Frasi, citazioni e aforismi sul drago

Annunci

Presento la più ampia raccolta in lingua italiana di frasi, citazioni e aforismi sul drago. Tra i temi correlati si veda 400 frasi per i tatuaggi,Frasi, citazioni e aforismi sulla fiaba e la favola, Frasi, citazioni e aforismi sulla Fenice, Frasi, citazioni e aforismi sulla principessa e Frasi, citazioni e aforismi sul mito.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul drago

Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti – Fairy tales do not tell children the dragons exist. Children already know that dragons exist. Fairy tales tell children the dragons can be killed.
(GK Chesterton)

Credo in ogni cosa fino a quando non si dimostra il contrario. Quindi credo nelle fate, nei miti, nei draghi. Tutto esiste, anche se è nella nostra mente. Chi ci dice che i sogni e gli incubi non sono reali come il qui e ora?
(John Lennon)

Quando si guarda la finestra non si mai che cosa potrebbe esserci là fuori nella notte. Forse lo sfolgorio delle stelle, forse un drago, forse un urlo d’amore, forse la grazia di un angelo, forse un assassino che scappa nel buio. E’ tutto là fuori, per chi vuole guardare.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni anima è terra di draghi, ogni fiore trema alla loro ombra.
(Cleonice Parisi)

Il Drago è ovunque. Il Drago è in ogni cosa. Le sue squame brillano nella corteccia degli alberi. Il suo ruggire si sente nel vento. E la sua forcuta lingua colpisce come il fulmine.
(Dal film Excalibur)

Le mie scaglie sono come scudi dieci volte più possenti, i miei denti sono spade, i miei artigli lance, lo schiocco della mia coda saetta, le mie ali uragano e il mio alito morte!
(J.R.R. Tolkien)

La morte esce dalla bocca del drago.
(George RR Martin)

Mai burlarsi di un drago vivo!
(J.R.R. Tolkien)

Non metterti mai tra il drago e la sua rabbia.
(William Shakespeare)

Un paese dove nella tasca di ogni bambino abita una coccinella e si danno lezioni di canto ai draghi.
(Fabrizio Caramagna)

Per contare le teste del drago non basta solo l’abilità matematica – serve anche il coraggio.
(Vytautas Karalius)

Quando si tratta di combattere per i tuoi sogni, sii un drago. Respira il fuoco.
(Richelle E. Goodrich)

Il drago è l’armonia degli opposti.
I draghi vivono dentro e fuori le fiabe, sono in bilico tra il bianco della pagina e il nero del mistero, a volte ti spaventano con le loro fiamme, a volte invece vengono a salvarti quando nel tuo castello tutto è perduto.
(Fabrizio Caramagna)

Ogni principessa vorrebbe un drago come amico
che sappia riconoscere tra veri e finti principi azzurri.
Mettendo in fuga quelli che non lo sono.
(Fabrizio Caramagna)

Come potremmo dimenticare quegli antichi miti che stanno all’origine di tutti i popoli, i miti dei draghi che nell’attimo estremo si tramutano in principesse? Forse tutti i draghi della nostra vita sono principesse, che attendono solo di vederci una volta belli e coraggiosi. Forse tutto l’orrore non è in fondo altro che l’inerme che ci chiede aiuto.
(Rainer Maria Rilke)

Stupirò i draghi
dalle puntute creste
guardandoli con occhi
di innata dolcezza.
(Lucia Lorenzon)

Non ridere mai dei draghi finché sono vivi – Never laugh at live Dragons.
(J.R.R. Tolkien, citando un proverbio)

Ti sei mai accorto che il drago è un puzzle di animali? Son ben nove quelli che lo compongono. Il più riconoscibile è il serpente di cui ha il corpo. Le zampe sono della tigre, gli artigli dell’aquila, la testa del cammello, le orecchie dell’ariete, i lunghi baffi e il collo dello zuffolo marino, gli occhi del coniglio, le corna del cervo. Il tutto condito da una conchiglia per torace e scaglie di carpa.
(Alle Tattoo sul tatuaggio del drago)

Il drago è uno di quei soggetti che amo molto disegnare su pelle free hand, cioè a mano libera, perché si possono arrotolare perfettamente attorno a braccia, gambe, oppure rappresentare per esteso su una grande area come la schiena, il petto o un fianco. Anche in questo caso, come in quello della carpa Koi, prediligo mantenere la testa rivolta verso l’alto.
(Alle Tattoo sul tatuaggio del drago)

Come sfondo ti consiglio di rimanere sullo stile irezumi (cioè giappo) utilizzando fiamme, nuvole o acqua, il tutto unito a fiori di ciliegio, foglie d’acero o qualche altro dettaglio.
(Alle Tattoo sul tatuaggio del drago)

Un drago non è una fantasia oziosa. Quali che possano essere le sue origini, nella realtà o nell’invenzione, nella leggenda il drago è una potente creazione dell’immaginazione umana, ricca di significato più che il suo tumulo sia ricco d’oro.
(J.R.R. Tolkien)

Il popolo cinese crede nei draghi più che in altre divinità, perché li scorge assai spesso nelle mutevoli nuvole. Parallelamente Shakespeare aveva osservato che ci sono nuvole a forma di drago (“Sometimes we see a cloud that’s dragonish”)
(Jorge Luis Borges)

Per secoli il drago fu emblema imperiale. Il trono dell’imperatore si chiamò il trono del Drago; il suo volto, il Volto del Drago. Per annunciare che l’imperatore era morto, si diceva che era asceso al firmamento sopra un drago.
(Jorge Luis Borges)

Il drago ha la capacità di assumere molte forme, che però sono imperscrutabili. In genere si immagina con testa di cavallo, coda di serpente, grandi ali laterali e quattro granfie, ciascuna provvista di quattro artigli. Si parla anche delle sue nove rassomiglianze: ha corna come di cervo, testa come di cammello, occhi come di demone, collo come di serpente, ventre come di mollusco, squame come di pesce, grinfie come d’aquila, piante come di tigre e orecchi come di bue.
(Jorge Luis Borges)

Di solito il drago si rappresenta con una perla al collo, l’emblema del sole. In quella perla c’è il suo potere. Se gliela tolgono diventa inoffensivo.
(Jorge Luis Borges)

La storia attribuisce al drago la paternità dei primi imperatori. Le sue ossa, i denti e la saliva possiedono virtù medicali. Può, a suo piacimento, essere visibile o invisibile agli uomini. In primavera si innalza nei cieli, in autunno si immerge nella profondità delle acque.
(Jorge Luis Borges)

Gli uccelli volano, i pesci nuotano e gli animali corrono. Chi corre può essere fermato da una trappola, chi nuota da una rete e chi vola da una freccia. Ma ecco il drago. Non so come cavalchi il vento né come giunga in cielo. Oggi ho visto Lao-Tzu e posso dire di aver visto il drago.
(Confucio, citato da Jorge Luis Borges)

Non vi sembra un po’ curioso che quello che Hagrid desidera di più sia un drago e che si presenti uno sconosciuto che per caso ne ha uno? Quante persone vanno in giro con un uovo di drago in tasca?
(Dal film Harry Potter e la pietra filosofale)

Ogni drago genera un San Giorgio che lo uccide.
(Khalil Gibran)

E cos’è una favola, senza un drago da uccidere?
(Anonimo)

È di sicuro più semplice che ci sia un eroe disposto a calarsi in un pozzo dentro cui tutti sanno che vive un drago, piuttosto che trovare un uomo che mostri il coraggio di scendere in un pozzo le cui profondità celano un mistero.
(Sabahattin Ali)

Nutrite l’anima perché la fame la trasforma in una belva che divora cose che non tollera e da cui resta avvelenata.
Amici miei, saggio è nutrire l’anima, per non allevarvi draghi e diavoli in seno.
(Carl Gustav Jung)

È inevitabile la solitudine.
Per non essere feriti.
Per non permettere al quel drago, che da sempre ti insegue, di farti sentire il suo fiato sul collo.
(Fabrizio Caramagna)

Non credo alle favole.
Ma ti proteggerò da ogni drago.
(vinkweb, Twitter)

Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme con i suoi angeli, 8 ma non prevalsero e non ci fu più posto per essi in cielo. Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli
(Apocalisse di San Giovanni)

Nell’Apocalisse di San Giovanni si parla due volte del drago, il vecchio serpente che è “il Diavolo ed è Satana”. Analogamente Sant’Agostino scrive che il Diavolo è “leone e drago. Leone per l’impeto e drago per l’insidia”. Jung osserva che nel drago ci sono il serpente e l’uccello, elementi della terra e dell’aria.
(Jorge Luis Borges)

Dicono che i draghi non muoiono mai. Non importa quante volte li uccidi.
(Suzanne G. Rogers)

Un drago è il caos nel cuore delle cose, una legge a se stante. Abbraccia il bene, il male e l’indifferenza. Per la sua stessa natura li rende indivisibili e assoluti.
(Josh Gardner)

Sai cosa? Puoi fare quel che ti pare ma se ci metti un qualsiasi drago ti chiameranno scrittore fantasy.
(Terry Pratchett)

Raccontami un finale amorale: Una principessa che rifiuta il cavaliere e addomestica il drago accarezzandogli la bocca da dietro
(AlbertHofman72, Twitter)

 Cosa desideri per Natale?
– Un drago.
 Qualcosa di più realistico?
– Un lavoro.
 Di che colore lo preferisci il drago?
(Vladinho77, Twitter)

Vorrei tatuarmi un drago sull’avambraccio destro, in modo che sembri che sputi fuoco mentre spingo il carrello pieno di pannolini.
(Lux_n, Twitter)

Tutte le volte che sorridevo a una principessa, quella cercava rifugio presso il drago.
(Stefano Benni)

E se un bambino ti dice che quella nuvola è un drago tu non solo gli dici che è vero ma raccogli un rametto da terra e partite all’attacco
(Aerdna77, Twitter)

Un bambino fa un drago con la carta d’argento delle caramelle.
C’è più luce in quegli occhi di drago
che in mille pagine di mille libri.
(Fabrizio Caramagna)

La magia del mestiere mi apre un mondo in cui, tra meno di due ore, affronterò i draghi neri e i crinali incoronati da una chioma di fulmini azzurri; un mondo in cui, a notte, liberato, io leggo negli astri il mio cammino.
(Antoine de Saint-Exupéry)

Il capitolo che attacchi e non sai ancora quale storia racconterà è come l’angolo che svolterai uscendo dal convento e non sai se ti metterà a faccia con un drago, uno stuolo barbaresco, un’isola incantata, un nuovo amore.
(Italo Calvino)

Da queste parti le spade hanno perso il filo, le asce vengono usate per gli alberi, e gli scudi come culle o coperchi; i draghi, poi, sono comodamente lontani.
(J.R.R. Tolkien)

Visti dall’alto i draghi del potere ti accorgi che son draghi di cartone.
(Edoardo Bennato)

Non so come abbiate mai potuto pensare al principe azzurro, quando c’erano i draghi.
(olli_gu, Twitter)

– Credi che esista l’anima gemella?
– Assolutamente si, ma ultimamente mi sto dedicando alla caccia ai draghi.
(Vladinho77, Twitter)

La gelosia è il drago in paradiso, l’inferno del cielo, e la più amara delle emozioni, perché associata con la più dolce.
(AR Orage)

Drago. L’attrazione principale nel serraglio delle fantasie antiche. Sembra però che ne sia ormai fuggito.
(Ambrose Bierce)

L’eroe della storia è colui che nella città punta la lancia nella gola del drago, e nella solitudine tiene con sé il leone nel pieno delle sue forze, accettandolo come custode e genio domestico, ma senza nascondersi la sua natura di belva.
(Italo Calvino)

Chiunque si identifichi con la psiche collettiva o, in termini mitologici, si lasci divorare dal mostro, e si annichilisca in esso, arriva al tesoro vigilato dal drago, ma vi arriva contro la sua volontà e con tutto danno per se stesso.
(Carl Gustav Jung)

Norvegia. Il paese delle fiabe e delle leggende. Si dice che in queste terre, per tenere buoni i draghi, gli venissero offerte delle giovani vergini. Ma nessuno crede più che certe creature esistano. Nemmeno i draghi.
(Leo Ortolani)

Forse l’umanità è alla soglia di un periodo aureo; ma per poterla oltrepassare sarà prima necessario trucidare il drago di guardia alla porta: questo drago è la religione.
(Bertrand Russell)

L’avaro è il drago che custodisce i tesori per gli altri
(Proverbio)

Anni or sono, quando l’uomo era giovane e il drago già vecchio, il più saggio della nostra razza ebbe pietà dell’uomo. Egli radunò tutti i draghi facendo giurare loro di vegliare sull’uomo, sempre. E al momento della sua morte, la notte divenne viva con quelle stelle. Fu così che nacque il Paradiso dei Draghi. Ma quando moriamo, non tutti i draghi sono ammessi in questo luogo lucente. No, dobbiamo guadagnarlo. E se non lo facciamo il nostro spirito sparisce come se non fossimo mai esistiti.
(Dal film Dragonheart – Cuore di drago)

Annunci