tutti sulla stessa barca.

Se ti dai da fare il lavoro si trova.

I film più belli li danno sempre e solo la notte.

Il mattone è sempre un buon investimento.

Come si mangia in Italia, non si mangia da nessuna parte.

Ai miei tempi ci si divertiva con un niente.

Io la televisione non la guardo mai.

Le canzoni di oggi si somigliano tutte.

Il film è bello, ma il libro è tutta un’altra cosa.

Prima o poi l’amore arriva.

Ormai il calcio non è più uno sport, è business.

E’ stata una partita decisa dagli episodi.

Si vince e si perde in undici.

Questo non è farina del tuo sacco.

Gli esami non finiscono mai.

Sembrava così una brava persona.

I giovani d’oggi vogliono tutto e subito.

Con i capelli corti hai un’aria più sbarazzina.

In Italia son tutti furbi.

L’Italia è la nazione più bella del mondo.

Prova a buttare una carta per terra in Svizzera.

Con questo tempo uno non sa più come vestirsi.

In Tv hanno detto che quest’anno ci sarà un’estate caldissima!

Come si allungano le giornate! Ieri a quest’ora era già buio.

Dove si fermano i camionisti si mangia veramente bene.

L’amore non ha età.

L’importante è essere giovani dentro.

Italia spaccata in due dal maltempo.

Gli opposti si attraggono.

Una parola è poca e due sono troppe.

L’erba del vicino è sempre più verde.

La speranza è sempre l’ultima a morire.

Mettiti nei miei panni.

Non nasconderti dietro un dito.

Piove sempre sul bagnato.

È sempre la povera gente che ci rimette.

Sono meglio i cani delle persone.

Il gatto si affeziona alla casa e non al padrone.

Il cane lo vorrei, ma ci vuole il giardino.

La pazienza ha un limite.

L’importante è bere tanta acqua.

C’è la crisi, ma i ristoranti sono sempre pieni.

Ormai in tv c’è solo sesso e violenza.

Non li ascolto più. Negli ultimi anni sono diventati troppo commerciali.

Li ascoltavo quando ancora non li conosceva nessuno.

Da quando c’è l’euro costa tutto il doppio.

E’ un vino facile ma al tempo stesso impegnativo.

Non so voi ma io la vedo nera.

Il paese ha bisogno di riforme.

Hai voluto la bicicletta? E adesso pedala!

Ai tempi nostri guai a rispondere a un insegnante.

Si vede che non era destino.

Stendiamo un velo pietoso.

Non prendertela a male. Non ne vale la pena.

Abbiamo fatto trenta, facciamo trentuno.

Di mamma ce n’è una sola.

Tutto il mondo è paese.

Se lo dicono tutti, un motivo ci sarà.

Bisogna cogliere l’attimo.

Il treno passa una volta sola nella vita.

Quando ci vuole, ci vuole!

Almeno è morto facendo quel che amava di più.

Era una così brava persona.

Annunci