Le frasi più belle di Al Pacino, tratte dai film e interviste

Al Pacino - Aforisticamente
Al Pacino - Aforisticamente
Annunci

Al Pacino (New York, 25 aprile 1940) è considerato uno dei più grandi attori della storia del cinema.

Nel corso della sua carriera costellata di numerosi successi e riconoscimenti, Al Pacino ha interpretato vari personaggi, tra cui Michael Corleone nella trilogia de “Il Padrino”, Tony Montana in “Scarface” e il tenente colonnello Frank Slade in “Scent of a Woman – Profumo di donna”.

In occasione del suo ottantesimo compleanno, presento una raccolta delle frasi più belle di Al Pacino, tratte dai film e dalle interviste. Tra i temi correlati si veda Le frasi più belle di Marilyn Monroe, Le più belle frasi e citazioni di Audrey Hepburn e Le 100 migliori frasi e citazioni di film

**

Le frasi più belle di Al Pacino, tratte dai film e interviste

Due cose hanno importanza nella vita, le palle e la mia parola, e le ho sempre onorate entrambe.
(Scarface)

Dico quello che penso e faccio quello che dico.
(Heat – la sfida)

In questo paese, devi prima fare soldi. Poi quando hai i soldi, hai il potere. Poi quando hai il potere, hai le donne.
(Scarface)

Io sono Tony Montana. Volete fare la guerra a me? Allora state facendo la guerra con il migliore.
(Scarface)

Quando il mio corpo sarà cenere il mio nome sarà leggenda…
(Scarface)

Ma io credo che si reciti solo nella vita,
mentre nell’arte si persegue solo la verità.

Mi sento più vivo in un teatro che in qualunque altro posto, ma quello che faccio in teatro l’ho preso dalla strada.

Tony – Tu accontentati, io mi prendo tutto quello che posso.
Manny – E cos’è che puoi prenderti?
Tony – Il mondo, chico… E tutto quello che c’è dentro.
(Scarface)

A volte devi fingerti fesso ma solo per capire dove può arrivare la gente che pensa di essere furba.

Nel dubbio, scopatela!
(Scent of woman)

Non venirmi a dire che sei innocente perché è un insulto alla mia intelligenza e la cosa mi disturba molto…
(Il padrino)

Amicizia e denaro, sono come acqua e olio.
(Il padrino – parte III)

La tua famiglia porta ancora il nome dei Corleone. E tu devi sempre portare rispetto per le cose della famiglia.
(Il padrino – parte II)

La politica e i criminali sono la stessa cosa.
(Il padrino – parte III)

Gli amici tienteli stretti.
I nemici, anche più stretti.
(Il padrino – parte II)

Non devi odiare il tuo nemico. Ti offusca il cervello.
(Il padrino – parte III)

I favori finiranno per rovinarti se ne fai troppi.
(Carlito’s Way)

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro.
(Carlito’s Way)

La strada ti tiene d’occhio, ti tiene d’occhio continuamente.
(Carlito’s Way)

Vanità… decisamente il mio peccato preferito.
(L’avvocato del diavolo)

Dico sempre la verità. Anche quando mento.
(Scarface)

Siete solo una manica di coglioni! Sapete perché? Peché non avete il fegato per stare dove vorreste stare. Voi avete bisogno di gente come me, vi serve la gente come me, così potete puntare il vostro dito del cazzo e dire: “Quello è un uomo cattivo”. Beh? E dopo come vi sentite, buoni? Voi non siete buoni.
(Scarface)

Allora, la storia è questa… io vengo dalle fogne, questo lo so… non ho istruzione, ma va bene così… ho vissuto per le strade, sono venuto a contatto con la gente giusta e con la donna adatta, non mi ferma più niente… potrei arrivare sulla cima.
(Scarface)

Li conosci i comunisti? Eh? Lo sai che ti fanno? Ti dicono sempre quello che devi pensare, che devi sentire, che devi fare. Vorresti essere una pecora? Tutti schiaffati nel branco, beeh beeh.
(Scarface)

Te lo dico io cos’è. Stiamo sprecando nel modo di pensare, nel modo di vivere, lo sai? Perché non abbiamo più fame.
(Scarface)

È tutto qui? Si riduce tutto a questo, Manny? Mangiare, bere, scopare, fumare, sniffare. E dopo? Dimmelo. E dopo? Arrivi a 50 anni e ti ritrovi una pancia come un barile. Ti vengono due zizze come una balia, ma con i peli di sopra. Ti ritrovi un fegato mezzo disintegrato a forza di mangiare questa roba di merda e diventi come queste mummie del cazzo che stanno qua dentro. E si riduce a tutto questo? È per questo che ho lavorato? Dimmelo.
(Scarface)

Ogni domenica puoi vincere o perdere. La questione è: sei capace di fare entrambe le cose da uomo?
(Ogni maledetta domenica)

In questa squadra si combatte per un centimetro, in questa squadra massacriamo di fatica noi stessi per un centimetro, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un centimetro, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri il totale farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta, tra vivere e morire!
(Ogni maledetta domenica)

In “Cosa Nostra” se uno ti convoca, sei vivo quando entri e sei morto quando esci… ed è il tuo migliore amico a liquidarti.
(Donnie Brasco)

Ma che fai? I bravi ragazzi non tengono mai i soldi nel portafogli; i bravi ragazzi li tengono a rotoli. Così… Coi centoni all’esterno.
(Donnie Brasco)

Vedi ragazzo… ci sono due cose per cui vale la pena di vivere, al primo posto c’è la figa, ma al secondo posto, seppur con grande distacco, c’è la Ferrari.
(Scent of woman)

Io mi sono trovato spesso ad un bivio nella mia vita; io ho sempre saputo qual era la direzione giusta, senza incertezze sapevo qual era, ma non l’ho mai presa, mai. E sapete perché? Era troppo duro imboccarla.
(Scent of woman)

Se smetti di essere curioso, sei bello che morto.
(Scent of woman)

Non c’è niente di peggio che assistere alla stupida amputazione di un’anima perché per quello non c’è protesi.
(Scent of woman)

Hai mai affondato il naso in una montagna di capelli sognando di addormentartici sopra?
(Scent of woman)

Non c’è possibilità di errore nel tango, Dana, non è come la vita, è più semplice! Per questo il tango è così bello: commetti uno sbaglio, ma non è mai irreparabile, seguiti a ballare. Perché non ti butti? Vuoi provare?
(Scent of woman)

Le gambe: non importa che siano colonne greche o gambe di pianoforte, l’importante è quello che c’è in mezzo: il passaporto per il Paradiso.
(Scent of woman)

È il paradiso… Questo è il paradiso, te lo dico io. Questa città è come una bella donna che aspetta solo qualcuno che se la faccia
(Scarface)

Io un comunista lo ammazzo anche gratis, ma per la carta verde di residenza sarei disposto anche a sotterrarlo.
(Scarface)

Sei una bella ragazza, hai un bellissimo corpo, bellissime gambe, bellissima faccia, tutta questa gente qui è innamorata di te e invece dagli occhi c’hai l’aria di una che da un sacco di tempo non se la scopa nessuno.
(Scarface)

Sai io che voglio? Ci stavo pensando l’altro giorno, una fabbrica di Blue Jeans, con il mio nome stampato bene in vista sul culo delle ragazzine.
(Scarface)

Io mi intendo di macchine. Ho cominciato a rubarle a 14 anni.
(Carlito’s Way)

Un attore con troppi soldi cercherà un modo per liberarsene.

Non ho bisogno di guardie del corpo. Vengo dal Bronx.

La mia debolezza… Qual è la mia debolezza? Dovrei pensarci. Probabilmente avrei lo stesso problema nel rispondere se mi chiedeste qual è la mia forza. E forse sono la stessa cosa.

Quando reciti da un po’ di tempo, diventa piuttosto facile accendersi e spegnersi! Quando sei all’inizio, senti il bisogno di rimanere nel personaggio il più a lungo possibile. Come attore devi pagare un certo prezzo per tornare al mondo reale, tanto che diventa quasi più facile rimanere nella parte per tutto il tempo.

Quando finalmente arrivò il successo ne fui confuso. Non sapevo più chi ero e perciò tentai con la psicanalisi, ma solo per qualche seduta. Il lavoro è sempre stato la mia terapia.

Annunci